FISICA/MENTE

 

 

DATA                  |            EVENTO

_______________________________________________________________________________

1969 – luglio                     nasce Potere Operaio

1969 – settembre             nasce Lotta Continua

1969 -                                nasce Avanguardia Operaia

1969 - novembre              nasce il manifesto

1969 -                                nasce l’Unione dei Marxisti Leninisti

1969 -                                Almirante segretario MSI

1969 -                                Forlani segretario DC

1969 – 12 dicembre         Strage di Piazza Fontana

1969 –                              inizia la caccia agli anarchici ed alla sinistra

1970 -                               instabilità politica: si susseguono vari governi DC e la cosa         proseguirà per tutti gli anni '70, fino al 1983.

1970 -  23 gennaio            Milano, assalto fascista al liceo Carducci: arrestato lo squadrista Edoardo Ceft.

1970 - marzo                     Lama alla segreteria CGIL

1970 - aprile                     Giacomo Mancini è il nuovo segretario del Psi.

1970 - 14 maggio              Lo statuto dei lavoratori è approvato dalla Camera.

1970 - 24 maggio             Milano, comizio del segretario del Msi Giorgio Almirante: al termine gruppi di fascisti assaltano la sede dell’Anpi, una libreria Feltrinelli e la redazione de Il Giorno. Sei squadristi arrestati: Maurizio Mariano, Savino Libberini, Remo Casagrande, Franco Mojana, Roberto Panzani e Danilo Torrisi.

1970 - 15 luglio               Reggio Calabria, seconda fase della protesta per ottenere la sede del capoluogo regionale: la polizia carica un corteo uccidendo Bruno Labate della Cgil e ferendo altre 100 persone.

1970 – agosto/settemb.   Nascono le BR

1970 - 7 settembre           Reggio Calabria, seconda fase della protesta per il capoluogo, ora egemonizzata da Ciccio Franco e dai suoi fascisti del gruppo "Boia chi molla". Quattro attentati dinamitardi. Altre bombe sui treni il 9; incendiata la sede del Psi e l’esattoria comunale il 15; scontri tra fascisti e polizia il 17: un morto – Angelo Campanella – e otto feriti e Ciccio Franco arrestato.

1970 – 1 dicembre            Legge sul divorzio

1970 – 4 dicembre           Milano, assalto fascista al liceo classico Manzoni; arrestati quattro squadristi: Giovanni Luttemberger, Edoardo Mannelli, Romeo Sommacampagna, Biagio Pitarresi.

1970 – dicembre              Abortisce il golpe Borghese. Gli implicati: Il Fronte Nazionale di Borghese, la Costituente Nazionale Rivoluzionaria, la Rosa dei Venti, Ordine nuovo, Avanguardia Nazionale, Europa Civiltà, Maggioranza Silenziosa, Legge dell'Italia Unita, i Gan .

1970 – 12 dicembre          Milano, muore lo studente Saverio Saltarelli colpito al petto da un candelotto lacrimogeno sparato dai carabinieri durante le cariche contro un presidio antifascista del Movimento Studentesco

1971 – gennaio                 Rivolta di Reggio Calabria

1971 - 29 gennaio           Milano, assalto fascista alla Camera del lavoro; arrestati nove squadristi: Franco Petronio, i fratelli Giovanni e Graziano Luttemberger, Nestore Crocesi, Biagio Pitarresi, Giuseppe Ollearis, Alessandro Torti, Roberto Bravi, Gianfranco Mari. Denunciati il consigliere regionale del Msi Enzo Leoni e Luciano Bonocore, Antonio Giordano e Salvatore Olivas.

1971 – febbraio                Catanzaro, corteo antifascista: gli squadristi del "Boia chi molla" lanciano una bomba; uccidono l’operaio socialista Giuseppe Malacaria e feriscono altre sette persone

1971 - 26 marzo                Genova, Mario Rossi, del gruppo terrorista di sinistra "XXII ottobre", nel corso di una rapina uccide il portavalori Alessandro Floris. Risulterà poi che nel gruppo erano infiltrati elementi della malavita comune e il fascista Diego Vandelli.

1971 – aprile                    Sciopero generale per la casa e per le riforme sociali

1971 – 13 aprile               Da Treviso si inizia ad indagare la destra ed il SID per Piazza Fontana. Il giudice istruttore Giancarlo Stiz spicca mandati di cattura contro i neonazisti padovani Franco Freda, Giovanni Ventura e Aldo Trinco per le bombe del 1969.

1971 – 17 aprile                Milano, il questore vieta una manifestazione anticomunista della "Maggioranza silenziosa": quattro ore di scontri tra fascisti e polizia; 22 feriti tra le forze dell’ordine, 82 squadristi fermati e otto arrestati.

1971 – 18 aprile                Milano, assalto fascista all’università Statale: una studentessa ustionata da una bottiglia incendiaria ed uno studente contuso.

1971 – 28 aprile                Nasce il quotidiano il manifesto sotto la direzione di Luigi Pintor

1971 – aprile                    Cefis, già implicato nell’assassinio Mattei, con un golpe si impadronisce della Montedison

1971 – luglio                     scandalo ANAS (Mancini – PSI)

1971 - agosto                    Per la morte dell’anarchico Giuseppe Pinelli, la Procura di Milano invia avvisi di reato ad Antonino Allegra, capo dell’ufficio politico della questura di Milano, e a Luigi Calabresi, commissario di polizia.

1971 - 11 ottobre             Milano, assalto fascista al liceo classico Manzoni; sei squadristi arrestati: Benedetto Tusa, Piero Battiston, Carlo Lovati, Mario Sergiovanni, Giancarlo Rognoni, Marco De Amici.

1971 - 24 novembre        Milano, polizia e carabinieri intervengono contro una manifestazione del Movimento Studentesco all’università Statale: 72 feriti, 11 arrestati e 275 denunciati.

1971 -  dicembre              Leone sostituisce Saragat alla Presidenza della Repubblica con i voti determinanti del MSI

1971 – dicembre              Scade il monopolio della RAI

1972 - 28 febbraio          Le Camere sono sciolte anticipatamente dal presidente della Repubblica. E’ la prima volta che accade dal dopoguerra.

1972 - 3 marzo                 Pino Rauti, fondatore del gruppo neonazista "Ordine Nuovo", è arrestato con l’accusa di ricostituzione del disciolto partito fascista e di corresponsabilità negli attentati del 1969. Indiziato il 22 anche per la strage di Piazza Fontana, sarà scarcerato il 24.

1972 – 3 marzo                Rapimento delle BR di Idalgo Macchiarini (Sit Siemens). Prima azione illegale delle BR

1972 – 11 marzo                                       Milano, polizia e carabinieri caricano un corteo organizzato da alcuni gruppi della sinistra extraparlamentare: un candelotto lacrimogeno ferisce gravemente un passante, il pensionato Giuseppe Tavecchio. Morirà il 14.

1972 – 13 marzo             Il processo a Pietro Valpreda e agli anarchici del gruppo "XXII marzo" è trasferito dal Tribunale di Roma a quello di Milano. Il 13 ottobre sarà ancora trasferito, questa volta al tribunale di Catanzaro, per legittima suspicione.

1972 – marzo                   Berlinguer alla guida del PCI (sostituisce Longo)

1972 – 14 marzo              Feltrinelli (GAP) è trovato dilaniato da una bomba su un traliccio d'alta tensione

1972 – marzo                   L’ammiraglio Birindelli afferma che le forze armate non resteranno tranquille in caso di vittoria delle sinistre

1972 – aprile 11               Esce il primo numero del quotidiano Lotta Continua

1972 - 5 maggio               Pisa, manifestazione di protesta contro il comizio del missino Giuseppe Nicolai: la polizia carica duramente gli antifascisti. Il 7, per le ferite riportate, morirà in carcere l’anarchico Giuseppe Serantini.

1972 - 6 maggio                Milano, assalto fascista al pensionato dell’università Bocconi: alcuni studenti sono feriti a colpi di spranga.

1972 – maggio                 Elezioni politiche: DC 39%; PCI  27%

1972 – maggio                 Assassinio commissario Calabresi

1972 – 31 maggio            Strage fascista di Peteano in provincia di Gorizia (da queste indagini si scoprirà Gladio): cinque carabinieri muoiono in un’imboscata dilaniati da un’auto-bomba. Autore della strage il fascista reoconfesso Vincenzo Vinciguerra.

1972 - 16 giugno             Milano, polizia e carabinieri assaltano l’università Statale per impedire un’assemblea: decine di feriti e centinaia di fermati tra gli studenti.

1972 – 26 agosto             Parma, Mario Lupo, operaio di Lotta Continua, è assassinato da alcuni fascisti che gli tendono un agguato.

1972 – 27 agosto              I neonazisti Franco Freda e Giovanni Ventura sono incriminati dal giudice Franco D’Ambrosio per la strage di Piazza Fontana. 

1972 - 21 settembre         Como, la polizia arresta i fascisti Gianni Nardi, Bruno Stefano e Gudrun Kiess Mardou mentre portano dalla Svizzera in Italia tre chilogrammi d’esplosivo, 100 metri di miccia, due pistole, un mitra e munizioni in quantità. Il 22 Gianni Nardi sarà indiziato per l’assassinio del Commissario Calabresi.  

1972 – ottobre                 Bomba sul treno dei sindacati metalmeccanici diretto a Catanzaro

1972 – novembre             Forlani annuncia al Paese l’esistenza di un complotto          reazionario ed eversivo ma non dice altro

1972 – 24 novembre       Milano, assalto fascista al liceo scientifico Volta: quattro studenti contusi. Rimane ferito anche uno degli aggressori, Marco Gino.

1972 - 29 dicembre          Pietro Valpreda è in libertà provvisoria. Era in carcere senza un processo dal dicembre 1969.
 

1973 – 23 gennaio           Milano, la polizia spara contro gli studenti all’università Bocconi; le pallottole feriscono due giovani del Movimento Studentesco: Roberto Franceschi e Roberto Piacentini. Franceschi morirà il 30.

1973 – gennaio                 Fine della guerra del Vietnam

1973 – 3 febbraio            Brescia, una bomba devasta la sede provinciale del Psi; arrestati sei fascisti di "Avanguardia Nazionale": Alessandro D’Intino, Adalberto Fadini, Danilo Fadini, Kim Borromeo, Roberto Angellini, Franco Frutti.

1973 – 5 febbraio            Milano, arrestati Mario Capanna, Fabio Guzzini e Giuseppe Liverani, dirigenti del Movimento Studentesco, con l’accusa di aver aggredito il rettore dell’università Statale Giuseppe Schiavinato.   

1973 – 12 febbraio           In concomitanza di uno sciopero sindacale le BR rapiscono il sindacalista CISNAL Labate e lo rapano a zero.

1973 - 10 marzo               Milano, un commando fascista sequestra e violenta l’attrice Franca Rame. Risulterà poi che alcuni ufficiali dei carabinieri di Milano erano complici degli stupratori. 

1973 – aprile                   Il fascista Nico Azzi rimane ferito sul treno Torino-Roma mentre innesca una bomba. 

1973 – 12 aprile              Milano, la questura vieta un comizio del Msi con Ciccio Franco, capo del gruppo fascista di Reggio Calabria "Boia chi molla"; gli squadristi cercano ugualmente d’inscenare una manifestazione: nel corso degli scontri con le forze dell’ordine una bomba a mano uccide l’agente di polizia Antonio Marino e ferisce altri 12 poliziotti. Per la sua morte verranno arrestati i fascisti Gianluigi Radice, Davide Petrini, Vittorio Loi e Maurizio Murelli, gli ultimi due saranno riconosciuti colpevoli e condannati per l’omicidio. L’inchiesta coinvolgerà anche dirigenti e militanti del Msi: il vicesegretario Franco Maria Servello, il deputato Francesco Petronio e Pietro De Andreis della federazione di Genova.

1973 – 16 aprile                Primavalle (Roma) Virgilio e Stefano Mattei, figli del segretario della locale sede del Msi, muoiono carbonizzati nell’incendio della loro abitazione. Il 7 maggio la magistratura incriminerà tre aderenti a Potere Operaio (Achille Lollo, Marino Clavo e Manlio Grillo).

1973 – 15 maggio             I giornalisti di destra Guido Giannettini e Guido Paglia ricevono avvisi di reato per la strage di Piazza Fontana; Giannettini risulterà essere un agente del Sid (Servizio Informazioni Difesa).

1973 – 17 maggio              Milano, davanti alla questura Gianfranco Bertoli lancia una bomba a mano con l’intento di uccidere Mariano Rumor, ministro degli Interni: quattro morti e 45 feriti. Si scoprirà poi che Bertoli era un fascista legato ai servizi segreti e per la strage, oltre a lui, saranno condannati il generale Gian Adelio Maletti, capo del Sid, il colonnello Amos Spiazzi, il capo di "Ordine Nuovo" nel Triveneto Carlo Maria Maggi e i neofascisti Giorgio Boffelli, Francesco Neami e Gilberto Cavallini.

 1973 – 24 maggio             Per il segretario del Msi, Giorgio Almirante, la Camera dei deputati concede l’autorizzazione a procedere per il reato di ricostituzione del disciolto partito fascista.

1973 – giugno                  Le BR sequestrano per alcune ore Minguzzi, dirigente Alfa

1973 – 11 settembre       Golpe di Pinochet ed USA in Cile

1973 – 12 ottobre           Berlinguer inventa il Compromesso storico: Nella seconda parte di un articolo pubblicato su Rinascita dal titolo "Riflessioni sull’Italia dopo il golpe Cile", il segretario del Pci Enrico Berlinguer elabora la tesi del "compromesso storico".

1973 – 6 ottobre                 Guerra del Kippur: Egitto e Siria attaccano Israele per liberare la penisola del Sinai e le alture del Golan. In loro solidarietà, i Paesi arabi produttori di petrolio diminuiranno la produzione del greggio provocando un fortissimo aumento del suo prezzo.

1973 – novembre             Scatta l’embargo OPEC. Tutti al freddo ed al buio.

1973 – 9 novembre          A La Spezia e a Padova (il 12), in seguito ad alcuni arresti, il gruppo terrorista di destra "Rosa dei venti" è scoperto dalla magistratura. Nell’inchiesta sono coinvolti il fascista Gianpaolo Porta Casucci, il generale Francesco Nardella, il colonnello Angelo Dominioni e il colonnello Amos Spiazzi. Si scoprirà poi che la "Rosa dei venti" era legata ai servizi segreti italiani e di alcuni Paesi della Nato.

1973 – 22 novembre       "Ordine Nuovo", l’organizzazione neonazista fondata da Pino Rauti, è sciolto dal ministero degli Interni in seguito alla condanna di 30 suoi aderenti per ricostituzione del disciolto partito fascista.

1973 – dicembre              Torino, le BR rapiscono Amerio, capo Fiat del personale. Sarà rilasciato il 18.

1973 – dicembre               Attacco terroristico a Fiumicino ad un aereo Pan Am: 30 morti e 14 ostaggi portati via in Kuwait.

1974 - 13 gennaio            Padova, il colonnello Amos Spiazzi, uno dei capi del gruppo terrorista di destra "Rosa dei Venti", è arrestato.

1974 – 9 febbraio            Torino, una bomba rivendicata dalle Sam (Squadre d’azione Mussolini) distrugge la sede dell’Anpi devastando un intero palazzo

1974 – febbraio                 Scandalo dei petroli: Mentre si soffre la mancanza di petrolio, i petrolieri ingrassano falsificando i dati dei costi e corrompendo tutti i partiti (escluso il PCI)

1974 – febbraio                 scioperi generali per la scuola, per i salari, per gli investimenti per l’occupazione

1974 – 18 aprile                Genova, le Brigate Rosse rapiscono il magistrato Mario Sossi. Sarà rilasciato il 23: La Corte di Cassazione unifica i processi per la strage di Piazza Fontana: l’anarchico Pietro Valpreda e i neonazisti Franco Freda e Giovanni Ventura saranno giudicati assieme.

1974 – 25 aprile                 Portogallo, il dittatore fascista Marcelo Caetano è deposto dai militari democratici: è la Rivoluzione dei garofani.

1974 – aprile                     Viene approvata la legge sul finanziamento pubblico dei partiti (solo il PLI vota contro)

1974 – maggio                   Rivolta di Eboli e Battipaglia

1974 – maggio                   Rivolta al carcere di Alessandria (7 morti)

1974 – 12/13 maggio         Vittoria dei divorzisti al referendum. Duro colpo alla DC

1974 – 18 maggio              Brescia, il fascista Silvio Ferrari muore dilaniato da una bomba che sta trasportando. 

1974 – 28 maggio               Brescia, una bomba fascista esplode in piazza della Loggia durante una manifestazione di Cgil Cisl Uil: otto morti e un centinaio di feriti.

1974 – maggio                    Imponente sciopero generale per le riforme

1974 – maggio                    Rumor e Leone fischiati ai funerali

1974 – maggio                    Vicino Rieti scoperto un campo paramilitare fascista

1974 – maggio                    Dalla Chiesa a capo dell’antiterrorismo

1974 – 30 maggio                Pian del Rascino (Ri), i carabinieri scoprono un campo d’addestramento dei fascisti; nel conflitto a fuoco muore Giancarlo Esposti di "Avanguardia Nazionale", arrestati Alessandro D’Intino, Alessandro Danieletti e Salvatore Vivirito (il primo giugno a Milano).

1974 – 17 giugno                  Padova, nelle sede del Msi le Brigate Rosse uccidono Giuseppe Mazzola e Graziano Girolucci. Sono i primi due omicidi del gruppo terrorista

1974 – luglio                        Nasce il PDUP

1974 – luglio                        Altro sciopero generale

1974 – 19 luglio                   Adamo Degli Occhi, uno degli organizzatori del gruppo anticomunista "Maggioranza silenziosa" è arrestato nell’ambito delle inchieste sulle stragi fasciste.

1974 – 23 luglio                   Grecia, sotto la spinta delle forze democratiche e antifasciste crolla la "dittatura dei colonnelli".

1974 – luglio                        Edgardo Sogno denuncia il pericolo di un golpe comunista

1974 – 4 agosto                   San Benedetto Val di Sambro (Bo), strage fascista del treno Italicus. Una bomba esplode sull’espresso Roma-Monaco: 12 morti e 48 feriti.

1974 – 14 agosto                Mandato di cattura per l’agente del Sid Guido Giannettini per la strage di Piazza Fontana.

1974 – 8 settembre      Roma, nel corso degli scontri tra forze dell’ordine e occupanti delle case dello Iacp, la polizia spara e uccide Fabrizio Caruso.

1974 – settembre                Dalla Chiesa arresta i BR Curcio e Franceschini

1974 – settembre                Scoppia il caso Sindona: questo mafioso che prende i soldi dal Banco di Roma con l’avallo della Banca d’Italia sta fallendo. Colpito da mandato di cattura, scappa.

1974 – settembre                Soldati italiani a volto coperto sfilano a Roma per ricordare il   golpe cileno (proletari in divisa)

1974 – ottobre                     Altro sciopero generale

1974 – 15 ottobre                 Robbiano di Mediglia (Mi), scoperta una base delle Brigate Rosse: nello scontro a fuoco con i carabinieri, il brigatista Roberto Ognibene uccide il maresciallo Felice Maritano.

1974 – ottobre                     Iniziano le autoriduzioni (affitti, bollette, supermercati, …)

1974 – ottobre                     Miceli, capo del SID, è arrestato per tentato Golpe

1974 – 29 ottobre                Firenze, in uno scontro a fuoco con i carabinieri nel corso di una rapina, muoiono Giuseppe Romeo e Luca Mantini dei Nap (Nuclei armati proletari).

1974 – 31 ottobre                 Il generale Vito Miceli, capo del Sid, è arrestato per cospirazione contro lo Stato (golpe Borghese del 7/12/70); un mandato di cattura per lo stesso reato anche al deputato del Msi Sandro Saccucci.

1974 – 13 novembre            Imponente corteo femminista a Roma

1974 – dicembre                  Altro sciopero generale

1975 – 24 gennaio                Empoli (Fi), il fascista Mario Tuti uccide due carabinieri che stavano eseguendo un ordine di cattura nei suoi confronti. Il 27/5 sarà condannato all’ergastolo.  

1975 – febbraio                    Un commando BR fa evadere Curcio da Casale Monferrato

1975 – 28 febbraio               Roma, nel corso di scontri tra giovani di destra e sinistra davanti alla sede del Msi del quartiere Prati. Mikis Mantekas del Fuan, il gruppo universitario del Msi, è ucciso da un colpo di pistola e un altro missino rimane ferito.

1975 – marzo                        Tentativo di golpe in Portogallo che diventa occasione di un controgolpe: primavera dei garofani.  

1975 – 16 aprile                     Milano, Claudio Varalli del Movimento Lavoratori per il Socialismo è ucciso a rivoltellate dal fascista Antonio Braggion.                                     

1975 – 17 aprile                     Milano, Giannino Zibecchi del Coordinamento dei Comitati Antifascisti è travolto e ucciso da un camion dei carabinieri durante la manifestazione di protesta per l’omicidio Varalli.   

1975 – aprile                          Muore Claudio Ramelli, un missino picchiato da militanti di Avanguardia Operaia

1975 – 18 aprile                     Torino, una guardia giurata spara e uccide Tonino Micciché di Lotta Continua.

1975 – 18 aprile                     Firenze, nel corso delle iniziative di protesta per gli assassinii Varalli e Zibecchi, un poliziotto in borghese spara e uccide Rodolfo Boschi, militante del Pci.     

1975 – aprile                          La Rai viene lottizzata

1975 – 30 aprile                   Vietnam, i vietcong e le armate del generale Giap liberano Saigon. Gli americani scappano e il Paese è unificato.

1975 – 6 maggio                    Viterbo, i Nap rapiscono il magistrato Giuseppe Di Gennaro. Sarà rilasciato l’11.

1975 – maggio                       A Milano è gambizzato dalle BR Massimo de Carolis (destra DC)

1975 – 21 maggio                  Varata la Legge Reale (ordine pubblico):  abolisce la "legge Valpreda" sulla libertà provvisoria, introduce il fermo giudiziario e amplia la possibilità d’uso delle armi da fuoco per le forze dell’ordine.

1975 – 25 maggio                  Milano, lo studente universitario Alberto Brasili è ucciso a coltellate e la fidanzata Lucia Corna ferita. Saranno arrestati cinque fascisti: Antonio Bega, Pietro Croce, Giorgio Nicolosi, Enrico Caruso, Giovanni Sciabicco.

1975 – 30 maggio                   Aversa (Ce), il gappista Giovanni Taras salta in aria con un ordigno che stava sistemando al manicomio di Aversa. 

1975 – giugno                         Elezioni amministrative: il PCI balza al 33,5% e la DC scende al 38,4%

1975 – 5 giugno                     Acqui Terme (Al), i carabinieri circondano la cascina dove le Brigate Rosse tengono prigioniero Vittorio Vallarino Gancia, l’industriale rapito il 4. Nel conflitto a fuoco muore la brigatista Mara Cagol e rimane ferito il milite dell’Arma Giovanni D’Alfonso. Morirà l’11. 

1975 – giugno                         Autonomia Operaia ammazza a Reggio Emilia un militante di Lotta Continua, Alceste Campanile

1975 – giugno                         Scoppia lo scandalo Lockheed (DC + PSDI)

1975 – giugno                         Donat Cattin prospetta la costruzione a breve di 20 centrali nucleari

1975 - 8 luglio                         Anna Maria Mantini dei Nap è uccisa da un agente dell’antiterrorismo.

1975 – agosto                          Baffi sostituisce Carli alla Banca d’Italia

1975 – 4 settembre                Ponte Brenta (Pd), a un blocco stradale due brigatisti rossi uccidono l’agente di polizia Antonio Niedda.

1975 – 30 settembre               Roma, tre fascisti, Andrea Ghira, Giovanni Guido e Angelo Izzo, seviziano e violentano Donatella Colasanti e Maria Rosaria Lopez. Dopo lo stupro uccidono Maria Rosaria e l’abbandonano nel portabagagli di una Fiat 127 con Donatella che credono morta. Si salverà e li farà condannare all’ergastolo.   

1975 – settembre                    Il missino Zicchieri è ammazzato al Prenestino (Roma)

1975 – novembre                    Muore (a letto) Francisco Franco

1975 – 2 novembre                 Roma, lo scrittore Pier Paolo Pasolini è ucciso da Giuseppe Pelosi in circostanze misteriose.

1975 – 22 novembre                Roma, durante una manifestazione davanti all’ambasciata dello Zaire la polizia spara e uccide Pietro Bruno di Lotta Continua.

1975 – dicembre                     Depenalizzazione delle droghe leggere

1976 -                                       Nasce il Comitato Nazionale per il Controllo delle Scelte Energeriche

1976 – gennaio                        Andreotti, Donat Cattin , Vito Scalia  e destra CISL hanno preso i soldi dalla CIA per fermare il PCI

1976 – gennaio                         Nasce Radio Città Futura di Roma

1976 – gennaio                         Instabilità politica al colmo   

1976 – gennaio                         Curcio viene preso a Milano

1976 – 14 gennaio                    "La Repubblica" è in edicola; direttore Eugenio Scalfari

1976 – febbraio                        Berlinguer va ad illustrare al PCUS l’eurocomunismo

1976 – 28 febbraio                   Il generale Gian Adelio Maletti, capo del SID, e il capitano Antonio La Bruna sono arrestati nel quadro delle indagini per la strage di Piazza Fontana.

1976 – marzo                            La Rai passa dal controllo del governo a quello del                                                      Parlamento

1976 – marzo                            Grave crisi economica. Moro chiede a Berlinguer di

                                                  spingere sui lavoratori, che già hanno perso un 20% del  

                                                  valore d’acquisto del loro salario, per l’austerità

1976 – marzo                            La Dc insiste con una legge: l’aborto è reato

1976 – marzo                            Il magistrato Violante scopre a Torino il tentativo

                                                  di golpe di Sogno (ma non riuscirà a provarlo)

1976 – 27 aprile                        Milano, Gaetano Amoroso ed alcuni suoi compagni del Comitato rivoluzionario antifascista di Porta Venezia sono aggrediti a coltellate da otto fascisti. Amoroso morirà il 30. Arrestati per l’omicidio gli squadristi Cavallini, Folli, Cagnani, Pietropaolo, Terenghi, Croce, Frascini e Forcati.

1976 – aprile                             Cossiga (interni) vieta la manifestazione di protesta

1976 – aprile                             La DC fa una campagna anticomunista tipo 1948.

1976 – 29 aprile                        Milano, il consigliere provinciale del Msi Enrico Pedenovi è ucciso da Prima linea.

1976 – 28 maggio                      Sezze Romano (Lt) un gruppo di fascisti, capeggiato dal deputato del Msi Sandro Saccucci, spara contro una manifestazione antifascista e uccide Luigi De Rosa della Fgci e ferisce gravemente Antonio Spirito di LC.

1976 – giugno                            Le Br ammazzano a Genova il magistrato Francesco Coco, il suo autista ed il carabiniere di scorta

1976 – giugno                            Berlinguer punta al centro e, invece di attaccare sugli scandali, propone alla DC il compromesso storico

1976 – 20/21 giugno                  Elezioni politiche: la DC recupera il 3,5% rispetto alle amministrative del 1975 ed il PCI guadagna l’1%

1976 – 10 luglio                          Roma, un commando fascista ammazza a Roma il giudice Vittorio Occorsio:  Aveva indagato sulle deviazioni del Sifar, sulla strage di Piazza Fontana e su "Ordine nuovo"

1976 – luglio                              Disastro ICMESA (diossina) alle porte di Milano:  Gli abitanti della zona saranno evacuati solo 15 giorni dopo.

1976 – 15 luglio                          Craxi prende il potere nel PSI (Midas)

1976 – 1 settembre                    Biella (Vc), il vicequestore Francesco Cusano è ucciso da due brigatisti rossi che aveva fermato per un controllo

1976 – 5 settembre                    Como, Pierantonio Castelnuovo del Pci è ucciso dai fascisti durante un festival de l’Unità.

1976 – 9 settembre                    Muore Mao Zedong

1976 – 9 novembre                    Si scioglie Lotta continua.

1976 – novembre                       Anche Carli indagato per i fondi neri

1976 – 30 novembre                 Gli ex ministri Mario Tanassi (Psdi), Mariano Rumor (Dc) e Luigi Gui (Dc) sono posti in stato d’accusa per corruzione (scandalo Lockheed) dalla commissione inquirente.     

1976 – 13 dicembre                  In un agguato ad Alfonso Noce, capo dell’antiterrorismo per l’Italia centrale, muoiono il nappista Mario Zichitella e l’agente di polizia Prisco Palumbo. Il 15 in uno scontro a fuoco rimangono uccisi il vicequestore Vittorio Padovani, il maresciallo Sergio Bezzega e il brigatista rosso Walter Alasia.

1976 – dicembre                         Il brigatista Alasia, prima di essere ammazzato, ammazza il vicequestore Padovani ed il maresciallo Bezzega

1976 – dicembre                        Vari fascisti escono dal MSI ed entreranno nella corrente andreottiana della DC

1976 – 3 dicembre                     Il ministro della P.I. Malfatti abroga i piani di studio e gli appelli mensili all’università

1976 – 16 dicembre                   Brescia, una bomba fascista uccide l’insegnante Bianca Daller

1977 – gennaio                           Discorso di Berlinguer all’Eliseo: richiede sacrifici ed austerità (in quel mondo di sprechi, Berlinguer iniziò la fine del PCI con questa trovata!).

1977 – gennaio                            L’Enel inizia la costruzione del complesso nucleare di Montalto di Castro. Iniziano le lotte delle popolazioni.

1977 – febbraio 1                        Fascisti feriscono gravemente alla testa lo studente Bellachioma sulla scalinata di lettere.

1977 – febbraio 2                        Il movimento attacca la sede del MSI di Via  Sommacampagna e la incendiano; segue poi un attacco della polizia  al corteo: due feriti tra gli studenti e due arresti

1977 – febbraio 5                        La polizia impedisce con la forza la fuoriuscita di un corteo dall’università

1977 – febbraio 5                        Festa popolare all’università

1977 – febbraio 10                      Manifestazione dei medi del PCI. Stessi slogan del movimento

1977 – febbraio 17                      Il PCI decide la prova di forza all’università. Invia Lama insieme a dei servizi d’ordine agguerriti. Si vuole dimostrare alla DC che il  PCI sa controllare la piazza. Lama viene cacciato e così inizia la fine del compromesso                   storico

1977 – marzo                             La Camera vota per l’incriminazione dei corrotti  Lockheed. Moro dice che la DC non si farà giudicare nelle piazze

1977 – marzo 11                        A Bologna un corteo di studenti è attaccato dalla polizia. Viene ammazzato Francesco Lo russo. Andreotti in TV dice che quanto accaduto è normale e fatale

 1977 – marzo 12                        Gigantesca manifestazione di protesta a Roma. Cossiga impedisce il percorso di Via Nazionale.  I manifestanti si distribuiscono per la città mettendola a ferro e fuoco.

1977 – marzo 22                          I NAP a Roma ammazzano l’agente Claudio Graziosi (un accompagnatore di Maria Pia Vianale)

1977 – marzo 23                          Viene ingiunta e poi revocata la chiusura di tutte le radio di Roma in occasione di manifestazione sindacale

1977 – marzo 30                          Berlinguer accetta la sterilizzazione della scala mobile.

1977 – aprile 5                             Rapito a Napoli il figlio di De Martino. Si crede siano i NAP che però smentiscono. Di fatto va fuori della scena politica l’unico serio rivale di Moro alla Presidenza della Repubblica.

1977 – aprile                                 Massimo Bordin redattore della radio, è aggredito da fascisti in Piazza Vittorio

1977 – aprile  12                           Inizia con Maurizio Ferrara lo schieramento del PCI a favore del nucleare                                         

1977 – aprile 21                             Scontri e sparatoria all’università durante un suo sgombero: ucciso l’agente Passamonti

1977 – aprile                                  Scontri durissimi  in tutte le università italiane

1977 – aprile 28                             Un killer ammazza l’avvocato designato al processo BR che si apre a Torino (Fulvio Croce)

1977 – maggio                               Evade a Milano la banda Vallanzasca

1977 – maggio 12                          I divieti di Cossiga trasformano in tragedia una giornata di lotta. Agenti in borghese ammazzano, a Roma, Giorgiana Masi

1977 – maggio                               Vari espropri proletari

1977 – giugno/novembre              Gambizzati vari giornalisti: Bruno, Montanelli, Rossi, Ferrero (Unità), Casalegno (ammazzato); l’economista Cacciafesta; i due DC Poddu e Fiori; i dirigenti Fiat ed Alfa: Osella e Grassini.

1977 – luglio 1                               Ammazzato a terra il nappista Antonio Lo Muscio arrestate  e malmenate Maria Pia Vianale e Franca Salerno

1977 – luglio 30                              Manifestazione nazionale antinucleare a Montalto

1977 – agosto                                 Kappler viene fatto scappare da Regina Coeli

1977 – settembre                           Il PCI organizza una manifestazione a Bologna contro la repressione (sic!)

1977 – settembre                           Arrestato Zamberletti per la ricostruzione del terremoto del Friuli

1977 – settembre                           Il tribunale di Catanzaro che porta avanti il processo di Piazza Fontana chiede l’incriminazione di Rumor

1977 – settembre                           A Roma viene assassinato Walter Rossi di LC, ucciso dai fascisti mentre volantinava

1977 – ottobre 1                             Grande folla al funerale di Rossi a Roma

1977 – ottobre 2                             Una manifestazione per Rossi porta all’assassinio di Roberto Crescenzo (un poveraccio di 22 anni che non c’entrava nulla)

1977 – ottobre 2                             Andreatta ricatta: o svalutare o bloccare i salari

1977 – novembre                            Berlinguer fa lo strappo con l’URSS

1977 – novembre                            Viene gambizzato a Genova un dirigente PCI: Carlo Castellano

1977 – novembre  12                       manifestazione contro la repressione e la chiusura di RCF ed Onda Rossa                                   

1977 – dicembre 2                           Imponente manifestazione dei metalmeccanici (Roma)

1977 – dicembre 12                        Molti redattori di RCF che facevano controinformazione in una manifestazione in ricordo della strage di stato vengono fermati dalla polizia

1977 – dicembre 26                       All’uscita dalla Radio sparano a Roberto Giuntalaspada  

1978 –                                             Iniziano oscure rivelazioni di Mino Pecorelli (OP) che si dice legata a settori del SID vicini a Rumor

1978 – gennaio 4                             Assassinato dagli Operai Armati per il Comunismo, il sorvegliante Fiat Carmine De Rosa

1978 – gennaio 4                             Le Unità Combattenti assassinano a Firenze l’agente Dionisi

1978 – gennaio 4                              Lotta armata per il Comunismo uccide il notaio Spighi

1978 – gennaio                                 Due simpatizzanti di destra Franco Bigonzetti e       Francesco Ciavatta sono assassinati a Roma davanti  ad una sede del MSI

1978 – gennaio 14                             Le BR uccidono il giudice Riccardo Palma                                          

1978 – gennaio                                  Cade il governo della non sfiducia di Andreotti

1978 – gennaio 24                             Lama in una intervista a Repubblica chiede sacrifici di sostanza e non  di forma (anche in CGIL non ci stanno più)

1978 – febbraio 24                            Moro parla di far entrare il PCI nella maggioranza. Negli USA dicono apertamente che non sono d’accordo

1978 – marzo                                    Esce il libro di C. Cederna sugli scandali della famiglia Leone.

1978 – marzo 11                               Viene varato il governo Andreotti in attesa di fiducia

1978 – marzo 16                               Moro viene rapito e la sua scorta trucidata. Viene votato il governo di solidarietà (Andreotti che imbarca missini) nazionale con l’appoggio esterno del PCI. Iniziano due mesi di comunicati BR e lettere di Moro

1978 – marzo 18                               A Milano vengono ammazzati Fausto e Iaio               (Leoncavallo)

1978 – aprile 3                                  Durante le indagini sul caso Moro viene arrestato un redattore di Radio Città Futura

1978 – aprile 22                                Comunicazione giudiziaria a Renzo Rossellini: avrebbe anticipato il rapimento Moro di 45 minuti in una rassegna stampa

1978 – aprile 22                                Paolo VI si offre in ostaggio in luogo di Moro

1978 – aprile 27                                Craxi si dissocia dalla fermezza

1978 – maggio 1                                La famiglia Moro accusa la DC

1978 – maggio 9                                Il cadavere di Moro viene ritrovato a Via Caetani

1978 – giugno 12                               Nel referendum gli italiani votano contro il finanziamento pubblico dei partiti

1978 – giugno 15                               A seguito degli scandali, si dimette Leone

1978 – giugno 29-30                          Zaccagnini, Fracanzani e Zamberletti parlano di USA implicati nell’affare Moro

1978 – luglio 8                                  Pertini è eletto Presidente della Repubblica

1978 – agosto                                   Muore Paolo VI. Papa: Giovanni Paolo I

1978 – settembre                             Muore Giovanni Paolo I  (la cosa è avvolta dal mistero: si intravedono relazioni con i debiti IOR)

1978 – settembre                             Arrestato un redattore di RCF che fa la cronaca di una manifestazione contro lo Scià

1978 – ottobre                                 Papa: Giovanni Paolo II

1978 – novembre/dicembre            Uno stillicidio di omicidi Br chiude l’anno. Da ricordare le due guardie carcerarie di Torino: Lanza e Porceddu.

1979 – gennaio 9                            I NAR (Fioravanti e Mambro) assaltano RCF:     feriscono 5 donne ed incendiano Radio Città Futura

1979 – gennaio 10                          Militanti del MSI assaltano una sezione PCI. Negli        scontri conseguenti con la polizia muore lo studente  Gianquinto                                   

1979 – gennaio 10                           A Montesacro (Roma) terroristi di sinistra ammazzano lo studente Cecchetto

1979 – gennaio 19                           A Torino, Prima Linea ammazza l’agente di  custodia    Larussa

1979 – gennaio 24                           Le BR ammazzano a Genova il militante del Pci Guido   Rossa

1979 – gennaio 29                           Prima Linea (con Marco Donat Cattin) ammazza il       giudice Alessandrini

1979 – marzo 20                              Viene assassinato Mino Pecorelli (OP)

1979 – marzo 26                              Oscure manovre in Banca d’Italia. Incriminato Baffi, arrestato Sarcinelli. Si intravede la SIR di Rovelli e Sindona

1979 – aprile 7                                 Scatta l’operazione Calogero contro l’Autonomia

1979 – maggio 3                              Le BR fanno una incursione nella sede DC di Piazza    Nicosia

1979 – maggio 5                              Bombe contro il comune, polizia e carabinieri a Napoli  e Torino

1979 – maggio 11                             Le BR vilipendiano il DC Merola a Roma

1979 – maggio 12                             Guerriglia a Milano in occasione di un comizio del MSI

1979 – maggio 13                             Attacco terrorista all’autosilo del Corriere a Milano    (auto incendiate)

1979 – maggio 14                              Bomba a Roma davanti a Regina Coeli

1979 – maggio 19                              Bomba distrugge la sede DC di Perugia

1979 – maggio 23                              Le BR vilipendiano la Dc Rosella Sborgi a Torino 

1979 – maggio 24                              Bomba alla Farnesina

1979 – giugno 4                                 Elezioni politiche: la Dc mantiene ed il PCI perde il 4%

1979 – luglio 11                                 Viene assassinato Ambrosoli che curava il crack di     Sindona, Calvi e IOR

1979 – luglio 21                                 La mafia ammazza il capo della mobile Boris Giuliano

1979 – agosto                                    Governo Cossiga

1979 – settembre                               Ciampi subentra a Baffi in Banca d’Italia

1979 – settembre                               La mafia ammazza il magistrato Cesare Terranov

1979 – novembre                               Vengono arrestati Pifano, Baumgartener e Nieri con   un lanciamissili Strela

1979 – novembre 9                             A Roma viene ucciso l’agente Granato

1979 – novembre 10                           A Catania vengono ammazzati 3 carabinieri

1979 – novembre  21                          A Genova le BR ammazzano i carabinieri Tosa e Battaglini

1979 – novembre 27                           A Roma un commando di dieci BR ammazza il            maresciallo Domenico Taverna

1979 - dicembre 3                               A Padova un commando BR attacca la sede DC

1979 - dicembre 6                               A Comiso vengono installati i Pershing ed i Cruise

1979 - dicembre 7                              Scoppia lo scandalo petroli  con Andreotti al centro     (si inserisce qui una manovra di Craxi per liquidare la sinistra PSI: si colpisce Mazzanti per colpire Signorile)

1979 - dicembre 11                            A Torino un commando di Prima Linea semina il          terrore in una scuola aziendale. Sequestra 190  persone e ne gambizza 10

1979 - dicembre 14                           Leggi antiterrorismo con ogni credibilità ai pentiti

1979 - dicembre 27                           Carlo Fioroni è il primo pentito

1980 – gennaio 1                               L’armata rossa invade l’Afghanistan

1980 – gennaio 8                             Con tecnica “Moro” un commando BR ammazza tre     agenti Digos: Cestari, Santoro e Tatulli

1980 – gennaio 25                           A Genova Prima Linea ammazza il tenente Tuttobene  ed il suo autista Cosu

1980 – febbraio                                Si pentono Peci e Vacche

1980 – febbraio 12                           Le BR ammazzano a Roma Vittorio Bachelet

1980 – febbraio 26                            La sede Dc di Foligno è distrutta da un attentato      dinamitardo

1980 – marzo  3                                 Scandalo nel calcio

1980 – marzo  5                                 Scandalo Italcasse

1980 – marzo  19                               Cade Cossiga

1980 – aprile 17                                Torna Cossiga

1980 – aprile 29                                Arrestato Sandalo

1980 – maggio                                   Inizia una lunga crisi Fiat

1980 – maggio 28                              Un commando uccide Walter Tobagi

1980 – maggio 29                              Sandalo si pente e dice che Donat Cattin è stato          avvertito da Cossiga ed è così potuto fuggire

1980 – giugno 23                              I NAR ammazzano a Roma il giudice mario Amato

1980 – giugno 27                             Un aereo Itavia cade in mare nei pressi di Ustica

1980 – agosto 2                               Strage alla stazione di Bologna: 83 morti ed oltre 200    feriti                           

 

E qui mi fermo perché credo si sia arrivati al colmo ...

 

Torna alla pagina principale