logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 Da leggere:

E’ stato pubblicato in questi giorni (novembre 2016) il mio ultimo libro che ha per titolo: Igiene personale e sociale tra rito, mito, storia e futuro. Sono partito dal modo di curare il corpo nell’antichità, in Egitto, Mesopotamia, Grecia, Roma, per arrivare alle regressioni del Cristianesimo. Ho cercato di raccontare come l’igiene da personale sia diventata sociale. Ho descritto alcune epidemie che hanno provocato milioni di morti ed hanno fatto capire l’importanza dell’igiene ambientale. E, mentre si debellavano gravi malattie con la scoperta delle vaccinazioni, nascevano nuovi e gravissimi problemi ambientali che provocavano e provocano nuovi morti.


___________________

E' una grande soddisfazione per me informare i lettori di fisicamente della pubblicazione del mio libro che racconta la storia del pensiero da Aristotele a Giordano Bruno e Galileo (pagg. 588, € 25, Tempesta Editore, maggio 2016). Naturalmente, a lato delle questioni storico-filosofiche e scientifiche, tratto in modo esteso delle violenze e dei crimini contro i nostri pensatori, crimini che continuano ancora oggi attraverso un'editoria curiale alimentata da giganteschi ignoranti (tra i quali anche dei poveri papi) che credono di poter dare giudizi su chi non hanno ancora capito cosa diceva.


_____________
L'argomento di questo libro, Educazione, Istruzione e Scuola,che ha richiesto un grande lavoro, è di estrema attualità: la Scuola. Servirà a chi lo legge per capire quali interessi si muovono dietro e su la scuola pubblica di Stato e perché, con accanimento, la si sta distruggendo, a partire dal comunista-liberista Luigi Berlinguer fino al piccolo uomo di Rignano sull'Arno.

_____________

Gli insegnamenti morali della Bibbia che non ti hanno fatto conoscere, (novembre 2014) si aggiunge agli altri ed è, di fatto, la chiave di lettura di tutti gli altri, è l'inizio della storia che ha portato ai crimini non solo del Cristianesimo ma anche di altre religioni monoteiste


_______

Gli altri miei libri più recenti:


Leggi la presentazione


Al precedente si aggiunge ora il nuovo libro, "La Chiesa dopo Gesù"



Altro mio libro pubblicato è "Santi ?"



Gli ultimi miei libri pubblicati sono la Prima e la Seconda Parte de La Chiesa contro Gesù





quello su I crimini dei francescani



e, da ultimo, Il Diavolo, l'altro Dio

I libri, che saranno spediti gratuitamente, si possono acquistare con Pay Pal, carta di credito, bonifico bancario o conto corrente postale direttamente dall'Editore Tempesta

 Cerca nel sito
 Sezioni:
L'EDITORIALE
FISICA E SUA STORIA
didattica
SCUOLA
SCIENZA E FEDE
SCIENZA E FILOSOFIA
SCIENZA E SOCIETA'
GUERRA
LA MEMORIA
ISRAELE/PALESTINA
LIBERI
 Recensioni libri
 Commenti recenti
Re: MORIRE PER LA FEDE
Sardo1980
9/6/2017 15:13
Re: COMUNISTI A GUIDA BOSCHI?
amdi
8/6/2017 12:44
Re: I DOTTORATI DI DIO
Orsopoeta
27/4/2017 9:20
Re: BASTA CON GLI USA GUIDATI DA UN COW BOY IGNORANTE COM...
cochis
12/4/2017 18:17
Re: GLI AMERICANI HANNO UN CAPRONE ALLA PRESIDENZA
cochis
12/4/2017 18:12
Re: GLI AMERICANI HANNO UN CAPRONE ALLA PRESIDENZA
Francesco1
12/4/2017 14:56
Re: GLI AMERICANI HANNO UN CAPRONE ALLA PRESIDENZA
Sardo1980
11/4/2017 1:20
 Ultime recensioni
· Andrea Frova, Mariapiera Marenzana
Newton & Co, geni bastardi
· Giuseppe F. Merenda
FRANCINO. L'altra storia di Francesco d'Assisi
· Marco Corvaglia
MEDJUGORJE è tutto falso
· Andrea Frova
La passione di conoscere
· Carlo Corbucci
Il terrorismo islamico: Falsità e mistificazione
· Giovanni Ravani
La Terza Persona
· Roberto Ettore Bertagnolio.
Limiti neuropsicologici del pensiero
· GILLES DAUVÉ [JEAN BARROT],
Le Roman de nos origines. Alle origini della critica radicale,
· Lucio Russo, Emanuela Santoni
Ingegni Minuti
· ANGELO D'ORSI
1989, del come la storia è cambiata, ma in peggio
 Articoli Rubriche "SpazioAmici"

Vedi tutte le rubriche
 Campagna sbattezzo

sbattezzamoci con l'UAAR
 8 per mille:
 Video citizen berlusconi
VIDEO CITIZEN BERLUSCONI

(il Presidente e la stampa)


Questo film
documentario è stato visto dalle TV di tutta Europa meno che in quelle italiane. E' stato anche trasmesso dalla PBS, la TV pubblica USA, il 21 agosto 2003.

 Archivio video
 Risorse on line

Pagine web da visitare


Ricerca sui quotidiani


Attualità on line

 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 N° visite
 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Inviato da R il 21/4/2017 12:51:00 (233 letture)

LA BRIGATA EBRAICA

Il 25 aprile è una festa che ricorda la liberazione dell’Italia dal Nazifascismo. A questa liberazione hanno contribuito vari eserciti e la Resistenza. Tra gli eserciti, a vario livello di impegno, vanno ricordati almeno quello USA, quello Britannico e l’Armata rossa per quanto impegnava l’esercito tedesco sul fronte orientale.
La Brigata Ebraica era un corpo facente parte integrante dell’esercito Britannico ed era costituita in massima parte di personale arruolato nella Palestina e zone limitrofe.
Quindi ringraziare la Brigata Ebraica per il sostegno dato alla Liberazione è tutto interno al ringraziamento dato all’esercito Britannico. Non ha alcun senso distinguere un corpo, una brigata, una divisione da un’altra a meno che non si vogliano ringraziare separatamente la brigata indiana, quella australiana, quella neozelandese eccetera (tutte facenti parte dell’esercito Britannico).

Leggi tutto... | 5070 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 21/10/2015 17:34:03 (416 letture)

Se chiunque di noi avesse sostenuto una bestialità del genere sarebbe subito stato definito "antisemita".
Come dico da anni i più fieri antisemiti sono sempre stati i governi dello Stato di Israele.


Netanyahu: "Hitler non voleva sterminare gli ebrei, fu il Gran Mufti a dargli l'idea"

http://www.repubblica.it/esteri/2015/10/21/news/netanyahu_hitler_non_voleva_sterminare_gli_ebrei_i_palestinesi_si_-125573420/?ref=HREC1-6


Il premier israeliano ha pronunciato parole sulla Shoah che stanno facendo discutere. "Così fa il gioco dei negazionisti dell'Olocausto", ha detto il leader dell'opposizione Herzog. Il portavoce della Merkel: "La colpa ricade sulle spalle dei tedeschi". E poi, messo alle strette, cerca di difendersi

(ansa) GERUSALEMME - Stanno suscitando scalpore le dichiarazioni del premier israeliano Benjamin Netanyahu: ha detto che Adolf Hitler non aveva alcuna intenzione di sterminare gli ebrei, voleva solo espellerli, ma fu convinto dal gran muftì Haj Amin al-Husseini.

Leggi tutto... | 2604 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 14/9/2014 12:44:29 (530 letture)

L'Unità 8200 si ribella "Da noi troppa violenza basta con la guerra nei territori palestinesi"

FABIO SCUTO da Repubblica
GERUSALEMME
UN gruppo di cyberwarrior israeliani della leggendaria Unità 8200 non vuole più combattere nei Territori palestinesi la sua guerra. Non vuole più frugare nelle vite della gente di Gaza e della Cisgiordania, ascoltando le telefonate, monitorando Internet e fax, leggendo ogni singola mail inviata nel web. Informazioni che spesso non sono utili alla difesa di Israele ma che invece — scrivono in una lettera aperta al primo ministro e al Capo di Stato maggiore e al capo dell'Aman, i Servizi segreti militari — «servono per perseguire e creare divisioni all'interno della società palestinese, per questo non possiamo in coscienza continuare a servire in questo sistema negando i diritti a milioni di persone».

Leggi tutto... | 5333 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 8/9/2014 11:10:02 (531 letture)

Israele, la grande confisca delle terre palestinesi

di Riccardo Noury Portavoce di Amnesty International Italia
da Il Fatto Quotidiano 8 settembre 2014

“Controproducente”. Il commento iniziale del dipartimento di Stato Usa alla confisca di quasi 400 ettari di terra palestinese, annunciata il 31 agosto dall’amministrazione civile israeliana, è un esempio perfetto di understatement. “Controproducente”, beninteso, rispetto al moribondo processo di pace, non ai diritti umani dei palestinesi. Solo dopo alcuni giorni Washington ha usato parole più dure, chiedendo il ritiro del provvedimento.
Se verrà portata a termine, si tratterà della più ampia confisca di terra nei Territori palestinesi occupati degli ultimi 30 anni e colpirà almeno cinque villaggi palestinesi della zona di Betlemme: Jaba, Surif, Wadi Fukin, Husan e Nahalin.

Leggi tutto... | 2896 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 30/8/2014 19:49:52 (482 letture)

Ebraismo, Sionismo, Antisemitismo, Antisionismo.
Israele ed i governi sionisti di destra spesso criminali


Purtroppo sembra quasi impossibile un giudizio disteso, o almeno una discussione pacata, sulla drammatica vicenda dei palestinesi che vengono ammazzati come mosche dai governi di Israele. Ogni volta che ci si prova si è immediatamente accusati di "antisemitismo" da parte di cellule che impiegano il loro tempo al controllo di ogni notizia venga scritta e diffusa sulla questione in oggetto. Qual è l’accusa ? Essere appunto antisemiti ! Ora questo termine è gravissimo se scagliato contro una persona qualunque. E’ ancora più grave se se lo sente dire uno come me che ha passato i suoi anni di gioventù (allora era il tempo per questo) in difesa del popolo ebraico a seguito della conoscenza del problema e soprattutto della Shoah che conquistai in tempi difficili con l'aiuto di un professore eccellente, Alberto Asor Rosa (paradossalmente anch’egli accusato di antisemitismo).

Leggi tutto... | 59869 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 28/7/2014 15:50:36 (690 letture)

NESSUNA PACE SENZA LA FINE DELL’OCCUPAZIONE.
REAZIONI INTERNAZIONALI AL MASSACRO DI GAZA


37745 ROMA-ADISTA.

Ci hanno raccontato dei cittadini israeliani di Sderot terrorizzati dai razzi che partono dalla Striscia di Gaza, ma si sono dimenticati di dirci che una volta Sderot non esisteva e che chi abitava quella terra era palestinese. Ci hanno ripetuto a piè sospinto che Israele ha diritto a difendersi, ma si sono dimenticati di dirci che è Israele l’aggressore. Da 66 anni. Ci hanno raccontato che Hamas usa i civili come scudi umani, ma non ci hanno detto che per i palestinesi della Striscia fuggire non è un’opzione praticabile, perché per Israele ogni casa è un obiettivo e perché dalla Striscia non c’è via d’uscita. Ci hanno detto che Hamas ha rifiutato il cessate il fuoco – che non ha neppure potuto negoziare – ma hanno taciuto del fatto che in realtà quella era una resa incondizionata che avrebbe ripristinato lo status quo precedente. Uno status quo che non può certo chiamarsi pace.

Leggi tutto... | 26498 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 28/11/2012 21:11:48 (522 letture)

vi prego di guardare questo drammatico video su Gaza: NON la guerra raccontata dalla TV, ma quella sofferta sulla carne dei bambini, delle donne, della gente vera..

https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=hHYOkCmEjFA

Domani 29 novembre l’Assemblea Generale dell’Onu deciderà se riconoscere alla Palestina lo status di “Stato Osservatore”. L’Europa è divisa. Chiediamo al governo italiano di agire per la pace. Chiediamo al governo italiano di votare SI.
L’Italia voti sì alla Palestina “Stato Osservatore”


Leggi tutto... | 1810 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 18/11/2012 9:55:18 (686 letture)

Tra gli elementi che prova a dare Casarrubea ne manca, credo, uno: il popolo d'Israele nasce con la tara di un Dio criminale. Vuole che il suo popolo faccia guerre e non già per vincere e basta ma PER STERMINARE. La lettura dekl Vecchio Testamento sarebbe una fonte eccellente per capire.
R
________________

http://casarrubea.wordpress.com/2012/11/18/la-guerra-eterna-di-israele/

La guerra eterna di Israele
Posted on 18 novembre 2012 by casarrubea

Dalla nascita dello Stato di Israele a oggi, l’intera umanità ha assistito, e chissà per quanto tempo ancora dovrà farlo, a una sequenza senza fine di stragi.

Leggi tutto... | 4080 bytes da leggere | 2 commenti

Inviato da R il 7/5/2009 0:00:44 (736 letture)

Il testo dell'inchiesta sull'operazione condotta alla fine del 2008
Ban Ki-moon: non è una sentenza. Ora passa al voto del Consiglio di sicurezza
"A Gaza furono colpiti i civili"
il rapporto Onu accusa Israele


di VINCENZO NIGRO

ROMA - Con una lettera al presidente di turno del Consiglio di sicurezza dell'Onu, il segretario generale Ban Ki-moon ha presentato una sintesi del rapporto sui "nove incidenti più gravi" accaduti durante l'operazione "Cast Lead" decisa da Israele alla fine del 2008 per fermare il lancio dei razzi Kassam da Gaza. Dal 27 dicembre al 19 gennaio 2009, data della tregua fra Israele e Hamas, molte scuole ed edifici dell'Onu a Gaza vennero colpite durante i combattimenti: dipendenti dell'Onu, ma anche civili rifugiati all'interno di scuole ed edifici delle Nazioni Unite furono uccisi o feriti da proiettili della IDF (Israel Defence Force).

Leggi tutto... | 5090 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 25/4/2009 15:39:53 (1016 letture)

ALCUNI INTERROGATIVI SULLA QUESTIONE ISRAELO-PALESTINESE

Un paio d'anni fa uscì un'indagine europea su quale Paese nel mondo si ritenesse più pericoloso dal punto di vista dell'esplosione di un conflitto. A larghissima maggioranza gli europei misero Israele al primo posto. Vi furono le proteste sciocche di Israele non si sa bene contro chi, se ad esempio contro tutti i cittadini d'Europa.
Credo che chiunque conosca un poco di eventi politici internazionali non possa far altro, oggi più che ieri, che sostenere la medesima tesi. Oggi perché viene detto con chiarezza che Israele non permetterà mai la nascita di due Stati su quello che ritiene essere il suo territorio. Oggi perché vi è una bestia nazista al ministero degli esteri di quel Paese. Uno che ha dichiarato che anche gli arabo-israeliani debbono andarsene da Israele. Invece quello di ieri resta. Una furbizia generalizzata a tutti i governi (meno quello di Rabin) che metteva la carota dello Stato palestinese su un bastone sempre più lungo e nel frattempo bastonava i palestinesi togliendo loro sempre più terra.

Leggi tutto... | 13157 bytes da leggere | 13 commenti

(1) 2 »
 Novità sezioni:
FISICA E SUA STORIA (Archivio)

Ultimi articoli:

Gneratore inerziale a precessionedi Alberto Sacchi

La descrizione quantistica della realtà fisica può ritenersi comprensibiledi Alberto Sacchi

Considerazioni ontologiche sulla natura del Tempo di Alberto Sacchi

Tensore metrico fondamentale di Alberto Sacchi

Il paradosso di Faraday di Alberto Sacchi

Parva Inutilia Cogitazio. Creazionismo e big bang di Alberto Sacchi

Indeterminazione di ipersolidi di Alberto Sacchi

Trasporto parallelo vettoriale di Alberto Sacchi

L'autonomia della biologia secondo Ernst Mayr e Mario Ageno di Clara Frontali

Algoritmo cerebrale di Roberto Ettore Bertagnolio

Superstringa, D-brane e orbifolds di Lucrezia Ravera

Introduzione alla Teoria delle Stringhe di Lucrezia Ravera

TRA FISICA E BIOLOGIA: DAL CALORE ANIMALE ALLA CONSERVAZIONE DELL’ENERGIA di Clara Frontali

Filosofia VS Scienza: il caso Ampère di Roberto Renzetti

Lo sfruttamento del vapore: treni e navi di Roberto Renzetti

L'incapacità di comprendere la rivoluzione galileiana di Roberto Renzetti

Macchine termiche e cicli termodinamici di Roberto Renzetti


DIDATTICA DELLA FISICA E DELLE SCIENZE (Archivio)

PROBLEMI DELLA SCUOLA (Archivio)

Ultimi articoli:

Il senato vota la più grande vergogna repubblicana sulla Scuola

La Buona Scuola ? E' stata scritta da funzionari che non conoscono l'argomento. E si vede! di Lorenzo Grilli

La Buona Scuola ? Le sciocchezze padronali di Renzi e Giannini di Roberto Renzetti

Per riavviare l'elaborazione di una riforma del sistema di istruzione di Filippo Ottone

PROPOSTE PER LA SCUOLA E L'UNIVERSITÀ: IL CORAGGIO DI ANDARE CONTROCORRENTE di Fabio Bentivoglio, Massimo Bontempelli, Roberto Renzetti

La scuola al servizio dei mercati di Roberto Renzetti

Le domande UE sulla scuola italiana di Roberto Renzetti

La scuola. Ma cos'è ? di Roberto Renzetti

SCUOLA: dieci anni dopo le riforme liberiste di Roberto Renzetti

La prova che Berlinguer ha ubbidito all'OCSE per riformare la scuola di Roberto Renzetti e OCSE

Il Paese cancellato di Roberto Renzetti

La scuola dell'autonomia di Roberto Renzetti

Scuola e mercato nel mondo globalizzato (Parte seconda)

La scuola dell'ignoranza

La scuola sotto attacco

A che servono i pedagogisti ?

SCIENZA E SOCIETA' (Archivio)

Ultimi articoli:

I limiti del progetto Desertec di Alberto Sacchi

Stati di aggregazione stabili del Trinomio Informazione-Energia-Materia in Natura di Ferruccio Sorrentino

Il grande esempio di Margherita Hack e i limiti della scienza di Angelo Baracca

Analisi e prime valutazioni dell’incidente di Fukushima di Angelo Baracca e Giorgio Ferrari

Per comprendere cosa accade nelle centrali nucleari giapponesi di Roberto Renzetti

The “go-and-stop” of the Italian civil nuclear programs, among improvisations, ambitions, and conspiracies di Angelo Baracca, Giorgio Ferrari, Matteo Gerlini, Roberto Renzetti

La storia di Felice Ippolito di Roberto Renzetti

Il grande affare nucleare di Roberto Renzetti

"Anche senza Mattei ..." di Giuseppe Casarrubea e Mario J. Cereghino

Storia della politica scientifica ed energetica italiana dal 1945 ai giorni nostri di Roberto Renzetti

Il nucleare degli sciocchi ed irresponsabili apprendisti stregoni di Roberto Renzetti

Cercando di decifrare il libro dei sogni (o degli incubi) dei faraonici programmi nucleari di Angelo Baracca

Un'ampia rassegna su quanto c'è da sapere sulla scelta nucleare, sulle sue lobbies, sul suo mercato e sulle altre possibili alternative al petrolio

SCIENZA E FEDE (Archivio)
SCIENZA E FILOSOFIA (Archivio)
ISRAELE/PALESTINA (Archivio)

Ultimi articoli:

La marcia verso la guerra di Mahdi Darius Nazemroaya

I disastri del colonialismo a cura di Roberto Renzetti

L'armamento nucleare di Israele di AA. VV.

Il terrorismo di Israele di Paolo Barnard e Serge Thion

GUERRA (Archivio)
LA MEMORIA (Archivio)
VARIA UMANITA' (Archivio)




I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net