logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

FORUM

Faccia di .... : IL SUGGERITORE DELLA CARLUCCI
Inviato da RR il 8/9/2008 9:42:11 (1444 letture)

'Anch'io come la Gelmini'

Un tal Enzo Boschi, misconosciuto a ragione, anche perché usa far parlare gli altri in sua vece, sarebbe stato il suggeritore delle immani sciocchezze della nota fisica Gabriella Carlucci contro quel "miserabile" di Luciano Maiani.
Ebbene, il Boschi non è sazio e vuole ancora stupire con le sue infinite sciocchezze che lo fanno giustamente aspirare al posto nel cuore degli italiani che aveva l'ormai troppo anziano Zichichi.
E' l'ultimo in pista che ha la taglia.
In una intervista a la Stampa egli dice che la Gelmini ha fatto bene a fare gli esami a Reggio Calabria, con un ragionamento la cui logica fa tremare Frege, Russel per non dire di Godel.
Ma egli vuol stupire e ci riesce, caspita ci riesce ! Leggiamo la prosa del personaggio.

R


'Anch'io come la Gelmini'

Il presidente dell'Istituto di Geofisica, Enzo Boschi, difende il ministro dell'Istruzione sulla vicenda del'esame facile in Calabria


FLAVIA AMABILE

Enzo Boschi lo dice chiaro e tondo: «Il ministro Gelmini ha fatto l’esame a Reggio Calabria perché era più facile? E allora? Al posto suo l’avrei fatto anch’io». Il presidente dell’istituto Nazionale di Geofisica, l’uomo che da quasi dieci anni segue vulcani e terremoti italiani, difende Mariastella Gelmini per la sua scelta di provare a diventare avvocato non nella sua Lombardia ma in Calabria.

Chi davvero lo merita dovrebbe superare l’esame ovunque, dice chi la critica.
«Se ho un obiettivo da raggiungere e ci sono due strade, entrambe legali, ma una che mi da il 20% di probabilità di vincita e l’altra il 95%, scelgo la seconda».

E se una delle due non fosse legale?
«Allora no»

Nell’ambito della legalità, insomma, una scorciatoia è lecita.
«Anche io quando ero giovane non provenivo da una famiglia ricca. Volevo dedicarmi alla fisica teorica, ma mi offrirono un posto di assistente incaricato alla cattedra di geofisica con uno stipendio. Che cosa avrei dovuto fare? Rinunciare per rincorrere i miei sogni? Non l’ho fatto ed è stata la scelta che mi ha permesso di arrivare dove sono ora».

Il caso del ministro Gelmini è un po’ diverso.
«Mah. Anch'io ho fatto tutto quello che in genere si fa per fare carriera. Ho leccato il sedere quando c’era da leccarlo, ho assecondato, ho chinato la testa: non ho paura a negarlo. [immaginiamo, immaginiamo, altrimenti .... ndr]. Ora che sono molto più anziano, potrei anche io fare del moralismo ma ho visto talmente tanto in questi anni che me ne guardo bene».

Che cosa ha visto?
«Ho visto, e vedo tuttora, che se non sei figlio di un docente all’università non entri. E’ vergognoso».

E lei come ha fatto? Come si è comportato con chi aveva del potere decisionale sulla sua carriera?
«Sono sempre stato gentile con i potenti perché sapevo che avrebbero potuto aiutarmi, come vedo che fanno i giovani di oggi. Esiste una zona grigia che è quella che separa il momento della laurea dal momento dell’ingresso nel mondo del lavoro in cui è lecito quasi tutto».

Il suo istituto dipende dal ministro Gelmini. In molti potrebbero malignare su questa sua difesa.
«Non voglio prendere le parti del ministro per avere più fondi ma per rispondere a questi grandi intellettuali italiani dalla cultura umanistica che fanno del moralismo facile e criticano Mariastella Gelmini solo perché è una donna giovane, carina [caz .. ! è l'unico ad apprezzare il mostro, ndr]. Con un uomo non l’avrebbero fatto».

Quanti ministri ha conosciuto da presidente dell’Istituto di Geofisica?
«Innanzitutto Ortensio Zecchino, all’epoca titolare della Ricerca. Con lui, ad esempio, ho approfittato del fatto che era irpino e quindi della sua particolare sensibilità nei confronti del tema terremoti per strappare più fondi per il mio istituto. Ma ho avuto ottimi rapporti anche con Letizia Moratti e spero di averli anche con Mariastella Gelmini».

E con i politici?
«Beh, anche con i politici bisogna avere sempre buoni rapporti».

Un esempio?
«I politici spesso sono piuttosto ignoranti in materie scientifiche. Una volta Giuseppe Zamberletti era venuto in visita ad un centro di calcolo e scambiò il sistema di raffreddamento ambiente per un potente calcolatore. Lo assecondai. Gli dissi che si trattava di un calcolatore potentissimo»

http://www.lastampa.it/_web/CMSTP/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=124&ID_articolo=372&ID_sezione=274&sezione=



Printer Friendly Page Send this Story to a Friend
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Orsopoeta
Inviato: 8/9/2008 10:37  Aggiornato: 8/9/2008 10:39
professore
Iscritto: 17/1/2008
Da: Petrella Tifernina
Inviati: 307
 Re: IL SUGGERITORE DELLA CARLUCCI
Questo handicappato (mi pare che abbia un braccio atrofizzato), (chiedo scusa ma con questa feccia la pietà umana non mi assiste) non prova nessuna vergogna a confessare la sua vera natura morale e intellettuale, di cui peraltro non avevo mai dubitato!
Questa sarebbe la classe dirigente di un paese che si annovera tra i più ricchi del mondo?
E' la prova dell'irreversibilità dello sfascio italiano.

Vincenzo
Gianni
Inviato: 8/9/2008 12:28  Aggiornato: 8/9/2008 13:21
professore
Iscritto: 22/2/2007
Da: Genova
Inviati: 407
 Re: IL SUGGERITORE DELLA CARLUCCI
Anche se è più anziano continua a leccare, è chiaro come ha fatto ad arrivare dove è ora, certamente per meriti professionali.
Gianni
Colapesce
Inviato: 8/9/2008 13:18  Aggiornato: 8/9/2008 13:23
professore
Iscritto: 4/6/2007
Da: Catania
Inviati: 233
 Re: IL SUGGERITORE DELLA CARLUCCI
Il mondo è pieno di ventriloqui e pupazzi.
taniaa
Inviato: 8/9/2008 16:46  Aggiornato: 8/9/2008 17:12
Prof.
Iscritto: 27/7/2008
Da: Livorno
Inviati: 71
 Re: IL SUGGERITORE DELLA CARLUCCI
Purtroppo questa è la logica con cui vengono nutrite le nuove generazioni, dalle quali necessariamente non ci possiamo aspettare niente di buono...non è la mia, ma sono stanca di sentirmi dire (spesso dietro le spalle) che non ho ancora capito come va il mondo!!

Ma io lo so come va il mondo....maleee, molto maleee...e siamo solo all'inizio
Pio
Inviato: 8/9/2008 18:49  Aggiornato: 8/9/2008 19:02
professore
Iscritto: 21/2/2007
Da: NAPOLI
Inviati: 1223
 Re: IL SUGGERITORE DELLA CARLUCCI
Il presidente dell'Istituto di Geofisica, Enzo Boschi, difende il ministro dell'Istruzione sulla vicenda del'esame facile in Calabria...

Ma questo Boschi è lo stesso che l'anno scorso invitò il papa per l'apertura dell'anno accademico? Se è così (non vorrei fare confusione) si spiega anche la difesa del "suo" ministro.
Similis quam similibus... che poi altro non è che una proporzione. La monnezza sta alla discarica come ....

Pio.

No, quello era il Rettore dell'Università Guarino.
Boschio è quel professore di Geofisica che, quando ci fu da attaccare uno dei fisici firmatari della lettera al Rettore, l'allora candidato alla presidenza del CNR Luciano Maiani, suggerì alla Carlucci i passi da fare (cioè boiate pazzesche).
Ciao
Roberto
Popinga
Inviato: 8/9/2008 20:15  Aggiornato: 8/9/2008 21:13
professore
Iscritto: 15/2/2008
Da: sotto Milano
Inviati: 578
 Re: IL SUGGERITORE DELLA CARLUCCI
Ho letto i commenti all'articolo pubblicati sul sito della Stampa. Molti lodano l'onestà di Boschi, che ha avuto il coraggio di dire cose scomode.
Delle due l'una:
a) l'Italia è ormai irrecuperabilmente cretina;
b) siamo noi che non abbiamo capito un cazzo di come gira il mondo.
Sarò presuntuoso, ma propendo per l'ipotesi a.
mariaanton
Inviato: 8/9/2008 20:21  Aggiornato: 8/9/2008 21:14
Prof.
Iscritto: 20/2/2008
Da: roma
Inviati: 110
 Re: IL SUGGERITORE DELLA CARLUCCI
...un'unica giustificazione per boschi: è stato sempre a favore dei terremotati e la succitata terremotata nella capa è.
amdi
Inviato: 8/9/2008 20:51  Aggiornato: 8/9/2008 21:15
professore
Iscritto: 13/8/2007
Da:
Inviati: 1272
 Re: IL SUGGERITORE DELLA CARLUCCI
OK! OK! Signori....
Pero' da quando questo intelligentone e' in quel posto i terremoti non ci sono piu' stati in Italia!!!!! A parte qualche piccola scossa....
E vi pare niente????
Se non ci fosse lui quanto ci sarebbero costati insieme il nano e la su banda con i terremoti???
Che il cielo li starfulmini tutti!
HubbleST
Inviato: 9/9/2008 13:25  Aggiornato: 9/9/2008 15:10
professore
Iscritto: 21/2/2007
Da:
Inviati: 296
 Re: IL SUGGERITORE DELLA CARLUCCI
Dopo una lunga assenza rieccomi di nuovo, per qualche tempo ancora saltuariamante. Saluti a tutti i "vecchi" e ai nuovi iscritti.

Ignoro se Boschi abbia mai avuto degli studenti. Mia auguro di no. Che mai potrebbe insegnare a dei giovani un maestro di tal fatta? Esercizi di allungamento della lingua? Se a leccare si comincia dal basso o dall'alto? E questo qui potrebbe pure essere un futuro presidente CNR se i fascisti al governo epureranno Maiani come aveva promesso gasparri (minuscolo)...

Marco
cattaneo
Inviato: 9/9/2008 13:33  Aggiornato: 9/9/2008 15:10
professore
Iscritto: 22/3/2008
Da:
Inviati: 286
 Re: IL SUGGERITORE DELLA CARLUCCI
Leggendo l'articolo che qui riproduco, lo squallore morale di questo Enzo Boschi ne esce ancor più esaltato. Con la scusa che 'così fan tutti', lo psudoscienziato analfabeta (sentirlo in televisione quando rilascia qualche dichiarazione dà subito la misura della fatica che fa non per spiegarci cosa fare per evitare che i palazzi crollino, ma perchè la lingua italiana non cada a pezzi -insomma quando parla non si capisce un 'tubo') giustifica il riprovevole comportamento della Gelmini (che ancorchè lecito, diventa censurabile dal momento che la 'signora mini-stressa' voleva far entrare nella testa dei meridionali che tutto ciò che essi raggiungono, soprattutto nello studio, non lo raggiungono per meriti personali ma in grazia di un ben collaudato sistema di favori a cui attingono a piene mani) dopo essere venuto a conoscenza che la 'buon minestra' l'aveva sollevato dall'incarico di presidente dell'Invg.



BOSCHI E IL PERSONALE
EDIITORIIALE
di Alex Malaspina
“Clamoroso al Cibali”, avrebbe esclamato l’indimenticabile Sandro Ciotti se l’11 luglio scorso avesse letto la nota del direttore dell’Ingv che informava il personale che Enzo Boschi non era più
presidente dell’ente e che, in attesa
della nomina del suo successore, veniva
sostituito da Claudio
Eva, membro anziano del
consiglio direttivo. Ma perché
clamoroso? Perché,
stante al decreto n. 1135
del 26 maggio 2005, a
firma dell’allora ministro
dell’Istruzione e della
Ricerca, Letizia Moratti, il consiglio
direttivo, presieduto dallo stesso
Boschi, sarebbe rimasto in carica sino
al 26 maggio 2009. Confermando l’anticipazione
del Foglietto della scorsa
settimana, il ministro dell’Istruzione,
Mariastella Gelmini, ha invece voluto
dare il benservito a Boschi con un anno
di anticipo. L’accelerazione del ricambio
al vertice dell’Ingv sarebbe stata fortemente
sollecitata da Guido Bertolaso,
sottosegretario alla Protezione civile,
che punterebbe a un controllo più stretto
dell’Istituto che, in passato, spesso, è
sembrato entrare in rotta di collisione
con la sua potente struttura, proprio per
l’atteggiamento fermo di Boschi il quale
dopo aver condotto
l’ente ai vertici della
vulcanologia mondiale,
si è sempre
preoccupato di salvaguardare
l’autonomia
e l’indipendenza
dell’ente,
facendo a Bertolaso una sola concessione:
quella di avocare i comunicati
stampa in caso di eventi tellurici. A chi,
dunque, spetterà il non facile ruolo di
neo presidente dell’Ingv? L’aspirazione
di Bertolaso sembra essere quella di
poter interloquire con un personaggio
decisamente meno ostico dell’ex presidente.
Sempre da informazioni in
nostro possesso, al ministro Gelmini
sarebbe stata sottoposta una quaterna
di nomi: Domenico Giardini, capo del
Servizio sismologico svizzero; Paolo
Gasparini, professore di Geofisica alla
Federico II di Napoli e coordinatore del
Piano Emergenza Vesuvio; Gian
Michele Calvi, ordinario alla facoltà di
Ingegneria di Pavia, membro del comitato
direttivo Ingv; Claudio Eva, ordinario
di Sismologia a Genova e presidente
p.t. In attesa che la Gelmini scelga un
nome in grado di reggere il confronto
con Boschi, i pronostici dell’ultima ora
sembrano favorire il settantenne
Claudio Eva, che vanta una lunga militanza
politica in Forza Italia e uno stretto
legame con il ministro Scajola. Unico
neo, una disastrosa candidatura a sindaco
di Genova, nel 1997, quando,
dopo i risultati che gli attribuivano un
modesto 19,6%, insufficiente per il ballottaggio
con Pericu, da vero sismologo
dichiarò: ”E’ stato un terremoto dell’ottavo
grado della scala Mercalli”.
LA CLAMOROSA DECISIONE ERA STATA PREANNUNCIATA DAL FOGLIETTO
Ingv, Enzo Boschi non è più presidente
il ministro Gelmini gli riduce il mandato
Da una quaterna di
nomi, salvo sorprese,
uscirà quello
del nuovo presidente
dell’ente di geofisica
di Gaspare Pepe
di Rocco Tritto
Rinnovo del contratto,
riprende la trattativa
Isfol, Sergio Trevisanato
confermato presidente
Se un uomo sogna
da solo, il
sogno rimane
solo un sogno...
ma se molti
uomini sognano
la stessa cosa,
il sogno diventa
realtà.
H.Camara
crawler
Inviato: 10/9/2008 0:14  Aggiornato: 10/9/2008 0:54
Prof.
Iscritto: 17/4/2007
Da:
Inviati: 75
 Re: IL SUGGERITORE DELLA CARLUCCI
La parte grassettata contiene uno dei più squisiti lapsus che abbia visto in vita mia!

(mi piace prendere il bello delle cose, che posso farci? è il rincretinimento)



I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente@fisicamente.net