logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 Da leggere:

I miei libri più recenti:


Leggi la presentazione


Al precedente si aggiunge ora il nuovo libro, "La Chiesa dopo Gesù"



Altro mio libro pubblicato è "Santi ?"



Gli ultimi miei libri pubblicati sono la Prima e la Seconda Parte de La Chiesa contro Gesù





quello su I crimini dei francescani



e, da ultimo, Il Diavolo, l'altro Dio

I libri, che saranno spediti gratuitamente, si possono acquistare con Pay Pal, carta di credito, bonifico bancario o conto corrente postale direttamente dall'Editore Tempesta

 Ricerca nel sito

Google
 Sezioni:
L'EDITORIALE
FISICA E SUA STORIA
didattica
SCUOLA
SCIENZA E FEDE
SCIENZA E FILOSOFIA
SCIENZA E SOCIETA'
GUERRA
LA MEMORIA
ISRAELE/PALESTINA
LIBERI
 Recensioni libri
 Commenti recenti
Re: O CAMBIA L'EUROPA O ANDIAMOCENE PRIMA DI MORIRE
C66
22/7/2014 20:05
Re: IL PAPA E' RENZIANO ?
Sardo1980
16/7/2014 23:14
Re: PER CERCARE DI CAPIRE MEGLIO
Kalimba
7/7/2014 22:13
Re: PRENDI I SOLDI E SCAPPA
Kalimba
7/7/2014 22:06
Re: PRENDI I SOLDI E SCAPPA
Francesco1
7/7/2014 18:54
Re: PRENDI I SOLDI E SCAPPA
Sardo1980
5/7/2014 22:11
Re: PRENDI I SOLDI E SCAPPA
Francesco1
5/7/2014 13:22
 Ultime recensioni
· Giuseppe F. Merenda
FRANCINO. L'altra storia di Francesco d'Assisi
· Marco Corvaglia
MEDJUGORJE è tutto falso
· Andrea Frova
La passione di conoscere
· Carlo Corbucci
Il terrorismo islamico: Falsità e mistificazione
· Giovanni Ravani
La Terza Persona
· Roberto Ettore Bertagnolio.
Limiti neuropsicologici del pensiero
· GILLES DAUVÉ [JEAN BARROT],
Le Roman de nos origines. Alle origini della critica radicale,
· Lucio Russo, Emanuela Santoni
Ingegni Minuti
· ANGELO D'ORSI
1989, del come la storia è cambiata, ma in peggio
· DOMENICO LO SURDO
LA NON-VIOLENZA
 Articoli Rubriche "SpazioAmici"

Vedi tutte le rubriche
 Campagna sbattezzo

sbattezzamoci con l'UAAR
 8 per mille:
 Video citizen berlusconi
VIDEO CITIZEN BERLUSCONI

(il Presidente e la stampa)


Questo film
documentario è stato visto dalle TV di tutta Europa meno che in quelle italiane. E' stato anche trasmesso dalla PBS, la TV pubblica USA, il 21 agosto 2003.

 Archivio video
 Risorse on line

Pagine web da visitare


Ricerca sui quotidiani


Attualità on line

 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

FORUM

 N° visite
 presentazione sito


La rivista elettronica FISICA/MENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell'ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori aggiungerò via via quelli che andrò scrivendo, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò d'interesse.

 

FISICA/MENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi scritti  che saranno valutati per l'eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d'autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net


Roberto Renzetti



PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l'elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi e giudicare teorie.


AVVISO IMPORTANTE SULLA POLICY

Inviato da R il 24/7/2014 12:01:23 (31 letture)

IL DUCETTO E CLARETTA


Molti anni fa in Italia nacque e si affermò il Fascismo. Il Fascismo non nacque da un fascista o reazionario qualunque o brutto, sporco e cattivo ma, udite bene, da un socialista. Eh si, perché Benito era socialista, addirittura direttore dell’Avanti.
Più in generale debbo dire con mio sommo dispiacere che oggi assistiamo ad un altro personaggio che parte da premesse che dovrebbero essere rassicuranti ma che, ad un attento esame, promettono un futuro molto triste.
Anche allora vi era una profonda crisi economica con disoccupati in quantità, con fabbriche che chiudevano, con incertezza per il futuro. Ed allora nacque la speranza popolare in questa novità, il Fascismo, e senza porsi troppe domande la popolazione dette fiducia a Benito ed a suoi rivoluzionari che avrebbero cambiato quello stato di cose.

Leggi tutto... | 27966 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 3/7/2014 17:27:07 (138 letture)

EUROPA ?

Qualcuno si era illuso sulle elezioni europee, su l fatto che avrebbero cambiato le cose. Tutti illusi perché la speranza, quando non vi sono altre soluzioni, riesce addirittura ad affidarsi a Dio o ai santoni.
Ricapitoliamo. In Europa abbiamo, come in Italia, le larghe intese. Sia Berlusconi che Renzi appoggiano la continuità con il passato. Berlusconi (ed Alfano) sono nel PPE (Partito Popolare Europeo) che ha come capogruppo un tal Weber, un reazionario tedesco bavarese che è molto più feroce di Merkel e che è il suo vero portavoce in Europa. Quindi Berlusconi continua ad ammazzare l’Italia. Non è da meno Renzi che è alleato nel PSE (Partito Socialista Europeo), quello che ha il tedesco Schultz come leader e che, in Germania, è nella grande coalizione con la Merkel. In più, la Germania tra le personalità che decidono e contano in Europa ne ha ben SETTE.

Leggi tutto... | 18359 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 15/6/2014 18:58:05 (186 letture)

Chi ha votato cosa?

di Lidia Menapace

http://www.ildialogo.org/cEv.php?f=http://www.ildialogo.org/elezioni/caracombe_1402762472.htm

Ieri sera (venerdì) ho visto l'assai opportuno dibattito che la 7 ha dedicato al "caso Mineo", per dirlo così in fretta. A parte il merito -molto interessante- e la prova -molto modesta- del nuovo sindaco di Firenze, uno yes man della miglior specie e senza la dovuta arroganza che sta tanto bene addosso a Renzi, sono rimasta colpita dal fatto che l'esito delle elezioni per il parlamento europeo viene considerato approvazione previa anche del progetto di riforma del Senato: ma dove siamo? Ho votato (Tsipras) per il parlamento europeo, non per l'iter della riforma costituzionale in Italia.

Leggi tutto... | 2787 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 3/6/2014 19:30:21 (207 letture)

UN FUTURO TRISTE

Abbiamo un Renzi al 41%. Vi sono coloro che esultano a fronte di mia preoccupazione. Non vorrei che lo strano personaggio ne approfittasse per fregare la democrazia rappresentativa. Io credo bene che, dal punto di vista legislativo, ciò che fa il Senato deve essere differente da ciò che fa la Camera. Ma sono convinto che la proposta Chiti sia la migliore: separazione delle funzioni ma Senato elettivo. Inoltre dimezzamento di eletti sia alla Camera che al Senato. Riguardo alla legge elettorale non capisco perché non si torni al maggioritario oppure al doppio turno (ma non quello truffaldino di Verdini e Boschi). Alle elezioni, Primo Turno, si presenta chi vuole con uno sbarramento ragionevole al 4%.

Leggi tutto... | 5995 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 24/4/2014 12:56:54 (219 letture)

Il segreto sulle stragi

Posted on 24 aprile 2014di casarrubea

http://casarrubea.wordpress.com/2014/04/24/il-segreto-sulle-stragi/

Renzi con un moto apparente di magnanimità e trasparenza ha comunicato al popolo italiano – quello che dovrebbe essere, ma non è mai stato, sovrano – che a breve consegnerà all’Archivio centrale dello Stato di Roma, tutti gli atti concernenti le stragi avvenute nel nostro Paese. Sembra una scelta amministrativa facile, ma è, invece, più complicata di quanto si pensi. Non per il fatto in sé, ma per la sua vera natura.
Non si sa per quale motivo queste stragi vengono fatte iniziare da quella compiuta alla Banca dell’Agricoltura il 12 dicembre 1969, quando gli italiani avrebbero perduto per sempre la loro innocenza e si sarebbe dato avvio alla storia più oscura della nostra Repubblica.

Leggi tutto... | 9233 bytes da leggere | 2 commenti

Inviato da R il 22/4/2014 22:59:56 (221 letture)

CHE BUFFONI !

L’Europa, così com’è, è governata da molti anni dalla destra e la politica che ha sviluppato è il neoliberismo sempre più sfrenato. Le politiche che stiamo soffrendo sono figlie della destra ed anche della cosiddetta sinistra tipo Italia. I Barroso (Portogallo), i Van Rompuy (Belgio), gli Olli Rhen (Finlandia), gli Junker (Lussemburgo, uno dei paradisi fiscali), burocrati europei che nessuno ha mai votato e che sono i nominati dai governi di destra europei hanno portato l’Europa ad un disastro economico che noi in Italia misuriamo in modo drammatico.
Barroso, Van Rompuy, Olli Rhen e Junker li conoscete tutti. Provengono da Paesi molto marginali europei e fanno i duri pur non avendone la forza. Chi gliela dà ? Per rispondere a questa domanda occorre capire chi ha la forza per dettare legge in Europa.

Leggi tutto... | 6590 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 14/4/2014 10:05:32 (211 letture)

Euro, la moneta unica dà lavoro al Fondo Monetario. Che la difende

L'Fmi fu creato nel dopoguerra per riparare agli squilibri del sistema dei cambi fissi: ora ha trovato da fare con l'Eurozona e se la tiene stretta

di Alberto Bagnai | 14 aprile 2014

Il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) entra con sempre maggior insistenza nel panorama dell’informazione. Da quell’istituzione tecnica, remota, che si occupava di salvare dalle crisi finanziarie paesi più o meno esotici, il Fmi è diventato un organo che con cadenza pressoché quotidiana esercita una funzione di indirizzo politico non solo dei governi nazionali che si sono rivolti a lui (come quello greco), o che non gli si sono rivolti (come il nostro), ma anche di istituzioni sovranazionali indipendenti (è di questi giorni la notizia del dissenso fra Bce e Fmi su come andrebbe gestita la politica monetaria in Europa).

Leggi tutto... | 5541 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 6/4/2014 19:57:13 (227 letture)

Le Monde Diplomatique – marzo 2014, pagg. 16-17

Per farla finita con l’Unione dei tecnocrati e dei banchieri
Un nuovo slancio, ma per quale Europa?


di Etienne Balibar da http://www.ildialogo.org/cEv.php?f=http://www.ildialogo.org/estero/articoli_1396461213.htm

Dapprima appoggiata all’egemonia americana, poi incorporata nel capitalismo finanziario globalizzato, d’ora in poi l’Europa minaccia di esplodere. L’aggravarsi delle disparità fra i Paesi e le regioni che la costituiscono, fra il Nord e il Sud, ha effettivamente sostituito la divisione di un tempo fra Est e Ovest. La Germania troneggia nel cuore di questo spazio, in cui ogni Stato diventa il predatore potenziale dei suoi vicini. Allora che fare?

(traduzione dal francese di José F. Padova)

Leggi tutto... | 28219 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 7/3/2014 17:49:00 (188 letture)



UN’ACCOZZAGLIA DI IMPRESENTABILI


Il fatto che un inutile chiacchierone come Renzi sia diventato in un tempo risibile Primo Ministro mostra non già le sue bravura ed ingegno ma il fatto che il PD è il ricettacolo di interessi personali, di individui inutili ed incompetenti che sanno solo pensare agli affari loro senza alcuna capacità di fare gruppo, squadra.
Si pensi un momento. Renzi è capitato in una formazione politica senza idee con però molti voti e la necessità di accedere a posti di potere per alimentare con soldi e potere i diversi appetiti. Quindi i numeri c’erano per fare una scalata e questi numeri erano come una montagna di burro dentro cui anche uno stecchino può penetrare senza difficoltà.

Leggi tutto... | 5344 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 5/3/2014 18:16:55 (195 letture)

MAZZATE, MAZZATE, MAZZATE

Pubblico un articolo di Cipolletta che è agli antipodi del mio modo di pensare e lo faccio perché, proprio oggi, ho letto un altro giudizio distruttivo della UE fatto da Olli Rehn sull’affidabilità dell’Italia. Che l’Italia sia da curare con una cura da cavallo da fare su tutti i politici da potare nell’arto che si trova sopra al collo, non vi è alcun dubbio. Che occorra riprenderci il maltolto assaltando le loro magioni a cominciare dalla tenuta di D’Alema, anche qui non vi è dubbio. Ma noi paghiamo i debiti fatti a partire da Craxi e Co per far favori in cambio di consensi e siamo tanto affidabili in quanto ci siamo noi cittadini da tosare e veniamo regolarmente tosati (ora siamo arrivati alla pelle e non c’è più pelo). E questo non è il giudizio di un delinquente antisistema qual io sono ma quello di tutti coloro che comprano i nostri titoli di Stato che stanno andando di bene in meglio. Ecco, qui si inserisce l’articolo di Cipolletta che, mi pare, neghi il giudizio di Rehn e della UE.

Leggi tutto... | 6704 bytes da leggere | Commenti?

(1) 2 3 4 ... 40 »
 Novità sezioni:
FISICA E SUA STORIA (Archivio)

DIDATTICA DELLA FISICA E DELLE SCIENZE (Archivio)

PROBLEMI DELLA SCUOLA (Archivio)
SCIENZA E SOCIETA' (Archivio)

Ultimi articoli:

Stati di aggregazione stabili del Trinomio Informazione-Energia-Materia in Natura di Ferruccio Sorrentino

Antinomie e paradossi logici di Alberto Sacchi

Mele, Gatti e Tacchini di Alberto Sacchi

Il grande esempio di Margherita Hack e i limiti della scienza di Angelo Baracca

Analisi e prime valutazioni dell’incidente di Fukushima di Angelo Baracca e Giorgio Ferrari

Per comprendere cosa accade nelle centrali nucleari giapponesi di Roberto Renzetti

The “go-and-stop” of the Italian civil nuclear programs, among improvisations, ambitions, and conspiracies di Angelo Baracca, Giorgio Ferrari, Matteo Gerlini, Roberto Renzetti

La storia di Felice Ippolito di Roberto Renzetti

Il grande affare nucleare di Roberto Renzetti

"Anche senza Mattei ..." di Giuseppe Casarrubea e Mario J. Cereghino

Storia della politica scientifica ed energetica italiana dal 1945 ai giorni nostri di Roberto Renzetti

Il nucleare degli sciocchi ed irresponsabili apprendisti stregoni di Roberto Renzetti

Cercando di decifrare il libro dei sogni (o degli incubi) dei faraonici programmi nucleari di Angelo Baracca

Un'ampia rassegna su quanto c'è da sapere sulla scelta nucleare, sulle sue lobbies, sul suo mercato e sulle altre possibili alternative al petrolio

SCIENZA E FEDE (Archivio)
SCIENZA E FILOSOFIA (Archivio)
ISRAELE/PALESTINA (Archivio)

Ultimi articoli:

La marcia verso la guerra di Mahdi Darius Nazemroaya

I disastri del colonialismo a cura di Roberto Renzetti

L'armamento nucleare di Israele di AA. VV.

Il terrorismo di Israele di Paolo Barnard e Serge Thion

GUERRA (Archivio)
LA MEMORIA (Archivio)
VARIA UMANITA' (Archivio)




I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente@fisicamente.net