logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Scuola : DANNO MAZZATE AL CADAVERE
Inviato da R il 12/8/2017 20:48:23 (67 letture)

CACCIATE LA VIRAGO

Sembra impossibile ma abbiamo una simil donna, come Valeria Fedeli, a fare il ministro dell’Istruzione e dell’università (MIUR). Solo degli irresponsabili come i piddini di estrazione renziana possono aver pensato di mettere in quel posto la negazione della scuole e della cultura. E’ ignorante per definizione, è bugiarda, è più brutta di Brunetta, è il peggio in circolazione a cui si può aggiungere la completa ignoranza della scuola. E lo dimostra giorno dopo giorno.
Ora mi interessa discutere di una cosa sola che, se realizzata, rappresenta una mazzata sul cranio del corpo già morente della scuola: rendere quadriennale la scuola secondaria di secondo grado. Le capre riescono a prendere pure in giro il prossimo sostenendo che ciò renderebbe la scuola italiana simile alle altre europee. Si sente proprio la presenza di due radicali al livello di dirigenza al MIUR. Il primo è un tal Fusacchia (capo di gabinetto del MIUR della Giannini, proveniente dalla radicale Bonino e dal banchiere Passera, messo lì per qualche sua pretesa conoscenza del Wto e di politica estera con il fine di collegare la scuola con l’impresa),

uno che esprime una lontananza abissale dal mondo della scuola e una contiguità strettissima con quello della finanza e dell’economia, che è (e non poteva essere) un vero manifesto del nulla ma scritto con tanti errori e anglicismi da far paura. L’altro è ancora un incompetente di scuola ma con origini simili, tal Francesco Lucisano, esperto di innovazione e già passato alle relazioni esterne Enel, ai giovani di Confindustria ai tempi della Guidi, a Palazzo Chigi e, da ultimo, alla Farnesina con Emma Bonino. Del gruppo fanno parte anche i tre Sottosegretari angela D’onghia, Roberto Reggi e Gabriele Toccafondi, altri incompetenti caratterizzati dal non rendersi conto della cosa (tant’è vero che hanno dato vita alla moribonda Buona Scuola di Renzi.
Dico molto in breve qual è il problema che costoro non sanno neppure esista, figuriamoci poi la Fedeli. La nostra scuola dalle riforme sciocche e destrutturanti di Luigi Berlinguer e pedagogisti del nulla (si pensi a Maragliano che dice che i videogiochi sono educativi) prepara sempre meo i nostri giovani. Ne parlo con esperienza per ave partecipato a molti esami di maturità (o di Stato) e per aver insegnato al Primo Anno di Ingegneria Meccanica all’Università di Roma Tre. I nostri giovani, e non per colpa loro!, sono generalmente incapaci di comprendere semplici frasi in lingua italiana e di parlare correttamente. Tagliare un anno a questo deserto sarebbe criminale. Cosa fanno all’estero. Anche qui ho lunga esperienza di insegnamento in Spagna e conosco il sistema scolastico di quel Paese. E’ vero, si fanno 4 anni si scuola superiore MA, vi è poi un quinto anno di un corso di avviamento all’Università o al lavoro (COU). Ebbene questo ultimo anno è fuoi dalla gestione della scuola superiore ed ha un numero di materie ridotto e finalizzate alla facoltà che si vuole affrontare. Alla fine vi è un esame e solo chi lo supera si può iscrivere al corso universitario al quale ambiva.
Non è una sciocchezza e credo dovrebbe essere studiata ed approfondita ma non da Fusacchia e Lucisano che hanno già fatto troppi danni con il permesso di Renzi, Giannini, Fedeli e tutti i corresponsabili ministeriali (particolarmente i liberisti radicali, buoni per tutte le stagioni della destra, dovrebbero andare subito a spasso).
Costoro hanno fatto la gran pensata dei 4 anni solo per cacciare circa 60 mila insegnanti e risparmiare (i soldi, sempre i soldi, maledetti!).
Che nessuno dei ministri abbia detto qualcosa la dice lunga sul livello di comprensione che posseggono. La scuola è il caposaldo di un Paese che si definisce civile. Non la toccate fate solo danni. Siete proprio come elefanti in una cristalleria.

Printer Friendly Page Send this Story to a Friend
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero



I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net