logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Impresentabili : CONTRO IL FASCISMO CHE AVANZA
Inviato da R il 26/8/2017 9:08:39 (210 letture)

DI MAIO, ORFINI, FIANO, SALVINI UNITI CONTRO I RIFUGIATI

L’accaduto a Roma nei pressi di Piazza Indipendenza è inutile definirlo grave perché lo renderei banale.
Centinaia di famiglie, circa 700 persone, sono state attaccate e malmenate con una brutalità degna di altre cause in modo del tutto gratuito.
Queste persone sono etiopi ed eritree, tutte con diritto di ottenere lo status di rifugiato, molti già riconosciuti come tali, alcuni già nazionalizzati italiani. Fatto più importante da sottolineare per le fragili menti al potere è che sono cristiani non confondibili in alcun modo con gli eventuali tagliagole. Inoltre si tratta di vere e proprie famiglie, con molti bambini, molte donne (alcune delle quali in attesa di bambini). Ancora: tutte queste persone avevano organizzato la loro vita in quel luogo, avendo le loro scuole, la ASL, il medico, il lavoro molto precario. Sì perché si trovavano in quel palazzone da 5 anni. Lo avevano occupato per avere un minimo di sistemazione in attesa che qualche istituzione pensasse a loro.

La sistemazione è arrivata 6 giorni fa: sono stati in massima parte sgomberati da quel palazzone e buttati per strada. Sono restati quasi tutti lì, nei giardini di Piazza Indipendenza sperando che qualcuno si accorgesse di loro. Il decreto di sgombero è di marzo 2016. Da allora nessuno si è occupato di loro. E siamo arrivati allo sgombero senza preavviso di 6 giorni fa. Le autorità con al vertice un’altra virago, la Prefetta, hanno deciso l’attacco violento contro i più deboli facendo circolare o non smentendo notizie false. Si è detto che erano state offerte a queste persone villette (sic) solo che erano vicino Rieti con la vita (perché di questo si tratta) dei rifugiati distrutta un’altra famiglia. Ma poi si è saputo che la notizia è falsa perché il sindaco del paese delle villette (PD) ha fatto sapere che i profughi non li vuole. Si è poi detto che a Torre Maura vi erano una quarantina di posti. La follia.
E così si è arrivati all’attacco violento di due giorni fa ordinato da una Prefetta che (al minimo) dovrebbe essere cacciata per incompetenza ed incapacità.
Abbiamo letto che la polizia si difendeva dagli attacchi dei profughi e tutti hanno potuto vedere cosa accadeva. Le bombole di gas sono un contenitore, forse di gas (chi riesce a sollevare sulla sua testa e lanciare una bombola piena di gas merita una medaglia d’oro per il getto del peso), lanciato da una finestra sul marciapiede sottostante dove non c’era nessuno.
Donne e bambini sono stati sotto il getto degli idranti, malmenati e manganellati.
Cosa dicono gli indegni al potere, ormai diretti da un ministro di destra, Minniti? Ricordo solo che era un comunista tanto perché si sappia fino a che punto arriva l’opportunismo (in confronto Fregoli era un bambinetto sciocco).
Inizio da un democristiano impresentabile come l’ignoto Di Maio. Naturalmente difende l’operato della polizia da bravo ignorante etimologico. Costui sarebbe candidato alla Presidenza del Consiglio? Era meglio Andreotti, almeno non era ignorante che più non si può. Nessuno più mi parli dei 5 stelle perché assicuro che reagirò male.
Poi arrivano gli inutili sostenitori o ignavi di Mafia Capitale (dove era Orfini mentre Roma veniva letteralmente mangiata?). Il Presidente del PD esalta Minniti e afferma, in accordo con Fiano e la Prefetta, che è tutta colpa della Raggi. Ora la mia pazienza sulla Raggi è finita ma non si può usare la poveretta come parafulmine. Si raccontino i retroscena, gli incontri della Prefetta con delegati del Comune, dobbiamo sapere chi ha travalicato chi con un Viminale occupato in altre faccende.
Ormai vi è una rincorsa a destra di tutti. La sinistra ormai è in coma. E tutti noi che ancora crediamo ai fantasmi, aspettiamo che qualche ectoplasma si faccia vivo.
Sollevatevi di un paio di metri e guardatevi intorno. Ditemi cosa vedete all’orizzonte.
Io non riesco a vedere futuro vivibile. Questo Paese sta morendo.

R

PS. Vorrei ricordare alla Prefetta che vicinissimo al luogo dove ha esrcitato le sue virtù mascoline vi è un edificio occupato da molti anni.
Gli occupanti cono di Casa Pound. Che fa Prefetta, ha delle simpatie?

Printer Friendly Page Send this Story to a Friend
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Sardo1980
Inviato: 12/9/2017 22:12  Aggiornato: 13/9/2017 9:51
esperto
Iscritto: 5/2/2008
Da:
Inviati: 57
 Re: CONTRO IL FASCISMO CHE AVANZA
Mi fa pensare ai cartelli che si scrivevano al nord nei palazzi in affitto "non si affitta ai meridionali". I quali dovevano vivere in vecchie cascine vedendosi aumrntare ancora di piu il pregiudizio che i padani nutrivano nei loro confronti.
Ormai ce li abbiamo a casa nostra tanto vale conviverci pacificamente. Invece la gente da retta a Salvini che si lamenta dei campi rom ma poi non vuole che abbiano il diritto alla casa popolare. E allora dove si mettono sulla luna? Trattando questa gente ancora peggio si aumentano le ragioni che riconducono al razzismo, è un circolo vizioso.



I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net