logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Faccia di .... : SEMPRE MEGLIO I 5 STELLE (MA QUALCUNO LA PICCHIA?)
Inviato da R il 11/3/2018 17:19:41 (476 letture)

No-vax e antisionista, l’eletta dei 5 Stelle a Latina difende Littoria e attacca Saviano

di Andrea Palladino | da il Fatto Quotidiano del 10 marzo 2018

I sindacati? Da eliminare. Saviano? Un massone. Il vero nemico? I sionisti. Non è la Lega, non è Casa-Pound ma il pensiero della neoeletta senatrice del Movimento 5 Stelle Marinella Pacifico, di professione insegnante di geopolitica [una cattedra inventata, ndr] in un liceo di Cisterna di Latina, esponente attivissima dei meetup pontini. Ha girato in camper il suo territorio, tanti incontri e comizi. E alla fine ce l’ha fatta, guadagnando un seggio a Palazzo Madama, inserita nel listino del collegio Lazio 3, lo stesso di Emanuele Dessì, il candidato finito nella lista nera per la casa popolare a 7 euro al mese ed ugualmente eletto.



Si professa “fruttariana”, ovvero il gruppo più estremo dei vegani: pranzo e cena solo a base di frutta, niente “cadaveri” o insalate (mai uccidere una pianta). “I malati di cancro vengono alimentati con cibi altamente acidi che determinano il crollo fisico”, assicura su Facebook, e basta mangiare tante mele per avere una salute di ferro. Ha un certo amore per la danza: nulla di male, se non fosse per i video sexy – e un po’ narcisisti – che pubblica sui social, con pose poco in tono con l’emiciclo austero dove entrerà nei prossimi giorni. E questo è il colore.
Più sostanziale, e politica, è la sua posizione sui temi delicati dell’agenda pubblica. Convinta no vax, ritiene i vaccini il male del mondo. Ha punti fermi, come l’avversione nei confronti di Roberto Saviano: “Si lamentano tutti per la mafia e poi fanno la fila per questo massone”, scrive il 22 ottobre scorso commentando la notizia del successo di pubblico della conferenza dello scrittore a Latina. “Questo personaggio arricchitosi grazie alla massoneria”, aggiunge rincarando la dose. (…) Per la senatrice che si dichiara esperta di geopolitica – vengono dalle grandi lobby. Ad iniziare da quella più classica, il cavallo di battaglia di tutte le destre del mondo. E così quando la presidente della Camera organizza il concerto di Natale con la cantante israeliana Achinoam Nini, in arte Noa, commenta: “E mentre la sionista Boldrini si gode lo spettacolo di Noa, il suo amico del Bene Comune si ritrova in giunta un assessore in meno”, riferendosi al sindaco di Latina Damiano Coletta. Insopportabile ai suoi occhi la vicinanza – vera o presunta – tra la presidente della Camera uscente e il primo cittadino della capitale pontina.
Anche quando insieme cambiano il nome dell’ex Parco Arnaldo Mussolini, dedicandolo a Falcone e Borsellino: lei, assicura, era dalla parte dei contestatori, ovvero dell’anima fascista della città che quel giorno protestò pubblicamente al grido di “Littoria” e con molti saluti romani; i sostenitori della legalità – scrive su Facebook il 20 luglio scorso – hanno riconosciuto il coraggio dei cittadini di Latina nel pretendere il rispetto della storia e delle origini della nostra città di fondazione
[anche io chiedo il rispetto della nostra Costituzione fondativa della Repubblica con un immediato arresto della sottoveste nera, ndr]”. […]

Printer Friendly Page Send this Story to a Friend
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Francesco1
Inviato: 13/3/2018 16:18  Aggiornato: 15/3/2018 18:05
professore
Iscritto: 24/2/2007
Da: Roma
Inviati: 733
 Re: SEMPRE MEGLIO I 3 STELLE
Sardo1980
Inviato: 14/3/2018 21:54  Aggiornato: 15/3/2018 18:08
esperto
Iscritto: 5/2/2008
Da:
Inviati: 61
 Re: SEMPRE MEGLIO I 3 STELLE
Non ho votato cinque stelle ma capisco benissimo che al sud dove vivo e dove resterò ( mogli e buoi ai paesi tuoi) la gente abbia votato in massa questi parvenu. La scorsa elezione votai grillo e mi pentii subito ( ma che, ho dato il mio voto a quel pirla?), pero adesso penso che vista la crescente disoccupazione giovanile il reddito di cittadinanza sembra piu allettante di quello che offre la destra o la sinistra. La sinistra ha scassato sia ai ricchi con le tasse e sia ai poveri, senza creare posti di lavoro. Salvini dice che non daremo soldi a chi non lavora. Pero bisogna almeno creare posti di lavoro. E quelli che dice Grillo in proposito forse non fa una grinza: Non c'è piu bisogno di creare nuovi posti di lavoro, perché si è già raggiunta una sovrabbondanza di merci e servizi. Non so cosa pensare. L'assistenzialismo va bene per brevi periodi, non la penso come Brunetta che lo condanna sempre e comunque, ma neanche quello che dice il grillo sbraitante mi convince. Però viviamo in un mondo diverso da quello dei nostri genitori. La tecnologia e l'automazione distruggono ogni anno i posti di lavoro. Quindi secondo me bisogna trovare nuove strategie in un mondo che cambia, ai tempi dell'agricoltura bastavano due braccia e il lavoro dei campi richiedeva molte persone. Ora è tutto diverso, Amazon sta facendo fallire i negozi di elettronica....
ed anche di giocattoli. 33000 impiegati in negozi toys negli USA stanno per essere licenziati.

un saluto
R



I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net