logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Politica : Il CNR e la destra
Inviato da RR il 1/2/2008 15:30:37 (1195 letture)

Cara Titti non è lobbistica ... è proprio che non capisce un tubo.
R.R.
___________________

Destra lobbistica contro la scienza

Titti De Simone*,  31 gennaio 2008, 13:55

Scienza e Politica     La Commissione Cultura della Camera ha dato parere favorevole alla nomina di Maiani alla direzione del Cnr. Il centrodestra contesta la sua designazione per ragioni ideologiche: il professore è stato infatti uno dei firmatari della lettera che polemizzava con la presenza del Papa a La Sapienza. Mentre Barbieri (Udc) annuncia che in futuro la Cdl, se al governo, rimuoverà il l fisico dall'incarico.

Il dibattito che si è tenuto oggi in Commissione Cultura della Camera dei Deputati in merito alla nomina - per altro confermata con 24 voti favorevoli- del professor Luciano Maiani alla direzione del Cnr è stato vergognoso. Vergognoso perché il centrodestra ha portato avanti, contro la designazione di Maiani, una battaglia ideologica, anteponendo questioni pretestuose e politiche a quelle di merito e metodo, le quali al contrario sono state alla base di questa scelta.

Gli interventi dei deputati della Cdl si sono infatti concentrati sulla vicenda del Papa a La Sapienza di Roma, attribuendo a Maiani la colpa di aver sottoscritto la lettera che 67 docenti dell'università hanno indirizzato al Rettore, contestando l'opportunità del suo invito a Benedetto XVI. Alla base della lettera c'era una motivazione semplice: quell'invito rompeva con le regole che la comunità scientifica da sempre tenta di darsi. La lectio magistralis, infatti, è di solito tenuta da un componente della realtà scientifico-accademica: consuetudine che dunque rendeva la presenza pontificia fuoriluogo.
Come se non bastasse, i deputati del centrodestra intervenuti hanno anche cercato di delegittimare il lavoro e la professionalità dello stesso Maiani. Gabriella Carlucci (Fi) è arrivata addirittura ad obiettare che il fisico designato alla guida del Cnr non aveste pubblicato testi scientifici da più di 14 anni: una falsità che trova smentita nelle riviste più autorevoli, che attestano Maiani, attualmente, tra i fisici più importanti nel panorama mondiale.
Una discussione dunque strumentale, guidata solo dal furore ideologico, che non trova giustificazione soprattutto perché avanzata da chi, nella passata legislatura, si è macchiato del demerito di aver nominato persone prive dei requisisti scientifici e culturali, che avevano solo il pregio di essere amici degli amici.
Anche quanto sostenuto in relazione al metodo di questa designazione non trova fondamento, visto che il ministero ha agito in totale trasparenza, secondo le indicazioni provenienti dal comitato scientifico, composto da importanti membri della comunità e delle riviste di settore, nominato appositamente per stabilire chi dovesse rivestire la carica di presidente del Cnr. Metodo e merito sono quindi ineccepibili.
Spaventa infine quanto sostenuto da Emerenzio Barbieri dell'Udc, il quale ha già avvisato che tra sei mesi, "quando saremo noi a governare", questa nomina verrà revocata. E' il segnale di quanto il centrodestra sia indisponibile a riconoscere l'autonomia della comunità scientifica, delle regole meritocratiche e di professionalità che devono caratterizzarla. Per loro tutto questo è carta straccia, valendo solo la fedeltà verso il proprio schieramento politico. Non viene dunque valutato lo scienziato, ma soltanto il principio della lottizzazione politica verso settori strategici, come appunto, in questo caso, quello della ricerca.
Un atteggiamento che si colloca in piena sintonia con quella controffensiva integralista che destra e Chiesa stanno portando avanti in tutti i campi, come testimonia la loro posizione in merito alla vicenda de La Sapienza, in occasione della quale l'autonomia della scienza e il diritto di parola stavano per capitolare sotto i colpi inquisitori.
Questo pontificato si è distinto in tale senso (attacco alla razionalità scientifica e alla ricerca libera), per non parlare dell'ingerenza nelle questioni politiche (Dico, testamento biologico etc.): un atteggiamento che ha provocato la reazione della comunità scientifica, come dimostra la lettera firmata dai docenti universitari romani. Quello che infatti difendevano nella missiva era proprio il principio della libertà di confronto, della tutela di uno spazio di discussione che garantisca a tutte le opinioni la stessa parità: condizione che con la lectio magistalis pontificia sarebbe venuta meno, prevedendo l'intervento del solo Papa all'inaugurazione dell'anno accademico. Dunque perché Maiani avrebbe dovuto astenersi da questa sana battaglia di libertà scientifica?

*Deputata Prc, Commissione Cultura della Camera

http://www.aprileonline.info/notizia.php?id=6145

Printer Friendly Page Send this Story to a Friend
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
nessuno
Inviato: 1/2/2008 17:48  Aggiornato: 1/2/2008 18:58
Prof.
Iscritto: 15/1/2008
Da: Roma
Inviati: 85
 Re: Il CNR e la destra
Incredibile, assurdo, ridicolo... non ho altri aggettivi... in Italia il direttore del più importante centro nazionale di ricerca lo decidono i vescovi e la Carlucci... non so se ridere o piangere. E' così umiliante!
Ma poi, se veramente il disonorevole dell'Udc ha detto quello che ha detto ("tra sei mesi, quando saremo noi a governare, questa nomina verrà revocata"), e non ho motivo di pensare che la De Simone abbia raccontato una balla, che aspetta Maiani a rinunciare sua sponte alla nomina, con una lettera aperta da sbattere in faccia a Veltroni? Quale libertà di pensiero ed espressione è in pericolo in Italia? Quella del Papa 24 ore su 24 in tv, o quella degli scienziati costretti ad essere fedeli al Vaticano per accedere alle cariche che competono loro?
Non ho parole... ditemi qualcosa per favore...
Saluti
anselmo
Inviato: 1/2/2008 19:27  Aggiornato: 1/2/2008 19:56
professore
Iscritto: 27/2/2007
Da:
Inviati: 1169
 Re: Il CNR e la destra
per quel che vale, concordo.

vige un sistema politico-mafioso ad ogni livello.
endemico. nulla potrà cambiare.

qualunque sforzo per tirarsi fuori da questa merda è semplicemente velleitario. ci vuole ancora più miseria e spazzatura nelle strade? non basterà. troveremo il modo per conviverci.

viene venduto e comprato solo ciò che è molto popolare, la religione, la politica spettacolo, le puttanate. la realtà è stata esclusa, espunta dal dibattito. possamo parlare solo di cose evanescenti. fasulle come veltroni. che è solo uno dei tanti. burattino che si crede burattinaio.
Orsopoeta
Inviato: 1/2/2008 19:42  Aggiornato: 1/2/2008 19:57
professore
Iscritto: 17/1/2008
Da: Petrella Tifernina
Inviati: 314
 Re: Il CNR e la destra
Questa destra sta suscitando l'ira dei miti, per dirla con metafore vangeliche. Lo scenario che si prospetta in Italia è allarmante, l'eventualità di una violenta contrapposizione ideologica si fa sempre più alta, con esiti da probabile guerra civile.
Altra possibilità è che il paese regredisca fortemente prima culturalmente e scientificamente, dopo economicamente.
Come ripete spesso il prof. Renzetti solo la responsabilizzazione dei giovani potrebbe contrastare il nostro declino.
Io purtroppo sono pessimista; vedo molti papaboys iperattivi e pochi intelligenti laici coinvolti nella gestione politica e sociale.

Vincenzo
Colapesce
Inviato: 1/2/2008 21:17  Aggiornato: 1/2/2008 22:13
professore
Iscritto: 4/6/2007
Da: Catania
Inviati: 233
 Re: Il CNR e la destra
Vabbe', in compenso Gabriella Carlucci è detentrice del record rionale di permanenza sulla groppa del toro meccanico.
amdi
Inviato: 2/2/2008 9:58  Aggiornato: 2/2/2008 11:35
professore
Iscritto: 13/8/2007
Da:
Inviati: 1308
 Re: Il CNR e la destra
Scienza e Politica La Commissione Cultura della Camera ha dato parere favorevole alla nomina di Maiani alla direzione del Cnr. Il centrodestra contesta la sua designazione per ragioni ideologiche: il professore è stato infatti uno dei firmatari della lettera che polemizzava con la presenza del Papa a La Sapienza. Mentre Barbieri (Udc) annuncia che in futuro la Cdl, se al governo, rimuoverà il l fisico dall'incarico.
==============================

Ma quando mai un centrodestra difende un papa????? E poi per una volta che si sia scelto una persona meritevole ( cosi mi pare di aver letto) si vanno a trovare le scuse piu' assurde!!
Ripeto fino alla noia a questi del funzionamento della nazione non frega bulla!!!!
E questo barbieri che gia' pensa a quando torna a governare la destra!!Ma ci rendiamo conto di cosa c'e'e in gira???
Vedo che Pio e Anselmo hanno rallentato,ed anche io ( per quel che puo' valere la mia collaborazione ) e credo di capirne il perche'.

Il guaio e' che non e' che commentando e seguendo le cose poi c'e' qualche cosa che si muove nel verso giusto! L'italia e' tutta marcia e costoro siono sempre di piu' ( e famelici ) e sempre piu' ignoranti.E non ci salva piu' nessuno..
Sono sfiduciato.
passsante
Inviato: 3/2/2008 23:29  Aggiornato: 4/2/2008 10:37
esperto
Iscritto: 20/1/2008
Da:
Inviati: 44
 Re: Il CNR e la destra
Cari amici Amdi Anselmo Colapesce Orsopoeta Nessuno,
noi siamo qui che ci lecchiamo le ferite, mentre c'è gente che proprio dai posti in cui dovrebbe prendersi cura dei cittadini, fa di tutto per spegnere in noi le ultime speranze di cambiamento.
E' triste assistere impotenti alla distruzione di uno Stato alla cui edificazione ha contribuito la migliore classe dirigente che mai l'Italia abbia saputo esprimere, quella dei padri costituenti, che assommavano in sè coraggio civile e smisurata cultura, amore per il partito e amore per il Paese.
Ma è proprio così che deve essere? Non puzza di fatalismo tutto questo?! Perchè accettare che ci murino con la nostra stessa rassegnazione?
Orsù, uno scatto di orgoglio è quello che ci vorrebbe. E' ora che ci si decida di uscire dall'isolamento, che ci si decida a creare un movimento politico o d'opinione che porti sulle piazze le questioni da noi ritenute più importanti: salario minimo (come in Francia) sufficiente a far vivere dignitosamente il lavoratore, lotta alla corruzione, eliminazione dei privilegi ai parlamentari e ai consiglieri regionali, riduzione del numero dei parlamentari e soppressione della camera del Senato visto che ci sono le Regioni, battersi perché le leggi concordatarie siano abrogate, lotta senza quartiere all'evasione fiscale, chiedere che cessino sul suolo italiano i privilegi della Chiesa con tutto quello che ne consegue, etc etc etc

Saluti
Giovanni

Noterella di cronaca.
Qui a Roma, come se niente fosse accaduto, stanno facendo le grandi manovre per chi candidare a sindaco e chi alla Provincia. E' piacevole sentire che forse ritorna Rutelli.
Come dire ?
Fessi siete e tali dovete restare.
R.R.
luckypal
Inviato: 5/2/2008 21:08  Aggiornato: 5/2/2008 23:55
esperto
Iscritto: 26/3/2007
Da: provincia di Taranto
Inviati: 42
 Re: Il CNR e la destra
Quello che mi lascia senza parole è l'"autorevole" opinione della sig.ra Carlucci e come se chiedessi a un orangotano l'opinione di un determinato analgesico.



I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net