logo

Rivista di fisica, didattica della fisica, storia della fisica, fisica e filosofia,
problemi della scuola, ambiente, fede e ragione, varia umanità

di Roberto Renzetti

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora! Attenzione: per inviare commenti agli articoli e notizie in SpazioAperto è necessario registrarsi
 8 per mille:
 Menù principale
Home

Archivio mensile editoriali

Rubriche SpazioAmici

Chi sono

Contattami

FAQs

 

La rivista elettronica FISICAMENTE è nata per raccogliere la trascrizione degli oltre cento articoli da me scritti e pubblicati nell’ambito della mia attività di docente e ricercatore. A questi lavori ne aggiungerò via via degli altri che scriverò, quelli di vari collaboratori ed altri che riterrò di interesse.

FISICAMENTE è aperta ad ogni collaborazione sui temi trattati. Chi vorrà potrà inviarmi i suoi lavori che saranno valutati per l’eventuale pubblicazione che avverrà comunque sotto la completa responsabilità degli autori senza che essa impegni in alcun modo la rivista. Una sola e semplice avvertenza: quanto qui riportato non è soggetto a diritti d’autore ma non è utilizzabile a fini commerciali. Si richiede a chi usi queste pagine la sola cortesia di citarne la fonte:

www.fisicamente.net

 Roberto Renzetti

PS. Non inviate quesiti e problemi di fisica da risolvere così come l’elaborazione di nuove ed importanti teorie non altrove comprese. Non sono in grado di risolvere problemi o giudicare teorie.

VAI ALLA POLICY


Recensioni

Pagina iniziale »» Economia

Antonio Pagliarone - "Contractors: l’11 settembre e la lobby del Pentagono" (sedizioni) 96 11 set Le più viste
(6188 letture)
Links collegati
Antonio Pagliarone


Contractors


Speculazioni economiche in un clima di distruzione creativa:


l’11 settembre e la lobby del Pentagono


Prefazione di Tiziano Tussi


sedizioni>11 settembre 2008


pp. 96


euro 10,00


f.to 105x210


isbn 978-88-89484-18-0








Il libro. Poi vi sono accadimenti che devono accadere. L’obiettivo viene fortemente inseguito al fine di indirizzare le conseguenze verso i propri interessi. Questo accade spesso, ma non sempre ciò che si persegue si realizza totalmente. La realizzazione è quasi sempre in percentuale. Più ci si avvicina al cento per cento e più siamo contenti. Ma il fatto che si crea viene così ad inserirsi non a caso, o pochissimo a caso, quasi per nulla, nella scia del fiume delle cose e lascia come esito ciò che si vuole che lasci, o almeno così noi speriamo. Quando il progetto sta in piedi tutto ciò accade.


Quando non sta in piedi gli avvenimenti che abbiamo suscitato prendono, si dice, una brutta piega. E’ il caso eclatante della questione dell’11 settembre. (dalla prefazione)








Antonio Pagliarone è nato a Milano il 21 Luglio del 1951. Insegna Scienze Naturali Chimica e Geografia presso il Liceo Scientifico F Severi di Milano, è Supervisore presso la SILSISS di Milano e collabora al sito www.countdownnet.info. Con Giuseppe Sottile ha curato la raccolta Ma il capitalismo si espande ancora? pubblicata da Asterios ed ha curato una raccolta di scritti di Paul Mattick di prossima pubblicazione col titolo: Il marxismo: ultimo rifugio della borghesia?





incipit:


Ricordo che molti anni fa l’alternativa “Socialismo o Barbarie” era un ritornello caro agli intellettuali più radicali con il quale ci prospettavano un probabile futuro in occasione dei grandi eventi verificatisi nel lungo periodo in cui i miti della sinistra hanno influenzato il cosiddetto “vecchio movimento operaio”. Fu Rosa Luxemburg a proporre queste due possibili soluzioni poste in alternativa allo scoppio del Primo conflitto mondiale, ma questo slogan è stato ripreso regolarmente in occasione dei “processi di trasformazione” che, secondo certa pubblicistica di estrema sinistra, si sarebbero manifestati nel corso del XX secolo. Sinora però nessuno si è preoccupato minimamente di dare una descrizione chiara e ragionevole ai due fenomeni in oggetto; anche se oggi possiamo affermare che il socialismo ha prodotto l’assurdo costituito dall’economia e dalla società sovietica, comunque ci si dovrebbe soffermare un momento sul termine “barbarie”, specie dopo i recenti avvenimenti legati al disastro dell’11 settembre che hanno portato alle aggressioni militari in Afghanistan, in Iraq e più recentemente in Libano.





- RR
Altri Economia nelle recensioni
Altre recensioni da RR






I contenuti del sito sono rilasciati sotto Licenza Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5
FISICAMENTE.net non è un periodico e quindi non soggetto alla legge sull'editoria 62/2001. Per informazioni e contatti inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: fisicamente[togli questo]@fisicamente.net