logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 Da leggere:

E’ stato pubblicato in questi giorni (novembre 2016) il mio ultimo libro che ha per titolo: Igiene personale e sociale tra rito, mito, storia e futuro. Sono partito dal modo di curare il corpo nell’antichità, in Egitto, Mesopotamia, Grecia, Roma, per arrivare alle regressioni del Cristianesimo. Ho cercato di raccontare come l’igiene da personale sia diventata sociale. Ho descritto alcune epidemie che hanno provocato milioni di morti ed hanno fatto capire l’importanza dell’igiene ambientale. E, mentre si debellavano gravi malattie con la scoperta delle vaccinazioni, nascevano nuovi e gravissimi problemi ambientali che provocavano e provocano nuovi morti.


___________________

E' una grande soddisfazione per me informare i lettori di fisicamente della pubblicazione del mio libro che racconta la storia del pensiero da Aristotele a Giordano Bruno e Galileo (pagg. 588, € 25, Tempesta Editore, maggio 2016). Naturalmente, a lato delle questioni storico-filosofiche e scientifiche, tratto in modo esteso delle violenze e dei crimini contro i nostri pensatori, crimini che continuano ancora oggi attraverso un'editoria curiale alimentata da giganteschi ignoranti (tra i quali anche dei poveri papi) che credono di poter dare giudizi su chi non hanno ancora capito cosa diceva.


_____________
L'argomento di questo libro, Educazione, Istruzione e Scuola,che ha richiesto un grande lavoro, è di estrema attualità: la Scuola. Servirà a chi lo legge per capire quali interessi si muovono dietro e su la scuola pubblica di Stato e perché, con accanimento, la si sta distruggendo, a partire dal comunista-liberista Luigi Berlinguer fino al piccolo uomo di Rignano sull'Arno.

_____________

Gli insegnamenti morali della Bibbia che non ti hanno fatto conoscere, (novembre 2014) si aggiunge agli altri ed è, di fatto, la chiave di lettura di tutti gli altri, è l'inizio della storia che ha portato ai crimini non solo del Cristianesimo ma anche di altre religioni monoteiste


_______

Gli altri miei libri più recenti:


Leggi la presentazione


Al precedente si aggiunge ora il nuovo libro, "La Chiesa dopo Gesù"



Altro mio libro pubblicato è "Santi ?"



Gli ultimi miei libri pubblicati sono la Prima e la Seconda Parte de La Chiesa contro Gesù





quello su I crimini dei francescani



e, da ultimo, Il Diavolo, l'altro Dio

I libri, che saranno spediti gratuitamente, si possono acquistare con Pay Pal, carta di credito, bonifico bancario o conto corrente postale direttamente dall'Editore Tempesta

 Cerca nel sito
 Sezioni:
L'EDITORIALE
FISICA E SUA STORIA
didattica
SCUOLA
SCIENZA E FEDE
SCIENZA E FILOSOFIA
SCIENZA E SOCIETA'
GUERRA
LA MEMORIA
ISRAELE/PALESTINA
LIBERI
 Recensioni libri
 Commenti recenti
Re: UNA MORTE VIRTUALE
amdi
10/8/2017 21:24
Re: UNA MORTE VIRTUALE
Francesco1
3/8/2017 12:27
Re: Beati coloro che credono nell'al di là
Kalimba
5/7/2017 23:13
Re: MORIRE PER LA FEDE
amdi
24/6/2017 14:49
Re: MORIRE PER LA FEDE
Sardo1980
9/6/2017 15:13
Re: COMUNISTI A GUIDA BOSCHI?
amdi
8/6/2017 12:44
Re: I DOTTORATI DI DIO
Orsopoeta
27/4/2017 9:20
 Ultime recensioni
· Andrea Frova, Mariapiera Marenzana
Newton & Co, geni bastardi
· Giuseppe F. Merenda
FRANCINO. L'altra storia di Francesco d'Assisi
· Marco Corvaglia
MEDJUGORJE è tutto falso
· Andrea Frova
La passione di conoscere
· Carlo Corbucci
Il terrorismo islamico: Falsità e mistificazione
· Giovanni Ravani
La Terza Persona
· Roberto Ettore Bertagnolio.
Limiti neuropsicologici del pensiero
· GILLES DAUVÉ [JEAN BARROT],
Le Roman de nos origines. Alle origini della critica radicale,
· Lucio Russo, Emanuela Santoni
Ingegni Minuti
· ANGELO D'ORSI
1989, del come la storia è cambiata, ma in peggio
 Articoli Rubriche "SpazioAmici"

Vedi tutte le rubriche
 Campagna sbattezzo

sbattezzamoci con l'UAAR
 8 per mille:
 Video citizen berlusconi
VIDEO CITIZEN BERLUSCONI

(il Presidente e la stampa)


Questo film
documentario è stato visto dalle TV di tutta Europa meno che in quelle italiane. E' stato anche trasmesso dalla PBS, la TV pubblica USA, il 21 agosto 2003.

 Archivio video
 Risorse on line

Pagine web da visitare


Ricerca sui quotidiani


Attualità on line

 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 N° visite
 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Inviato da R il 4/7/2017 10:30:27 (298 letture)

INARRESTABILE DECADENZA

Ancora 3 anni fa l’ISTAT forniva dei dati la cui lettura significava solo che il Paese non solo non cresceva ma addirittura arretrava. Poi deve essere arrivato qualche suggerimento di Renzi o di qualche pretoriano ed improvvisamente l’ISTAT è diventata più docile. Oggi, in momenti opportuni, continua a fornirci dati che almeno non sembrano catastrofici. Ed invece lo sono. Dico solo un motivo: con una crescita dello zero virgola non si riescono neppure a pagare gli interessi sul gigantesco debito italiano e quindi continuiamo ad aumentarlo. Inoltre questo debito cresce per precisa volontà dello scialacquatore nazionale (con soldi non suoi) che regala piccole mance a tutti pur di avere un voto in più.
Vi è poi l’occupazione che viene calcolata facendo l’indagine su un dato giorno. Se una persona quel giorno lavora (magari come cameriere ad un pranzo di nozze) risulta occupata. In questo modo è facile avere la disoccupazione all’11,5% (comunque enorme) e non al 18%. I datti sono farlocchi e nessuno spiega perché. Ma poi, vi è un’indagine sulla qualità del lavoro e sui salari relativi?

Leggi tutto... | 6982 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 22/3/2017 13:12:07 (256 letture)

CONSIP

C’è un insopportabile fetore in giro. Tralascio come sempre la destra perché lo schifo e la putredine sono per me storiche.
Mi occupo del PD, origine primaria del miasma che tutti noi avvolge. Lo so cosa vuol dire rinunciare ad un sogno a cui si è legata gran parte della propria vita. L’ho passato in gioventù e non mi sono mai completamente ripreso, lo misuro con il tifo che una persona di famiglia fa per la sua squadra del cuore. Si tratta di una condizione che riguarda la nostra ambita sicurezza nel nostro credo, nei nostri ideali. Rinunciare a ciò che si crede è rompere parte della nostra anima, è negare un pezzo di noi stessi. Meglio trovare ogni scusa, è colpa sempre di qualcun altro, il nostro sogno non può sbagliare ed il mio giudizio è certamente nel giusto.
Andando via dal PCI nel 1968 soffrii moltissimo perché avevo passato tutto ciò che ho accennato: i miei compagni d’università mi spiegavano ed io stringevo i pugni di rabbia per cercare risposte ma non ne trovavo.

Leggi tutto... | 16359 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 23/2/2017 12:50:04 (432 letture)

LOTTA DI CLASSE CONTRO I PADRONI ED I LORO SERVI

Una storia poco appassionante. Anzi, una storia penosa che non vedo l’ora finisca con la morte politica di tutti gli interpreti.
Il PD si sfalda? Qualcuno dice peccato! Io dico forza! Ma che partito è un’organizzazione che prende in giro il prossimo, lo frega per interesse personale, evoca la lacrima della malinconia, ruba a man bassa garantendoci governi indegni, di incapaci, di incompetenti.
Il melodramma è scadente. L’attore principale e regista è una capra di Rignano che ha messo al centro dell’attenzione del Paese, se stesso, gli affari suoi, la sua faccia color marrone, le sue amicizie servili, i suoi padroni.
Ho assistito alle parti pubbliche della Direzione e dell’Assemblea del PD. Un pianto per chi ha a che fare con la vita quotidiana. Un pianto unito a disperazione. Che vuol dire mettiamo da parte la speranza: non cambierà nulla per i prossimi lunghi anni. I ricchi sempre più ricchi, i miserabili come me in aumento. Mentre il gregge di capre al potere continuerà sui suoi ricchi pascoli.

Leggi tutto... | 5566 bytes da leggere | 5 commenti

Inviato da R il 2/2/2017 21:03:18 (298 letture)

SE UN INUTILE PUO’ FARE UN DEBITO COSI’, POVERI NOI

Premetto che a me pare follia rispondere ai diktat della Commissione UE che chiede continuamente di mettere a posto i conti. Con il polacco Tusk che pontifica si di noi dopo che il suo Paese si è arricchito anche sulle nostre spalle, quel Paese che non vuole neppure un profugo. Più tardi ci libereremo dei ricatti della finanza internazionale, peggio sarà per noi.

Fatta questa premessa mi riferisco all’azione del governo Renzi che, PER INTERESSI DI POTERE PERSONALI, ha portato il nostro Paese a far crescere esponenzialmente il debito sia pubblico, sia rispetto all’Europa. Mancano 3,4 miliardi ai conti, altrimenti ci infliggeranno la procedura d’infrazione. Questa procedura vuol dire che, oltre ad una multa di molti milioni da dover pagare, salirà lo spread e scenderanno le valutazioni delle agenzie di rating. Tutto ciò vuo dire che dovremmo pagare molti più interessi sul nostro infinito debito pubblico (DC + PSI, anni Ottanta).

Leggi tutto... | 4202 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 1/2/2017 12:57:26 (337 letture)

PIETRO BASSETTO, PURO COME L’ORO

Tanti anni fa, inizi anni Sessanta, ero iscritto al PCI nella sezione di Subiaco. Ero l’unico giovane iscritto e mi hanno subito eletto segretario della Federazione Giovanile (FGCI.). Ero felicemente segretario di me stesso, questo accadeva in un luogo che si può definire clerico fascista, con ampie spruzzate di democristiani d’assalto.
Tra gli iscritti vi era un personaggio meraviglioso. Era diversamente alto (per questo aveva il soprannome di Bassetto), rotondetto, Con gli occhi sempre ridenti, facile alla commozione, anziano ma superattivo. Mi legai subito a lui da affetto profondo. Parlavamo a lungo e ogni tanto, per sottolineare la correttezza di quel che diceva, soleva dire: sono Bassetto della Valle, puro come l’oro. Ed era così. Bassetto era il responsabile della diffusione domenicale de l’Unità (quel giornale eccellente, fondato da Gramsci ed ora in mani scellerate).

Leggi tutto... | 7107 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 10/1/2017 12:33:51 (406 letture)

PEGGIO DI COSI’ C’E’ SOLO IL PEGGISSIMO

Forse non conviene prendersela con la lingua ma come fare per far capire che si è esausti?
Prendo spunto dall’ultima puttanata di Grillo, convinto che ne seguiranno altre fino al suicidio collettivo.
In questo Paese può accadere di tutto. Che in poco tempo un personaggio come Grillo riesca a mettere intorno a sé un forza numericamente di governo. Che tra i suoi eletti nessuno osi mettere in discussione le scelte del capo. Che dopo almeno 4 anni a nessuno sia venuto in mente di strutturarsi con un gruppo dirigente eletto da assemblee locali (e non da avatar). Che ancora sia possibile che una linea politica possa essere ribaltata e ribaltata di nuovo su iniziativa di un solo capo. Che personaggi oscuri con non si sa bene quale pedigree (so che è per gli animali ma proprio per questo lo uso) abbiano, dettino la linea e facciano i capobranco.

Leggi tutto... | 8324 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 6/12/2016 21:03:59 (590 letture)

ATTENTI A RENZI …

Non so come comunicare che fino a mezzanotte del giorno 4 ho vissuto in stato di ansia. Eppure alla mia veneranda età dovrei fregarmene. Ma no, finito il sole dell’avvenire, lasciatemi la Costituzione. Se malauguratamente avesse vinto lo sbruffone di Rignano sarei rimasto definitivamente senza speranza. Dietro la riforma che proponevano vi era l’ispirazione di ogni bandito internazionale, tra cui tutte le agenzie di rating che si sono arricchite con i derivati venduti a noi che, di conseguenza, siamo diventati poveri. Non so come dirlo ancora ai miei connazionali che hanno sempre memoria corta, per non dire dei politici che hanno memoria lunga come il portafogli, ma lo ripeto: ogni volta che c’è una crisi economica negli USA la dobbiamo pagare noi e lo abbiamo fatto anche questa volta a partire dal 2007. Cosa c’è in quel Paese che non lo fa mai criticare fino a mandarlo là dove dice Grillo? E’ un Paese in cui domina l’ignoranza, il razzismo, il cattivo gusto, …

Leggi tutto... | 8794 bytes da leggere | 3 commenti

Inviato da R il 1/12/2016 14:01:09 (458 letture)

ERA UNA NOTTE BUIA E TEMPESTOSA


Era una notte buia e tempestosa ed un orco si aggirava nella foresta. Aveva fame, aveva un disperato bisogno di mangiare.
Ed in silenzio si mangiò la Costituzione.
Questa sciocchezza chiamata Costituzione era nata 70 anni fa per affermare la democrazia contro il Fascismo battuto da molti padri costituenti che si fecero partigiani e lottarono a rischio della vita, che molti persero, per riconquistare la libertà.
A fine conflitto venne ELETTA, in modo strettamente proporzionale, una Assemblea Costituente (era dal 1924 che non si votava) che lavorò dal 2 giugno 1946 al 25 febbraio 1947 e che dette vita alla nostra Costituzione (entrata in vigore il 1° gennaio 1948). Nell’Assemblea vi erano anche dei fascisti, come Fanfani l’ispiratore di Boschi, colui che firmò il Manifesto della razza e che scriveva lirici passi su riviste razziste (“I brevilinei sono più intelligenti dei longilinei”), e come Andreotti (per citare i più noti). De Gasperi invece dopo un sostegno ai parlamentari Popolari che appoggiarono Mussolini, passò i periodi bui del Fascismo rifugiato in Vaticano. Insomma dei coraggiosi sempre dalla parte dei deboli.

Leggi tutto... | 5659 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 7/11/2016 18:22:44 (508 letture)

Referendum, menzogna contro democrazia

di Lorenza Carlassare, da MicroMega 3/2016

Le ragioni del «no» sono persino troppe. Una forte mobilitazione è indispensabile per opporsi a una riforma costituzionale costruita sul falso e sull’inganno che cela la sua reale sostanza, antidemocratica e illiberale, con trucchi miserabili.
Lunga è la catena dei «falsi», a cominciare dagli obiettivi dichiarati:

1. Fine del bicameralismo paritario è l’ingannevole slogan. Ma il Senato, in posizione di parità con la Camera esattamente come adesso, partecipa ancora alla più alta forma di legislazione, la revisione della Costituzione e in molti casi alla legislazione ordinaria. Si approvano infatti secondo le regole del bicameralismo paritario leggi di forte rilievo politico: elezione del Senato (art. 55), referendum, Unione europea, ineleggibilità e incompatibilità con l’ufficio di senatore, elezioni e ordinamento di comuni e città metropolitane, e altre ancora (art. 70, comma 1). Il Senato, inoltre, in modi vari e differenziati, ha voce sulla legislazione intera.

Leggi tutto... | 16651 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 28/9/2016 18:42:09 (524 letture)

La verità sul referendum


di Raniero La Valle * da Micromega

Cari amici,
poiché ho 85 anni devo dirvi come sono andate le cose. Non sarebbe necessario essere qui per dirvi come sono andate le cose, se noi ci trovassimo in una situazione normale. Ma se guardiamo quello che accade intorno a noi, vediamo che la situazione non è affatto normale. Che cosa infatti sta succedendo?

Succede che undici persone al giorno muoiono annegate o asfissiate nelle stive dei barconi nel Mediterraneo, davanti alle meravigliose coste di Lampedusa, di Pozzallo o di Siracusa dove noi facciamo bagni e pesca subacquea. Sessantadue milioni di profughi, di scartati, di perseguitati sono fuggiaschi, gettati nel mondo alla ricerca di una nuova vita, che molti non troveranno. Qualcuno dice che nel 2050 i trasmigranti saranno 250 milioni.
E l’Italia che fa? Sfoltisce il Senato.

Leggi tutto... | 26843 bytes da leggere | Commenti?

(1) 2 3 4 ... 45 »
 Novità sezioni:
FISICA E SUA STORIA (Archivio)

Ultimi articoli:

Congettura di indeterminazione nella proiezione di figure geometriche tra spazi n dimensionalidi Alberto Sacchi

Riduzionismo vs Olismodi Alberto Sacchi

Gneratore inerziale a precessionedi Alberto Sacchi

L'autonomia della biologia secondo Ernst Mayr e Mario Ageno di Clara Frontali

Algoritmo cerebrale di Roberto Ettore Bertagnolio

Superstringa, D-brane e orbifolds di Lucrezia Ravera

Introduzione alla Teoria delle Stringhe di Lucrezia Ravera

TRA FISICA E BIOLOGIA: DAL CALORE ANIMALE ALLA CONSERVAZIONE DELL’ENERGIA di Clara Frontali

Filosofia VS Scienza: il caso Ampère di Roberto Renzetti

Lo sfruttamento del vapore: treni e navi di Roberto Renzetti

L'incidente nucleare di Three Mile Islands di Roberto Renzetti

La termodinamica nei processi di trasformazione dell'energia di Roberto Renzetti

Chernobyl

Ordigni nucleari

Effetti di esplosioni nucleari e guerra nucleare

PROBLEMI DELLA SCUOLA (Archivio)

Ultimi articoli:

Il senato vota la più grande vergogna repubblicana sulla Scuola

La Buona Scuola ? E' stata scritta da funzionari che non conoscono l'argomento. E si vede! di Lorenzo Grilli

La Buona Scuola ? Le sciocchezze padronali di Renzi e Giannini di Roberto Renzetti

Per riavviare l'elaborazione di una riforma del sistema di istruzione di Filippo Ottone

PROPOSTE PER LA SCUOLA E L'UNIVERSITÀ: IL CORAGGIO DI ANDARE CONTROCORRENTE di Fabio Bentivoglio, Massimo Bontempelli, Roberto Renzetti

La scuola al servizio dei mercati di Roberto Renzetti

Le domande UE sulla scuola italiana di Roberto Renzetti

La scuola. Ma cos'è ? di Roberto Renzetti

SCUOLA: dieci anni dopo le riforme liberiste di Roberto Renzetti

La prova che Berlinguer ha ubbidito all'OCSE per riformare la scuola di Roberto Renzetti e OCSE

Il Paese cancellato di Roberto Renzetti

La scuola dell'autonomia di Roberto Renzetti

Scuola e mercato nel mondo globalizzato (Parte seconda)

La scuola dell'ignoranza

La scuola sotto attacco

A che servono i pedagogisti ?

SCIENZA E SOCIETA' (Archivio)

Ultimi articoli:

I limiti del progetto Desertec di Alberto Sacchi

Stati di aggregazione stabili del Trinomio Informazione-Energia-Materia in Natura di Ferruccio Sorrentino

Il grande esempio di Margherita Hack e i limiti della scienza di Angelo Baracca

Analisi e prime valutazioni dell’incidente di Fukushima di Angelo Baracca e Giorgio Ferrari

Per comprendere cosa accade nelle centrali nucleari giapponesi di Roberto Renzetti

The “go-and-stop” of the Italian civil nuclear programs, among improvisations, ambitions, and conspiracies di Angelo Baracca, Giorgio Ferrari, Matteo Gerlini, Roberto Renzetti

La storia di Felice Ippolito di Roberto Renzetti

Il grande affare nucleare di Roberto Renzetti

"Anche senza Mattei ..." di Giuseppe Casarrubea e Mario J. Cereghino

Storia della politica scientifica ed energetica italiana dal 1945 ai giorni nostri di Roberto Renzetti

Il nucleare degli sciocchi ed irresponsabili apprendisti stregoni di Roberto Renzetti

Cercando di decifrare il libro dei sogni (o degli incubi) dei faraonici programmi nucleari di Angelo Baracca

Un'ampia rassegna su quanto c'è da sapere sulla scelta nucleare, sulle sue lobbies, sul suo mercato e sulle altre possibili alternative al petrolio

SCIENZA E FEDE (Archivio)
SCIENZA E FILOSOFIA (Archivio)
ISRAELE/PALESTINA (Archivio)

Ultimi articoli:

La marcia verso la guerra di Mahdi Darius Nazemroaya

I disastri del colonialismo a cura di Roberto Renzetti

L'armamento nucleare di Israele di AA. VV.

Il terrorismo di Israele di Paolo Barnard e Serge Thion

GUERRA (Archivio)
LA MEMORIA (Archivio)
VARIA UMANITA' (Archivio)




I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net