logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Impresentabili : ERA MINISTRO DELLA GIUSTIZIA !!!
Inviato da RR il 1/2/2008 10:46:42 (1227 letture)

SCONTRO SULLA GIUSTIZIA

Mastella intercettato: so tutti i c... come stanno
"A Bassolino farò un mazzo quadrato"


GUIDO RUOTOLO

ROMA

Carlo Camilleri, consuocero di Clemente Mastella: «Pronto...». Mastella: «Carlo, o tu ti chiami a loro se no per martedì è crisi di giunta eh... io te lo dico». Carlo: «Come?». Clemente: «Martedì è crisi di giunta...». Carlo: «Perfetto, perfetto...». Clemente: «Allora hai capito, o no? O ci danno una cosa o non esiste più per me Bassolino. Perché gli faccio un mazzo quadrato che non hai neanche idea.

A partire dalla giustizia... Perché io so i cazzi come stanno. Glielo spieghi ad Andrea (Cozzolino, assessore legato al governatore della Campania, ndr)?». Clemente Mastella era coinvolto fino al collo nei ricatti, nelle minacce, nelle tentate (e non) «concussioni» di quell’associazione a delinquere guidata dal consuocero Carlo Camilleri, con il suo «concorso esterno». Tanto coinvolto che i pm hanno anche valutato se chiederne l’arresto.

A rivelarlo è una inchiesta dell’«Espresso» in edicola stamani. Il settimanale spara ad alzo zero: nelle «carte» dei pm di Santa Maria Capua Vetere vi sarebbero - gli atti adesso sono stati trasferiti tutti a Napoli per competenza territoriale - più di cento episodi da contestare: spartizione di appalti, gare pilotate per i depuratori, favori, promozioni e rapporti con magistrati, l’istigazione a comportamenti non proprio nobili con i giudici amministrativi. C’è una intercettazione in cui il presidente dei gip di Napoli, Renato Vuosi, riassume un incontro con il ministro di Giustizia: «Lui (Mastella, ndr) mi ha detto: “Ieri abbiamo nominato Salvatore, quindi con il Consiglio di Stato se vi serve qualcosa...». Le anticipazioni dell’inchiesta del settimanale hanno fatto insorgere Clemente Mastella e la sua Udeur. Mastella ha annunciato querela: «Non mi sono mai occupato di appalti e le nomine dei magistrati sono prerogativa del Csm. Come ministro non ho mai negato il concerto ai nominativi proposti da Palazzo dei Marescialli».

I capigruppo di Camera e Senato, Mauro Fabris e Tommaso Barbato, si sono rivolti al Capo dello Stato, hanno chiesto un incontro urgente (negato) - «Spetta al Csm e agli organi titolari dell’azione disciplinare valutare in assoluta autonomia la condotta dei magistrati» - per denunciare che «un piccolo gruppo di magistrati ha ordito un attentato agli organi costituzionali ai danni del ministro di Giustizia e del leader di un partito politico, determinando la caduta del governo e destabilizzando la vita politica del Paese».

Il Quirinale ha respinto la richiesta Udeur: «Il Presidente della Repubblica ritiene di doversi astenere da incontri con esponenti di gruppi parlamentari essendo in atto le consultazioni del presidente del Senato, cui pure l’onorevole Fabris e il senatore Barbato si sono rivolti».


Dunque, le rivelazioni dell’ «Espresso». L’intercettazione tra Mastella e il consuocero (1 dicembre 2006): nelle parole dell’allora ministro di Giustizia, i pm di Santa Maria Capua Vetere leggono una «minaccia» vera e propria, una tentata concussione nei confronti del governatore Bassolino. Di più: Mastella sembra voler ricattare Bassolino, quando spiega di conoscere i «c. come stanno», evidentemente le pendenze giudiziarie del governatore. Dunque, Mastella usava il patrimonio di conoscenze - neppure tanto legittime - da ministro di Giustizia per convincere Bassolino a riparare l’offesa dello scippo della nomina del presidente degli Iacp di Benevento.

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200802articoli/29752girata.asp

Printer Friendly Page Send this Story to a Friend
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Orsopoeta
Inviato: 1/2/2008 11:48  Aggiornato: 1/2/2008 12:02
professore
Iscritto: 17/1/2008
Da: Petrella Tifernina
Inviati: 314
 Re: ERA MINISTRO DELLA GIUSTIZIA !!!
Cosa si può dire? Qualche giorno fa ho ascoltato
l'ineffabile famiglio berlusconiano antonio tajani sostenere in una trasmissione su la7 che il tentativo di berlusconi di comprare alcuni senatori della maggioranza era un'operazione politica e non un reato.
Mastella ha già dichiarato che le intercettazioni che lo pizzicano sono una volgare intromissione nella sua privacy.
Daltronde è di ieri l'assoluzione dell'Arcoriano dal reato di falso in bilancio poiché non più reato.
Ahi serva Italia di mastella ostello.

Dolenti ossequi, Vincenzo.
amdi
Inviato: 2/2/2008 9:37  Aggiornato: 2/2/2008 11:34
professore
Iscritto: 13/8/2007
Da:
Inviati: 1308
 Re: ERA MINISTRO DELLA GIUSTIZIA !!!
Caro Orsopoeta,ti ringrazio anche a nome degli altri amici del blog per questo tuo commento.
Nessun'altro ne ha fatti talmente ( credo,anzi ne sono certo ) mascella ha rotto i santissimi!!
Un volgare guitto come lui non merita nenache il tempo di scriverne.
Saluti.



I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net