logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 Da leggere:

Il mio ultimo libro, Gli insegnamenti morali della Bibbia che non ti hanno fatto conoscere, (novembre 2014) che si aggiunge agli altri è, di fatto, la chiave di lettura di tutti gli altri, è l'inizio della storia che ha portato ai crimini non solo del Cristianesimo ma anche di altre religioni monoteiste


_______

Gli altri miei libri più recenti:


Leggi la presentazione


Al precedente si aggiunge ora il nuovo libro, "La Chiesa dopo Gesù"



Altro mio libro pubblicato è "Santi ?"



Gli ultimi miei libri pubblicati sono la Prima e la Seconda Parte de La Chiesa contro Gesù





quello su I crimini dei francescani



e, da ultimo, Il Diavolo, l'altro Dio

I libri, che saranno spediti gratuitamente, si possono acquistare con Pay Pal, carta di credito, bonifico bancario o conto corrente postale direttamente dall'Editore Tempesta

 Ricerca nel sito

Google
 Sezioni:
L'EDITORIALE
FISICA E SUA STORIA
didattica
SCUOLA
SCIENZA E FEDE
SCIENZA E FILOSOFIA
SCIENZA E SOCIETA'
GUERRA
LA MEMORIA
ISRAELE/PALESTINA
LIBERI
 Recensioni libri
 Commenti recenti
Re: UNA ROTTAMATRICE
DavideX
10/12/2014 19:15
Re: ANCHE LE COOPERATIVE CATTOLICHE RUBAVANO
Francesco1
10/12/2014 16:56
Re: ANCHE LE COOPERATIVE CATTOLICHE RUBAVANO
Francesco1
5/12/2014 18:54
Re: UNA ROTTAMATRICE
Francesco1
4/12/2014 22:26
Re: UNA ROTTAMATRICE
amdi
4/12/2014 21:42
Re: UNA ROTTAMATRICE
Francesco1
4/12/2014 18:13
Re: MARX E L'IGNORANZA
amdi
2/12/2014 16:30
 Ultime recensioni
· Giuseppe F. Merenda
FRANCINO. L'altra storia di Francesco d'Assisi
· Marco Corvaglia
MEDJUGORJE è tutto falso
· Andrea Frova
La passione di conoscere
· Carlo Corbucci
Il terrorismo islamico: Falsità e mistificazione
· Giovanni Ravani
La Terza Persona
· Roberto Ettore Bertagnolio.
Limiti neuropsicologici del pensiero
· GILLES DAUVÉ [JEAN BARROT],
Le Roman de nos origines. Alle origini della critica radicale,
· Lucio Russo, Emanuela Santoni
Ingegni Minuti
· ANGELO D'ORSI
1989, del come la storia è cambiata, ma in peggio
· DOMENICO LO SURDO
LA NON-VIOLENZA
 Articoli Rubriche "SpazioAmici"

Vedi tutte le rubriche
 Campagna sbattezzo

sbattezzamoci con l'UAAR
 8 per mille:
 Video citizen berlusconi
VIDEO CITIZEN BERLUSCONI

(il Presidente e la stampa)


Questo film
documentario è stato visto dalle TV di tutta Europa meno che in quelle italiane. E' stato anche trasmesso dalla PBS, la TV pubblica USA, il 21 agosto 2003.

 Archivio video
 Risorse on line

Pagine web da visitare


Ricerca sui quotidiani


Attualità on line

 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

FORUM

 N° visite
 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY

Inviato da R il 13/12/2014 13:19:31 (128 letture)


PD e FI IL MASOCHISMO AL POTERE

Vi è un bandito internazionale a capo della Commissione UE, si chiama Junker. E’ stato per 18 anni al potere in un Paese come il Lussemburgo, la chiavica dove scaricano tutti i rifiuti padronali. Quando un padrone non vuole pagare le tasse che dovrebbe al suo Paese va lì a stabilire la sua residenza fiscale. Questi padroni venivano adescati da Junker che li prendeva a casa sua, il famoso cesso d’Europa. Così il Lussemburgo che non produce nulla ha i più alti redditi pro capite d’Europa, circa 3 volte quelli italiani. Noi (quasi tutti) ci ammazziamo e quelli non fanno nulla, anzi vengono qui a prendere il sole ed a vedere il bello gratis. Anzi, si lamentano se trovano la spiaggia sporca ed i rifiuti abbandonati nelle strade. Poi ci dicono che siamo un paese corrotto. Su quest’ultima cosa voglio dire solo una parola. Quando quella classifica dei Paesi corrotti viene stilata noi, nel leggerla, non ci poniamo troppi problemi.

Leggi tutto... | 10755 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 2/12/2014 9:51:30 (198 letture)

TESI SU FEUERBACH ?

Caspita, il Presidente del consiglio si diverte in citazioni nientemeno che di Marx ! Ieri in direzione PD ha citato una frase di Marx nel suo Tesi su Feuerbach. La frase è quella che conosce anche il mio cagnolino Lupin. Gliela ho sillabata ed il piccolo ha abbaiato contento perché l’ha riconosciuta: I filosofi hanno solo interpretato il mondo in modi diversi; si tratta però di mutarlo. Naturalmente era lui, Renzi, colui che cambiava il mondo mentre noi, io, continuo ad interpretarlo. Poveretto, pover’ometto … Non c’è niente di più deprimente di un ignorante che fa l’acculturato citando cose molto più grandi di lui. Sia chiaro l’ignoranza è un merito, vero merito di chi non ha potuto studiare ed ha svolto una professione. Io questi contadini, edili, meccanici, li ascolto sempre incantato perché mi parlano di cose che nei miei tanti anni di studio non ho mai appreso: il lavoro manuale che è l’anima del mondo in cui vivo ed in cui loro danno tutti se stessi per pura sopravvivenza (che con Renzi diventa morte sicura).

Leggi tutto... | 7658 bytes da leggere | 2 commenti

Inviato da R il 24/10/2014 22:29:16 (237 letture)

DA DOVE COMINCIO ?

Una sorta di paralisi mi opprime da qualche tempo. Sono tante e tante le cose di cui parlare che non so da dove iniziare a dire qualche cosa a dare la mia opinione. Il fatto è che soffro di un altro disturbo: il solo scrivere senza agire è insopportabile. Da quando avevo 16 anni per me le due cose sono sempre andate insieme ma ora ? E’ che ormai sono diventato vecchio ed anche volendo tutto si fa molto più complesso. Non ho le forze che la situazione richiederebbe e davvero servirebbero molte forze insieme a qualche idea.
Inizio quindi da domani, dalla manifestazione a Roma alla quale andrò, insieme a qualche gruppo antagonista che incontrerò perché vari altri si sono dissolti nel nulla.

Leggi tutto... | 15025 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 4/10/2014 16:00:54 (188 letture)

E’ uscita una nuova rivista che si occupa dell’economia che sta dietro la crisi. E’ fatta da persone affidabili e preparate. Il nome della rivista è Countdown e di seguito trovate una presentazione e l’immagine della copertina.
R

Countdown I: studi sulla crisi

Presentazione

La II° Guerra Mondiale era finita introducendo un boom economico, la Golden Age del capitalismo occidentale, con pochi precedenti storici – pari forse alle grandi espansioni della metà del secolo XIX e della Belle Époque – sfociato nondimeno nel decennio fortemente critico e apparentemente turbolento che copre gli anni ’70 fino al principio degli anni ’80. Le ripetute crisi finivano col convertire la stagflation in un boom speculativo, perdurato un trentennio abbondante, sostenuto da un’accumulazione di debiti che ha demolito ogni record storico e accompagnato da una crescita produttiva debole e incerta.

Leggi tutto... | 4531 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 24/9/2014 13:44:32 (384 letture)

SE LO DICE IL DIRETTORE DEL CORRIERE DELLA SERA QUALCOSA CI SARÀ

R
_____________________

RENZI TEMA SOPRATTUTTO SE STESSO
Il nemico allo specchio

di FERRUCCIO DE BORTOLI da Il Corriere della Sera del 24 settembre 2014

Devo essere sincero: Renzi non mi convince. Non tanto per le idee e il coraggio: apprezzabili, specie in materia di lavoro. Quanto per come gestisce il potere. Se vorrà veramente cambiare verso a questo Paese dovrà guardarsi dal più temibile dei suoi nemici: se stesso. Una personalità egocentrica è irrinunciabile per un leader. Quella del presidente del Consiglio è ipertrofica. Ora, avendo un uomo solo al comando del Paese (e del principale partito), senza veri rivali, la cosa non è irrilevante.

Leggi tutto... | 2996 bytes da leggere | 7 commenti

Inviato da R il 23/9/2014 17:13:30 (238 letture)

Vi consiglio vivamente di leggere questo bell’articolo di Luciano Gallino. Con estrema chiarezza spiega perché occorre non solo andarsene ma bastonare i burocrati europei.
Per parte mia un BASTA è ormai indifferibile.
R

PS. Un discorso a parte merita il clerico liberista Renzi che è al guinzaglio della Merkel. Sbarazziamoci il prima possibile di questo pifferaio, bugiardo, incompetente, sbruffone e al servizio dei padroni se non vogliamo finire male, molto male.

Se la Ue diventa una dittatura

di Luciano Gallino, da Repubblica, 23 settembre 2014

«Quel che sta accadendo è una rivoluzione silenziosa — una rivoluzione silenziosa in termini di un più forte governo dell’economia realizzato a piccoli passi. Gli Stati membri hanno accettato — e spero lo abbiano capito nel modo giusto — di attribuire importanti poteri alle istituzioni europee riguardo alla sorveglianza, e un controllo molto più stretto delle finanze pubbliche». Così si esprimeva il presidente della Commissione Europea, José Manuel Barroso, in un discorso all’Istituto Europeo di Firenze nel giugno 2010.

Leggi tutto... | 14209 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 12/9/2014 16:56:10 (167 letture)

TORNA LA DEMOCRAZIA CRISTIANA …. TORNANO I FURTI E GLI AMICI DEGLI AMICI

Righetti, Bonaccini, Descalzi, … Sono i primi tre nomi di democristian-renziani che sono stati colti con le mani nella marmellata. Quel venditore di tappeti tarlati, di nome Renzi, usa un linguaggio che conosciamo: “Giustizia ad orologeria”, “Non faremo eleggere i nostri dai PM”, …. Ha cambiato verso ? Macché ! Ha solo fatto inversione di marcia e si è messo contromano a tutta velocità. Se andasse a sbattere da solo me ne fregherei altamente (di inutili chiacchieroni è pieno il mondo ed i miei concittadini sono specialisti nel cercarli ed osannarli), ma purtroppo va a sbattere con tutti noi al seguito. Il personaggio intanto pensa ad ammazzarci piano piano. Arrivava lo sbruffone dicendo che avrebbe risolto tutto in modo diverso da i predecessori. Tanto per cambiare ci ammolla la sesta manovra consecutiva.

Leggi tutto... | 7849 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 3/9/2014 13:03:21 (175 letture)

LA DESTRA E’ DEFINITIVAMENTE AL POTERE IN ITALIA

Come nelle migliori tradizioni il veicolo per la destra è la supposta sinistra. In Italia è accaduto: siamo in mano alla destra più liberista che nessuno è oggi in grado di fermare grazie al PD che è un partito in cui i vecchi comunisti fanno da portaborse ai democristiani di sempre oggi con le zanne più lunghe ed affilate. Chi continua a credere ed a votare PD non solo è scemo ma è anche pericoloso per tutti gli altri. Fa dei danni convinto di essere nel giusto. Ci troviamo di fronte ai piddini che si sono trasformati in tifosi, basta vincere, non importa con quale risultato. Io scappai nel 1968, in epoca non sospetta dal PCI. Già allora l’aria era di avvicinamento alla NATO e di concessioni ai padroni con le bastonate ai movimenti. Ci voleva poco per chi era dentro a capirlo.

Leggi tutto... | 13680 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 19/8/2014 18:10:59 (220 letture)

Come il boy scout che nasce negli Usa, anche il pensiero (sic!) di un tale personaggio proviene da lì e solo da lì.

R

QUEL DIKTAT DI JP MORGAN: PIÙ RIGORE E MENO SOCIALISMO

da Il Fatto Quotidiano del 19/08/2014

ECCO COSA SCRIVEVANO GLI ANALISTI NEL RAPPORTO DEL 2013, RITORNATO NEL DIBATTITO DI QUESTI GIORNI SULLE RIFORME ISTITUZIONALI DEL GOVERNO

Alla fine del maggio dello scorso anno un report di Jp Morgan, banca d’affari statunitense, fotografava la crisi economica europea e segnalava la necessità di riforme strutturali.

Leggi tutto... | 16366 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 19/8/2014 15:43:27 (157 letture)

Fermiamo questa Europa guidata dagli immutabili tedeschi

Se si riflette un poco ci si rende conto che un qualcosa di simile ad oggi, su scala molto più grande, sta operando la Germania in Europa. Anche nei campi di sterminio il prigioniero era prima depredato di ogni suo avere, quindi era umiliato fino acché perdesse ogni dignità, alla fine era ammazzato senza pietà. Oggi ci troviamo di fronte a qualcosa di analogo ed è inutile che ci dicano che le colpe sono nostre perché è anche vero che tra coloro che dovevano essere eliminati in Germania vi era qualche bandito, delinquente, … ma nessuno spero dirà che quello si che meritava lo sterminio. Ebbene piano piano la Germania si sta ricostruendo le antiche alleanze, sta operando come con quelli da sterminare, si sta impadronendo di ogni bene comprandolo a prezzi di saldo, sta umiliando tutti coloro che non si prostrano, …

Leggi tutto... | 8879 bytes da leggere | Commenti?

(1) 2 3 4 ... 41 »
 Novità sezioni:
FISICA E SUA STORIA (Archivio)

DIDATTICA DELLA FISICA E DELLE SCIENZE (Archivio)

PROBLEMI DELLA SCUOLA (Archivio)

Ultimi articoli:

La Buona Scuola ? Le sciocchezze padronali di Renzi e Giannini di Roberto Renzetti

Per riavviare l'elaborazione di una riforma del sistema di istruzione di Filippo Ottone

PROPOSTE PER LA SCUOLA E L'UNIVERSITÀ: IL CORAGGIO DI ANDARE CONTROCORRENTE di ALTERNATIVA

La scuola al servizio dei mercati di Roberto Renzetti

Le domande UE sulla scuola italiana di Roberto Renzetti

La scuola. Ma cos'è ? di Roberto Renzetti

SCUOLA: dieci anni dopo le riforme liberiste di Roberto Renzetti

La prova che Berlinguer ha ubbidito all'OCSE per riformare la scuola di Roberto Renzetti e OCSE

Il Paese cancellato di Roberto Renzetti

La scuola dell'autonomia di Roberto Renzetti

Scuola e mercato nel mondo globalizzato (Parte seconda)

La scuola dell'ignoranza

La scuola sotto attacco

A che servono i pedagogisti ?

SCIENZA E SOCIETA' (Archivio)

Ultimi articoli:

Stati di aggregazione stabili del Trinomio Informazione-Energia-Materia in Natura di Ferruccio Sorrentino

Antinomie e paradossi logici di Alberto Sacchi

Mele, Gatti e Tacchini di Alberto Sacchi

Il grande esempio di Margherita Hack e i limiti della scienza di Angelo Baracca

Analisi e prime valutazioni dell’incidente di Fukushima di Angelo Baracca e Giorgio Ferrari

Per comprendere cosa accade nelle centrali nucleari giapponesi di Roberto Renzetti

The “go-and-stop” of the Italian civil nuclear programs, among improvisations, ambitions, and conspiracies di Angelo Baracca, Giorgio Ferrari, Matteo Gerlini, Roberto Renzetti

La storia di Felice Ippolito di Roberto Renzetti

Il grande affare nucleare di Roberto Renzetti

"Anche senza Mattei ..." di Giuseppe Casarrubea e Mario J. Cereghino

Storia della politica scientifica ed energetica italiana dal 1945 ai giorni nostri di Roberto Renzetti

Il nucleare degli sciocchi ed irresponsabili apprendisti stregoni di Roberto Renzetti

Cercando di decifrare il libro dei sogni (o degli incubi) dei faraonici programmi nucleari di Angelo Baracca

Un'ampia rassegna su quanto c'è da sapere sulla scelta nucleare, sulle sue lobbies, sul suo mercato e sulle altre possibili alternative al petrolio

SCIENZA E FEDE (Archivio)
SCIENZA E FILOSOFIA (Archivio)
ISRAELE/PALESTINA (Archivio)

Ultimi articoli:

La marcia verso la guerra di Mahdi Darius Nazemroaya

I disastri del colonialismo a cura di Roberto Renzetti

L'armamento nucleare di Israele di AA. VV.

Il terrorismo di Israele di Paolo Barnard e Serge Thion

GUERRA (Archivio)
LA MEMORIA (Archivio)
VARIA UMANITA' (Archivio)




I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net