logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Faccia di .... : IMBROGLIONI
Inviato da R il 31/3/2017 13:43:48 (349 letture)

DEPRESSIONE

Marianna Madia, una donna definita botticelliana ma per me bruttina nel senso di poco attraente. Risulta inoltre priva di ogni fascino sessuale. Dico questo solo perché avevo letto di un fascino, secondo me, inventato.
Del curriculum della Madia so quello che scrivono i giornali: ha giocato molto a calcetto dove ha conosciuto (in senso biblico, vista la sua fede incrollabile?) il figlio di Napolitano, il figlio di Mattarella, Gianni Letta, D’Alema, Veltroni, Minoli, Bersani e Renzi. Io che ero povero e non avevo il pallone e per questo condannato a stare in porta, lasciai subito questo gioco e mi dedicai allo studio (una vera vita sprecata). Sarebbero bastate poche lire per comprare un pallone di plastica e avrei conosciuto qualcuno di certamente importante. Si trattava di fare il gigolò ma, … ai miei tempi c’erano poche donne al potere, così sarei stato fregato lo stesso.


L’altra parte del curriculum è semplicemente vergognosa ed accomuna il personaggio ad altri piddini come Boccia e, soprattutto, come la Fedeli. Ha copiato pezzi di tesi senza citare la fonte, ha fatto lo stesso almeno in un articolo scientifico. In questa situazione decade il suo master e cresce il discredito quando la rivista la sputtanerà. Ma noi ce la teniamo come ministro che valuta il merito fi 3, 5 milioni di dipendenti pubblici. Ho riso stamane pensando a quanto leggevo: la vicenda del plagio di Madia è stato trasmesso al Ministero dell’Istruzione perché decida se togliere o meno il master alla furbetta della tesi. E’ da commedia dell’assurdo pensare che una svergognata come Fedeli, che si spacciava per laureata non essendo neppure diplomata, debba decidere su tali astrusi argomenti.
Ci hanno riempito le balle di argomenti tipo: LA MERITOCRAZIA. Se davvero passassimo a tale entità metafisica, sarei interessatissimo a capire che fine farebbe un tal Galletti, noto commercialista di Casini, che ha come hobby di bombardare l’ambiente pur essendo ministro di quella cosa che non sa cos’è. E Poletti che sta al lavoro come sta a tavola: mangia e basta con il lavoro come impiccio tra le sue note balle? E Bellanova, nota per fare l’acrobata con continui salti mortai (senza mai morire) all’indietro? E Lotti, noto per vendere il suo nome tutto insieme e non a pezzi? E Gentiloni, noto solo per giocare a tennis con un povero caciottaro di Sora, tal Realacci? E qui mi fermo perché la tastiera si sta rifiutando di battere cose oscene.
Se ne vadano tutti coloro che hanno mentito e truffato tutti i cittadini italiani. Se ne vadano subito e non credano che presto o tardi li prenderemmo per le orecchie tirandoli fuori nei luoghi che hanno usurpato con frode ed inganno.
Un’eccezione la faremo solo con la Madia che ha detto che la sua vita era cadenzata dalla Madonna di Medjugorje: alle 17 appare la Madonna, alle 19 cena, … Ed alle 21? Napolitano o Mattarella? Invece di prenderla per le orecchie la tireremo per i boccoli in modo che anche la truffa Botticelli sparisca con la parrucca.
R


Printer Friendly Page Send this Story to a Friend
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
cochis
Inviato: 5/4/2017 19:18  Aggiornato: 6/4/2017 17:39
professore
Iscritto: 27/2/2007
Da: Reggio Emilia
Inviati: 468
 Re: IMBROGLIONI
Hai fatto male a lasciare quel ruolo di portiere. Oggi saresti ministro assieme a POletti. Io, da parte mia, ho consigliato mia figlia di iscrivere i nipoti a calcetto: un sicuro avvenire in un paese ormai allo sfascio.
Paolo



I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net