logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 Da leggere:

E’ stato pubblicato in questi giorni (aprile 2018) il mio ultimo libro che ha per titolo: La grande rapina. I riti pagani diventano cristiani. Indagine sull'evoluzione del Cristianesimo. [300 pagine, euro 19].




Per un brevissimo sunto del lavoro, riporto quanto scritto nella quarta di copertina: Siamo abituati a considerare il Cristianesimo come la religione di Gesù, ma il Cristo non ha mai avuto l’intenzione di fondare una religione anche perché predicava la prossima fine del mondo. Così l’opera fu compiuta da san Paolo, misogino e nemico degli ebrei. La nuova religione incontrò subito le resistenze del mondo pagano, forte di secoli di pratica e diffusione, con il suo sterminato Olimpo di Dei pronti a soddisfare ogni necessità e a proteggere da ogni problema della vita. Come farà il Cristianesimo a imporre il nuovo credo a tutti facendo sparire il vecchio ordine? Inglobandolo, sostituendolo, alleandosi con il Potere ma, soprattutto, modificando l’iniziale monoteismo con un Pantheon di santi, beati e vergini miracolose pronte anche loro a soddisfare tutte le necessità del vivere quotidiano ___________________-

E’ stato pubblicato in questi giorni (novembre 2017) il mio ultimo libro che ha per titolo: I difficili percorsi del pensiero. Dal misticismo alla scienza. Storia laica dell’alchimia. [245 pagine, euro 17].


>

Per un brevissimo sunto del lavoro, riporto quanto scritto nella quarta di copertina: Questo lavoro vuole spiegare in modo comprensibile cos’è, come è nata e come si è sviluppata l’Alchimia. Se facessi parte di quella scuola di pensiero che è capace di non storicizzare, evitando accuratamente di legare quanto avviene in un settore della conoscenza rispetto al tempo, alla storia, all’economia, …, l’impresa sarebbe facile. Ma il mio lavoro è differente ... Quanto scriverò non è uno scritto esoterico ma una storia di una parte dell’esoterismo, componente di fondo dell’alchimia.

___________________________
E’ stato pubblicato in questi giorni (novembre 2016) il mio ultimo libro che ha per titolo: Igiene personale e sociale tra rito, mito, storia e futuro. Sono partito dal modo di curare il corpo nell’antichità, in Egitto, Mesopotamia, Grecia, Roma, per arrivare alle regressioni del Cristianesimo. Ho cercato di raccontare come l’igiene da personale sia diventata sociale. Ho descritto alcune epidemie che hanno provocato milioni di morti ed hanno fatto capire l’importanza dell’igiene ambientale. E, mentre si debellavano gravi malattie con la scoperta delle vaccinazioni, nascevano nuovi e gravissimi problemi ambientali che provocavano e provocano nuovi morti.


___________________

E' una grande soddisfazione per me informare i lettori di fisicamente della pubblicazione del mio libro che racconta la storia del pensiero da Aristotele a Giordano Bruno e Galileo (pagg. 588, € 25, Tempesta Editore, maggio 2016). Naturalmente, a lato delle questioni storico-filosofiche e scientifiche, tratto in modo esteso delle violenze e dei crimini contro i nostri pensatori, crimini che continuano ancora oggi attraverso un'editoria curiale alimentata da giganteschi ignoranti (tra i quali anche dei poveri papi) che credono di poter dare giudizi su chi non hanno ancora capito cosa diceva.


_____________
L'argomento di questo libro, Educazione, Istruzione e Scuola,che ha richiesto un grande lavoro, è di estrema attualità: la Scuola. Servirà a chi lo legge per capire quali interessi si muovono dietro e su la scuola pubblica di Stato e perché, con accanimento, la si sta distruggendo, a partire dal comunista-liberista Luigi Berlinguer fino al piccolo uomo di Rignano sull'Arno.

_____________

Gli insegnamenti morali della Bibbia che non ti hanno fatto conoscere, (novembre 2014) si aggiunge agli altri ed è, di fatto, la chiave di lettura di tutti gli altri, è l'inizio della storia che ha portato ai crimini non solo del Cristianesimo ma anche di altre religioni monoteiste


_______

Gli altri miei libri più recenti:


Leggi la presentazione


Al precedente si aggiunge ora il nuovo libro, "La Chiesa dopo Gesù"



Altro mio libro pubblicato è "Santi ?"



Gli ultimi miei libri pubblicati sono la Prima e la Seconda Parte de La Chiesa contro Gesù





quello su I crimini dei francescani



e, da ultimo, Il Diavolo, l'altro Dio

I libri, che saranno spediti gratuitamente, si possono acquistare con Pay Pal, carta di credito, bonifico bancario o conto corrente postale direttamente dall'Editore Tempesta

 Cerca nel sito
 Sezioni:
L'EDITORIALE
FISICA E SUA STORIA
didattica
SCUOLA
SCIENZA E FEDE
SCIENZA E FILOSOFIA
SCIENZA E SOCIETA'
GUERRA
LA MEMORIA
ISRAELE/PALESTINA
LIBERI
 Recensioni libri
 Commenti recenti
Re: IN ATTESA CHE DICHIARI GUERRA A TUTTA EUROPA .....
Sardo1980
21/9/2018 9:39
Re: RIFLETTIAMO CON MOLTA ATTENZIONE
Francesco1
8/9/2018 13:21
Re: UN BIPEDE IMPLUME VUOL DIMOSTRARE CHE E' ANCHE A...
Isa
7/9/2018 21:15
Re: RIFLETTIAMO CON MOLTA ATTENZIONE
Sardo1980
1/9/2018 14:34
Re: CACCIAMOLI
Kalimba
27/8/2018 16:47
Re: LA NAUSEA PORTA AL VOMITO
cochis
30/3/2018 23:30
Re: LA NAUSEA PORTA AL VOMITO
cochis
30/3/2018 23:25
 Ultime recensioni
· Andrea Frova, Mariapiera Marenzana
Newton & Co, geni bastardi
· Giuseppe F. Merenda
FRANCINO. L'altra storia di Francesco d'Assisi
· Marco Corvaglia
MEDJUGORJE è tutto falso
· Andrea Frova
La passione di conoscere
· Carlo Corbucci
Il terrorismo islamico: Falsità e mistificazione
· Giovanni Ravani
La Terza Persona
· Roberto Ettore Bertagnolio.
Limiti neuropsicologici del pensiero
· GILLES DAUVÉ [JEAN BARROT],
Le Roman de nos origines. Alle origini della critica radicale,
· Lucio Russo, Emanuela Santoni
Ingegni Minuti
· ANGELO D'ORSI
1989, del come la storia è cambiata, ma in peggio
 Articoli Rubriche "SpazioAmici"

Vedi tutte le rubriche
 Campagna sbattezzo

sbattezzamoci con l'UAAR
 8 per mille:
 Video citizen berlusconi
VIDEO CITIZEN BERLUSCONI

(il Presidente e la stampa)


Questo film
documentario è stato visto dalle TV di tutta Europa meno che in quelle italiane. E' stato anche trasmesso dalla PBS, la TV pubblica USA, il 21 agosto 2003.

 Archivio video
 Risorse on line

Pagine web da visitare


Ricerca sui quotidiani


Attualità on line

 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 N° visite
 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Inviato da R il 28/8/2018 20:02:18 (421 letture)

L’uomo in rivolta nell’era digitale

Tratto da:
https://www.carmillaonline.com/2018/08/28/8300-caratteri-luomo-in-rivolta-nellera-digitale/
Pubblicato il 28 agosto 2018 · in Interventi ·
di Piero Cipriano

Vivremo in una democrazia in cui “la libertà sarà stata un episodio”, così inizia Psicopolitica, il libro dell’apocalittico filosofo tedesco-sud coreano Byung-Chul Han. Una democrazia neoliberale sotto il segno del like. O del dislike. Una comunicazione contrappuntata, quando tutto va per il bene, dagli stucchevoli love, o dagli sganasciati haha, o dagli stupefatti wow, quando va per il male dai melanconici sigh o dai livorosi grr. Lo so, sembro ridicolo, eppure anche sotto i post che accompagneranno questo scritto riceverò qualche decina di commenti in neolingua. Una specie di idiot savant si è inventato questo social network, e di anno in anno come un dio bambino inventa nuovi codici nuovi lemmi, nuove semplificazioni per narrare le relazioni. E ci siamo incamminati verso una semplificazione lessicale ed emotiva che somiglia alla neolingua immaginata da George Orwell in 1984, la semplificata neolingua incaricata di sostituire l’archilingua perché l’archilingua è articolata, la neolingua è funzionale a semplificare il pensiero.

Leggi tutto... | 10594 bytes da leggere | 2 commenti

Inviato da R il 6/5/2018 17:38:29 (346 letture)

Speriamo per il nostro futuro che quel Movimento finisca in mano ad esseri pensanti. Se si sfascia è un disastro per tutti coloro che credono in un futuro di democrazia

Il suicidio del M5S


Questo articolo può essere riprodotto anche integralmente, purché preceduto dalla dicitura “riprendiamo questo testo dal sito www.micromega.net” e seguito dalla dicitura ©Paolo Flores d’Arcais.

di Paolo Flores d'Arcais

In questo mese di trattative per il governo il M5S ha sbagliato tutto.
I consensi ciclopici del 4 marzo erano il frutto di alcune cose semplici ma irrinunciabilmente impegnative: lotta senza quartiere ai privilegi, alle diseguaglianze crescenti, alla corruzione dilagante. Le poltrone non ci interessano, vogliamo portare al governo voi cittadini: questo il messaggio vissuto da milioni di italiani, e per questo vincente.

Leggi tutto... | 5452 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 19/4/2018 20:35:43 (326 letture)

Giannuli: “Il M5S è senza una strategia politica, le contraddizioni esploderanno”


“L'onestà non basta per cambiare le cose”. Recentemente lo storico ha abbandonato il MoVimento, reo di essersi snaturato: “E' diventata una forza opportunistica”. Ma rifiuta ogni comparazione con la vecchia Dc e non crede in un governo con la Lega: “C'è un doppio ostacolo: Berlusconi e chi farà il premier. Inoltre, se pure trovassero un accordo, quanto durerebbe? Ci sono troppe divergenze”. E sul futuro non ha dubbi: “Si tornerà presto al voto”.

intervista a Aldo Giannuli di Giacomo Russo Spena

“Vincere significa cambiare realmente le cose. Una semplice sostituzione di ceto politico, per fare poi le cose di sempre, non è vincere ma risolvere qualche problema occupazionale”. Aldo Giannuli va controcorrente. Mentre tutti salgono sul carro del vincitore, lui lo abbandona.

Leggi tutto... | 8256 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 13/2/2018 19:54:59 (337 letture)

da Micromega

Il ritorno del fascismo è figlio del liberismo e ha molti complici

di Giorgio Cremaschi

Il killer nazifascista di Macerata ha ottenuto un successo travolgente. Il dibattito ufficiale minimizza la gravità del suo crimine, ignora le sue vittime e si concentra tutto sul "disagio sociale" provocato dai migranti. Credo che, nella Germania dove nasceva il nazismo, verso gli ebrei fosse lo stesso. Le parole più inquietanti non le ha dette il fascista Salvini, ma il ministro Minniti. Egli infatti ha affermato che nessuno debba farsi giustizia da solo. Giustizia? Sparare a persone individuate solo per il colore della pelle, per il ministro degli interni sarebbe dunque una forma distorta di giustizia. Che magari dovrebbe essere lasciata allo stato. Minniti e tutti gli esponenti del governo non hanno mai usato la parola razzismo, né tantomeno la parola fascismo, per la tentata strage di Macerata.

Leggi tutto... | 23257 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 10/2/2018 19:29:42 (308 letture)

FILOFASCISMO

A Macerata s’è compiuto l’iter del PD di Renzi. Abbiamo capito ed anche sentito dalle parole dello sciocco sbruffone che l’antifascismo non è più di casa nel PD. Mi piacerebbe vedere quegli sciocchi di Veltroni e Prodi gettarsi dalla Cupola di San Pietro, hanno costituito un partito che si può definire solo con un francesismo: un partito di merda che mi auguro vada in pezzi creando tante rovine da seppellire Renzi e tutti gli ignobili renziani, similpolitici più somiglianti ad una setta di scout con vocazione massonica che ad essere umani.
Le vicende ignobili di quel fascista che sparava a chiunque non avesse il suo colore di pelle doveva SUBITO raccogliere l’assordante protesta democratica contro i fascisti che dopo 70 anni di Costituzione repubblicana ed antifascista non siamo (meglio non sono) riusciti ancora a cancellare dal nostro Paese.

Leggi tutto... | 3161 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 9/2/2018 19:04:11 (294 letture)

CONTRO MANIFESTO

Sentivo parlare di scuola, quella cosa che ormai nessuno conosce. Adesso siamo arrivati al fatto che i singoli istituti si debbono fare delle pubblicità indegne per richiamare alunni.
La scuola che doveva presentarsi come prodotto commerciale la inventarono i pedagogisti (tra cui quel genio del male di nome Maragliano) del ministro comunista Luigi Berlinguer, la prima grande calamità per la nostra povera scuola. L’ordine a Berlinguer arrivava dall’OCSE, quell’organizzazione criminal-liberista che imperversa nel mondo per affamare i poveri ed arricchire i benestanti e dalla quale proviene Padoan, quell’economista che ha lavorato come ragioniere per Renzi.
La scuola, dicevo. Quella istituzione che in assoluto dovrebbe essere al primo posto di un Paese che ambisce al nome di civile. Da noi è considerata poco meno di una fantozziana merdaccia. Basti solo pensare che oggi occorre che si autodefinisca non frequentata da stranieri, da disabili e da poveri. Poi dice che uni non s’incazza fino a passare alle vie collettive di fatto! Come è considerata una istituzione che dovrebbe raccogliere il meglio della cultura del Paese e che è diretta da una semianalfabeta bugiarda che si presentava da laureata our avendo fatto a malapena la terza media. Parlo della “roscua” Fedeli, che più ignorante e supponente non si può. Ha un solo grande merito: ha mostrato il disprezzo che Renzi e Gentiloni hanno per la scuola.

Leggi tutto... | 16329 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 25/1/2018 20:00:41 (395 letture)

SACCONI

Non è passato tanto tempo da quando la TV ci mostrava il felice e rubicondo faccione di un tal Sacconi. Era, ahimé!, un socialista di rito craxiano. Non riuscivo a contenermi ed ogni volta chiedevo al teleschermo “Di che?”. Mi sembrava evidente che quando si diceva: “Ecco a voi Sacconi!” la risposta dovesse essere “Di che?”. Io lo sapevo e lo so ma non lo dicevo perché non volevo offendere le orecchie di moglie e figli. Speravo che con la scomparsa di un tal Sacconi l’eterna domanda fosse finita. Purtroppo ad un Craxi che se ne va (Dio l’abbia in gloria) c’è sempre un Renzi che arriva a rompere le balle a noi poveri vecchietti (in una visione Dio mi ha detto che presto provvederà). Che c’entra Renzi? Il bulletto che, mentre Dio pensa alla sua definitiva sistemazione, sta affondando dovunque nei sacconi suddetti, ci ha circondato di personaggi infami, odiosi, servili, lecconi, lecchini, avidi, incompetenti, … Tra questi vi è una fanciulla che se le bloccano le mani diventa muta. Si chiama Rotta e, arihaimé!; riecco la domanda che mi perseguita. “Dove?”. Dice il conduttore TV: “Ed ecco a voi Alessia Rotta!” e subito, per riflesso condizionato io dico “Dove?”. E qui mi scontro con la famiglia che ho il torto di aver educato contro il turpiloquio.

Leggi tutto... | 4247 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 27/10/2017 13:31:51 (755 letture)

PORCA MISERIA, CHE BRUTTI INFAMI!

Mi ripeto ma ne vale la pena. Siamo in mano di personaggi infami, incompetenti, corrotti che pensano solo ad eternare il loro schifoso potere.
Ho sempre votato a sinistra, a sinistra del PCI che ho votato fino al 1968. Ho perfino votato una volta per Rifondazione Comunista e da tempo sono stato tentato di tagliarmi la mano che lo ha fatto. Perché? Avete presenti Bertinotti, Migliore, Titti De Salvo, ed altri ladri di voto? Beh, almeno mi sono pentito.
Di chi ci si può fidare? Solo in linea generale, ma almeno dovremmo avere la possibilità di avere di fronte delle alternative.
Quali sarebbero oggi tali alternative? Berlusconi & Pregiudicati vari. A lato vi è quel bell’uomo di Alfano; vi è ALA con Verdini, D’Anna, Barani ed altri Provenienti da FI, MpA, CoR, Nuovo PSI, Scelta Civica, NCD, M5S (una vera accozzaglia di opportunisti con qualcuno che dovremo mantenere anche nelle galere patrie). Abbiamo poi i Fratelli d’Italia eredi duri e puri di Alleanza Nazionale e MSI.

Leggi tutto... | 12558 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 8/9/2017 19:34:45 (501 letture)

IMPARIAMO A GUARDARE PIU’ IN ALTO

Lo so che è difficile ma o ci alziamo in alto per guardare l’insieme della situazione o ogni protesta è inutile.
Faccio un resoconto di ciò che vediamo stando a terra.
In linea generale siamo chiamati a ripianare un debito folle fatto dall’Italia a partire dagli anni Ottanta. Ma dire Italia è dire nessuno, facciamo i nomi. Il debito è stato fatto da tutti i governi DC, PSI, PRI, PSDI, PLI (i pentapartito) a guida De Mita e Craxi. Questi banditi per avere il consenso elettorale regalavano soldi a destra ed a manca e hanno fatto il disastro degli oltre 2 000 miliardi di euro di debito. Noi paghiamo di interessi per questo debito circa 100 miliardi l’anno. Molti dei ladroni che hanno fatto il debito sono ancora in giro (sia nella maggioranza che nell’opposizione). Sono ex socialisti e democristiani che continuano a vivere alla grande alla faccia nostra. Ed alla mangiatoia ricchissima si sono aggiunti piddini, forzitalioti, fascisti vari, …tutti con una fame da lupo.
Questi ci spiegano che dobbiamo cancellare il debito, altrimenti non potremo crescere.
Come fare?

Leggi tutto... | 11942 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 4/7/2017 10:30:27 (663 letture)

INARRESTABILE DECADENZA

Ancora 3 anni fa l’ISTAT forniva dei dati la cui lettura significava solo che il Paese non solo non cresceva ma addirittura arretrava. Poi deve essere arrivato qualche suggerimento di Renzi o di qualche pretoriano ed improvvisamente l’ISTAT è diventata più docile. Oggi, in momenti opportuni, continua a fornirci dati che almeno non sembrano catastrofici. Ed invece lo sono. Dico solo un motivo: con una crescita dello zero virgola non si riescono neppure a pagare gli interessi sul gigantesco debito italiano e quindi continuiamo ad aumentarlo. Inoltre questo debito cresce per precisa volontà dello scialacquatore nazionale (con soldi non suoi) che regala piccole mance a tutti pur di avere un voto in più.
Vi è poi l’occupazione che viene calcolata facendo l’indagine su un dato giorno. Se una persona quel giorno lavora (magari come cameriere ad un pranzo di nozze) risulta occupata. In questo modo è facile avere la disoccupazione all’11,5% (comunque enorme) e non al 18%. I datti sono farlocchi e nessuno spiega perché. Ma poi, vi è un’indagine sulla qualità del lavoro e sui salari relativi?

Leggi tutto... | 6982 bytes da leggere | 1 commento

(1) 2 3 4 ... 46 »
 Novità sezioni:
FISICA E SUA STORIA (Archivio)

Ultimi articoli:

Paradosso della indecidibilità e della coerenza di Alberto Sacchi

Deduzione dell’equazione della relatività generale di Einstein di Paolo Malberti

L'Intelligenza Artificiale ed il problema dell'Arresto di Alberto Sacchi

Impossible thermodynamic transformation di Alberto Sacchi

I numeri transfiniti di Alberto Sacchi

Interpretazione puramente geometrica del trasporto vettoriale parallelo di Alberto Sacchi

Congettura di indeterminazione nella proiezione di figure geometriche tra spazi n dimensionalidi Alberto Sacchi

Riduzionismo vs Olismodi Alberto Sacchi

Gneratore inerziale a precessionedi Alberto Sacchi

L'autonomia della biologia secondo Ernst Mayr e Mario Ageno di Clara Frontali

Algoritmo cerebrale di Roberto Ettore Bertagnolio

Superstringa, D-brane e orbifolds di Lucrezia Ravera

Introduzione alla Teoria delle Stringhe di Lucrezia Ravera

TRA FISICA E BIOLOGIA: DAL CALORE ANIMALE ALLA CONSERVAZIONE DELL’ENERGIA di Clara Frontali

Filosofia VS Scienza: il caso Ampère di Roberto Renzetti

Lo sfruttamento del vapore: treni e navi di Roberto Renzetti

L'incidente nucleare di Three Mile Islands di Roberto Renzetti

La termodinamica nei processi di trasformazione dell'energia di Roberto Renzetti

Chernobyl

Ordigni nucleari

Effetti di esplosioni nucleari e guerra nucleare

PROBLEMI DELLA SCUOLA (Archivio)

Ultimi articoli:

BUTTARE LE RIFORME DELLA SCUOLA DA BERLINGUER A RENZI di Renzetti e Settis

6 Simple Ways To Conquer Your Fears Of Returning To School di Patti Ticknor

Il senato vota la più grande vergogna repubblicana sulla Scuola

La Buona Scuola ? E' stata scritta da funzionari che non conoscono l'argomento. E si vede! di Lorenzo Grilli

La Buona Scuola ? Le sciocchezze padronali di Renzi e Giannini di Roberto Renzetti

Per riavviare l'elaborazione di una riforma del sistema di istruzione di Filippo Ottone

PROPOSTE PER LA SCUOLA E L'UNIVERSITÀ: IL CORAGGIO DI ANDARE CONTROCORRENTE di Fabio Bentivoglio, Massimo Bontempelli, Roberto Renzetti

La scuola al servizio dei mercati di Roberto Renzetti

Le domande UE sulla scuola italiana di Roberto Renzetti

La scuola. Ma cos'è ? di Roberto Renzetti

SCUOLA: dieci anni dopo le riforme liberiste di Roberto Renzetti

La prova che Berlinguer ha ubbidito all'OCSE per riformare la scuola di Roberto Renzetti e OCSE

Il Paese cancellato di Roberto Renzetti

La scuola dell'autonomia di Roberto Renzetti

Scuola e mercato nel mondo globalizzato (Parte seconda)

La scuola dell'ignoranza

La scuola sotto attacco

A che servono i pedagogisti ?

SCIENZA E SOCIETA' (Archivio)

Ultimi articoli:

AUTOCONSISTENZA DI ANELLI TEMPORALI CHIUSI di Alberto Sacchi

Dove va e quanto costa la ricerca in fisica di Roberto Renzetti

I limiti del progetto Desertec di Alberto Sacchi

Stati di aggregazione stabili del Trinomio Informazione-Energia-Materia in Natura di Ferruccio Sorrentino

Il grande esempio di Margherita Hack e i limiti della scienza di Angelo Baracca

Analisi e prime valutazioni dell’incidente di Fukushima di Angelo Baracca e Giorgio Ferrari

Per comprendere cosa accade nelle centrali nucleari giapponesi di Roberto Renzetti

The “go-and-stop” of the Italian civil nuclear programs, among improvisations, ambitions, and conspiracies di Angelo Baracca, Giorgio Ferrari, Matteo Gerlini, Roberto Renzetti

La storia di Felice Ippolito di Roberto Renzetti

Il grande affare nucleare di Roberto Renzetti

"Anche senza Mattei ..." di Giuseppe Casarrubea e Mario J. Cereghino

Storia della politica scientifica ed energetica italiana dal 1945 ai giorni nostri di Roberto Renzetti

Il nucleare degli sciocchi ed irresponsabili apprendisti stregoni di Roberto Renzetti

Cercando di decifrare il libro dei sogni (o degli incubi) dei faraonici programmi nucleari di Angelo Baracca

Un'ampia rassegna su quanto c'è da sapere sulla scelta nucleare, sulle sue lobbies, sul suo mercato e sulle altre possibili alternative al petrolio

SCIENZA E FEDE (Archivio)
SCIENZA E FILOSOFIA (Archivio)
ISRAELE/PALESTINA (Archivio)

Ultimi articoli:

La marcia verso la guerra di Mahdi Darius Nazemroaya

I disastri del colonialismo a cura di Roberto Renzetti

L'armamento nucleare di Israele di AA. VV.

Il terrorismo di Israele di Paolo Barnard e Serge Thion

GUERRA (Archivio)
LA MEMORIA (Archivio)

Ultimi articoli:

Sviluppo e declino dell'economia sovietica di Countdown

Il Generale, il Prefetto, il Serpente e la pulizia etnica della Jugoslavia di Fiorenzo Angoscini

Covo delle BR in una palazzina dello IOR di Stefania Limiti

"MEMORIA A PERDERE". Un film di Donata Gallo

"Aldo Moro, patto con i palestinesi per evitare attentati in Italia. La Cia impedì le trattative ed ordinò la sua morte". di Stefania Limiti

Commissione Moro, «smembrato» il fascicolo con il collegamento a Gladio di Colarieti e Pitoni

L'assassinio di Moro guidato dagli USA di AA. VV.

Il criminale Graziani di AA. VV.

Caso Moro: gli archivi di Londra rivelano il coinvolgimento del governo britannico di Rossella Guadagnini

Giuliano, i nazifascisti, le bande sioniste di Giuseppe Casarrubea

Caso Moro: Trent'anni dal caso Moro di Barbara Fois

Fascisti italiani come SS nella Grecia del 1943 di Enrico Arosio

UDC e Mafia di AA. VV.

VARIA UMANITA' (Archivio)

Ultimi articoli:

Attenzione alla BCE che porta doni per i Greci di Michael Roberts

Il Rapporto di lunga durata tra la classe operaia e gli intellettuali della cultura di sinistra è finito di Bo Rothstein

La bolla del credito in Cina di Antonio Pagliarone

Il ponte sullo stretto di Giuseppe Sottile

31 TESI SULLA SOCIETA' DELLA MISERIA di Giuseppe Sottile e Antonio Pagliarone

VIZI PRIVATI, PUBBLICHE VIRTÙ di Paolo Giussani

Il vestito nuovo del capitalismo di Paolo Giussani

"Un episodio di meravigliosa sussidiarietà" di Alfio Colombo

Il 2010 sarà peggiore di Monty Pelerin

La crisi finanziaria è finita ! di James Howard Kunsteler

'Ethnos' versus 'demos' e dialetti versus 'lingua': le antinomie del populismo di Eros Barone

Dalla Fame di speculazione alla speculazione sulla fame di Antonio Pagliarone





I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net