logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Impresentabili : SCORTICARLI VIVI
Inviato da R il 11/1/2017 19:35:46 (493 letture)

PAGA E ZITTO, STUPIDO!

Per chi non si fosse accorto, la finanza mondiale sta pagando politici utili idioti dalle parti nostre per prendersi tutti i beni del Paese, ogni fonte di creatività, con un esercito di schiavi, almeno così sperano di ridurci.
Non sto esagerando e vorrei poter esemplificare per far capire.
Quando, secoli fa, vi era la speranza del “sol dell’avvenire”, facevamo un riassunto delle necessità più importanti per l’uomo:
- garantire la crescita armonica dell’infanzia in nidi ed asili
- garantire il lavoro degno per tutti
- garantire la salute di tutti
- garantire l’istruzione per tutti fino a livello di scuola superiore
- garantire la vecchiaia con una pensione degna.
Se leggiamo le 5 cose che ho scritto, ci accorgiamo che siamo ancora alla ricerca del sol dell’avvenire. Anzi quanto avevamo 40 anni fa era molto meno duro di quel che raccogliamo ora. Hanno vinto loro, i capitalisti che, capito quanto era possibile rapinare si sono scatenati su tutti i fronti senza avere più nessuna opposizione. I politici “amici nostri” si sono convertiti rapidamente e sono addirittura diventati liberisti, al servizio attivo dei padroni.


Credevamo di avere chi ci rappresentava ma via via ci accorgiamo che costui è un becero porco che lavora per avere la nostra fiducia per poi spenderla contro di noi.
Cosa è accaduto in questi anni? Al netto dei furti lungo i differenti percorsi,
- gli asili ed i nidi vanno chiudendo e, quando vi sono, sono costosi. Ciò comporta la necessità che qualcuno resti a casa per accudire i piccoli. Ciò è fatto generalmente dalle mamme che quindi, come donne, tornano al ruolo di becero utilizzo familiare;
- il lavoro non è garantito a nessuno. Le persone normali non lo trovano. I posti che vi sono vengono assegnati a chiamata agli amici ed agli amici degli amici. Il merito? Una presa per i fondelli, tanto è vero che l’incompetenza dovunque domina. Un esercito di giovani emigra e va a spendere le sue abilità altrove. E se ciò non basta c’è un vergognoso Poletti che li insulta. Ma poi, per avere lavoro, occorre creare le condizioni, abbassare le tasse, dare a chi lavora salari certi e degni. Non si può vivere a vita da precari. Così facendo non si possono creare famiglie, scende la natalità, andiamo morendo come Paese.
- la salute non è più garantita. Chi si muove per ospedali sa che non si viene più ricoverati e sa che se ha un qualche malanno inizia una via crucis di visite esterne a pagamento per poi tornare (se si è ancora in vita) a far vedere queste analisi al medico dell’ospedale che, te ne chiede altre per poi tornare quando le hai. Ogni analisi costa un’enormità, i ticket sono innumerevoli, dovunque e comunque si deve pagare comprese le infinite medicine. Viste anche le pubblicità insistenti si sta lavorando per privatizzare tutto, secondo lo schifoso modello americano (se hai soldi ti curi, altrimenti muori pure).
- la scuola, a partire dal comunista Luigi Berlinguer è stata via via demolita fino alle bombe ed al napalm utilizzato da Renzi su di essa. I docenti sono trattati come merce a basso costo da esportare ovunque, le paghe sono ridicole, l’organizzazione è folle, c’è una capra al ministero dell’istruzione, gli edifici sono fatiscenti fino ad ammazzare i nostri figli, gli studenti sono usati come manodopera gratuita per i padroni con l’invenzione della scuola-lavoro, la preparazione generale scende togliendo ai giovani la sola possibilità di riscatto che rimane loro. Chi si intende della cosa sa che il lavoro dei governi è quello via via di dequalificare per poter privatizzare senza che vi siano lamentele.
- delle pensioni è inutile aggiungere qualcosa. Vanno praticamente ad essere eliminate con una pressione violenta alla privatizzazione.
I padroni ragionano così: chi me lo fa fare a mantenere questi inutili con grosse spese, basta garantire la sopravvivenza e BASTA!
Che ci stiamo a fare tutti noi? A lavorare, quando abbiamo lavoro, e poi a pagare, anche quando non abbiamo lavoro.
A parte le tasse, le tariffe ed i ticket che ci spellano vi sono i debiti mostruosi fatti da altri e pagati da noi.
Per quale motivo, oltre ad essere asservito agli USA per volontà dei figli di puttana che ci hanno governato dal 1946, dobbiamo anche pagare la campagna elettorale di Obama senza che i soldi siano tornati al MPS? Allo stesso modo e verso la stessa banca vi sono milioni dati alla Fondazione Clinton? Soldi poi dati ai costruttori come Zunino e Mezzaroma? Soldi dati ad Emma Marcegaglia per questo premiata da Renzi con la Presidenza dell’ENI? E Debenedetti che ripagava Renzi schierando il suo giornale al suo indegno sostegno? A questi ed a molti altri i soldi vanno ripresi sequestrandogli TUTTO. Anche se si nascondono dietro a società di comodo poi fallite, non è difficile ritrovarli e levargli anche la camicia.
Per quale motivo deve aumentare il debito pubblico, e quindi debbo pagare pure io, per le porcate di questi figli di puttana e dei loro protettori politici. La Privacy? Chi dice questo è un ladro come loro e va preso a calci in culo.
Anche i banchieri coinvolti in prestiti folli devono pagare con tutti i beni che hanno accumulato e con la galera! Anche chi ha messo quei banchieri in quei posti deve pagare e deve pagare anche chi doveva controllare e non l’ha fatto.
Tutti noi sappiamo che l’immunità di potenti e politici è totale e non è un caso. Costoro si sono fatte le leggi a loro uso e consumo ed alla faccia nostra. Non c’è nulla da fare. Nessuno può chiedere ad un delinquente di arrestarsi. E loro non lo faranno, per questo occorre che la protesta popolare salga sempre più e li spaventi.
Dobbiamo tornare alla partenza, almeno alla Rivoluzione Francese e mettere in funzione le ghigliottine. Se poi mi si dice che non bisogna pensare alle pene di morte, io rispondo che forse è vero e quindi cambio obiettivo: occorre scorticarli vivi.
I non avrò la consolazione di Dio quando tra poco saluterò i miei cari, ma cazz…, fatemi almeno prendere qualche soddisfazione prima del salutone finale.
R










Printer Friendly Page Send this Story to a Friend
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Kalimba
Inviato: 14/1/2017 12:43  Aggiornato: 14/1/2017 13:24
Prof.
Iscritto: 24/7/2011
Da:
Inviati: 120
 Re: SCORTICARLI VIVI
Mi spiace per il suo pessimismo caro professore, ma purtroppo il quadro che lei presenta in maniera cosi' amara e veritiera per me non costituisce alcuna meraviglia. Vede, da tanto tempo sono diventato realista e cerco quindi di percepire la realtà avulso da qualsiasi forma di ideologia, perche’ solo cosi’ si può avere un quadro asettico e obiettivo della situazione al contorno. E secondo me il suo errore sta proprio qui: cioe’ vedere la realtà con il filtro dell’ideologia che ne falsa i connotati pregnanti e quindi alla fine resta con l’amarezza di chi ha creduto per gran parte della vita a certi ideali e poi resta con un l’amaro in bocca che più amaro non si può perché non ha visto realizzato alcunché. Purtroppo l’ideologia e’ una brutta bestia e io vi ho creduto, come più volte detto, per circa tre lustri, finche’ mi sono reso conto che i caposaldi su cui basavo la mia fede politica erano in gran parte fasulli, in altre parole avevo creduto in dei numeri che erano truccati.
Cosa voglio dire con questo? Guardi, le mando qui di seguito un link che e’ rappresentativo come pochi di quello che voglio dire:
http://www.corriere.it/cronache/17_gennaio_11/i-l-prof-congedo-0828f7bc-d77e-11e6-94ea-40cbfa45096b.shtml
un professore (anche se e’ un eufemismo chiamarlo cosi’) si mette in congedo lasciando la scuola in balia di se’ stessa, la preside dopo tante ricerche riesce a trovare una supplente motivata, e cosa succede? Che miracolosamente questo docente il 23 dicembre, quindi un giorno prima delle vacanze natalizie, torna in classe, la preside per regolamento deve licenziare la supplente, e cosa fa il nostro? Dal 9 gennaio si mette di nuovo in congedo e oltretutto la supplente non puo’ piu’ essere assunta, ma deve essere trovata una ex novo!
Quindi non stiamo parlando di padroni, di affaristi, banchieri e cosa di questo genere, ma di semplici impiegati dello stato, non appartenenti quindi alla classe sfruttatrice, ma che in realtà non hanno niente da invidiare a coloro che vi appartengono, poiché a parti invertite si comporterebbero alla stessa maniera, in misura ovviamente smisuratamente piu’ elevata poiche’ le circostanze glielo permetterebbero. Questa e’ purtroppo la realtà: la coscienza di classe E’ DEL TUTTO INESISTENTE NELLA NOSTRA ITALIA (ma non solo), e’ un grave errore secondo me andare ad identificare il nemico solo nei piani alti della società, non se ne viene fuori! Ma mi scusi, non ha detto lei stesso e più volte che coloro che ai tempi in cui faceva politica attiva erano i suoi migliori amici, adesso hanno fatto il salto della quaglia e hanno seguito la corrente?
E purtroppo vedo che questo e’ un vezzo molto diffuso fra gli appartenenti alla mia generazione: per dispute di carattere ideologico ho visto naufragare amicizie personali che pensavo potessero essere granitiche, e questo ancora di più mi convince che c’è qualcosa di fondamentalmente sbagliato in questo approccio.
Guardi ad esempio cosa sta succedendo all’interno dei 5 stelle che dovevano sovvertire un certo stile politico ed etico e adesso si stanno sbranando come nelle peggiori guerre fra bande, burattini manovrati da un delinquente (perche’ per me tale e’ la scimmia urlante genovese).
Non so cos’altro possa aggiungere salve il fatto che mi dispiace molto di questo suo pessimismo. Una battuta finale per sdrammatizzare me la consenta pero’: lei dice in maniera convinta che non avrà la consolazione di Dio! Beh io ci starei molto attento a fare simili affermazioni …non e’ che Dio smette di esistere solo perché uno non vi creda!
Saluti

Capisco ciò che vuol dire e mi associo a lei sulla vicenda del professore delinquente che conoscevo.
Riguardo al mio guardare con ideologia la realtà non è proprio così.
Mi guardo intorno e cerco di capire cosa fare per uscire dalla palude nella quale affoghiamo sempre di più. La sognata soluzione (ideologia?) è quella che occorre trovare insieme un modo, un fine, per unirci e per fermare i padroni.
Non la chiamo lotta di classe ma lotta per la sopravvivenza. Se infatti si estrapola con i livelli attuali di sfruttamento e si pensa a ciò che accadrà tra 50 anni io vedo solo macerie che crescono sempre più.
E' proprio per la sopravvivenza (non mia) che occorre decidersi a lottare con tutti i mezzi.
Il menefreghismo, il fatto che molti pensano solo per sé è un portato di quella stessa presunta e pretesa classe dirigente.
Vi è una rapina totale della cosa pubblica con impunità altrettanto totale. Ora sposto il discorso su una metafora.
Se si cammina per una strada sporca, piena di spazzatura sui marciapiedi e quanto lei possa immaginare di sgradevole, se si trova tra le mani un fazzolettino di carta da buttare, cosa fa ?
Occorre ammettere che la tentazione di buttarlo in strada è molto grande. Tentazione che non si ha quando si cammina per una strada pulita ed ordinata.

Voglio dire che il degrado totale a cominciare da quello delle istituzioni aiuta molto ad essere un cittadino maleducato, sgradevole e da guardare male.Nei miei 21 anni a Barcellona dove tutto è regolato molto ma molto bene, compreso il traffico ed il parcheggio, io che provenivo da Roma, dopo soli due mesi sono diventato un perfetto rispettoso di ogni norma.

Saluti e buon anno

R
Kalimba
Inviato: 15/1/2017 11:57  Aggiornato: 15/1/2017 11:58
Prof.
Iscritto: 24/7/2011
Da:
Inviati: 120
 Re: SCORTICARLI VIVI
Capisco cosa voglia intendere; la metafora del fazzolettino di carta da buttare e' emblematica.
Sono pure d'accordo che la lotta ormai e' per la sopravvivenza del pianeta; quando parlavo di ideologia, forse era piu' corretto parlare di schemi ideologici.
Io ho molto timore di cio' che accadrà nell'America di Trump, e mi fa paura soprattutto perche' vedo la banda di criminali di cui si e' circondato, che lascia poco spazio di interpretazione. Non resta che sperare che non concluda il mandato per impeachment: i megalomani sono talmente narcisisti che talvolta e' facile scivolino nelle classiche bucce di banana!
Ricambio gli auguri di buon anno.
Kalimba
Inviato: 20/1/2017 13:54  Aggiornato: 21/1/2017 13:31
Prof.
Iscritto: 24/7/2011
Da:
Inviati: 120
 Re: SCORTICARLI VIVI
Non è un argomento in linea con il tbread, ma ho una curiosità che qualcuno mi deve pur soddisfare, perché giuro che non ci capisco più niente.
Mi riferisco alla battute di Soros a Davos su Trump: " Donald Trump? Un impostazione, un imbroglione, un potenziale dittatore"!!!!
Una battuta del genere detta da una persona normale avrebbe un senso logico, anzi corrisponde alla santa verità, ma detta da uno dei più grandi filibustieri e speculatori finanziari del mondo responsabili di rovine di intere nazioni, che logica ha?? Sarebbe per cortesia in grado di potermelo spiegarsi? Un ringraziamento anticipato!

Non pretendo di poter spiegare alcunché. E spero qualche lettore voglia farlo.
Per parte mia condivido l'analisi e credo si tratti di due banditi che vogliono difendere il territorio attaccando come possono i concorrenti.
L'incomprensibilità comunque resta.
Soros è un ebreo e Trump ha la figlia Ivanka sposata con un ebreo ortodosso che assumerà un ruolo di consulente negli affari esteri.
Come accordare le due cose?

Saluti

R
Sardo1980
Inviato: 23/1/2017 21:29  Aggiornato: 24/1/2017 21:36
esperto
Iscritto: 5/2/2008
Da:
Inviati: 55
 Re: SCORTICARLI VIVI
Che desolazione. Leggevo di una giovane ragazza di un quartiere povero di Palermo, morta per un infezione causata da una carie che non curata ( non poteva permettersi le cure) è diventata un ascesso. Storie cosi ce ne sono a decine se non centinaia o migliaia di persone che non hanno più diritto alla salute. In passato potevo essere contrario al servizio sanitario nazionale, ma vedendo queste scene pietose penso che il sol dell'avvenire era comunque il lato positivo della sinistra. Che adesso diventata post democristiana è impegnata in tutto tranne che battaglie di sinistra. Si dice che ormai la società non è più materialista, ma insegue ,non più il possesso delle cose, ma cerca emozioni. Anche questo spiega il disinteresse della sinistra attuale per i bisogni materiali impegnandosi in campagne politicamente corrette, tanto per mostrare che sta facendo qualcosa di sinistra con una mano e con l'altra nel contempo favorisce i poteri forti.
Ormai della vecchia sinistra di un tempo stiamo scoprendo di averne nostalgia, visto che oramai ( oltre al problema scuola sanita e lavoro) in tutte le città si costruiscono case per soli ricchi, e l'edilizia popolare è ferma da decenni. Famiglie povere devono aspettare che si liberino case popolari costruite negli anni 80, perché oggigiorno di case popolari non ne vengono più costruite, nella mia città almeno è cosi.
Basta, ci sta distruggendo il futuro proprio chi era fino agli anni 80 dalla parte del popolo.

Caro Sardo certamente desolazione che però si aggiunge alla mancanza di speranza per il futuro. Possibile che ogni sinistro debba solo pensare a fare il leader senza pensare a rinunciare alle sue aspirazioni per l'interesse comune? Io mi metterei al servizio di chiunque aggregasse o tentasse di aggregare senza aspirazione ad essere il dio salvatore.
Beh, io spero che i giovani sappiano organizzarsi per "scorticarli vivi".

R
Francesco1
Inviato: 24/1/2017 8:19  Aggiornato: 24/1/2017 21:37
professore
Iscritto: 24/2/2007
Da: Roma
Inviati: 725
 Re: SCORTICARLI VIVI
A me viè solo da cantà ,,,
Di respirare la stessa aria di un secondino non mi va, perciò ho deciso di rinunciare alla mia ora di libertà, se c’è qualcosa da spartire tra un prigioniero e il suo piantone che non sia l’aria di quel cortile, voglio soltanto che sia prigione.
Non mi aspettavo un vostro errore, uomini e donne di tribunale, se fossi stato al vostro posto ,,, ma al vostro posto non ci so stare.
Certo bisogna farne di strada da una ginnastica d’obbedienza fino ad un gesto molto più umano
che ti dia il senso della violenza.
Però bisogna farne altrettanta
per diventare così coglioni
da non riuscire più a capire
che NON CI SONO PADRONI BUONI.



I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net