logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 Da leggere:

E’ stato pubblicato in questi giorni (novembre 2016) il mio ultimo libro che ha per titolo: Igiene personale e sociale tra rito, mito, storia e futuro. Sono partito dal modo di curare il corpo nell’antichità, in Egitto, Mesopotamia, Grecia, Roma, per arrivare alle regressioni del Cristianesimo. Ho cercato di raccontare come l’igiene da personale sia diventata sociale. Ho descritto alcune epidemie che hanno provocato milioni di morti ed hanno fatto capire l’importanza dell’igiene ambientale. E, mentre si debellavano gravi malattie con la scoperta delle vaccinazioni, nascevano nuovi e gravissimi problemi ambientali che provocavano e provocano nuovi morti.


___________________

E' una grande soddisfazione per me informare i lettori di fisicamente della pubblicazione del mio libro che racconta la storia del pensiero da Aristotele a Giordano Bruno e Galileo (pagg. 588, € 25, Tempesta Editore, maggio 2016). Naturalmente, a lato delle questioni storico-filosofiche e scientifiche, tratto in modo esteso delle violenze e dei crimini contro i nostri pensatori, crimini che continuano ancora oggi attraverso un'editoria curiale alimentata da giganteschi ignoranti (tra i quali anche dei poveri papi) che credono di poter dare giudizi su chi non hanno ancora capito cosa diceva.


_____________
L'argomento di questo libro, Educazione, Istruzione e Scuola,che ha richiesto un grande lavoro, è di estrema attualità: la Scuola. Servirà a chi lo legge per capire quali interessi si muovono dietro e su la scuola pubblica di Stato e perché, con accanimento, la si sta distruggendo, a partire dal comunista-liberista Luigi Berlinguer fino al piccolo uomo di Rignano sull'Arno.

_____________

Gli insegnamenti morali della Bibbia che non ti hanno fatto conoscere, (novembre 2014) si aggiunge agli altri ed è, di fatto, la chiave di lettura di tutti gli altri, è l'inizio della storia che ha portato ai crimini non solo del Cristianesimo ma anche di altre religioni monoteiste


_______

Gli altri miei libri più recenti:


Leggi la presentazione


Al precedente si aggiunge ora il nuovo libro, "La Chiesa dopo Gesù"



Altro mio libro pubblicato è "Santi ?"



Gli ultimi miei libri pubblicati sono la Prima e la Seconda Parte de La Chiesa contro Gesù





quello su I crimini dei francescani



e, da ultimo, Il Diavolo, l'altro Dio

I libri, che saranno spediti gratuitamente, si possono acquistare con Pay Pal, carta di credito, bonifico bancario o conto corrente postale direttamente dall'Editore Tempesta

 Cerca nel sito
 Sezioni:
L'EDITORIALE
FISICA E SUA STORIA
didattica
SCUOLA
SCIENZA E FEDE
SCIENZA E FILOSOFIA
SCIENZA E SOCIETA'
GUERRA
LA MEMORIA
ISRAELE/PALESTINA
LIBERI
 Recensioni libri
 Commenti recenti
Re: UNA MORTE VIRTUALE
amdi
10/8/2017 21:24
Re: UNA MORTE VIRTUALE
Francesco1
3/8/2017 12:27
Re: Beati coloro che credono nell'al di là
Kalimba
5/7/2017 23:13
Re: MORIRE PER LA FEDE
amdi
24/6/2017 14:49
Re: MORIRE PER LA FEDE
Sardo1980
9/6/2017 15:13
Re: COMUNISTI A GUIDA BOSCHI?
amdi
8/6/2017 12:44
Re: I DOTTORATI DI DIO
Orsopoeta
27/4/2017 9:20
 Ultime recensioni
· Andrea Frova, Mariapiera Marenzana
Newton & Co, geni bastardi
· Giuseppe F. Merenda
FRANCINO. L'altra storia di Francesco d'Assisi
· Marco Corvaglia
MEDJUGORJE è tutto falso
· Andrea Frova
La passione di conoscere
· Carlo Corbucci
Il terrorismo islamico: Falsità e mistificazione
· Giovanni Ravani
La Terza Persona
· Roberto Ettore Bertagnolio.
Limiti neuropsicologici del pensiero
· GILLES DAUVÉ [JEAN BARROT],
Le Roman de nos origines. Alle origini della critica radicale,
· Lucio Russo, Emanuela Santoni
Ingegni Minuti
· ANGELO D'ORSI
1989, del come la storia è cambiata, ma in peggio
 Articoli Rubriche "SpazioAmici"

Vedi tutte le rubriche
 Campagna sbattezzo

sbattezzamoci con l'UAAR
 8 per mille:
 Video citizen berlusconi
VIDEO CITIZEN BERLUSCONI

(il Presidente e la stampa)


Questo film
documentario è stato visto dalle TV di tutta Europa meno che in quelle italiane. E' stato anche trasmesso dalla PBS, la TV pubblica USA, il 21 agosto 2003.

 Archivio video
 Risorse on line

Pagine web da visitare


Ricerca sui quotidiani


Attualità on line

 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 N° visite
 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Inviato da R il 4/2/2017 16:30:19 (339 letture)

NUCLEARE AMATO DA GALLETTI E DA CALENDA

Esponenti del governo Renzi-Gentiloni hanno detto che quei reazionari degli ambientalisti hanno impedito all’Italia di fare centrali nucleari.
Le nostre poche ex centrali sono ancora lì, devono essere smantellate ed ancora non lo sono. E pensare che è dal 1990 che paghiamo sulla bolletta elettrica per fare questa operazione. Supponete che avessimo proseguito in quella politica assassina, con una bella centrale ad Amatrice e dintorni, ci si rende conto che oggi saremmo sepolti da scorie, da incidenti, da radiazioni da …?
Inoltre c’è quanto scritto in questo articolo: il dragone si risveglia sempre e si mangia la principessa.
R

Fukushima, radiazioni record in uno dei reattori nucleari danneggiati nel 2011. “Letali anche dopo breve esposizione”

Leggi tutto... | 3351 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 18/11/2016 18:04:25 (326 letture)

IGIENE INDIVIDUALE E SOCIALE

..... Si racconta che quando il Regno di Napoli cadde in occasione dell’Unità d’Italia, i funzionari sabaudi si trovarono di fronte al bidet che non conoscevano e, dovendo redigere l’inventario degli oggetti presenti, lo catalogarono come oggetto per uso sconosciuto a forma di chitarra. D’altra parte la sua forma ha dato adito, nella storia, a nomi differenti: nel XVIII secolo, un rivenditore dell’epoca, non avendo capito bene a che cosa servisse, lo proponeva al pubblico come custodia per violino; il cardinale de Bernis (XVIII secolo), senza vergognarsi per il gesto, un giorno fece un dono a Giuliana di Santacroce: un bidet in argento scolpito. La nobildonna, non sapendo a che cosa servisse, durante una sontuosa cena natalizia, lo usò come piatto di portata per un enorme capitone. ...




>


E’ stato pubblicato in questi giorni (novembre 2016) il mio ultimo libro che ha per titolo: Igiene personale e sociale tra rito, mito, storia e futuro.

Leggi tutto... | 3775 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 15/4/2016 19:32:42 (359 letture)

17 Aprile, cittadini o sudditi? Un SÌ oggi per un NO domani


di Angelo d’Orsi da Micromega

Che un presidente del Consiglio dei ministri, davanti a un evento istituzionale, previsto (ancora!) dalla Costituzione, inviti i cittadini a non recarsi alle urne, è fatto grave, che mostra la lontananza del soggetto in questione dalla stessa dinamica del sistema democratico. Che un ex presidente della Repubblica, che in realtà, più di qualsiasi altro suo predecessore, ha svolto un ruolo direttamente politico, legittimi l’astensione dal voto – non l’astensione nel senso della scheda bianca, ma l’astensione dall’andare a votare, cosa che ha un significato e un effetto politico preciso – appare gravissimo. Mi riferisco naturalmente al referendum detto “sulle trivelle”, sottovalutato a torto da non pochi esponenti del mondo culturale di orientamento progressista (se questa parola ha ancora un senso).

Leggi tutto... | 22083 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 13/4/2016 13:37:28 (330 letture)

Referendum trivelle, l'appello di 50 scienziati: 'Votate sì'


"Votiamo sì perché vogliamo che il governo intraprenda con decisione la strada della transizione energetica, per favorire la ricerca e la diffusione di tecnologie e fonti energetiche che ci liberino dalla dipendenza dai combustibili fossili". E' l'inizio di un appello per votare sì al referendum sulle trivelle del 17 aprile, firmato da una cinquantina di scienziati. Tra i primi firmatari Gianni Silvestrini, Luca Mercalli, Flavia Marzano, Giorgio Parisi, Vincenzo Balzani, Mario Tozzi, Enzo Boschi, Marcello Buiatti, Stefano Caserini.

Il prossimo 22 aprile capi di Stato e di governo firmeranno l'Accordo di Parigi, risultato della COP 21 sui cambiamenti climatici di dicembre - si legge nel documento -. L'accordo, raggiunto all'unanimità da 195 paesi più l'Unione Europea, rappresenta l'avvio definitivo del passaggio dai combustibili fossili, responsabili principali del cambiamento climatico oggi in atto, alle energie rinnovabili, all'efficienza e al risparmio energetico.

Leggi tutto... | 3039 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 12/2/2016 12:11:00 (479 letture)


Firmate

Dedicate un minuto a firmare questa petizione lanciata da Giorgio Parisi, uno dei massimi fisici italiani (e mio amico), ed altri grandi della fisica come Giovanni Ciccotti (altro mio amico). Chiedono che la ricerca italiana, sempre ad altissimi livelli, sta morendo a seguito dell’assenza di finanziamenti. La cosa è comprensibile solo considerando i livelli di ignoranza abissale dei nostri governanti a partire da un inutile presidente del consiglio (che sa essere utile solo a se stesso ed agli amici del cuore, oltre che a Claretta).
Scrivo questo nel giorno in cui la nostra fisica, insieme a quella francese, ha trovato sperimentalmente le onde gravitazionali, mostrando un’altra prova della Relatività Generale di Einstein (1916). Mi piace ricordare che è stato il mio professore, Edoardo Amaldi, ad aprire la strada alla ricerca sulle onde gravitazionali in Italia, nel laboratorio di Frascati.

Leggi tutto... | 6611 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 14/12/2015 15:06:48 (437 letture)

I MIEI AMICI SCIENZIATI CONVERTITI ALLA METAFISICA NEOPOSITIVISTA

Resto colpito sempre da chi non è in grado di legare problematiche diverse tra loro per cercare l’origine dei problemi. Questo fatto è particolarmente evidente in ambito scientifico. Che uno scienziato non sia in grado di cogliere come il SUO campo di ricerca sia connesso a problematiche diverse, particolarmente economico-sociali, mi preoccupa sempre più.
Il discorso sarebbe lunghissimo e non lo faccio qui ma proverò a farlo in un articolo apposito. Ora alcuni esempi e relative considerazioni debbo farne.
Vi è stata la Conferenza sul Clima a Parigi con il risultato di un impegno temporale a ridurre di 1,5 gradi la temperatura media del globo. Non ho troppa fiducia in questo accordo e credo che ciascuno farà del suo meglio per non rispettarlo. Ma non è questo il problema ma quello dell’esistenza o meno del riscaldamento globale e delle sue eventuali cause. Vi sono varie grandezze che sono misurate da oltre 100 anni che mostrano una continua crescita delle temperature medie del globo.

Leggi tutto... | 6250 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 22/9/2015 17:20:28 (578 letture)

ALCUNE COSE SUL MONDO NATURALE
CHE UN GIOVANE DEVE CONOSCERE


Roberto Renzetti

E’ un mondo pieno di informazioni quello che ci circonda. Tutti crediamo di sapere tutto e, se non lo sappiamo, abbiamo la scatola magica alla quale chiediamo. Ci arrivano tante risposte e noi a volte non sappiamo capire qual è quella che ci serve, quella corretta, quella che non è approssimata o superficiale. E’ difficile capire come stanno le cose se non abbiamo una guida, se non sappiamo come orientarci per decidere quale strada scegliere. A volte quell’infinità di notizie, di informazioni ci fanno ripetere come piccole scimmiette alcune parole che definirebbero ciò che cerchiamo. Ed allora se ci chiedono di cosa si tratta, recitiamo la poesia che abbiamo letto e che crediamo sia esauriente per spiegare davvero cosa abbiamo letto e cosa volevamo sapere e capire.

Leggi tutto... | 2180 bytes da leggere | 1 commento

Inviato da R il 15/5/2015 12:42:07 (440 letture)

UN GRAN BEL LIBRO








Newton & Co, geni bastardi di Andrea Frova e Mariapiera Marenzana è un libro che si fa leggere con interesse crescente, soprattutto dopo aver letto e compreso fino in fondo la “Nota degli autori” ad inizio del lavoro.
Scrivono i due autori che nel periodo in oggetto, fine ‘600 ed inizi ‘700, vi era una giostra di scienziati che ruotavano attorno a Newton con alterne vicende e con scontri anche furibondi. In questa giostra mancavano o erano del tutto marginali scienziati italiani. E questo particolare non è di poco conto perché, fino a qualche anno prima, alla data della morte di Galileo, il 1643 (data di nascita di Newton), non vi era scienziato europeo che non venisse in pellegrinaggio in Italia per apprendere dai nostri scienziati ogni anche piccola scoperta ed elaborazione da riportare nel proprio Paese. Tutti coloro che avessero avuto una qualche ambizione scientifica venivano a studiare in Italia o venivano a copiare in Italia. Esempio clamoroso è Padre Mersenne che copiava da Torricelli quanto riportava a Descartes che poi arrivava a Pascal (con i francesi impossibilitati a fare esperienze perché i loro vetri non erano all’altezza di quelli di Murano). E mai una sola citazione.

Leggi tutto... | 7801 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 10/5/2015 18:05:25 (440 letture)

Basta conflitti: le due culture devono coalizzarsi. E far prevalere studio, fatica e metodo sull’illusione che tutto si possa capire in fretta. Su Internet

SCIENZA E LETTERATURA ALLEATEVI CONTRO LA RETE

di Filippo La Porta da l’Espresso del 14 maggio 2015

È TEMPO DI RIFORMULARE i termini del tradizionale conflitto tra le due culture (umanistica e scientifica), che prende nome dal celebre pamphlet del 1959 di C. P. Snow. Pur non ignorando i problemi di comunicazione tra scienze umane e scienze della natura (aggravati dall’iperspecializzazione) il paesaggio è radicalmente mutato. Oggi le due culture in conflitto sono da una parte la cultura tout court, o potremmo dire - con lieve forzatura - la cultura “umanistica” in senso lato (che comprende anche la scienza: nell’antica Grecia filosofi e scienziati coincidevano) e dall’altra non l’incultura ma la semicultura pulviscolare della Rete (e la sua ideologia implicita).

Leggi tutto... | 4107 bytes da leggere | Commenti?

Inviato da R il 8/4/2015 16:12:27 (576 letture)

A GIORGIO SALVINI, UN GRANDE FISICO ITALIANO

Sono tornato a casa stamani e mi hanno detto della scomparsa di Giorgio Salvini. Ho guardato il TG de La 7 e nessuno ha detto nulla. Anche se era prevedibile sono restato molto male nel constatare che questo grandissimo personaggio non sia stato ricordato. La pseudo cultura popolare non conosce le grandi persone anche se sono state investite dalla carica di Ministro della ricerca scientifica nel governo Dini (1995-1996).
Mi spiace solo di non conoscere molte vicende che hanno riguardato questo grande uomo e fisico per non essere in grado di raccontarlo come merita. Ma qualcosa posso accennarla facendo necessariamente riferimento a fatti che hanno riguardato la mia vita.
Era l'autunno del 1963 quando sceglievo di studiare Fisica nell'Università di Roma. Provenivo da un liceo classico e neppure sapevo cosa fosse la fisica. In trasmissioni quasi notturne della TV avevo ascoltato alcune lezioni stupende di Giorgio Salvini. Avevo capito quasi tutto.

Leggi tutto... | 10158 bytes da leggere | Commenti?

(1) 2 3 4 ... 16 »
 Novità sezioni:
FISICA E SUA STORIA (Archivio)

Ultimi articoli:

Congettura di indeterminazione nella proiezione di figure geometriche tra spazi n dimensionalidi Alberto Sacchi

Riduzionismo vs Olismodi Alberto Sacchi

Gneratore inerziale a precessionedi Alberto Sacchi

L'autonomia della biologia secondo Ernst Mayr e Mario Ageno di Clara Frontali

Algoritmo cerebrale di Roberto Ettore Bertagnolio

Superstringa, D-brane e orbifolds di Lucrezia Ravera

Introduzione alla Teoria delle Stringhe di Lucrezia Ravera

TRA FISICA E BIOLOGIA: DAL CALORE ANIMALE ALLA CONSERVAZIONE DELL’ENERGIA di Clara Frontali

Filosofia VS Scienza: il caso Ampère di Roberto Renzetti

Lo sfruttamento del vapore: treni e navi di Roberto Renzetti

L'incidente nucleare di Three Mile Islands di Roberto Renzetti

La termodinamica nei processi di trasformazione dell'energia di Roberto Renzetti

Chernobyl

Ordigni nucleari

Effetti di esplosioni nucleari e guerra nucleare

PROBLEMI DELLA SCUOLA (Archivio)

Ultimi articoli:

Il senato vota la più grande vergogna repubblicana sulla Scuola

La Buona Scuola ? E' stata scritta da funzionari che non conoscono l'argomento. E si vede! di Lorenzo Grilli

La Buona Scuola ? Le sciocchezze padronali di Renzi e Giannini di Roberto Renzetti

Per riavviare l'elaborazione di una riforma del sistema di istruzione di Filippo Ottone

PROPOSTE PER LA SCUOLA E L'UNIVERSITÀ: IL CORAGGIO DI ANDARE CONTROCORRENTE di Fabio Bentivoglio, Massimo Bontempelli, Roberto Renzetti

La scuola al servizio dei mercati di Roberto Renzetti

Le domande UE sulla scuola italiana di Roberto Renzetti

La scuola. Ma cos'è ? di Roberto Renzetti

SCUOLA: dieci anni dopo le riforme liberiste di Roberto Renzetti

La prova che Berlinguer ha ubbidito all'OCSE per riformare la scuola di Roberto Renzetti e OCSE

Il Paese cancellato di Roberto Renzetti

La scuola dell'autonomia di Roberto Renzetti

Scuola e mercato nel mondo globalizzato (Parte seconda)

La scuola dell'ignoranza

La scuola sotto attacco

A che servono i pedagogisti ?

SCIENZA E SOCIETA' (Archivio)

Ultimi articoli:

I limiti del progetto Desertec di Alberto Sacchi

Stati di aggregazione stabili del Trinomio Informazione-Energia-Materia in Natura di Ferruccio Sorrentino

Il grande esempio di Margherita Hack e i limiti della scienza di Angelo Baracca

Analisi e prime valutazioni dell’incidente di Fukushima di Angelo Baracca e Giorgio Ferrari

Per comprendere cosa accade nelle centrali nucleari giapponesi di Roberto Renzetti

The “go-and-stop” of the Italian civil nuclear programs, among improvisations, ambitions, and conspiracies di Angelo Baracca, Giorgio Ferrari, Matteo Gerlini, Roberto Renzetti

La storia di Felice Ippolito di Roberto Renzetti

Il grande affare nucleare di Roberto Renzetti

"Anche senza Mattei ..." di Giuseppe Casarrubea e Mario J. Cereghino

Storia della politica scientifica ed energetica italiana dal 1945 ai giorni nostri di Roberto Renzetti

Il nucleare degli sciocchi ed irresponsabili apprendisti stregoni di Roberto Renzetti

Cercando di decifrare il libro dei sogni (o degli incubi) dei faraonici programmi nucleari di Angelo Baracca

Un'ampia rassegna su quanto c'è da sapere sulla scelta nucleare, sulle sue lobbies, sul suo mercato e sulle altre possibili alternative al petrolio

SCIENZA E FEDE (Archivio)
SCIENZA E FILOSOFIA (Archivio)
ISRAELE/PALESTINA (Archivio)

Ultimi articoli:

La marcia verso la guerra di Mahdi Darius Nazemroaya

I disastri del colonialismo a cura di Roberto Renzetti

L'armamento nucleare di Israele di AA. VV.

Il terrorismo di Israele di Paolo Barnard e Serge Thion

GUERRA (Archivio)
LA MEMORIA (Archivio)
VARIA UMANITA' (Archivio)




I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net