logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

FORUM

Faccia di .... : CON TANTI PROBLEMI CI MANCA QUESTO BIPEDE
Inviato da R il 19/2/2012 18:18:13 (533 letture)

VELTRONI VATTENE !!! HAI ROTTO LE BALLE ANCHE AGLI EUNUCHI ! VIA, VIA, VIA, ......


Ma Veltroni, due flaccide braccia tolte all'agricoltura, perché non si iscrive al PDL o alla Destra dove sono ben rappresentate le sue posizioni ?
Che c'entra lui con un qualcosa che dovrebbe essere timidamente di sinistra ? Non è che è democratico a sua insaputa ?
Possibile che dobbiamo avere a che fare con i crimini del comunismo giorno dopio giorno ?
Ad esempio, il calcio terapeutico potrebbe funzionare con le merdacce ? Fatemi sapere che ne mettiamo insieme una gande quantità per curare la destrite acuta del PD.
R

Printer Friendly Page Send this Story to a Friend
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Francesco1
Inviato: 19/2/2012 20:42  Aggiornato: 20/2/2012 6:46
professore
Iscritto: 24/2/2007
Da: Roma
Inviati: 660
 Re: CON TANTI PROBLEMI CI MANCA QUESTO BIPEDE
E io stavo ad aspettarlo questo qua,
e mi dicevo,
come mai che ancora non ha detto la sua,
che eccolo qua.
Non manca mai di appoggiare un assalto dei padroni e oggi con la solita saccenza ci spiega che la libertà di licenziare è una lotta di sinistra.
E subito dopo tutto un codazzo, Letta nipote in testa ,,, quando si dice nepotismo ,,, insieme ai berluscoidi per far la festa ai poveracci.

Monti comunque ci sa fare, autorevole e disciplinato, si vede cha fa parte di un Elite aristocratica, è un gentiluomo di destra pura.
E piace a quegli idioti della sinistra che non sanno cosa dire e fare.
Quei vigliacchi e inetti come 'sto bruco qua.

Ora, come diceva Milton Friedman, dopo aver pazientemente atteso, tenuto in caldo e reso il concetto tollerabile così a destra come a manca, è ora di introdurlo col favore dell'emergenza e sperimentarlo: licenziamenti di massa per creare lavoro !
E per chi dice che è quasi una contraddizione in termini è già pronta l'accusa di troglodita non-europeo.

Il mio timore invece è che questi non sappiano proprio come uscire fuori da questa crisi.
Non è come pensavano, è molto diversa, l'hanno sottovalutata ed ora è peggio della Grande Depressione e non sanno come affrontarla, pur avendo messo in campo la loro Elite tecnica per tentare di risolverla.

Oppure lo sanno troppo bene.
Si salva chi può,
e loro che ancora possono si danno alla fuga.

P.S. Stavo pensando nei giorni del gelo,
Andreotti ne ha seppellito un altro, Scalfaro.
Ma davvero 'sto gobbo è un demonio.
Ne resterà solo uno,
Andreotti l'Highlander.
R
Inviato: 21/2/2012 21:54  Aggiornato: 21/2/2012 21:54
Webmaster
Iscritto: 21/2/2005
Da: Roma
Inviati: 145
Online!
 LICENZIAMO VELTRONI
Cominciamo a licenziare Veltroni

di MATTEO PUCCIARELLI

Quando Walter Veltroni diventò consigliere comunale a Roma con il Pci (ma senza mai essere stato comunista, ha spiegato trenta anni e parecchie poltrone dopo) il giro d’Italia lo vinse Felice Gimondi e ai poliziotti vennero sostituiti i moschetti con le moderne pistole. Era il 1976. I miei genitori avevano da poco abbandonato le scuole medie per iscriversi al Liceo.
Venne eletto deputato nel 1987, sempre nel Pci (probabilmente eletto a sua insaputa, o da clandestino: non è mai stato comunista, disse venti anni e parecchie poltrone dopo), ricordo che proprio quell’anno varcai la soglia dell’asilo comunale. In tv facevano Kimba, il leone bianco. Platoon vinceva il premio Oscar. C’era ancora l’Unione Sovietica.


Poi diventò direttore dell’Unità nel 1992, da giornalista pubblicista. Nel mondo reale, quello che probabilmente non conosce, i giornalisti pubblicisti guadagnano, se va bene, 6 euro al pezzo. Lo so per esperienza personale, tra le altre cose. Poi è stato vicepremier, nel 1996. Poi trasformò il Pds in Ds. Poi diventò sindaco di Roma. Poi trasformò i Ds in Pd. Poi perse le elezioni contro Berlusconi, riuscendo a non nominarlo per un’intera campagna elettorale. Grazie a delle intuizioni geniali consegnò Roma ad Alemanno e fece sparire la sinistra dal parlamento. In compenso fece eleggere gente tipo Calearo nel Pd. I “comunisti” no, Calearo sì.


Sentirlo ancora oggi discettare su articolo 18 e modernità, adesso, fa un po’ impressione. Sinceramente, se proprio vuol regalarci qualche novità, vada in pensione. O si licenzi, la sostanza non cambia. Con i contributi versati dalla Camera e dal fu partito comunista, problemi economici non dovrebbe averne.
Matteo Pucciarelli

(20-02-2012) da Micromega
amdi
Inviato: 21/2/2012 22:21  Aggiornato: 22/2/2012 19:19
professore
Iscritto: 13/8/2007
Da:
Inviati: 1272
 Re: CON TANTI PROBLEMI CI MANCA QUESTO BIPEDE
Un essere ignobile,ignorante e senza cervello. capace di teorie del menga che come dice Crozza ha fatto al PCI quello che fece il meteorite ai dinosauri.

Ma, dargli addosso e' come ammazzare un bambino che non resiste a rubare la marmellata.Solo che tenerlo ancora là a dire fesseria e' diabolico.
Ma poi riflettendo, gli altri sono meglio??

Sono tutti dei cancri....



I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente@fisicamente.net