logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Politica : PER PULIRE L'AMBIENTE LIBERIAMOCI DEL PD
Inviato da R il 27/10/2017 13:31:51 (291 letture)

PORCA MISERIA, CHE BRUTTI INFAMI!

Mi ripeto ma ne vale la pena. Siamo in mano di personaggi infami, incompetenti, corrotti che pensano solo ad eternare il loro schifoso potere.
Ho sempre votato a sinistra, a sinistra del PCI che ho votato fino al 1968. Ho perfino votato una volta per Rifondazione Comunista e da tempo sono stato tentato di tagliarmi la mano che lo ha fatto. Perché? Avete presenti Bertinotti, Migliore, Titti De Salvo, ed altri ladri di voto? Beh, almeno mi sono pentito.
Di chi ci si può fidare? Solo in linea generale, ma almeno dovremmo avere la possibilità di avere di fronte delle alternative.
Quali sarebbero oggi tali alternative? Berlusconi & Pregiudicati vari. A lato vi è quel bell’uomo di Alfano; vi è ALA con Verdini, D’Anna, Barani ed altri Provenienti da FI, MpA, CoR, Nuovo PSI, Scelta Civica, NCD, M5S (una vera accozzaglia di opportunisti con qualcuno che dovremo mantenere anche nelle galere patrie). Abbiamo poi i Fratelli d’Italia eredi duri e puri di Alleanza Nazionale e MSI.

Vi è poi il Nuovo PSI i nostalgici del furto. Vi è ancora Scelta Civica, un rimasuglio montiano che esprime il meglio di sé in un tal Romano, ex comunista e dalemiano ora piddino renziano, che invade quotidianamente gli studi televisivi per dir cazzate tipo quelle di Fusani, e che ha espresso il ministro dell’Istruzione Giannini, quella che somiglia ad un ritratto di Picasso di epoca dadaista ed ora piddina, una calamità che ha permesso a due radicali scelti dalla ingiustamente osannata Bonino, nel Ministero dell’Istruzione di minare i rimasugli della scuola. I radicali (liberisti d’assalto) in quanto tali non vi sono più perché si sono nascosti in altri partiti per fare tutti i danni possibili al nostro Paese (pensate a Giachetti). Vi è poi il PD, un vero liquame composto da una enorme varietà di rifiuti di diversa provenienza: io ho orrore dei comunisti come Finocchiaro, Martina, Orfini, Minniti, il padre di Renzi di nome Napolitano (che per pudore è andato al gruppo misto), Livia Turco, Piero Fassino, Bassanini, Morando, Violante, Poletti, il guardiamarina Orlando, il teorico del nulla Cuperlo, la voluminosa Bellanova, la voluttuosa Campana, Pollastrini, Morani, Sereni, Latorre, Lumia, l’ineffabile ex lottatore continuo Manconi, la guerrafondaia Pinotti, il padrone del tesoro PCI tal Sposetti. Un discorso a parte lo merita Don Veltroni, detto il verme piddino, che ha prodotto una Madia che copia le tesi, e che si è definito (solo dopo la fine del PCI) un non comunista (infatti negli anni di Via dei Frentani chiudeva il cancello della Federazione comunisti che scappavano dalle cariche della polizia), tanto non comunista da essere ammiratore di John Kennedy che fece ammazzare dall’amica mafia Marylin Monroe e del Clinton che molestava sessualmente le stagiste; è uno che non ha mai capito niente di niente ed infatti ha fondato il PD. Dentro questo partito vi sono radicali, massoni in quantità, molti eredi di Licio Gelli (mezza toscana massone è in giro nei palazzi del potere con i suoi banchieri, finanzieri, corruttori e corrotti vari. Oggi è in mano di un gruppo di democristiani di destra guidati da un bulletto viziato e sciocco di nome Renzi. Questo partito sta operando in modo da distruggere le basi democratiche che ancora resistono nel Paese. Ci ha provato un anno fa con un Referendum imbroglio che avrebbe messo l’Italia ai piedi di tutte le lobbies e consorterie che sostengono il PD a cominciare da amici e parenti banchieri proprietari di banche che paghiamo noi. Sta lavorando per la completa privatizzazione della sanità, del sistema pensionistico, della scuola (regalando giovani lavoratori ad aziende che li sfruttano a piacere e per alcune di esse presto avremo notizie di molestie sessuali). Sta togliendo a tutti noi ogn possibilità di scegliere chi ci rappresenta. Lo ha già fatto ammazzando le Province ed ora lo fa con una legge elettorale che garantisce il posto agli amici che sostengono il governo liquame che ci ritroviamo. Esemplare è il caso dell’ex macellaio Verdini che presto avrà bisogno dell’immunità per non accedere nelle nostre galere. Che fare per candidare un tale personaggio di cui anche gli alleati si vergognano? Semplice. Nella legge elettorale che stanno approvando un emendamento prevede la possibilità per gli italiani di candidarsi all’estero. Per Verdini sarebbe pronto un seggio sicuro in Brasile. A parte la bestialità di un italiano che vive in Italia e che dovrebbe rappresentare gli interessi degli italiani che vivono nel Mato Grosso, resta l’obbrobrio di far del tutto per avere in Parlamento degli amici.
Prima di parlare del M5S e dello sbrodolamento della sinistra, vediamo di elencare lo schifo che ci ha offerto il PD.
A rischio di ripetermi, la riforma del lavoro è stato l’attacco più violento contro tutti i lavoratori. Hanno chiamato l’assunzione a tempo indeterminato contratto a tutele crescenti, gli infamoni. Accattivante ma falso come tutto ciò che ha solo sfiorato il PD. Il contratto così definito è precario. Il padrone può licenziare il lavoratore quando vuole, visto che la sua vera tutela era l’articolo 18 che hanno cancellato. Le tutele crescenti vogliono dire che se l’operaio viene licenziato dopo un anno ha diritto ad un mese di stipendio come liquidazione, se viene licenziato dopo due anni avrà due mesi di salario come liquidazione … e così via. Bello, è? Essere a rischio licenziamento SEMPRE dovendosi accontentare di 15 salari dopo 15 anni è consolante pensando al roseo futuro.
Sulla scuola ho scritto già molto ma posso riassumere. Basterebbe comunque osservare che il ministro è una semianalfabeta e che è stata messa in quel posto non certo per le sue competenze ma solo per la spartizione dei posti. Poiché poi l’istruzione pubblica è l’ultima preoccupazione degli ignorantoni al potere con la bella compagnia di tutti i piddini in Parlamento, la Fedeli è nel posto giusto ben sapendo che il Sor Capanna o Roberto D’Agostino sarebbero stati di gran lunga più adeguati. La scuola è stata distrutta a partire dal 1998, da quell’incompetente di Luigi Berlinguer con la compagnia di pedagogisti d’assalto (vedi Maragliano & Co), quando hanno fatto percorsi didattici basati sulle scelte degli studenti. La follia! Tanto folle quella scuola che da allora i livelli di preparazione dei nostri studenti sono scesi drammaticamente. E lo vedevo al primo anno di università quando prendevo atto della loro incapacità di costruire frasi in italiano con senso compiuto. Poi è arrivata la “buona scuola” che è stata costruita da totali incompetenti (radicali) provenienti da una preparazione in economia (pure qui!). E così abbiamo avuto l’alternanza scuola-lavoro, meno scuola e creazione di giovani schiavi tutto facenti per padroni e padroncini. Addirittura l’OCSE dice che la nostra scuola non funziona. Ma questa organizzazione padronale da cui proviene Padoan vorrà solo lavoro e niente scuola.
Sulle pensioni abbiamo appena appreso che il mio amico Vincenzo che lavora sulle impalcature dei cantieri, dovrà salire lassù fino a 67 anni. Mi ha detto che deve grattarsi auspicando che tutti noi moriamo un poco prima perché se insistiamo a vivere di più, lui potrà andare in pensione a 70 anni. Ed i giovani che certamente andranno in pensione a 70 anni con 350 euro al mese, soldi che non basteranno neppure a pagarsi e medicine che adesso si pagano tutte e sono carissime. Quello schifo della Legge Fornero che il PD ha votato, non potrebbe essere buttata al cesso della storia? (Misurano ad esempio la lunghezza della vita media, indipendentemente dalla sua qualità). ll Pd che governa da 5 anni non lo ha mai pensato. I pensionati sono stati il bancomat di Letta, Renzi, Gentiloni. La Corte Costituzionale disse che era contro la Carta il prelievo dalle pensioni infinite ed il governo ubbidì ridando gli arretrati ai poveretti (come quelli che fanno i giudici della corte) da 90 mila euro al mese. Poi la Corte disse che era illegittimo il blocco delle pensioni di noi poveretti. E Renzi disse che non avrebbe ridato tutto, ma solo qualche spicciolo una tantum. E così con quei soldi rubati anche a me, il bugiardo di Rignano ha finanziato gli 80 euro, i 500 euro ai diciottenni, ogni regalia possibile utile, secondo quella mente mignon, a comprarsi i voti del popolo bue.
La sanità? Lasciamo perdere. Provate a chiamare il CUP del Lazio e chiedete di avere una risonanza per vedere se un dato organo ha qualche indizio di tumore. Vi daranno appuntamento a due mesi dopo morto mostrando che quella risonanza richiesta ha rilevato quel supposto tumore.
Le banche? Qui stanno rubando a man bassa. Prima si sono letteralmente appropriati dei risparmi di centinaia di migliaia di italiani, truffati prima di tutto dalle direttive che arrivavano dall’alto e che imponevano agli impiegati di far firmare i subordinati agli ignari clienti. Poi le banche fallivano e lo Stato (cioè noi) ripianava centinaia di migliaia di debiti. In compenso non c’è un solo ladro che stia in galera. Qui sì che pagherei volentieri la loro permanenza dietro le sbarre. Ma Zonin ci va in Galera? Mussari e massoni vari ci andranno. Ma poi coloro che hanno avuto lussuosi prestiti e non lo hanno restituiti, andranno in galera? Dicono che non hanno i soldi.

State dicendo che i 600 milioni presi e non restituiti da De Benedetti (tessera PD n° 1) non saranno restituiti perché De Benedetti è povero? Ed i soldi presi da Marchini? E’ questa gente qui che vive da nababbo e se la ride delle nostre miserie.
A questo punto sono stanco di scrivere e lascio perdere ricordando solo i titoli degli argomenti che meriterebbero di essere discussi: soluzione dei problemi dei terremotati; scuole che crollano e strade provinciali ridotte a sentieri senza speranza perché le Province non sono più finanziate; i 600 mila euro spesi da Renzi quando era sindaco mai giustificati con scontrini; il territorio in balia di speculatori mai toccati con l’ambiente che muore; i continui attacchi alle regole democratiche tentando di costruire un Paese autoritario; le losche manovre per nascondere scandali giganti in cui i padri di Renzi e Boschi sono implicati; ecceterissima.

Veniamo ora in breve ai 5 stelle. Ho avuto una qualche simpatia per chi prometteva un cambiamento radicale. Poi hanno scelto un democristianello ignorante come leader (Di Maio) e la simpatia è scemata. Poi, ben sapendo che Roma ha problemi gravi che nascono da Rutelli, poi Veltroni, poi il fascista, poi Marino, Ma ormai un anno e mezzo dopo sarebbe ora che Raggi faccia vedere qualcosa: spazzatura e mezzi pubblici dovrebbero avere la precedenza. Ma niente, anzi sempre peggio. Riguardo ai Municipi, posso riferirmi solo al mio, il XII. Sono il Presidente del mio quartiere e per 15 anni ho cercato di risolvere alcuni problemi vitali per tutti noi. er 15 anni il Municipio gestito dal PD ci ha preso in giro e non ha fatto nulla. Ora ci sono i 5 stelle con i quali i contatti sono iniziati 11 mesi fa. Tutto va esattamente come con il PD. Non accade nulla ed il degrado del quartiere cresce. Ad esempio una delle strade che permettono l’accesso è larga in un punto metri 2,25 e non ci passa un mezzo dei pompieri (che poi dovrebbe affrontare un vero fosso scavato da antiche piogge. L’altra strada (e poi basta) è larga 4 metri ed ha due curve a 90° che impediscono al suddetto mezzo dei pompieri di girare. Le risposte? Vedremo, dobbiamo informarci, faremo, …
Tutti costoro si sono formati in parrocchia ed hanno una visione del mondo con tempi biblici.

Resta la brodaglia di sinistra per la quale, comunque, voterò. Ogni sinistro è superiore agli altri e quindi la sua idea è quella vincente tanto da fargli fare un partito. E così abbiamo: Rifondazione Comunista, Partito Comunista, Sinistra Italiana, Possibile, Articolo 1 Mdp, (il Campo progressista va contato a destra, tipo PD). Ho già detto che stimo singole persone come Fassina, Civatui, Montanari e Falcone. Oggi debbo aggiungere Grasso che vedrei bene alla Presidenza del Consiglio. Pensare a grasso piuttosto che a Renzi e Gentiloni mi fa volare in alto lasciando a terra le miserie del mondo. Ma lo spezzatino di sinistra saprà unirsi lasciando da parte sogni ed ambizioni personali. Io, da sinistro cane sciolto dal 1968, conosco molti miei simili che hanno le stesse mie speranze. Speriamo bene e, soprattutto, che Renzi ed il liquame PD sparisca nel suo luogo naturale, la fogna.

R

Printer Friendly Page Send this Story to a Friend
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero



I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net