logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 Da leggere:

E' davvero una grande soddisfazione per me informare i lettori di fisicamente della pubblicazione del mio ultimo lavoro. Si tratta di un libro che racconta la storia del pensiero da Aristotele a Giordano Bruno e Galileo (pagg. 588, € 25, Tempesta Editore, maggio 2016). Naturalmente, a lato delle questioni storico-filosofiche e scientifiche, tratto in modo esteso delle violenze e dei crimini contro i nostri pensatori, crimini che continuano ancora oggi attraverso un'editoria curiale alimentata da giganteschi ignoranti (tra i quali anche dei poveri papi) che credono di poter dare giudizi su chi non hanno ancora capito cosa diceva.


_____________
L'argomento di questo libro, Educazione, Istruzione e Scuola,che ha richiesto un grande lavoro, è di estrema attualità: la Scuola. Servirà a chi lo legge per capire quali interessi si muovono dietro e su la scuola pubblica di Stato e perché, con accanimento, la si sta distruggendo, a partire dal comunista-liberista Luigi Berlinguer fino al piccolo uomo di Rignano sull'Arno.

_____________

Gli insegnamenti morali della Bibbia che non ti hanno fatto conoscere, (novembre 2014) si aggiunge agli altri ed è, di fatto, la chiave di lettura di tutti gli altri, è l'inizio della storia che ha portato ai crimini non solo del Cristianesimo ma anche di altre religioni monoteiste


_______

Gli altri miei libri più recenti:


Leggi la presentazione


Al precedente si aggiunge ora il nuovo libro, "La Chiesa dopo Gesù"



Altro mio libro pubblicato è "Santi ?"



Gli ultimi miei libri pubblicati sono la Prima e la Seconda Parte de La Chiesa contro Gesù





quello su I crimini dei francescani



e, da ultimo, Il Diavolo, l'altro Dio

I libri, che saranno spediti gratuitamente, si possono acquistare con Pay Pal, carta di credito, bonifico bancario o conto corrente postale direttamente dall'Editore Tempesta

 Cerca nel sito
 Sezioni:
L'EDITORIALE
FISICA E SUA STORIA
didattica
SCUOLA
SCIENZA E FEDE
SCIENZA E FILOSOFIA
SCIENZA E SOCIETA'
GUERRA
LA MEMORIA
ISRAELE/PALESTINA
LIBERI
 Recensioni libri
 Commenti recenti
Re: VOGLIAMO CONTINUARE A MANTENERE QUESTI BANDITI AL GOV...
cochis
21/8/2016 22:28
Re: VOGLIAMO CONTINUARE A MANTENERE QUESTI BANDITI AL GOV...
cochis
19/8/2016 22:30
Re: VOGLIAMO CONTINUARE A MANTENERE QUESTI BANDITI AL GOV...
cochis
17/8/2016 17:31
Re: VOGLIAMO CONTINUARE A MANTENERE QUESTI BANDITI AL GOV...
cochis
12/8/2016 22:31
Re: USQUE TANDEM, HIJOS DE PUTA ?
cochis
19/7/2016 22:41
Re: USQUE TANDEM, HIJOS DE PUTA ?
DavideX
30/6/2016 23:42
Re: PERCHE' IN ITALIA I SINDACATI CONFEDERALI NON PR...
Francesco1
18/6/2016 18:27
 Ultime recensioni
· Andrea Frova, Mariapiera Marenzana
Newton & Co, geni bastardi
· Giuseppe F. Merenda
FRANCINO. L'altra storia di Francesco d'Assisi
· Marco Corvaglia
MEDJUGORJE è tutto falso
· Andrea Frova
La passione di conoscere
· Carlo Corbucci
Il terrorismo islamico: Falsità e mistificazione
· Giovanni Ravani
La Terza Persona
· Roberto Ettore Bertagnolio.
Limiti neuropsicologici del pensiero
· GILLES DAUVÉ [JEAN BARROT],
Le Roman de nos origines. Alle origini della critica radicale,
· Lucio Russo, Emanuela Santoni
Ingegni Minuti
· ANGELO D'ORSI
1989, del come la storia è cambiata, ma in peggio
 Articoli Rubriche "SpazioAmici"

Vedi tutte le rubriche
 Campagna sbattezzo

sbattezzamoci con l'UAAR
 8 per mille:
 Video citizen berlusconi
VIDEO CITIZEN BERLUSCONI

(il Presidente e la stampa)


Questo film
documentario è stato visto dalle TV di tutta Europa meno che in quelle italiane. E' stato anche trasmesso dalla PBS, la TV pubblica USA, il 21 agosto 2003.

 Archivio video
 Risorse on line

Pagine web da visitare


Ricerca sui quotidiani


Attualità on line

 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 N° visite
 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY






__________________________________________
Inviato da R il 7/7/2016 19:59:27 (273 letture)

Se vi va leggete come contributo a capire quanto accade.

Brexit e banche, parla l’economista Galloni: “Si può uscire dal baratro senza l’Europa che alimenta la turbofinanza”

Negli anni Ottanta, da funzionario, fu isolato per le sue posizioni ostili ai trattati e critiche su euro, sistema finanziario e banche. Oggi le sue teorie vengono prese a prestito anche da chi lo avversava. "Bisogna ribaltare i paradigmi senza venire a patti con le istituzioni: sono parte del problema e non hanno soluzioni", è la sua ricetta. Ai Cinque Stelle che attingono alle sue tesi dice: "Sono disponibile, ma per un progetto senza compromessi"

di Thomas Mackinson | 7 luglio 2016 da ilfattoquotidiano.it

Alle cronache dell’epoca era passato come “l’oscuro funzionario che fece paura a Helmut Kohl”. Da una posizione di vertice alministero del Bilancio dell’Italia anni Ottanta aveva osato avversare apertamente i trattati europei. Profetico, a tratti perfino eversivo nelle sue teorie macroeconomiche, metteva già in discussione le politiche neoliberiste, il futuro della moneta unica, il dogma degli investimenti senza debito. E ora, a distanza di trent’anni e di molti libri e conferenze, anche chi governa nei consessi internazionali, perfino chi manovra la nave dell’eurozona alla deriva, inizia a parlare la sua strana lingua.

Leggi tutto... | 13521 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 16/6/2016 18:50:50 (338 letture)

I SINDACATI PADRONALI

Sono stato iscritto per 33 anni alla CGIL scuola, attuale sindacato dei Lavoratori della Conoscenza (FLC) con l’uso introdotto in corrispondenza del ministro Berlinguer da parte dell’allora segretario del mio sindacato della terminologia liberista. Me ne sono andato nel 2003 indignato per le vergogne che mi circondavano non certo della maggioranza degli iscritti ma di quasi tutti i dirigenti o presunti tali.
Prima di parlare di quanto si sia aggravata oggi la situazione racconto il perché me ne andato.
Ero segretario della CGIL scuola Spagna (lì lavoravo dal 1980). Ed ebbi a scontarmi più volte con la segreteria nazionale della CGIL scuola. Al congresso nazionale ero schierato con la mozione che perse anche se molto votata (Alternativa Sindacale), quella che faceva capo anche al mio caro ed indimenticato amico Filippo Ottone (scomparso nel novembre del 2014) e che si scontrava con quella dei potenti, tra cui il segretario Panini.
L’VIII congresso nazionale della CGIL Scuola si tenne dal 18 al 22 maggio 1996 a Montesilvano, vicino Pescara.

Leggi tutto... | 6922 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 2/6/2016 15:40:10 (275 letture)

NUIT DEBOUT /SINDACATI
Una protesta che interroga l'Italia


Marta Fana, Simone Fana da Il Manifesto del 2 giugno 2016


Si rimane ad osservare la Francia in questi mesi di mobilitazione contro la Loi Travail – il Jobs Act à la francese.
Ci si interroga su cosa stia accadendo e quali saranno gli sbocchi delle proteste che attraversano le piazze della Nuit Debout e degli otto scioperi generali, apparsi in appena due mesi. Conflitti che interrogano da vicino il sindacato italiano, la sua strategia politica, il suo farsi soggetto pubblico, la sua capacità di unire il paese dentro una idea di società. L'attualità italiana ci consegna un quadro segnato da scioperi di categoria, come nel caso del pubblico impiego.

Leggi tutto... | 4305 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 15/5/2016 19:10:13 (290 letture)

5 STELLE

Chi legge queste mie note sa che non ho mai avuto parole tenere per i 5 stelle pur ritenendoli generalmente onesti con la voglia di cambiare. Insomma pensavo che dovevano maturare e poi, forse, avrebbero rappresentato una possibile alternativa.
Dico subito che, dato il nostro panorama politico con i sinistri, in teoria miei amici, incapaci di qualunque azione, il Movimento resta ciò che meglio c’è in circolazione, con un PD che è la fogna della politica italiana, raccogliendo ogni rifiuto, particolarmente quelli fecali.
Fatta questa premessa, necessaria per evitare equivoci, debbo dire che i 5 stelle stanno precipitando verso la totale insipienza. Sono vittime di se stessi. Rendono difficile il facile attraverso l’inutile. Quello che dico è probabilmente riferito solo a qualche dirigente ipocrita, sciocco che crede di poter fare il furbo con una sola parola: onestà.

Leggi tutto... | 5954 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 25/4/2016 13:07:59 (207 letture)

Questo 25 Aprile


di Angelo d’Orsi da MicroMega

L’anno scorso abbiamo festeggiato il 70° della Liberazione; e noi di MicroMega un piccolo, ma non irrilevante contributo, lo abbiamo dato, con un fascicolo speciale (un primo “Almanacco di Storia”), intitolato, semplicemente, “Ora e sempre Resistenza”. Quel titolo rinvia al testo, celebre, dettata da Piero Calamandrei per la lapide affissa nel cortile del municipio di Cuneo (“Lo avrai camerata Kesserling /il tuo monumento…”); ma quel titolo, al di là della sua giustificata enfasi retorica, ci richiama a un dovere, che oggi, più di un anno fa, più di cinque o dieci anni fa, appare imprescindibile e cogente. Il dovere di difendere quella libertà, quei diritti politici, quello Stato sociale che la lotta dei partigiani ci ha consegnato.

Leggi tutto... | 14831 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 25/2/2016 21:29:35 (322 letture)

MEGLIO UNA EMME

Lo chiamano PDN, Partito della Nazione, ma io sono ormai convinto che quel coacervo maleodorante si chiami PDM, Partito di M…a. Ho superato i Settanta anni, ho fatto politica fin da giovanetto, sono passato anche attraverso il governo Tambroni, i governi di ogni infame democristiano, fino a Craxi, ma MAI, mai avevo avuto a che fare con un governo così. Il peggior governo che vi sia mai stato e per un motivo fondamentale: come un collettore raccoglie tutti i rifiuti, biologici e no. La differenza ora è che non esiste più un’opposizione che prima era ben (insomma) rappresentata dal PCI (quel partito che ha fatto una fine di M...a. nelle mani di politici come D'Alema, Veltroni, Napolitano e rifiuti vari). E per questo il democristiano prete di destra Renzi può fare il galletto ma quelli come me lo aspettano allo spiedo e non per mangiarlo ma per darlo da mangiare alla Finocchiaro, altro monumento all’opportunismo mai rottamato.
Ogni cosa che ha fatto è stata funzionale all’egocentrismo di uno sbruffone incapace di ragionare, utilizzare la logica, mantenere una qualche promessa.

Leggi tutto... | 4519 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 3/1/2016 21:51:44 (394 letture)

SE LA SITUAZIONE NON FOSSE TRAGICA CI SAREBBE DA SCOMPISCIARSI DAL RIDERE

Dico questo perché se potessimo tutti per un istante sollevarci un poco dalla nostra condizione, volare alto e dimenticarci del tempo, guardando la situazione italiana a guida di una banda di dilettanti ci metteremmo a ridere aa crepapelle. Vi rendete conto che abbiamo al potere una banda di piccoli provinciali che, solo in Italia, hanno preso il potere con il sostegno di massoneria, banche e finanza, senza colpo ferire. Chi ha ferito è stato il Gran Massone (finto comunista) Napolitano che ha indirizzato tutti i suoi alla corrispondenza d’amorosi sensi con Gelli e con personaggi alla Verdini. Come al solito Massoneria e Criptocattolici hanno messo le zampe sull’Italia prostrandola ad altri poteri sovranazionali.
Ho più volte ricordato che ormai abbiamo perso la sovranità. Che ogni norma qualificante nel bene o nel male (a mio giudizio solo nel male) proviene da OCSE, FMI, UE, BCE, da organismi che noi non abbiamo mai votato ma al servizio dei quali qualcuno ci ha sistemato.

Leggi tutto... | 15287 bytes da leggere | 2 commenti

Inviato da R il 14/12/2015 22:59:14 (283 letture)

Renzi dimissioni! Chi non le chiede acconsente

di Paolo Flores d'Arcais da Micromega

Non era “Scherzi a parte”. Era proprio “la Leopolda”, il marchio di fabbrica, il brand, la maison, insomma il format urbi et orbi con cui Renzi ogni anno magnifica se stesso in una sbrodola corriva di italico conformismo, cortigiani baci della pantofola e Te Deum alla finanza. Poiché però quest’anno il giornalismo unico e prono, che tanto piace al premier, oltre alla tradizionale eccezione di “Il Fatto Quotidiano” ha registrato su più testate spazi prioritari dedicati a quella pinzillacchera dei risparmiatori truffati e rovinati (uno già indotto al suicidio), anziché la staffetta d’ordinanza di osanna e peana, Renzi ha ritenuto improcrastinabile colpirne uno per educarne cento con la gogna del simpatico gioco “i dieci titoli più inappropriati”: per i vincitori non mancheranno ricchi premi e cotillon, future poltrone, stiano pure sereni.

Leggi tutto... | 3299 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 14/12/2015 22:56:23 (230 letture)

Salva-banche, Saviano: Boschi deve dimettersi


Lo scrittore denuncia il ministro Maria Elena Boschi e il suo conflitto d'interessi per la Banca Etruria: “Risponda e subito della contraddizione che ha visto il governo salvare la banca di suo padre con un’operazione veloce e ambigua. Lo chiederò fino a quando non avrò risposta”.

di Roberto Saviano, da ilpost.it

Molti si sono preoccupati di dare ampia pubblicità agli impegni del Ministro Boschi nella giornata in cui il Consiglio dei Ministri ha varato il decreto che ha salvato dal fallimento anche la Banca della quale il padre è vicepresidente. Molti hanno sentito la necessità di dare ampio spazio all’alibi del Ministro che, salvata la forma, ritiene di aver risolto la questione sul piano politico. Ma non è così.

Leggi tutto... | 8223 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 3/12/2015 9:52:10 (274 letture)

Vorrei che tutti prestassero attenzione a questo breve articolo ma molto chiaro.
Ci tengo perché l'informazione ha fatto tanta grancassa che anche in casa ho dovuto discutere sulla correttezza del comportamento del Dirigente della Scuola di Rozzano.
E' facilissimo diventare vittima di una informazione che, per combinazione, lavora sempre più sul filo fascismo.
Stiamo attentissimi.
R

Marco Parma, scuola pubblica e laicità prese sul serio

di Paolo Flores d'Arcais

http://temi.repubblica.it/micromega-online/marco-parma-scuola-pubblica-e-laicita-prese-sul-serio/

Leggi tutto... | 2905 bytes da leggere | Commenti?

(1) 2 3 4 ... 44 »
 Novità sezioni:
FISICA E SUA STORIA (Archivio)

DIDATTICA DELLA FISICA E DELLE SCIENZE (Archivio)

PROBLEMI DELLA SCUOLA (Archivio)

Ultimi articoli:

Il senato vota la più grande vergogna repubblicana sulla Scuola

La Buona Scuola ? E' stata scritta da funzionari che non conoscono l'argomento. E si vede! di Lorenzo Grilli

La Buona Scuola ? Le sciocchezze padronali di Renzi e Giannini di Roberto Renzetti

Per riavviare l'elaborazione di una riforma del sistema di istruzione di Filippo Ottone

PROPOSTE PER LA SCUOLA E L'UNIVERSITÀ: IL CORAGGIO DI ANDARE CONTROCORRENTE di Fabio Bentivoglio, Massimo Bontempelli, Roberto Renzetti

La scuola al servizio dei mercati di Roberto Renzetti

Le domande UE sulla scuola italiana di Roberto Renzetti

La scuola. Ma cos'è ? di Roberto Renzetti

SCUOLA: dieci anni dopo le riforme liberiste di Roberto Renzetti

La prova che Berlinguer ha ubbidito all'OCSE per riformare la scuola di Roberto Renzetti e OCSE

Il Paese cancellato di Roberto Renzetti

La scuola dell'autonomia di Roberto Renzetti

Scuola e mercato nel mondo globalizzato (Parte seconda)

La scuola dell'ignoranza

La scuola sotto attacco

A che servono i pedagogisti ?

SCIENZA E SOCIETA' (Archivio)

Ultimi articoli:

I limiti del progetto Desertec di Alberto Sacchi

Stati di aggregazione stabili del Trinomio Informazione-Energia-Materia in Natura di Ferruccio Sorrentino

Il grande esempio di Margherita Hack e i limiti della scienza di Angelo Baracca

Analisi e prime valutazioni dell’incidente di Fukushima di Angelo Baracca e Giorgio Ferrari

Per comprendere cosa accade nelle centrali nucleari giapponesi di Roberto Renzetti

The “go-and-stop” of the Italian civil nuclear programs, among improvisations, ambitions, and conspiracies di Angelo Baracca, Giorgio Ferrari, Matteo Gerlini, Roberto Renzetti

La storia di Felice Ippolito di Roberto Renzetti

Il grande affare nucleare di Roberto Renzetti

"Anche senza Mattei ..." di Giuseppe Casarrubea e Mario J. Cereghino

Storia della politica scientifica ed energetica italiana dal 1945 ai giorni nostri di Roberto Renzetti

Il nucleare degli sciocchi ed irresponsabili apprendisti stregoni di Roberto Renzetti

Cercando di decifrare il libro dei sogni (o degli incubi) dei faraonici programmi nucleari di Angelo Baracca

Un'ampia rassegna su quanto c'è da sapere sulla scelta nucleare, sulle sue lobbies, sul suo mercato e sulle altre possibili alternative al petrolio

SCIENZA E FEDE (Archivio)
SCIENZA E FILOSOFIA (Archivio)
ISRAELE/PALESTINA (Archivio)

Ultimi articoli:

La marcia verso la guerra di Mahdi Darius Nazemroaya

I disastri del colonialismo a cura di Roberto Renzetti

L'armamento nucleare di Israele di AA. VV.

Il terrorismo di Israele di Paolo Barnard e Serge Thion

GUERRA (Archivio)
LA MEMORIA (Archivio)
VARIA UMANITA' (Archivio)




I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net