logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


 Soapbox: articoli e rubriche 
HomeSoapbox: articoli e rubricheNonsoloscuola • scoperte le carte.. anche se erano già chiare.

Nonsoloscuola

scoperte le carte.. anche se erano già chiare.

Stampa articolo Segnala questo articolo a un amico. 
Protetti i veri affossatori dei conti pubblici. Gli stangati .. prova a dire chi..

http://www.retescuole.net/contenuto?id=20100601091539

Modena , 01/06/2010
scoperte le carte.. anche se erano già chiare.
--------------------------------------------------------------------------------
di Isa cuoghi


Con la manovra si sono scoperte le carte si è capito bene quale sia il blocco sociale di riferimento di questo governo.. e forse anche dei partiti dell'opposizione.
Con questa manovra si colpisce chi non ha colpe nell'affossamento dei conti pubblici, si colpisce chi ha meno e avrà meno.
Non si colpiscono i privilegi e i costi della politica, i banchieri, gli agenti finanziari, chi ha accumulato grandi patrimoni con i contributi dello stato.. chi sguazza tra corruzioni e soldi illeciti.
No, si colpisce SOLO il comparto pubblico, riducendo stipendi già miseri, impoverendo le future pensioni, continuando a regalare soldi a chi già ne prende oltre il lecito.
I potenti, i coruttori, i politici con doppi e tripli incarichi d'oro, le auto blu, i bancomat per i ministri, i sottosegretari, portaborse, ecc.. NO. quelli NO.

La scuola e gli insegnanti che dovrebbero essere il fiore all'occhiello di uno stato civile vengono ulteriormente impoveriti, dopo che in questi anni hanno già perso quasi tutto.
Questo accanimento ha un metodo : il voler fare vedere chi comanda e quale siano i nuovi padroni.. che sono poi sempre i soliti.

E una cosa mi indigna.

Mi indigna vederli ridere.. ridere.. ridere tra loro, mentre c'è chi sta già facendo i conti di come farà a far quadrare le esigenze di vita. di sopravvivenza, con la nuova scure.

Ridono, si scambiano pacche sulle spalle.. un club, LA CASTA vera e propria che ha occupato le istituzioni.

Sui giornali non siamo più nei titoli, ormai è assodato che chi ha subito la macellazione sociale siamo noi, non facciamo più audience, non siamo i potenti.. ormai tutto è stato digerito, il governo ha avuto lungimiranza quando ha cominciato a offendere e denigrare i fannulloni.. ora che li ha bastonati magari buona parte dei nostri concittadini è anche un poco più felice .

Vedremo cosa faranno partiti di opposizione e sindacati.. sono poco ottimista.. e poi ormai comincio anche io a fare due conti.. e non mi viene da ridere.. ma non si abbassa il livello di indignazione, non mi rassegno e dirò sempre in faccia a tutti i potenti quanto sono schifosi e ingiusti e ladri.
Ladri di tranquillità e di risorse .
isa
Nonsoloscuola: Una rubrica per parlare di scuola, politica, societ?
per contattare l'autore scrivere a isacuoghi@virgilio.it
Questo articolo è stato letto 3537 volte.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero



I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net