Carlo Corbucci - "Il terrorismo islamico: Falsità e mistificazione"

Agorà € 50 1747 2012

Data 16.04.2012 - 12:45

Ho avuto questo libro davvero enorme da Carlo Corbucci (sono 1746 pagine fitte fitte !). Ho iniziato a leggerlo e mi ci vorrà ancora del tempo. Sono stato alla sua presentazione ed ho già letto un libro sull’argomento di Carlo Corbucci. Posso dire che quanto egli scrive è sempre più inquietante per le strane manovre che si intravedono dietro fatti apparentemente oggettivi. Sembra proprio vi sia una regia esterna alle nostre polizie ed addirittura ai nostri servizi segreti. Qualcuno vuole seminare la paura con la quale potrà poi dirigere le vicende politiche a suo piacimento. Insomma il libro è da leggere e, vi assicuro, si trovano in esso cose molto difficili da reperire altrove. Se una persona cade in questa rete di invenzioni e provocazioni si trova con la vita comunque rovinata. In generale l’obiettivo riguarda sempre povera gente nella mani di strani e sospetti personaggi delle istituzioni. Riporto di seguito la quarta di copertina del libro che può essere utile per capire meglio di cosa tratta il libro. “Se questo libro fosse un romanzo di 1600 pagine (come pur ce ne sono) forse alcuni lo leggerebbero ... perché è romanzo; questo libro, invece, con buona rassicurazione di chi non gradisce che certe conoscenze si diffondano, non troverà molti lettori perché tratta della realtà effettiva e drammatica. A chi possono interessare domande come quelle che pone l'autore, come: * Che cosa c'è di vero nell'asserita esistenza del cosiddetto fenomeno del "terrorismo islamico"? * Che cosa c'è di vero nelle condanne giudiziarie per terrorismo? * Chi sono realmente gli imputati ed i condannati dei vari processi? * Che cosa accade realmente in quei processi? * Che cosa c'è di vero nelle notizie degli attentati e delle stragi attribuite al "terrorismo islamico"? * Chi e che cosa si nasconde dietro l'etichetta del "terrorismo islamico"? * Cosa c'è di vero nel fenomeno dei cosiddetti kamikaze islamici? * Chi e che cosa si muove dietro le stragi attribuite al cosiddetto "terrorismo islamico"? * Che cosa c'è di vero nelle versioni ufficiali delle stragi di New York, Londra, Madrid, Sharm EI Shaikh, ecc. ed in quelle nelle moschee e nei mercati iracheni ed afgani? A queste domande fornisce una propria risposta l'avvocato Corbucci che è stato presente come difensore in quasi tutti i processi di "terrorismo islamico" celebrati in Italia e che ha seguito quelli europei, sulla base della propria esperienza diretta ed alla luce di considerazioni legate alla natura ed alle esigenze della nuova realtà "globalista" che costituisce il preludio di un imminente "nuovo ordine mondiale': * * * Carlo Corbucci, avvocato, romano di adozione, è stato presente nei vari pool difensivi nell’80%, dei processi di terrorismo islamico svoltisi in Italia ed ha avuto modo di conoscere tutti i casi ed i personaggi coinvolti in quei processi, da quelli accusati di essere volontari kamikaze a quelli accusati di essere capi, promotori o finanziatori delle principali cellule terroristiche italiane ed europee, Esperto di cultura islamica e di Medio Oriente, ha approfondito i casi più eclatanti di "grande terrorismo stragista" sia dal punto di vista processuale che socio-politico giungendo a conclusioni inquietanti ma sempre razionalmente ancorate a lucide valutazioni dei fatti. Anche quando formula conclusioni non convenzionali egli non assume mai atteggiamenti provocatori e le sue ipotesi non sono comunque mai disgiunte da riscontri concreti e da valutazioni che non sconfinano mai nel fantastico, nell'incontinenza emotiva o nell'irrazionalità.”



Questo articolo viene da
http://www.fisicamente.net/portale

La URL per questa recensione è
http://www.fisicamente.net/portale/lykos_reviews/index.php?op=r&cat_id8&rev_id=22