logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Chiesa : IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
Inviato da Pio il 24/1/2009 14:05:49 (1327 letture)

Marcel Lefebvre non è più un cattivone...

... dunque i suoi seguaci verranno riaccolti nella "grande famiglia" perchè, come dice padre Lombardi, "sono in piena comunione con la Santa Sede"... Deve essere stato lo Spirito Santo a guidarli in questa scelta visto che nemmeno il recentissimo negazionismo da parte di uno di loro della shoah ha fermato la volontà di Ratzinger.
E così il più grande contestatore dela Cupola del secolo scorso potrà "riposare in pace". Alla faccia di santosubito e di chi credeva che era impossibile che sul "Concilio Vaticano II" si potesse mettere una pietra su. Ratz è andato oltre, ci ha messo un masso...

Pio.


E' ufficiale: Benedetto XVI ha revocato la scomunica ai quattro vescovi ultratradizionalisti ordinati illegittimamente da Marcel Lefebvre il 30 giugno 1988.


L'atto del "perdono pontificio" è stato reso noto oggi. Le dichiarazioni revisioniste e negazioniste sull'Olocausto ebraico - "le camere a gas non sono mai esistite" - fatte da uno di loro, il britannico Richard Williamson, non hanno provocato ripensamenti nella decisione già presa da papa Ratzinger.

"I lefebvriani sono in piena comunione con la Santa Sede", ha dichiarato il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi. Aggiungendo, però, in riferimento a Williamson, che la revoca della scomunica non significa "sposare le sue idee e le sue dichiarazioni, che vanno giudicate in sè".

"Con questo atto - è scritto nel decreto papale - si desidera consolidare le reciproche relazioni di fiducia e intensificare e dare stabilità ai rapporti della Fraternità San Pio X con questa Sede Apostolica". Nelle intenzioni del Pontefice, "questo dono di pace, al termine delle celebrazioni natalizie, vuol essere anche un segno per promuovere l'unità nella carità della Chiesa universale e arrivare a togliere lo scandalo della divisione". Il decreto "auspica che questo passo sia seguito dalla sollecita realizzazione della piena comunione con la Chiesa di tutta la Fraternità San Pio X, testimoniando così vera fedeltà e vero riconoscimento del Magistero e dell'autorità del Papa".

E dunque, il Papa con la decisione comunicata oggi ha compiuto un altro, decisivo passo verso i lefebvriani dopo la liberalizzazione del messale pre-concliare (la cosiddetta messa in latino). In rotta con il Concilio Vaticano II - per le aperture su tematiche come la libertà religiosa, la liturgia e, più in generale, i rapporti con la società moderna - la fraternità sacerdotale dell'arcivescovo francese divenne, da allora, una comunità scismatica. Creando una frattura all'interno della cattolicità che, salito al soglio pontificio, Benedetto XVI si è impegnato pervicacemente a sanare. Sollevando però, anche perplessità e critiche, soprattutto da parte del mondo ebraico.

repubblica online 24-01-2009

Printer Friendly Page Send this Story to a Friend
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
DavideX
Inviato: 24/1/2009 16:16  Aggiornato: 25/1/2009 0:49
professore
Iscritto: 7/9/2007
Da:
Inviati: 1052
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
Un cardinale nazista riabilitato (senza pentimento, ripreso così com'è). Quando ho sentito la notizia sono sobbalzato. E siccome ero andato a pranzo dai miei, mio padre mi fa: "di che ti stupisci?"... Mi stupisco del fatto che ormai non hanno nemmeno più il pudore e la vergogna di nascondersi (nelle fogne). Ecco di che mi stupisco.

Davide

Hanno ragione i tuoi.
Occorre interiorizzare che nazifascismo e chiesa sono tutt'uno. Anzi, direi che è la Chiesa la madre del nazifascismo.
E, non mi rivolgo certo a te, ma credo che ormai questa cosa dovrebbe essere data epr scontata ed iniziare ad abbattere quel castello di menzogne che è Santa Romana Chiesa giuidata dal "divus pontifex maximus" (sommo pontefice rappresentante di dio in Terra). Ricordo che questo titolo è un imbroglio come dimostrò Lorenzo Valla nel Cinquecento. Discende dalla falsa donazione di Costantino che assegnava al capo della Chiesa anche il titolo dell'Imperatore di Roma che era divus e pontifex maximus. Se la Lega, quando parla di Roma ladrona si riferisce ai banditi gerarchi vaticani, comincio a considerarla un poco meno cavernicola.
R
Popinga
Inviato: 24/1/2009 16:47  Aggiornato: 25/1/2009 0:50
professore
Iscritto: 15/2/2008
Da: sotto Milano
Inviati: 578
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
Era inevitabile. Razzinga ha portato la chiesa cattolica sempre più vicino ad Econe, prima o poi le due curve si dovevano toccare. E' finita la spinta propulsiva del concilio, rivelando il cattolicesimo per quello che è sempre stato. Per fortuna mi sembra che anche molti fedeli se ne stiano accorgendo. Lunga vita al pastore tedesco!
Gianni
Inviato: 24/1/2009 17:34  Aggiornato: 25/1/2009 0:51
professore
Iscritto: 22/2/2007
Da: Genova
Inviati: 409
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
" Deve essere stato lo Spirito Santo a guidarli in questa scelta "
Se questo cosiddetto spirito santo si facesse gli affari suoi, niente da fare, combina sempre guai, il più grosso lo ha fatto duemila anni fa circa. Che casino che ha combinato, ne sopportiamo ancora le conseguenze.
Gianni
gabriella
Inviato: 27/1/2009 9:48  Aggiornato: 27/1/2009 12:57
Prof.
Iscritto: 29/1/2008
Da:
Inviati: 148
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
Che Ratzinger si creda guidato dallo spirito santo e che pensi di poter fare e dire qualsiasi cosa (e di inaccettabili ne ha già dette e fatte abbastanza), vista anche la sua educazione da nazista, è comprensibile, che un intero popolo gli dia credito è già più difficile da capire (almeno per me).
Mi aspetto, entro poco tempo, di vedere P.zza S.Pietro vuota.
Gabriella
Pio
Inviato: 27/1/2009 15:12  Aggiornato: 27/1/2009 15:23
professore
Iscritto: 21/2/2007
Da: NAPOLI
Inviati: 1223
 IL CERCHIO CHE SI CHIUDE... che SCHIFO!!!
gabriella@ Che Ratzinger si creda guidato dallo spirito santo ... è comprensibile...

Non credo che lui creda ecc... lui sa perfettamente della favola come lo sanno tutti i suoi sodali, altrimenti dovremmo dedurre che siano tutti cretini. E così non è, non sono cretini, Ratz non è cretino...
E' uno che si pone male, è anche antipatico, ma non è l'imbecille che dimostra d'essere. Diversamente da santosubito i piedi li mette ovunque, ma il DISEGNO (col "cerchio che si chiude") lo persegue bene...

Questa è l'intervista al (epiteto a piacere) cardinale Richard Williamson
nella quale espressamente dice: ''Le Camere a gas di Hitler? Mai esistite!!!'' (VIDEO)...


Pio.
Lettore
Inviato: 27/1/2009 19:02  Aggiornato: 27/1/2009 19:35
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
Embè? Verrebbe da dire a voi, che cosa cambia?
Non mi pare la malefatta ( sempre tenendo conto delle leggende nere) più terribile della chiesa. Sarebbe più agghiacciante ( almeno per me credente, non so voi) la revoca della scomunica ai riformati. Il fondatore della comunità San Pio X si era sempre lamentato della scomunica.
Ma la chiesa è sempre colpevole anche quando impartisce l'unzione degli infermi?

Don Chisciotte sei irrecuperabile.

Unzione degli infermi ?
Si sta riferendo ai crapuloni, nazifascisti e pedofili che abbondano in Vaticano ? Quelli che sono straricchi senza lavorare e rubano i soldi da me tramite la complicità di banditi di Stato attraverso l'8 per mille ?
Ma lei crede che quel disgraziato di Gesù, tirato brutalmente per la tunica, si schiererebbe con Ratzinger piuttosto che con un centro sociale ?
Conformismo e consuetudine di pagani di una setta violenta e crudele detta cattolica.
R
Pio
Inviato: 27/1/2009 20:06  Aggiornato: 27/1/2009 20:07
professore
Iscritto: 21/2/2007
Da: NAPOLI
Inviati: 1223
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
Il fondatore della comunità San Pio X si era sempre lamentato della scomunica.

Embè, e di cosa dovremmo meravigliarci?
Signor GTA4, ma davvero crede che nel 3000 ci sia ancora qualcuno, tra i sani di mente, che sta dietro a queste superstizioni con convinzione?

Invece di scrivere scemenze (chi sono i riformati? - cos'è l'estrema unzione?) ci spieghi in una decine di righe cos'è la Fede, come si manifesta la sua e perchè un essere ragionevole dovrebbe averla.

Pio.
Lettore
Inviato: 27/1/2009 21:16  Aggiornato: 27/1/2009 22:09
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
Il tema del finanziamento pubblico alla religione, non è nato in questo secolo e con la chiesa cattolica, di certo non con i patti lateranensi: ha radici più antiche. Lei di certo lo sa: l'induismo era finanziato dallo stato, i cui vertici erano i bramini stessi, i sacerdoti del culto. Anche il buddismo tibetano era finanziato con i soldi delle tasse che il popolo pagava ai loro capi, i monaci stessi. La religione romana era controllata serramente dallo stato, in un modo ancora più ingerente e anti-laico del nostro tempo. Quanto alla religione ebraica, il costo del tempio di Gerusalemme e dei riti che vi si svolgevano, era finanziato da una specifica tassa, riportata anche nei vangeli. L'islam si finanziava tartassando gli aderenti ad altre religioni ( sopratutto cristiana), gli unici a pagare in quanto infedeli ( e perciò obbligati a non convertirsi)
Quindi non è solo la chiesa di roma, la ladra di denaro pubblico: io come lei mi auguro che si giunga a una situazione "americana", di quel estremo occidente dove lo stato non finanzia nessun culto, ma tutti godono di buona salute economica, grazie alle offerte dei fedeli.


Condivido che si arrivi al fatto che chi vuole la religione se la paghi.
Questa posizione è la prima apertura all'altra: la religione non può essere fatto di Stao ma privato.
E se è privato non può intervenire nelle cose dello Stato che sono pubbliche. Quando saremo a questo punto sarò portato ad avewre un gran bene ai credenti ed anche ai sacerdoti di tali religioni.
R
Pio
Inviato: 28/1/2009 7:40  Aggiornato: 28/1/2009 7:40
professore
Iscritto: 21/2/2007
Da: NAPOLI
Inviati: 1223
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
Intanto "I lefebvriani chiedono perdono al Papa" ahahahahahah (LEGGI)...

E' incredibile (!!!) chiedono scusa al Papa... offendono miliardi (sì, non solo gli ebrei) di persone e poi chiedono scusa al Papa!!!
E i pecoroni dei Media, tutti asserviti debbo dire, aprono le loro pagine con questo titolo e a nessuno di loro, manco per sbaglio, che gli venga di fare un commento???
Monnezza indifferenziata...

Pio.
Pio
Inviato: 28/1/2009 11:34  Aggiornato: 28/1/2009 11:34
professore
Iscritto: 21/2/2007
Da: NAPOLI
Inviati: 1223
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
Finalmente qualcuno, col quale potremmo anche non condividere nulla, che ha il coraggio di mandarli dove è giusto che stiano.

E si è accesa anche un pò di luce nel panorama dei Media.

Pio.


Il rabbinato di Israele rompe i rapporti con il Vaticano
(LEGGI)



Ora Ratzinger non può tacere
di Marco Politi

"ADESSO è bene che parli il Papa. Perché la lettera di scuse di monsignor Fellay, leader dei lefebvriani, chiude una breccia e apre una voragine..." (CONTINUA)
elisa
Inviato: 28/1/2009 17:17  Aggiornato: 28/1/2009 18:42
Allievo
Iscritto: 9/7/2008
Da:
Inviati: 39
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
Ovviamente, mentre riabilita i lefebvriani, il Vaticano continua a schifare i teologi della liberazione...
Francesco1
Inviato: 29/1/2009 12:13  Aggiornato: 29/1/2009 13:39
professore
Iscritto: 24/2/2007
Da: Roma
Inviati: 729
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
Leggete cosa dice uno dei maiali in tonaca appena riabilitato:

TREVISO - "Io so che le camere a gas sono esistite almeno per disinfettare, ma non so dire se abbiano fatto morti oppure no, perché non ho approfondito la questione". Sono parole shock quelle pronunciate, in un'intervista alla Tribuna di Treviso, da don Floriano Abrahamowicz, capo della comunità lefebvriani del Nordest. Le dichiarazioni del prelato - che rifiuta di definirsi antisemita - riaccendono la polemica sul negazionismo dopo il mea culpa pronunciato dal leader del movimento tradizionalista all'indomani della dichiarazione di monsignor Williamson che negava l'esistenza delle camere a gas.

Che bella gente popola gli ambientini lussuosi e puliti di santa romana chiesa , eh ?!
Pio
Inviato: 29/1/2009 12:25  Aggiornato: 29/1/2009 12:25
professore
Iscritto: 21/2/2007
Da: NAPOLI
Inviati: 1223
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
Leggete cosa dice uno dei maiali in tonaca appena riabilitato

Francesco, perchè offendere i maiali?
Sono sobbalzato anch'io leggendo quest'ultima perla di questi zombi...
E guarda che queste merdacce compongono un "gregge" che è molto più numeroso di quanto si immagini, altro che "antisemitismo" quando si discute dei Palestinesi.
Stamane in un dibattito alla radio (credo fosse "Radio anch'io") sono intervenute da casa tantissime persone che più o meno dicevano : "...vabbè (riferendosi al negazionismo) ma questi (gli ebrei) hanno pur sempre ucciso Gesù..."!
Ci sarà mai qualcuno più assennato che speighi al Ratz che discorsi di tale portata giustificano comunque l'omicidio?
E poi ci rompono le palle con Eluana e con l'aborto. Ma andassero affffff...

Pio.
DavideX
Inviato: 29/1/2009 12:39  Aggiornato: 29/1/2009 13:39
professore
Iscritto: 7/9/2007
Da:
Inviati: 1052
 Re: IL CERCHIO CHE SI CHIUDE
L'ultima dei nazi-cattolici:

http://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/esteri/benedetto-xvi-29/prete-lefebvriano/prete-lefebvriano.html

Prete lefebvriano: "Le camere a gas servivano per disinfettare"

TREVISO - "Io so che le camere a gas sono esistite almeno per disinfettare, ma non so dire se abbiano fatto morti oppure no, perché non ho approfondito la questione". Sono parole shock quelle pronunciate, in un'intervista alla Tribuna di Treviso, da don Floriano Abrahamowicz, capo della comunità lefebvriani del Nordest. Le dichiarazioni del religioso - che rifiuta di definirsi antisemita - riaccendono la polemica sul negazionismo dopo il mea culpa pronunciato dal leader del movimento tradizionalista all'indomani della dichiarazione di monsignor Williamson che negava l'esistenza delle camere a gas.

Le acque che le parole del Papa hanno tentato di placare, ritornano a farsi agitate. Don Floriano Abrahamowicz irrompe nella discussione e smentisce Benedetto XVI che ha nell'udienza generale di ieri ha ricordato la Shoah e "l'eccidio efferato di milioni di ebrei, vittime innocenti di un cieco odio razziale e religioso".

Mette in dubbio il genocidio di sei milioni di ebrei don Abrahamowicz: "I numeri - spiega il religioso - derivano da quello che il capo della comunità ebraica tedesca disse agli angloamericani subito dopo la liberazione. Nella foga ha sparato un cifra. Ma come poteva sapere?"

E le camere a gas? "Sono esistite almeno per disinfettare, ma non so dire se abbiano fatto morti oppure no". Il sacerdote della Fraternità San Pio X, noto per la sua amicizia con esponenti della Lega Nord, rilancia le tesi negazioniste del vescovo Richard Williamson convinto che "nessun ebreo è stato ucciso nelle camere a gas", e che hanno ragione i revisionisti quando calcolano che le vittime della Shoah non superano "i 200-300 mila".

Don Floriano rifiuta la definizione di "antisemita" - "Io stesso ho, da parte paterna, origini ebraiche" - ma sulla riabilitazione di Williamson scomunicato nell'88, precisa: "E' una grande strumentalizzazione".
DavideX
Inviato: 30/1/2009 12:31  Aggiornato: 30/1/2009 13:07
professore
Iscritto: 7/9/2007
Da:
Inviati: 1052
 Re: CHE FARANNO ORA I PRETI DI STRADA?
Ecco una buona domanda, che mi è venuta in mente ascoltando dell'ennesima vergogna di questi nazisti riammessi nella chiesa cattolica ("le camere a gas servivano per disinfettare").

Che faranno ora i preti di sinistra, quelli di strada e quelli che si dichiarano perfino comunisti? Continueranno a vivere sotto lo stesso tetto di questi nazisti? Nazisti che tra l'altro ci sono sempre stati nella chiesa.

VERGOGNA A TUTTI QUANTI.
Pio
Inviato: 30/1/2009 13:55  Aggiornato: 30/1/2009 13:55
professore
Iscritto: 21/2/2007
Da: NAPOLI
Inviati: 1223
 Re: CHE FARANNO ORA I PRETI DI STRADA?
Davide@ Che faranno ora i preti di sinistra, quelli di strada e quelli che si dichiarano perfino comunisti?

E che mai potranno fare? Abiurare la loro appartenenza, la loro Fede?
Scusa, Davide, ma non ti seguo. Perchè dovremmo chiedere a chi [*] non conta nulla (e che dal mio punto di vista già si espone direi con coraggio) quello che non possiamo chiedere ai Grandi Mascalzoni?

L'hai visto il Rabbinato di Israele? Sono bastate due stronzate dette lì dal Ratz e parlano di "spiragli", di "dialogo possibile"... sul prete trevigiano, che ha aggiunto porcata a porcata, nulla, silenzio assoluto...

Perciò io sarei dell'avviso che un distinguo tra "popoli" e rispettive "religioni" bisogna farlo, altrimenti si fa il gioco dei mestatori che con la storiella dei fondamentalismi (degli altri) mischiano abilmente pagliuzze e travi come nulla fosse, con la più grande nonchalance...

Ciao. Pio.

[*] Qualche anno fa, su MonteVergine, ho conosciuto (Don) Vitaliano della Sala e posso assicurarti che è una persona per bene. Gli chiesi come facesse a conciliare il suo essere "rivoluzionario" con la sua Fede e se non pensava che in fondo l'eccesso di presenzialismo non lo danneggiasse dando la stura ai suoi denigratori per poterlo definire una star.
Mi rispose che lui la Fede l'aveva dentro, che faceva parte di lui al pari dei suoi organi vitali e che il disprezzo (disse proprio così) che provava per le gerarchie non la inficiava.
Sul presenzialismo, specie quello in TV, mi disse che lo riteneva un mezzo per portare avanti la sua "guerra" (testuale).
Una guerra che purtroppo poi ha perso anche se con grande dignità.
Questo è il suo DECRETO DI RIMOZIONE (LEGGI) che aggiunge vergogna a vergogna.
DavideX
Inviato: 30/1/2009 14:00  Aggiornato: 30/1/2009 15:08
professore
Iscritto: 7/9/2007
Da:
Inviati: 1052
 Re: CHE FARANNO ORA I PRETI DI STRADA?
Caro Pio, se io fossi cristiano non potrei più far parte di quell'associazione. Semplice no?

Davide
Jarni
Inviato: 31/1/2009 3:33  Aggiornato: 31/1/2009 9:53
professore
Iscritto: 28/3/2007
Da:
Inviati: 499
 Re: CHE FARANNO ORA I PRETI DI STRADA?
Stamane in un dibattito alla radio (credo fosse "Radio anch'io") sono intervenute da casa tantissime persone che più o meno dicevano : "...vabbè (riferendosi al negazionismo) ma questi (gli ebrei) hanno pur sempre ucciso Gesù..."!
Ah, ah, ah!!!
Quindi gli ebrei hanno tutti un'età media di 2000 anni? Mamma mia, che mentalità medievale, è proprio vero che il regno dei cieli è dei poveri di spirito...

Un'osservazione banale, Jarni.
Ma se non lo avesse ro ucciso il Gesù, come si sarebbe potuta realizzare tutta la montatura ecclesiastica ?
Non doveva morire per purificare i nostri peccati ?
Misteri (questa volta si) della fede.
Saluti
R
Pio
Inviato: 31/1/2009 7:11  Aggiornato: 31/1/2009 7:20
professore
Iscritto: 21/2/2007
Da: NAPOLI
Inviati: 1223
 Re: CHE FARANNO ORA I PRETI DI STRADA?
...se io fossi cristiano non potrei più far parte di quell'associazione. Semplice no?

Semplice? Direi semplicistico, caro Davide, specie alla luce del fatto che dici, purtroppo senza spiegarlo, di capire le ragioni del sionismo...

Pio.
Jarni
Inviato: 31/1/2009 21:56  Aggiornato: 31/1/2009 23:05
professore
Iscritto: 28/3/2007
Da:
Inviati: 499
 Re: CHE FARANNO ORA I PRETI DI STRADA?
Allora Gesù non si è sottratto alla morte... come Piergiorgio Welby.
Vuoi vedere che alla fine la chiesa cattolica si fonda sul suicidio?



I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net