FISICA/MENTE

 

I MESSAGGI  DELLA MADONNA DI MEDJUGORJE

            Queste apparizioni regolari, ripetute, mai potute controllare e fatte in stato alterato di coscienza (Margnelli e Gagliari, 1987), sono davvero straordinarie, nel senso che la Madre di Gesù viene rappresentata come una bigotta parrocchiana che ha come fine ultimo la preghiera ed il digiuno. 

            Non mancano i segreti che questa volta sono 10. Maria aveva chiesto a Dio di poterli far conoscere a tutti, ma Dio ha detto no. Si conosceranno ma solo qualche giorno prima e lo dirà un frate cappuccino.

            A parte uno dei messaggi riportati, che però non figura in nessuna altra elencazione di messaggi se non in quella del sito di Maria di Nazareth (e che io ho riportato alla data del 28 gennaio 1987), tutti gli altri sono davvero tali da far cadere le braccia. Io ho dovuto leggerli ma non credo che vi siano altrettanti spiriti eroici per il sacrificio. Credo però che i cattolici dovrebbero leggerli TUTTI e non lo prendano come una penitenza ma solo come un atto dovuto: chi parla è la madre di Gesù.

            Dopo la lettura ognuno pensi ciò che crede. Io sono abbattuto per il livello. A me sembrerebbe che si dovrebbe volare più in alto. Purtroppo questo è il livello.

            E se questo è l'infimo livello dei messaggi, figuratevi il livello degli esegeti, dei commentatori, dei pretonzoli estasiati.

            Come presentazione dei fenomeni, riporto alcuni articoli che compaiono nei siti che ruotano intorno a Medjugorje. Credo siano utili per spiegare di cosa si tratta. Segue poi, ahimé, un brano tratto da un libro di Socci (per fare soldi e carriera). Questo personaggio che non crede all'evoluzionismo perché manca qualche anello, crede invece a sei ex ragazzini paesanotti che hanno le visioni. Livello zero.


http://www.mariadinazareth.it/messaggi%20testimonianza%20Amorth.htm 

La testimonianza del mariologo

di GABRIELE AMORTH

Le ragioni che convincono su Medjugorje
   

Il 24 giugno 1981 la Vergine apparve al alcuni ragazzi di Medjugorje, su una collinetta isolata, chiamata Podbrdo. La visione, luminosissima, spaventò quei giovani che si affrettarono a scappare via. Ma non poterono trattenersi dal riferire in famiglia l'accaduto, tanto che la voce si sparse subito in quelle piccole borgate che fanno capo a Medjugorje. Il giorno seguente gli stessi ragazzi sentirono un impulso irresistibile a tornare in quel luogo, accompagnati da alcuni amici e curiosi.

La visione ricomparve, invitò i giovani ad avvicinarsi e parlò loro. Ebbi così inizio quella serie di apparizioni e di messaggi che continua ancora. Anzi, la Vergine stessa volle che quel 25 giugno, il giorno in cui iniziò a parlare, venisse ricordato come la data d'inizio delle apparizioni.

Ogni giorno, puntualissima, la Vergine appariva alle 17.45. Sempre più si ingrossava l'accorrere dei devoti e dei curiosi. La stampa informò dell'accaduto, tanto che in breve tempo la notizia si sparse.

In quegli anni ero Direttore di Madre di Dio e della cinquantina di riviste mariane ad essa collegate dell'URM, Unione Redazionale Mariana, tuttora esistente. Facevo parte del Collegamento mariano, organizzando varie iniziative, anche a raggio nazionale. Il ricordo più bello della mia vita è legato alla parte di primo piano che ebbi negli ani 1958-59, come promotore della consacrazione dell'Italia al Cuore Immacolato di Maria. In sostanza, la mia posizione mi faceva sentire in obbligo di rendermi conto se le apparizioni di Medjugorje erano vere o false. Studiai i sei ragazzi a cui si diceva che la Madonna apparisse: Ivanka di 15 anni, Mirjana, Marja e Ivan di 16, Vicka di 17, Jakov di appena 10 anni. Troppo giovani, troppo semplici e troppo diversi fra loro per inventare una simile sceneggiata; per di più, in un Paese ferocemente comunista come era allora la Jugoslavia.

I sei veggenti seguono estasiati una delle primissime apparizioni della Vergine.
 D
a sinistra: Vicka, Jakov, Ivanka, Mirjana, Marja, Ivan.

Aggiungo l'influenza che ebbe su di me il parere del Vescovo, Mons. Pavao Zanic, che in quel primo tempo aveva studiato i fatti, si era convinto della sincerità dei ragazzi e si dimostrava, quindi, prudentemente favorevole. Fu così che la nostra rivista è stata una delle primissime a scrivere su Medjugorje: scrissi nell'ottobre 1981 il primo articolo che uscì pubblicato sul numero di dicembre. Da allora, mi recai molte volte nel paese jugoslavo; scrissi oltre cento articoli, tutti frutto di esperienza diretta. Fui sempre favorito da P. Tomislav (che guidava i ragazzi e il Movimento che sempre più andava crescendo, mentre il parroco, P. Jozo, era stato incarcerato) e da P. Slavko: furono per me amici preziosi, che mi ammisero sempre ad assistere alle apparizioni e mi fecero da interpreti con i ragazzi e con la gente con la quale desideravo parlare.

Io, testimone fin dall'inizio

Non si pensi che fosse facile andare a Medjugorje. Oltre alla lunghezza e alla difficoltà del tragitto per raggiungere la cittadina, si aveva anche a che fare con il rigoroso e pignolesco passaggio della dogana e con i blocchi e le perquisizioni da parte delle pattuglie della Polizia di regìme. Anche il nostro Gruppo romano ebbe molte difficoltà nei primi anni.

Ma segnalo specialmente due fatti dolorosi, che si rivelarono poi provvidenziali.

Il Vescovo di Mostar, mons. Pavao Zanic, divenne di colpo acerrimo avversario delle apparizioni e tale rimase, come sulla stessa linea si trova oggi il suo successore. Da quel momento - chissà perché - la Polizia incominciò ad essere più tollerante.

Un secondo fatto è ancora più importante. Nella Jugoslavia comunista era consentito ai Cattolici di pregare solo all'interno delle chiese. Pregare altrove era assolutamente proibito; varie volte, del resto, la Polizia intervenne ad arrestare o a disperdere quanti si recavano sulla collina delle apparizioni. Anche questo fu un fatto provvidenziale, poiché così tutto il Movimento, comprese le apparizioni, si spostarono dal monte Podbrdo alla chiesa parrocchiale, potendo così venire regolate dai Padri Francescani.

Nei primi tempi, ad avvalorare la veridicità di quanto i ragazzi raccontavano, avvennero anche fatti naturalmente inspiegabili: una grande scritta MIR (che significa Pace) rimase a lungo nel cielo; la frequente apparizione della Madonna accanto alla Croce sul monte Krisevac, ben visibile a tutti; fenomeni di riflessi colorati nel sole, di cui si conservano abbondanti documentazioni fotografiche….

Fede e curiosità contribuivano a diffondere i messaggi della Vergine, con particolare interesse per ciò che più stuzzicava la voglia di conoscere: si parlava continuamente del "segno permanente" che sarebbe sorto d'improvviso sul Podbrdo, a conferma delle apparizioni. E si parlava dei "dieci segreti" che un po' per volta la Madonna andava rivelando ai giovani e che, evidentemente, avrebbero riguardato fatti futuri. Tutto questo serviva a collegare i fatti di Medjugorje con le apparizioni di Fatima e a vederne un prolungamento. Né mancavano voci allarmistiche e false notizie.

Ancora, in quegli anni, mi trovai stimato come uno dei meglio informati sui "fatti di Medjugorje"; ricevevo continue telefonate da Gruppi italiani ed esteri che mi chiedevano di precisare che cosa ci fosse di vero o di falso nelle voci che venivano sparse. Rinsaldai per la circostanza la già vecchia amicizia con il francese P. René Laurentin, riconosciuto da tutti come il più noto mariologo del mondo, e che poi tante volte si recò a Medjugorje e tanti libri scrisse sui fatti di cui divenne testimone.

E di amicizie nuove ne ebbi tante, e molte perdurano, come perdurano i vari "Gruppi di preghiera" suscitati da Medjugorje un po' in tutte le parti del mondo. Anche a Roma vi sono vari Gruppi: quello da me guidato dura da diciotto anni e vede sempre la partecipazione di 700-750 persone, l'ultimo sabato di ogni mese, quando viviamo un pomeriggio di preghiera come lo si vive a Medjugorje.

La sete di notizie era tale che, per qualche anno, in ogni numero del mio mensile Madre di Dio pubblicavo una pagina intitolata: L'angolo di Medjugorje. So con certezza che era molto gradita ai Lettori e che veniva regolarmente riprodotta da altri giornali.

Come riassumere la situazione attuale

I messaggi di Medjugorje continuano incalzanti, per spronare alla preghiera, al digiuno, a vivere in grazia di Dio. Chi si meraviglia di tanta insistenza è cieco di fronte alla situazione attuale del mondo e ai pericoli che incombono. I messaggi danno fiducia: "Con la preghiera si fermano le guerre".

A proposito delle Autorità ecclesiastiche, va detto quanto segue: anche se l'attuale Vescovo locale non cessa di insistere sulla sua incredulità, resta fermo quanto disposto dall'episcopato jugoslavo: Medjugorje è riconosciuto come Centro di preghiera, in cui i pellegrini hanno il diritto di trovare l'assistenza spirituale nelle loro lingue.

Riguardo alla apparizioni, non c'è un pronunciamento ufficiale. Ed è la posizione più ragionevole, quella che invano io stesso avevo a suo tempo suggerito a mons. Pavao Zanic: distinguere il culto dal fatto carismatico. Invano gli presentavo l'esempio del Vicariato di Roma alle "Tre Fontane": quando i responsabili della diocesi hanno visto che la gente continuava ad affluire con sempre più frequenza per pregare davanti alla grotta delle (vere o presunte) apparizioni, hanno posto dei Frati francescani ad assicurare e a regolare l'esercizio del culto, senza mai preoccuparsi di dichiarare se la Madonna era davvero apparsa al Cornacchiola. Ora, è vero che mons. Zanic e il suo successore hanno sempre disconosciuto la apparizioni a Medjugorje; mentre, al contrario, mons. Frane Franic, Vescovo di Spalato, dove averle studiate per un anno ne è diventato un tenace assertore.

Ma guardiamo i fatti. A Medjugorje sono affluiti fino ad oggi oltre venti milioni di pellegrini, tra cui migliaia di sacerdoti e centinaia di vescovi. È anche noto l'interessamento e l'incoraggiamento del Santo Padre Giovanni Paolo II, come sono note le numerose conversioni, le liberazioni dal demonio, le guarigioni.

Nel 1984, ad esempio, avvenne la guarigione di Diana Basile. Più volte mi sono trovato a tenere Conferenze insieme a lei, che ha inviato alla Commissione istituita dalle Autorità ecclesiastiche per la verifica dei fatti di Medjugorje 141 documenti medici, per documentare le sue malattie e la sua improvvisa guarigione.

Di grande importanza è pure quanto accadde nel 1985, trattandosi di un fatto mai avvenuto prima: due Commissioni mediche specializzate (una italiana, guidata dal dott. Frigerio e dal dott. Mattalia, e una francese, presieduta dal prof. Joyeux) sottoposero i ragazzi, durante le apparizioni, ad analisi con le apparecchiature più sofisticate di cui dispone oggi la scienza; conclusero che era "provata l'assenza di ogni forma di trucco e di allucinazione, e che non c'era spiegazione umana alcuna dei fenomeni" cui i veggenti andavano soggetti.

In quell'anno avvenne anche per me un fatto personale che io ritengo rilevante: mentre più studiavo e scrivevo sulle apparizioni di Medjugorje, ebbi il massimo riconoscimento a cui può aspirare uno studioso di Mariologia: la nomina a membro della 'Pontificia Accademia Mariana Internazionale' (PAMI). Era segno che quei miei studi erano giudicati positivamente anche sotto il profilo scientifico.

Ma proseguiamo con la narrazione dei fatti.

A frutti spirituali che con tanta larghezza ricevevano i pellegrini in quello che è oggi, di fatto, uno dei Santuari mariani più frequen6tati del mondo, si aggiunsero eventi di rilievo: giornali su Medjugorje in molte nazioni; Gruppi di preghiera ispirati alla Vergine di Medjugorje un po' dappertutto; un rifiorire di vocazioni sacerdotali e religiose e la fondazioni di comunità religiose nuove, ispirate alla Regina della Pace. Per non parlare di grosse iniziative, come Radio Maria, che sta diventando sempre più internazionale.

Se mi si chiede quale futuro prevedo per Medjugorje, rispondo che basta andare là e aprire gli occhi. Non si sono moltiplicati solo gli alberghi o le pensioni, ma vi si sono stabilite Case religiose, sono sorte Opere caritative (si pensi, ad esempio, alle 'Case per drogati' di sr. Elvira), edifici per Convegni di spiritualità: tutte costruzioni di iniziative che hanno i requisiti per dimostrarsi stabili e pienamente efficienti.

In conclusione, a chi - come il mio successore nella attuale direzione della rivista Madre di Dio - mi chiede che cosa penso di Medjugorje, rispondo con le parole dell'evangelista Matteo: "Dai loro frutti li riconoscerete. Ogni albero buono dà frutti buoni e ogni albero cattivo dà frutti cattivi. Non può un albero buono dare frutti cattivi, né un albero cattivo dare frutti buoni" (Mt 7, 16.17).

Non c'è alcun dubbio che i messaggi di Medjugorje siano buoni; sono buoni gli esiti dei pellegrinaggi, sono buone tutte le opere sorte sotto l'ispirazione della Regina della Pace. Questo si può già affermare con sicurezza, anche se le apparizioni continuano, proprio perché Medjugorje probabilmente non ha ancora esaurito quanto deve dirci.

Tratto dalla rivista "Madre di Dio" ed.San Paolo, n°1 gennaio 2002


01/08/2003

Ave Maria,

scusate in anticipo se posso causare qualche fastidio a qualcuno con questa e-mail.
Non posso però farne a meno... il mio scopo, intendo chiarirlo, è solo quello di informare; come a suo tempo sono stato informato io.
Non è mia intenzione discutere ora la "veridicità" del fenomeno Medjugorje ma solamente informare affinché ognuno di noi possa farsi una idea precisa dei fatti per poi decidere liberamente in "coscienza" se ascoltare o meno il materno appello di Maria.

Tempo fa ho sentito una intervista a due dei veggenti (Mirjana e Vicka) che sono coinvolti da ormai 22 anni nelle apparizioni della Madonna a Medjugorje (maggiori informazioni si trovano su www.medjugorje.hr, sito ufficiale gestito dai frati minori e altri collaboratori, presenti sul luogo).
Qualcuno può già conoscere queste informazioni, non è la prima volta che sene parla.


Passo alle informazioni salienti:

A Medjugorje sono stati "affidati" dalla Madonna ai veggenti 10 segreti riguardanti il futuro dell'umanità. Alcuni di loro ne conoscono 9, altri tutti e 10 (sono i veggenti che ora hanno solo una apparizione all'anno).
Questi segreti riguardano avvenimenti di cui loro sanno il luogo e la data.
Prima della rivelazione di ogni segreto, Mirjana dovrà comunicare tutto a un frate minore, P. Peter Ljubcic (attualmente in Germania), insieme attenderanno in digiuno e preghiera il giorno.
Tre giorni esatti prima che ogni cosa prestabilita si compia, questo frate comunicherà al mondo intero quel che la Madonna ha affidato ai veggenti affinché si possa "vedere" e credere" che tutto è opera di Dio e della sua infinita misericordia.
E' stato permesso dalla Madonna che Mirjana abbia svelato qualcosa del terzo e settimo segreto.
Il terzo segreto riguarda un segno (bellissimo) che la Madonna lascerà sulla collina delle apparizioni, sarà permanente, impossibile da realizzare con mani umane, visibile ad occhio nudo da ogni essere umano, credente e non credente, sarà per la conferma di queste apparizioni e del loro "contenuto", sarà per la Gloria di Dio.
Del settimo segreto si sa solo che è stato "mitigato" da tutte le preghiere e i digiuni che sono state fatte.
Questi particolari hanno preso corpo nel corso del tempo e successivamente Mirjana ha detto che tutti i segreti non si possono più eliminare o ridurre e che tutto si dovrà compiere secondo la Volontà di Dio.

A titolo personale posso dire:
non aspettiamo di giungere a questi "segni" per poterci "decidere" per Dio, per iniziare la nostra "conversione"; il cammino indicato da Maria è per tutti, è il cammino di ogni cristiano che conduce alla santità e all'unione con Dio.
Essendo Mirjana un essere umano, come tutti, e incaricata dalla Madonna di rivelare i segreti, e' plausibile credere che il "compimento di Medugorje" avverrà nell'arco della sua vita.
Mirjana Dragicevic-Soldo è nata il 18.3.1965 a Sarajevo.

Dio ci benedica tutti, 

Andrea Tomasich (http://www.mariadinazareth.it/dieci%20segreti.htm)


http://www.mariadinazareth.it/home%20page.htm

«Maria è qui e ha bisogno di noi»

Intervista con padre Jozo


Padre Jozo, qual è il dono di Medjugorje?


I doni e i progetti divini rimangono sempre per noi un mistero, ma dai frutti prodotti possiamo in molti casi capirne lo scopo. Per esempio, dai frutti degli ultimi duemila anni si può comprendere lo scopo dell’incarnazione, resa possibile dalla scelta della Vergine Maria: un nuovo testamento, una nuova strategia della salvezza. L’Incarnazione ha ricondotto l’uomo nel centro della creazione e ha reso possibile che la grazia di Dio passi attraverso Cristo, attraverso l’uomo.
Ma veniamo all’oggi: si dice che l’umanità sta vivendo un tempo di grande crisi, ed è vero: ci sono tante difficoltà nella famiglia, nella scuola, nell’educazione, di fronte alle quali persino noi cristiani sembriamo aver perso le risposte, perché la mentalità comune ci ha influenzato, ha intaccato i valori della nostra fede. Tutto oggi è contro l’uomo, contro la natura: la politica, la scienza, l’informazione, con i mass media che sono inquinati come l’aria, come il cibo. Tutto è contro l’uomo: non possiamo dire che il Signore ha creato una mucca pazza, o una pecora malata... Il Signore non ha affidato il mondo così all’uomo. E triste constatare che l’uomo ha gestito male queste cose, che ha prodotto male. Ed è triste anche vedere che di fronte a tutto questo non diamo il massimo per porvi rimedio... il problema è che quando l’uomo esce dai suoi confini, non tiene conto del suo limite, perde di vista la sua missione e succedono cose gravi sulla terra.
In questa situazione anche la Chiesa ha sofferto e soffre. In questa situazione si sono verificati i fatti di Medjugorje. Ecco, dopo vent’anni si può cominciare a vedere quale è lo scopo di queste apparizioni della Vergine: milioni e milioni di persone che hanno incontrato la Madonna sono ritornate a Dio. C’è un fiume di grazia che è partito da Medjugorje e che ha raggiunto tutto il mondo, tutte le nazioni, tutte le comunità e le culture.
Oggi vengono a Medjugorje uomini e donne da ogni dove: dal Giappone, dall’Indocina, dalla Corea e, segretamente e a rischio della incolumità, perfino dalla Cina. E ogni anno molti fra questi, che neppure erano cristiani, ricevono il battesimo.
Maria si è posta qui come luce delle genti, per risollevarci dai nostri problemi per aiutarci a sbrogliare le più differenti e ingarbugliate situazioni. E noi non possiamo far altro che dirle grazie, pieni di riconoscenza per questa donna per la gioia che ci ha donato con la sua presenza. A Lei, sempre obbediente al progetto del Padre, alla volontà di Dio, che anche in questo caso ha rinnovato con Gesù il suo «Eccomi, sia fatta la tua volontà».


Qual è il cuore di questo dono e dei messaggi della Vergine?


La presenza fisica della Madonna in questo luogo. La Madonna in carne e ossa ha fatto visita alla parrocchia, fa visita alle case dei veggenti, come ha fatto visita a Elisabetta. Come in quella circostanza, anche a Medjugorje Maria si è fatta incontro con un saluto di pace con « Shalom». E come a Elisabetta, anche ai veggenti, alla gente di Medjugorje e, a tutti noi, Maria, attraverso quel «Shalom» ha trasmesso, ha iniziato la sua azione di grazia.
La sua presenza, poi, è presenza orante: attraverso il suo esempio costante Maria ci chiede di pregare. E se l’uomo risponde a questa chiamata e incomincia a pregare, qui immancabilmente per grazia riceve o rinnova il dono della preghiera. «Per grazia», perché la preghiera è un dono, e così è stato per noi della comunità parrocchiale: un grande dono.
Maria viene per renderci certi che Lei ci è vicina, e che attraverso di Lei l’uomo può ricevere tutto l’aiuto di cui necessita: è già questo il primo dei messaggi, il suo essere con noi, tra di noi. E a Medjugorje si sperimenta questa sua presenza: la si sente nell’aria, la si respira nella preghiera, la si riconosce nella comunione tra i pellegrini. È una sensazione tangibile, come il calore del sole in estate, e la pioggia di settembre. E questo lo conoscono tutti coloro che vengono a Medjugorje con cuore aperto.
Poi vengono i messaggi: essi servono per aiutarci a correggere i nostri errori, a mettere a posto le situazioni che abbiamo compromesso o lasciate in sospeso. Maria parla per ricordarci gli aspetti fondamentali per la vita cristiana e per il nostro futuro; ci ricorda la preghiera, i sacramenti come l’Eucaristia, la confessione, ci invita a leggere la Parola di Dio, ad aprirci alla conversione del cuore: aspetti senza i quali la Chiesa non esiste.
Ho appena incontrato un pellegrino che mi ha confidato «Da quando sono stato a Medjugorje sto amando la Bibbia, vivo la Bibbia»... Ecco il dono, ecco il messaggio: si crea un clima nuovo in cui possono germogliare doni di fede, di pace, di conversione, di amore. Ecco il più grande messaggio, la notizia più importante: l’uomo che rinasce.


Come ha risposto il villaggio di Medjugorje in questi anni?


Che cosa Medjugorje ha fatto in vent’anni? Medjugorje ha pregato e ha fatto digiuno. Medjugorje ha imparato a inginocchiarsi davanti al Santissimo e alla Croce. Medjugorje è il luogo dove si trova la Madre celeste, dove si sente la Madre, dove l’uomo torna a Dio.


C’è chi dice che queste apparizioni sono un po’ lunghe... e che ciò è strano...


Ma come lunghe? Non lo sono affatto: ne abbiamo bisogno, e di più, perché la partita in cui ci giochiamo la nostra vita spirituale, fortunatamente, non è una gara cronometrica. Perché perdere tempo a chiedersi se le apparizioni sono o non sono lunghe: Maria è qui per indicarci la via, approfittiamone. Non è forse molto lungo il tempo necessario per disintossicare chi è diventato dipendente, «inquinato» dalla droga? Quanto ci vuole per purificare il suo sangue, per ricostruirne la mentalità, rimetterne in sesto il corpo e l’anima? C’è bisogno di tempo, c’è bisogno che Maria appaia.


Maria attraverso i veggenti ci ha messo molte volte in guardia da satana. Dalle Scritture sappiamo che sarà lei a sconfiggerlo. perché tanta preoccupazione?


La Madonna desidera liberare tutti gli uomini dal male, e per prima cosa dice che satana c’è, esiste, ed è furbo e meticoloso. Mette in guardia in particolare coloro che ritengono che la vittoria ascetica della Madonna e personale su satana sia semplice. No, non è semplice: la Madonna trionferà, ma gli uomini devono aiutarla. La Madonna interpella attraverso questi veggenti loro e tutti noi a farci suoi angeli, per aiutarla a sconfiggere il maligno come è descritto nel racconto dell’Apocalisse. E ci dice: «Cari miei angeli, mi dovete aiutare, dovete vigilare con me».
Che è poi la medesima attenzione che ci è chiesta da Gesù con la parabola della zizzania: il contadino torna a casa dal campo appena seminato e se ne va felice a dormire per il lavoro svolto senza preoccuparsi che il nemico è sempre in agguato; e questi, la stessa notte, trovando la porta sguarnita, viene e sparge il seme cattivo... C’è il Nemico e se l’uomo non è disattento lo vede, lo riconosce. Ma se l’uomo è disattento si sveglierà un giorno pieno di spavento con il campo infestato di zizzania, di ciò che non ha seminato.


Dove colpisce il nemico?


Nelle esistenze di giovani senza vita e senza scopo. Guarda quanti suicidi, quanta disperazione, quanta droga. Per fortuna Maria ci mette in guardia. Quante sono oggi le famiglie crollate: genitori e figli che vivono separati in casa, che non si parlano; sposi che non vogliono figli, bambini che vengono uccisi ancor prima di nascere. Sembrerebbe che l’egoismo abbia vinto. Ma, per fortuna, Maria ci dice che non è così e indica una via di uscita, ma ha bisogno di noi.

 

In che senso ha bisogno di noi?


La Madonna viene a Medjugorje per ricordare i valori che abbiamo smesso, che non si praticano più, e ci dà la grazia di poterli riconoscere e vivere. Ce lo dice con messaggi pieni di tenerezza: «Cari figli, voglio dividere la gioia, il mio amore per voi». La Madonna è piena di gioia perché è piena di grazia. E la grazia è un dono. E a Medjugorje milioni di persone hanno effettivamente trovato e testimoniato questo dono, insieme con il dono della preghiera: ed è per questo che Medjugorje non può essere ridotta ad argomento di chiacchiere e di discussione. Non dipende dagli uomini la verità di Medjugorje, non dipende da un parroco, non dipende dal vescovo. Non dipende dalla tua simpatia o dalla tua propaganda Medjugorje, ma piuttosto dalla tua risposta, dalla tua vita. Se nessuno vivesse Medjugorje sulla terra, essa non esisterebbe, ma grazie al Signore ci sono milioni di persone che cercano di vivere bene i messaggi, il digiuno e di pregare di nuovo insieme in famiglia. E ogni settimana aumenta il numero di coloro che rispondono all’invito di fare di più per Dio. Di questi sì ha bisogno la Madonna per i suoi progetti.
Quando san Francesco tornò dalla Verna con le stigmate, i confratelli lo videro piangere: «Ti fanno male?», gli chiesero. «No», rispose, «piango perché l’Amore non è amato». Gesù non è amato: per questo soffriva san Francesco, per questo il Papa è andato a Gerusalemme a pregare, a cercare il perdono dagli avversari di Cristo. Anche nella Chiesa oggi si ama poco Gesù: l’Amore non è amato. San Francesco in punto di morte fu interrogato dai suoi per conoscerne l’ultimo testamento; e lui, nonostante le sofferenze, disse: «Fino a oggi abbiamo fatto poco; cominciamo a darci da fare di più». Questa è la risposta dei santi e del nostro Papa, oggi.
Che cosa ho fatto io nei miei venti, quaranta, settanta anni di vita come cristiano? Occorre una nuova evangelizzazione perché il paganesimo è rifiorito proprio a partire da quei Paesi che si dicevano cristiani. Bisogna decidersi per Cristo e amare Lui. Ma sta a noi la scelta. Preoccupiamoci di portare frutto: pensate alla parabola del seminatore e cercate di portare molto frutto. Così cresce la Chiesa, non attraverso Internet o la Tv. Non ci sono nuove conversioni grazie alla Tv cattolica o a Radio Vaticana: questi sono strumenti buoni per i credenti, ma che gli atei rifiutano. La fede dipende dai testimoni. Non mancano le università, le scuole, le emittenti, i libri, i programmi, i giornali religiosi; ma mancano i santi nelle università, nelle scuole, nelle parrocchie, nei giornali, anche in quelli religiosi.
Per questo chi viene a Medjugorje ed è toccato dalla grazia, deve domandarsi: «Chi sono io? Che cosa posso fare per la Madonna?». Quanti sacerdoti sono venuti in questi anni a Medjugorje, e quanti vescovi anche, e hanno fatto poco, e non hanno fatto nulla nelle parrocchie e nelle diocesi. Noi pensiamo: «La Madonna viene, farà Lei». E invece no, perché Lei sempre ripete: «Ho bisogno di voi».

 

Che cosa dobbiamo fare?


Maria è molto chiara. Come prima cosa vuole la nostra conversione, che lasciamo cadere le lusinghe del male, che ci allontaniamo una volta per tutte dalle sue sorgenti. L’uomo può vincere il peccato solo quando crede e si affida a Dio, quando si lascia guidare come figlio, mano nella mano della mamma. Allo stesso modo del figlio prodigo, che finalmente riconosce la bontà del padre, che finalmente si accorge di quanto lui tratti bene persino i servi e che non gli permetterà più di vivere peggio dei porci, così anche tu torna a casa da Dio tuo Padre.
Ma sappi che satana ti farà da ostacolo perché è forte della sua gelosia. E evidentemente forte: come possiamo capire sempre dai frutti, in questo caso da quelli cattivi, che sono sotto i nostri occhi. Per questo dobbiamo rompere gli indugi, vincere la pigrizia, essere attivi: e pregare, pregare molto. Perché l’uomo che prega non permette che il maligno gli entri in casa, che gli insidi la famiglia. Sono quasi cinquanta ormai i messaggi in cui Maria ci ha invitati a mettere la preghiera al primo posto nelle famiglie. E poi il digiuno. Chi fa digiuno e prega, come ha detto Cristo stesso, è più forte del male: satana trema di fronte all’uomo che prega e pronuncia con fede il nome di Cristo.


La Madonna, proprio nel giorno del Capodanno del 2001, all’alba del nuovo millennio, ha detto a Marija che Satana è come «libero dalle catene»? Che significa?


Ricordati che satana non è onnipotente e che l’uomo unito a Dio e a sua Madre è più potente di lui. Ma questa unione ancora manca, e per questo motivo satana è in qualche modo svincolato, ha libertà di intromettersi fra l’uomo e Dio: per questo occorre rinnovare la preghiera e il digiuno, come Gesù ha insegnato; e per questo, dietro Lui, oggi sua Madre ripete: «Rinnovate la preghiera e il digiuno, con entusiasmo».

Pregare, digiunare, vivere ogni giorno i Sacramenti: se è fatto bene è un programma molto impegnativo...


Impegnativo. La realtà è che noi non siamo capaci più di offrire, di soffrire un po' con Cristo. Uno dei primi giorni la polizia segreta ha fatto irruzione nelle case e strappato dai letti i giovani veggenti. Spaventati, tristi , senza scarpe, feriti, mi ritrovo in canonica i genitori e i fratelli: «Padre, che cosa possiamo fare?». Soltanto pregare. Ma fu difficile perché il tempo passava e i ragazzi non tornavano: mezzogiorno, niente; le cinque, niente. Al tramonto fummo presi da agitazione e a mezzanotte dallo sconforto. Io non riuscivo a trovare una parola di speranza. Finalmente, all’una e mezzo, per primo un ragazzo e poi tutti gli altri cominciammo a sentire un canto lontano. Erano loro: entrarono in canonica pieni di gioia mentre i genitori scoppiavano in lacrime. A quel punto Vicka si fece incontro alla mamma che si chiama Aurelia e disse: «Perché piangi?». Le fu risposto: «Ma non vedi che ora è? E tu domandi perché piango?». Ma la figlia, fattasi seria, aggiunse: «Non soffrire così; se questo è un tempo di prova, mettiamolo a frutto: chiediamoci che cosa possiamo soffrire per la Madonna, se possiamo offrirle quello che ci accade». E poi ripeté con fermezza: «Mamma è importante soffrire qualche cosa per la Madonna». Fu questo l’insegnamento che una ragazzina seppe dare a sua madre e a noi tutti. Di tutte le domande che avrei voluto fare ai veggenti quella sera non ne ricordo una; invece, da vent’ anni mi accompagna sempre più presente un solo interrogativo: Che cosa posso fare oggi per la Madonna, che cosa posso offrire oggi per lei, per Cristo, per la mia Chiesa? lo sono sacerdote: se non sono capace di soffrire niente la mia vita religiosa non vale niente, è falsa. L’abito che porto mi impone questa riflessione. Un sacerdote che non sa offrire un po’ della sua sofferenza crolla.


Lei è sacerdote: nella crisi che attraversa l’umanità anche tanti sacerdoti e religiosi sembrerebbero oggi disorientati. Non a caso la Madonna avrebbe chiesto a Marija di pregare tanto per loro...


L’uomo che ha ricevuto il dono del sacramento del sacerdozio ha una grande responsabilità che lo rende non confrontabile con nessun altro. Non lo si può paragonare al maestro che insegna, al catechista che predica, al medico che guarisce; no, perché il sacerdote è sacramento, è segno visibile della grazia. Lui è segno che la Chiesa sta camminando sulla strada giusta, che il Signore non l’ha lasciata sola. Ecco il motivo per cui ogni sacerdote è un grande dono, una grande cosa.
Molti sacerdoti sono disorientati, e così molti religiosi. Dobbiamo levare le mani, congiungerle e chiedere nuove vocazioni. La Chiesa, se vuole avere santi sacerdoti, deve pregare per i sacerdoti; tante vocazioni sacerdotali non sono frutto del caso, ma frutto della preghiera. Guarda Anna nell‘Antico Testamento che, nella vecchiaia, chiede a Dio il dono di un figlio: che cosa fa? Prega. Quando è nato l’ha chiamato Samuele, frutto della preghiera, e Samuele è diventato sacerdote, dono per la Chiesa ricevuto attraverso la preghiera. E a questo punto, però, voglio dirvi che a Riga il seminario è di nuovo pieno, non c’è un letto vuoto. Grazie a Maria che ci ha invitato a chiedere con lei questa grazia.
Desidero ricordare ai sacerdoti il messaggio della Madonna del marzo 2001, in cui ci sprona a «deciderci per la conversione e la santità»: cari sacerdoti, la nostra chiamata è essere santi, tutto il resto è un vuoto inutile, è un correre in tondo, è un vento che si disperde. Essere santi non è solo normale, è del tutto normale, come il frutto sull’albero: è normale dare frutto, è normale darlo buono, è normale che la nostra vita sia fruttuosa per gli altri. Se Dio è santo è inevitabile che ci chiami, allora, a essere santi.
Io voglio osservare il sacerdote al vaglio delle Scritture, attraverso la tradizione cristiana: ogni qualvolta la Chiesa ha avuto un santo sacerdote ha potuto contare su un segno sicuro sulla sua strada; e questo avviene ancora oggi, per fortuna. Dove c’è un santo sacerdote vedi delle comunità ricche di giovani che fondano il loro cammino in una certezza. Gesù ha detto «siete i miei testimoni»: il sacerdote è dono suo, è grazia; non possiamo dimenticarcene o farne a meno. Eppure, oggi, molti sacerdoti sono paventati dalle sfide della cultura contemporanea: si sentono rifiutati e non accettano l’indifferenza. Finiscono per stancarsi, per spegnersi. Trascinano la loro tenda nel deserto e ci si infilano dentro; e la loro voce per le la facoltà dell’ annuncio della Parola, e si svilisce in un grido senza eco e soffrono, e tornano indietro, ma di nuovo non sono accettati. La Chiesa deve accompagnare i sacerdoti, e qui per Chiesa intendo anche i singoli parrocchiani. Il sacerdote è un uomo che, come tale, ha bisogno degli altri; è un uomo che per dare tutto ha bisogno di incontrare la Chiesa, di sentirsene parte, di essere bene accetto; ha bisogno di essere amato, incoraggiato, aiutato con amore, con amicizia, con sostegni spirituali, con preghiere che supportino i suoi progetti. Il sacerdote non può realizzare le idee che riceve attraverso lo Spirito Santo se poi la Chiesa, i parrocchiani gli voltano le spalle, le menti e il cuore. Viviamo — è vero — in un’epoca che mette a dura prova l’identità del sacerdote, ma chi ha a cuore la Chiesa si prenda cura dei sacerdoti. E Maria che ce lo chiede.


Ma Maria stessa a volte è messa in disparte nella Chiesa, magari in nome dell’unità dei cristiani, dell’ecumenismo...


Non esistono errori altrettanto grandi come quelli commessi dagli uomini contro la Madonna e il suo figlio Gesù. Gesù e stato addirittura crocifisso e non a caso è stato definito pietra di scandalo. Ma anche la Madonna ha dovuto sopportare l’ingiustizia. Perfino Giuseppe all’inizio non ha riconosciuto il piano di Dio attraverso di Lei.
Quanti errori: gli anglicani hanno cancellato la Madonna completamente, relegandola alla funzione di un taxi che ha traghettato Gesù sulla terra. Così i Luterani e tutte le ramificazioni delle chiese protestanti che hanno rifiutato la Madonna. Quanti errori e quanti peccati contro di Lei anche oggi, e nella stessa Chiesa, ogni qualvolta la Madre di Gesù viene messa da parte in nome di un falso ecumenismo. Ogni qualvolta si sente dire, in nome di una futuribile e presunta unità dei cristiani: «Lasciamo un po' nell’ ombra la Madonna e saremo più vicini ai nostri fratelli anglicani, e ci riavvicineremo ai fratelli protestanti». Quanti errori.
Ma è Gesù stesso che ci ha indicato Maria. Sulla Croce ha detto «ecco vostra Madre»: appoggiateVi a Lei. Non può che essere Lei, che grazie al suo «sì» è stata nell’Incarnazione ponte tra Dio e gli uomini, a porsi ora nella Chiesa come ponte di conversione tra gli uomini e Dio. Non è forse per questo che appare a Medjugorje? Lasciamo che ci conduca a suo Figlio...
Quanti peccati... Non possiamo farcela senza la Madonna, senza la Madonna non c’è la Chiesa, così come senza l’Eucaristia non c’è la salvezza, non c’è l’alimento di salvezza. Guardate Elisabetta come ha esultato perché ha riconosciuto che era la Madre di Dio, quella donna che veniva a farle visita. La Madre di Dio è venuta a visitarci anche a Medjugorje per insegnarci a purificare la nostra vita dall’egoismo, dall’orgoglio, per riscattarci dalla sterilità. Lei ci vuole capaci di portare frutto e ci dà la grazia per innamorarci del suo «programma», dei suoi messaggi.
In quest’ottica, che non è quella delle polemiche, va inquadrata la dichiarazione pontificia Dominus lesus che è molto importante perché pone rimedio a un errore ormai molto diffuso, quasi legalizzato, che creava grande confusione. I cattolici non devono rinunciare alla pienezza della Rivelazione, e con essa alla loro identità, perché è in essa che risiede la verità. Come potremmo, per esempio, immolare la Madonna sull’altare di un vuoto ecumenismo, se è Lei stessa il nostro tifoso più fedele, l’instancabile sostegno nel nostro cammino verso il Cielo?
Ascoltiamo la Madonna che ci dice «convertitevi, tornate al Padre»: è questa la meta a cui gli uomini devono tendere per un autentico ecumenismo; è solo attraverso una nuova conversione che i fratelli cristiani potranno ritrovare l’unità.

 

Perché la Chiesa è così provata in questo tempo senza Dio, in cui molto potrebbe fare?


Ma perché è in crisi la famiglia, che è la cellula originaria della società umana a cui il sacerdote si rivolge. Se vacilla la famiglia il sacerdote cade nel buio. Più di ogni cosa la Chiesa ha bisogno di santi sacerdoti e di santi genitori. Dal cuore del prete inizia il rinnovamento del mondo, un nuovo mondo; e dal cuore dei genitori inizia il rinnovamento della famiglia umana, una nuova famiglia.


Una nuova famiglia. La vita di questi veggenti, così straordinaria nel quotidiano, non è illuminante sul senso della chiamata universale alla santità sottolineata dal Concilio?


Ma certo. Dio ci vuole tutti santi e la via da percorrere sta nell’assecondare la sua volontà secondo il proprio stato e i propri talenti. Ma occorre la nostra disponibilità. Se il Signore sarà presente nella nostra vita saremo sempre a posto; ma permettiamogli di entrare come l’aria nei polmoni. Dipende da noi, perché Dio ci rispetta. La Madonna però dice «ho bisogno di voi» e sollecita con materna cura una nostra risposta.
Vogliamo essere degli strumenti nelle mani di Dio? Senza di te Dio non può realizzare ciò che vuole, non perché non è onnipotente, ma perché ti rispetta; senza di te Dio non può salvarti. La Madonna è diventata grande quando ha accettato il disegno che il Padre aveva per lei, i santi sono diventati tali dopo aver detto sì.
Vicka è nota a tutti per aver attraversato malattie molto gravi. La prima volta la stavano portando in ospedale dopo che era caduta in coma e ai medici sembrava in fin di vita. L’autista può raccontare che a un certo punto si è svegliata all’improvviso e ha chiesto di scendere. Di lì a poco le e apparsa la Vergine ma Vicka dopo la visione, per nulla contenta di essere guarita, e ritornata all’auto in lacrime. Più tardi — dimessa subito dall’ospedale — ci spiego che la Madonna in quell’occasione le aveva chiesto se avesse preferito la salute o la Croce avvertendola che se avesse scelto la salute le apparizioni si sarebbero concluse. Vicka, memore delle sue sofferenze e di quelle dei suoi cari, lì per li chiese la salute. La Madonna allora la benedisse e le disse che le sarebbe apparsa dopo quaranta giorni. Ma già durante quel saluto Vicka si pentì della sua scelta e pianse lacrime inconsolabili per tutto quel tempo, perché il desiderio di Maria era più forte di qualsiasi prova o sacrificio che le sarebbe stato chiesto. E così, dopo quaranta giorni, rimise la sua scelta nelle mani della Madonna.
Da allora sappiamo come è andata: Vicka ha sofferto per malattie molto dolorose, per diversi tumori considerati letali, e più volte è stata sul punto di morire, ma al tempo stesso il suo sorriso si è dilatato, e ci sono migliaia di pellegrini e forse molti di più che si sono convertiti grazie proprio a quel sorriso di chi vive la vita dì Dio. È il sorriso di chi sceglie Dio, nonostante la strada della Croce aperta da suo Figlio.
Con questo voglio dire che non può iniziare la tua vita nuova se tu non la scegli; la fede non è opinione, né ideologia, né discussione: la fede è Fiat, è risposta ogni giorno, è pratica, ed è sacrificio, sempre; è rinuncia, è il seme che deve morire, è l’uomo che deve morire a sé stesso e nel corpo, per poi risorgere in Dio.


Intervista a Marija e storia di Medjugorje

A Medjugorje tutto ebbe inizio il pomeriggio del 24 giugno 1981. A distanza di vent'anni noi vogliamo qui ricordare quell'inizio. E abbiamo scelto di farlo riferendo il racconto di uno dei protagonisti delle apparizioni: la veggente Marija Pavlovic'.

Non è un racconto fatto ora. Risale al 1989. Ma è un racconto particolare. Nel senso che Marja, allora una ragazza molto timida e riservata, aveva avuto l'incarico preciso, da parte di Padre Slavko Barbaric, che era il religioso francescano direttore spirituale dei veggenti, di fare a me, giornalista, venuto da Milano per un lungo reportage a puntate su Medjugorje, una relazione dettagliata di quanto era accaduto fin dal giugno 1981. Padre Barbaric era molto severo e giustamente uomo intelligente con un paio di lauree conseguite a Friburgo. In Germania, scafato nel rapporto con il mondo, sapeva difendere con mano forte i veggenti e gli eventi in cui erano coinvolti. Quando arrivai, volle incontrarmi e mi sottopose a un rigido terzo grado. Poi telefonò a Marija, parlò a lungo con lei in croato e alla fine disse: "Marija ti aspetta domani alle 12 a casa sua". Il giorno dopo, alle dodici meno un quarto, ero davanti alla casa di Marija Pavlovic, a Bjakovici, una frazione che dista da Medjugorje un paio di chilometri. La veggente mi fece accomodare nel salottino. Volle offrirmi il caffè. C'era un gran silenzio in quella stanza povera ma linda. Chiacchierammo fino a sera. Quindi il racconto di Marija che riferiamo in queste pagine non fu improvvisato, frettoloso, occasionale. Non fu fatto per la strada rispondendo a delle domande generiche, come in genere avviene nelle interviste. Fu un racconto lungo, dettagliato, sereno, meditato, fatto senza alcuna fretta. Ogni tanto io intervenivo con delle domande per avere chiarimenti. 0 per ribadire particolari che mi parevano estremamente interessanti. Naturalmente il tutto fu registrato in modo che io, poi, nella scrittura, avessi la possibilità di riferire le parole esatte di Marja. Ecco perché ritengo quel racconto un "documento". Marija Pavlovic si sedette sul piccolo divano e iniziò a raccontare:

"Verso le quattro del pomeriggio del 24 giugno 1981 due ragazze amiche, Ivanka e Mirjana, erano andate sul Podbrdo ai piedi del monte Crnica una località che sta qui sopra le nostre case. a pascolare le pecore.
lmprovvisamente videro dei lampi. Guardarono il cielo ma, era limpido. Neppure l'ombra di una nube. Dopo qualche attimo ancora dei lampi fortissimi. Alzarono di nuovo lo sguardo verso il cielo. "Guarda Mirjana c'e la Madonna". disse Ivanka indicando con la mano la montagna. "Quale Madonna?!". replicò Mirjana ridendo. Guardò anche lei nella direzione indicata da Ivanka e nel cielo, vide una misteriosa immagine che emanava una luce accecante. Le due ragazze rimasero un attimo attonite e poi scapparono di corsa spaventate. «Arrivarono trafelate qui, nella nostra contrada. Incontrarono altri ragazzi e ragazze, loro amici, e raccontarono quello che avevano visto. Gli amici le presero in giro. ma poi vollero tornare con loro sulla collina per controllare se la misteriosa immagine fosse ancora là. Arrivarono sul Podbrdo e la Madonna era là. Un'immagine bellissima, che irradiava una luce intensa. La videro tutti. Restarono fermi per qualche secondo e poi di nuovo via di corsa, giù per la collina, scappando impauriti. Io, quel pomeriggio, ero andata a festeggiare l'onomastico di un mio amico, in un paese vicino. Quando, la sera, tornai a casa trovai una grande confusione. Tutti parlavano di quello che i ragazzi e le ragazze avevano raccontato.

Molti non credevano, ridevano sulla vicenda, ma qualcuno si domandava perché mai quei ragazzi e quelle ragazze avrebbero dovuto inventarsi una cosa del genere. Nel gruppo di coloro che avevano visto la Madonna c'era anche mia sorella, Milka, che aveva allora tredici anni. Una ragazza che non sapeva dire le bugie. Perciò il suo racconto mi impressionò molto. Nella mia mente si affacciavano mille domande. Mi chiedevo perché la Madonna fosse apparsa proprio a quei ragazzi. Qui, nel nostro paese, la gente è sempre stata cattolica. Anche quando il comunismo osteggiava la religione. Noi ragazzi andavamo a Messa, come ci avevano insegnato i nostri genitori, ma nessuno di noi era così buono ed esemplare da meritare di vedere la Madonna.
Quella sera, quando andai a dormire, ero molto agitata. Continuavo a pensare a mia sorella e non riuscivo a prendere sonno. 

Il giorno dopo tutto il paese parlava della vicenda. Molti si recarono suI Podbrdo a controllare se c'erano tracce di quanto era accaduto. Nel pomeriggio, all'ora precisa in cui il giorno prima avevano avuto l'apparizione, Ivanka e Mirjana sentirono un fortissimo desiderio di tornare suI Podbrdo. Non potevano resistere a quel richiamo. Si consultarono e decisero di andare. Avvertirono i loro familiari e andarono a chiamare gli altri ragazzi e le ragazze che avevano assistito all'apparizione. Vennero qui, a casa mia, a cercare mia sorella Milka, ma lei era andata a lavorare con i miei genitori nei campi. "Vieni tu", mi dissero e io accettai. Non pensavo certo di poter vedere la Madonna. Andavo per curiosità. Con noi vennero diversi parenti e curiosi. Arrivati nella zona dove il giorno prima si era verificata l'apparizione, ci fermammo a guardare il cielo. Improvvisamente tutti vedemmo dei fortissimi lampi. Anche gli adulti li videro. Ivanka e Mirjana dissero:" ..Ecco, anche ieri é cominciato così". Poi, come per incanto, sulla cima della collina apparve una nube bianca e dentro la nube una immagine bellissima, piena di luce. La vedevo benissimo anch'io. Era molto lontana da noi, forse un chilometro e anche più, ma avevo l'impressione che quella persona mi fosse vicina. La vedevo come se guardassi con un binocolo. Rapita dalla bellezza di quell'immagine, caddi in ginocchio insieme alle altre ragazze e ai ragazzi che vedevano quello che vedevo io. La Madonna ci fece un gesto con la mano come per invitarci a raggiungerla. Ma nessuno di noi si mosse. Avevamo paura. Ci consultammo e decidemmo di non andare. La Madonna attese un poco e poi ripeté il gesto d'invito. Allora ci alzammo e cominciammo a camminare verso la cima della collina. Il luogo è tutto sassi, cespugli intricati e rovi, non esistevano sentieri. Camminare era un'impresa. Noi eravamo scalzi.

Eppure, rapiti dalla visione, correvamo senza sentire i sassi aguzzi o le spine.Dietro di noi c'erano i nostri parenti e i curiosi. Alcuni uomini ci hanno poi raccontato che loro, adulti, molto più robusti di noi e con le scarpe ai piedi, non riuscivano a tenerci dietro. Arrivati sulla collina, ci avvicinammo titubanti alla immagine che stava sempre là, ferma, bellissima e ci sorrideva invitante. Quando fummo a pochi passi ci inginocchiammo. "Sia lodato Gesù Cristo" - disse con voce soavissima la Madonna. Restammo lì, fermi, timidi.
Io ero molto emozionata, sudavo, avevo le gambe che mi tremavano e forse anche piangevo. La Madonna ci raccomandò di pregare e poi si accomiatò dicendo: "Arrivederci, angeli miei, andate nella pace di Dio", e scomparve.Tra tutte le persone presenti suI Podbrdo quel giorno, solo in sei vedemmo la Madonna: Ivanka, Mjrjana, Ivan, Jakov, Vicka e io. Da allora noi sei abbiamo continuato a vederla tutti i giorni. Mia sorella, che quel giorno non ha potuto andare all'appuntamento, non ha più avuto la fortuna di vedere la Vergine.
"Quanti anni avevi tu allora"? - domandai. "Sedici", rispose Marija. E aggiunse: "Ivanka ne aveva quindici, Vicka diciassette, Mirjana sedici, Ivan anche lui sedici e Jakov dieci". "Come avete fatto a capire che quell'immagine misteriosa era proprio la Madonna"? ; "Lo abbiamo intuito dentro di noi. Subito, appena la vidi, io ero certa che era la Madonna. Non mi sono mai posta il problema che si trattasse di qualche altra persona. I nostri familiari invece dissero che poteva essere il diavolo. Ci raccontarono di aver letto nelle biografie dei santi, che spesso il diavolo era apparso prendendo le sembianze di una donna bellissima. Suggestionata da questi racconti, alla terza apparizione, Vicka portò dell'acqua santa e, secondo quanto le aveva insegnato la sua nonna, quando la Madonna apparve cominciò ad aspergerla con l'acqua benedetta dicendo: "Se sei la Madonna rimani con noi, se non lo sei vattene".

La Madonna guardava e sorrideva. Ivanka chiese alla Madonna notizie di sua madre che era morta da due mesi. La Madonna rispose: "Sta bene, e con me" Poi Ivanka chiese ancora: "Ma tu chi sei?" E la Madonna disse: "Io sono la Beata Vergine Maria". Mi feci coraggio e a mia volta chiesi: "Verrai ancora"?". Lei annuì con il capo e poi scomparve."Com'era vestita in quelle prime apparizioni"?. "La Madonna è sempre apparsa vestita allo stesso modo. Indossa un lungo abito grigio, con un velo bianco. SuI capo ha una corona di stelle. Ha l'aspetto di una donna giovane, con le guance rosa, gli occhi azzurri e i capelli neri. I piedi non si vedono perché sono dentro la nube su cui poggia. In certe occasioni particolari, quando ricorre qualche sua festa, appare tutta vestita d'oro". "Che tipo di voce ha la Madonna?" ;"Armoniosa, bella, sembra una musica e ascoltandola ti senti felice". "Quando la Vergine appare, hai l'impressione che sia una persona viva, oppure qualcosa di evanescente, fatto soltanto di luce?". "Ho sempre la certezza che sia una persona viva, concreta, come uno di noi. In certe occasioni l'ho anche toccata. Ho palpato il suo vestito ed ho sentito che è veramente di tessuto, anche se l'impressione al tatto è diversa da quella che si prova toccando le nostre stoffe. Inoltre, qualche volta lei ci ha dato la mano per salutarci e io ho sentito che la sua mano è vera, come la mano di un'amica. A Natale viene sempre a trovarci tenendo in braccio un bambino bellissimo. E' Gesù appena nato e anche quel bambino appare ai nostri occhi un essere vivo e concreto" ."Cosa provi quando vedi la Madonna?. "Una gioia immensa. Mi sento pervasa, in tutto il mio essere, da una beatitudine che non si può descrivere. E' una sensazione così forte che per tutto il giorno vivo nell'attesa che arrivi il momento di incontrarla". "Quanto tempo dura un'apparizione?"; "Mezz'ora, venti minuti, a volte solo qualche minuto,
ma per me quel tempo è lunghissimo come l'eternità e insieme brevissimo".

"Mi hai detto che hai visto la Madonna tutti i giorni dal 1981: hai fatto l'abitudine a questi incontri?".
"No, non è possibile fare l'abitudine a queste cose. Ogni giorno è come se fosse la prima volta. 0ltre a vedere la Madonna io e gli altri veggenti sentiamo la sua presenza, il suo amore, la sua protezione, le sue preoccupazioni. E' un miracolo meraviglioso che si ripete ogni giorno" ."Che significa sentire le preoccupazioni della Vergine?; "Non sempre la Madonna è felice. A volte il suo viso è segnato da un'ombra di tristezza. Quando ci parla di certi argomenti, si vede che soffre. In due occasioni io l'ho vista anche piangere. «In quali occasioni"?; "Quando mi ha confidato alcuni segreti riguardo l'avvenire del mondo. Di queste cose per il momento non posso parlare». "Torniamo al giugno 1981. Hai detto che al terzo incontro c'era una gran folla: la gente ha creduto subito che sul Podbrdo appariva veramente la Madonna?". 

"Subito no. La gente veniva a vedere attratta dalla curiosità. Pochi credevano. La maggior parte delle persone ci prendeva in giro. Anche i miei genitori non credevano. Mia nonna diceva che avevo le traveggole. Fin dai primi giorni cominciarono a interessarsi della vicenda le autorità politiche. Arrivarono a Medjugorje molti poliziotti, alcuni appartenenti alla polizia segreta, vestiti in borghese, per non essere riconosciuti. Medjugorje venne quasi presa d'assedio. Le automobili venivano bloccate in periferia, ma la gente non si spaventava, proseguiva a piedi. Al termine della quarta apparizione, tutti noi veggenti fummo presi dalla polizia e portati a Citluk, la cittadina da cui Medjugorje dipende, per essere interrogati. Il capo della polizia ci sottopose a lunghi colloqui, separatamente. Poi fummo visitati da un medico, il quale ci trovò sani e normali. Tornammo a casa, ma cominciò per noi un lungo periodo di pesanti difficoltà. Le autorità civili pensavano che fossimo vittime dei frati francescani, responsabili della parrocchia di Medjugorje. Credevano che i frati avessero inventato lo stratagemma delle apparizioni per fare propaganda religiosa tra la gente, ed erano decisi a impedirlo con ogni mezzo.Nei giorni che seguirono, l'intervento della polizia fu sempre più deciso e massiccio. I poliziotti avevano l'ordine di essere inflessibili. Erano armati fino ai denti, come se dovessero combattere una guerra. Il 30 giugno, fummo di nuovo portati via dai poliziotti per essere sottoposti a visita medica. Questa volta ci portarono a Mostar, che è una grande città a trenta chilometri da Medjugorje. Fummo ricoverati nell'ospedale e visitati da un famoso psichiatra. Ma anche costui concluse le sue ricerche affermando che eravamo sani nel fisico e nella mente.

Il giorno successivo la polizia diede ordine a due donne, nostre vicine di casa, di farci fare una lunga passeggiata in macchina, in modo che non fossimo a Medjugorje all'ora abituale in cui la Madonna ci appariva. Le donne ci fecero salire su una grande macchina e cominciarono a girare per i paesi vicini senza una meta precisa. Noi eravamo molto tristi. Soffrivamo di non poter andare all'appuntamento con la Vergine. Avevamo capito che la passeggiata era soltanto una scusa. Avevamo cercato di protestare, di dire che per le 17,30 volevamo essere a casa, ma le nostre accompagnatrici non ci davano retta. Ad un certo momento sentiamo come una ispirazione di chiedere alle due donne di fermarsi perché volevamo camminare un poco. Non so per quale ragione, ci accontentarono. Uscimmo di macchina, ci accostammo al bordo della strada e ci inginocchiammo. Era l'ora precisa delle apparizioni e la Madonna venne a trovarci lì, al bordo della strada, sotto lo sguardo di quelle due donne. Non so che cosa videro e che cosa sentirono, quelle donne. Quando fu tutto finito, i loro visi erano molto turbati. "E' vero che si verificarono subito, fin dall'inizio delle guarigioni?".
"Due persone andarono a trovare Vicka a casa sua. Erano i genitori di un bambino, Daniel, di tre anni, che era muto e paralizzato. Piangendo, quei poveri genitori chiesero a Vicka di parlare del loro bambino alla Vergine e di chiederle la grazia della guarigione. Vicka fu colpita dal loro dolore, e, alla sera, durante l'apparizione disse alla Vergine: "Guarisci il piccolo Daniel affinché tutti credano".

La Madonna rimase in silenzio qualche attimo e poi disse: "Pregate, fate pregare, dite che tutti credano fermamente nella guarigione di Daniel e il Signore vi ascolterà". Finita l'apparizione, riferimmo ai genitori del bambino e a tutti i presenti le parole della Madonna. E accadde l'impossibile: il giorno dopo Daniel comincia a migliorare, a emettere qualche suono, a muovere qualche passo e tutti gridarono al miracolo. A Medjugorje arrivarono altri ammalati e ci furono altre guarigioni. Alcune clamorose. "La Polizia continuò a ostacolarvi"?. "Per diverso tempo. Voleva stroncare assolutamente quanto si andava dicendo. Verso la metà di luglio, sempre del 1981, un giornale cattolico, che si stampa a Zagabria, pubblica un lungo articolo su quello che accadeva a Medjugorje. Il giornale venne letto all'estero. La notizia delle apparizioni e delle guarigioni fu ripresa da molti altri giornali e cominciarono ad arrivare pellegrini e ammalati dall'estero. Questo fatto irritò ancor di più la polizia e le autorità comuniste slave. Esse decisero di chiudere la zona del Podbrdo a qualsiasi persona e anche noi non potemmo più recarci la per l'appuntamento con la Vergine. Eravamo preoccupati. Non sapevamo dove riunirci. Ma la Madonna non ci abbandonò. Continuò ad apparirci anche se non eravamo tutti insieme. A me apparve qui, nella mia casa. A Vicka in camera sua. A Ivan nei campi. Un giorno Vicka era andata a pregare insieme a un gruppo di amici in una zona non sorvegliata dalla polizia e la Madonna apparve la. Disse: "Qui possono toccarmi tutti". E diverse tra le persone che erano con Vicka videro e toccarono la Madonna. Esse sono testimoni che le apparizioni non sono nostre fantasie.

Nel pomeriggio del 6 agosto tutti noi sei veggenti riuscimmo a trovarci finalmente di nuovo insieme. La Madonna ci apparve e disse: "Io sono la Regina della pace". Fino a quel momento si era sempre presentata come la "Beata Vergine Maria". Era la prima volta che usava quel titolo specifico e da allora lo ripeté sempre. Capimmo cosi che con quel nome la Madonna voleva caratterizzare le sue apparizioni a Medjugorje. "Mi hanno raccontato che si sono manifestati anche dei segni nel cielo". "E' vero. Per tutto il mese di agosto del 1981 nel cielo di Medjugorje apparvero dei segni luminosi che furono visti da molte persone. Per la festa dell'Assunta arrivarono circa ventimila pellegrini. Dalle nostre parti, nessuno aveva mai visto una folla simile. 

Il 25 agosto ci fu uno spettacolare segno nel cielo. In pieno giorno, verso le dieci e mezzo del mattino, la gente cominciò a vedere, accanto alla Croce che si trova suI monte Krizevac, l'immagine della Madonna. Quel giorno io ero a casa di un'amica. Sentendo il baccano che faceva la gente per la strada, uscii insieme alle persone che erano con me. E così vidi quello che tutti stavano ammirando". L'immagine non era come quella che appare a noi. Noi vediamo una persona concreta, reale. In quell'occasione si vedeva una figura fatta di luce bianca, che appariva e scompariva, ma era ben distinta. La videro moltissime persone. Anche la gente distante molti chilometri. I contadini, che lavoravano nei campi, si fermarono per ammirare quello strano fenomeno. E poi, improvvisamente, su tutto il cielo che sovrasta la montagna, apparve, a lettere maiuscole, color oro, la parola MIR, che in croato significa "pace". Era una scritta gigantesca, imponente e tra la meraviglia e lo stupore di tutti, continuava a brillare per una decina di minuti.Alcuni giorni dopo ci fu un altro segno spettacolare. Verso sera, suI Podbrdo, il luogo delle prime apparizioni, dove per ordine della polizia nessuno poteva recarsi, apparve un grande fuoco. Era come se tutta la zona fosse stata incendiata. Molte persone si spaventarono. Girarono per il paese chiedendo aiuto. I poliziotti ricevettero l'ordine di andare a controllare, ma quando giunsero non c'era più il fuoco e neppure tracce del suo passaggio. Il giorno dopo la Madonna ci disse: "Il fuoco visto dalla gente era di carattere soprannaturale. Era uno dei segni premonitori del grande segno che verrà".

Tutte queste manifestazioni accrescevano la fede della gente, ma irritavano sempre più le autorità comuniste. Esse ritenevano che i responsabili di tutto fossero i religiosi. In particolare il parroco, padre Jozo Zovko. Ordinarono perciò una perquisizione nel convento e in parrocchia. Portarono via documenti, fotografie e arrestarono religiosi e il parroco.Dopo qualche giorno i religiosi furono rilasciati, ma padre Jozo no. Ci sentivamo responsabili delle sue sofferenze. Perciò, quando la Madonna ci appariva, continuavamo a chiederle la grazia di liberarlo. Lei ci rispondeva di stare tranquilli: Padre Jozo non ha niente da temere, tutto questo terminerà. La Madonna ci fece capire che era molto vicina al nostro parroco. Una sera eravamo tutti riuniti in canonica in attesa dell'apparizione. Arriva l'ora abituale, ma la Madonna non si fece vedere. Attendemmo per un po' e poi, tristi e rassegnati, andammo in chiesa a pregare. Ma ecco che li arriva la Madonna. Si scusa e disse: "Ero da padre Jozo, per questo ho tardato a venire. Se in questi giorni tarderò qualche volta, non preoccupatevi, ora sapete dove mi trovo". Ogni giorno la Madonna ci dava informazioni su padre Jozo. "Il padre sta bene e vi saluta". Oppure: "Padre Jozo trova difficoltà in prigione ma resisterà perché sa per che cosa soffre". Quando stava per essere celebrato il processo, Vicka implora la Madonna dicendo: "Domani paralizza qualcuno in tribunale, cosi tutti capiranno".

La Madonna sorrise benevolmente e non rispose. La notizia della condanna di padre Jozo ce la diede la Madonna. Disse: "Il padre è stato condannato, pregate per lui". Il tribunale ritenne padre Jozo responsabile di "attentato alla sicurezza e all'unita della patria" e lo condannò a otto anni. Venne rinchiuso nel carcere di Focia, che si trova in una cittadina sulle montagne della Basata. Un carcere molto temuto per il rigore e la severità con cui vengono trattati i reclusi: delinquenti comuni, ladri, assassini, rapinatori, spacciatori di droga.
Le condizioni di vita in quel carcere erano durissime, il vitto pessimo. Padre Jozo, gracile di salute, doveva soffrire moltissimo. La Madonna continuava a farci pregare per lui. Per fortuna, dopo diciassette mesi venne liberato, ma non poté tornare a fare il parroco a Medjugorje. Le apparizioni intanto continuavano. La polizia non riusciva a fermare il flusso dei pellegrini. Ad un certo momento qualcosa deve essere avvenuto a livello governativo.

I poliziotti cominciarono a mostrarsi tolleranti e a poco a poco lasciarono completamente libera la gente di andare e venire da Medjugorje. La vita allora cambiò anche per noi. Divenne tranquilla e regolare. Non trovammo più difficoltà per riunirci e attendere le visite della Madonna. "Quali sono le cose più importanti che la Madonna vi ha detto nel corso di questi anni?". "I suoi messaggi, le sue raccomandazioni, i suoi suggerimenti, tutto è importante. In questi anni ci ha fatto da maestra, da madre. Ci ha aiutato a crescere. E' dolcissima quando parla con noi. Non dà mai ordini. Esprime dei desideri lasciandoci sempre completamente liberi di eseguirli. Le cose che ci dice non sono uguali per tutti. Ma ad ognuno di noi ha affidato dei compiti particolari e con i suoi insegnamenti ci ha preparati a compierli. Fin dall'inizio ha detto che ci avrebbe consegnato dieci ..segreti". Si tratta di "segreti" destinati ad essere rivelati, ma solo quando Lei lo dirà. La prima di noi a ricevere tutti i segreti è stata Mirjana. Infatti, lei ha avuto l'ultima visione il 25 dicembre 1982. A Mirjana, la Madonna ha affidato il compito di informare l'umanità quando sta per arrivare il grande segno. Si tratta di un fenomeno grandioso, che dovrebbe apparire sul Podbrdo come prova della autenticità delle apparizioni. Quel "grande segno", visibile a tutti, arriverà per convincere il mondo a convertirsi definitivamente. Se questo non avverrà, ci sarà un castigo. Il grande segno sarà preceduto da tre ammonizioni celesti. Dieci giorni prima del loro arrivo, Mirjana informerà un sacerdote in modo che lui possa avvertire il mondo. Mirjana é una ragazza espansiva e allegra. Vedendola, qualcuno le ha detto: "I segreti che la Madonna ti ha affidato devono essere belli perché sei sempre contenta". E lei ha risposto: "Non appena me ne ricordo, mi viene da piangere". A Jakov, Ivanka, Vicka e a me, la Madonna ha raccontato tutta la sua vita, come si è realmente svolta durante la sua permanenza terrena a o Nazareth. E' una cosa meravigliosa. E anche questo racconto sarà un giorno reso pubblico. La Madonna infatti ha detto a Vicka di scrivere quanto ha raccontato. Vicka lo ha fatto, e attende che la Madonna le dica di pubblicarlo". "I segreti che sono stati affidati a te, sono belli o brutti"?. "Belli e brutti insieme. In genere i segreti di questo tipo riguardano avvenimenti tristi. Non si tratta però di eventi ineluttabili. Sono sempre condizionati da qualcosa. La Madonna dice: "Succederà questo se...". Il settimo dei segreti che mi era stato affidato, per esempio, è già stato superato. Riguardava avvenimenti dolorosi, ma, grazie alle preghiere e alle penitenze fatte dalla gente a Medjugorje, le cose sono cambiate. La Madonna ha sempre detto: ..Con la preghiera e con la penitenza potete ottenere tutto". "Tu dici che la Madonna è tanto dolce, buona, premurosa. Come spieghi allora che minaccia l'umanità con castighi e catastrofi?". 

"La Madonna non minaccia mai castighi. Neppure dice che Dio castiga l'umanità. Sono gli uomini che, allontanandosi dalla verità, compiendo il male, preparano gravissime catastrofi. I castighi di cui la Madonna parla non provengono da Dio, sono frutto della perversione morale degli uomini. E' solo l'uomo che prepara i castighi previsti nei segreti che la Madonna ci ha affidato. Lei, con le sue apparizioni, i suoi messaggi, i suoi consigli cerca di far riflettere gli uomini affinché capiscano verso quale baratro stanno andando. La Madonna ripete spesso: "Io adoro la libertà che Dio vi ha concesso". Ma piange vedendo come spesso gli uomini si servono della libertà per fare del male a loro stessi» .

Dall'articolo : "Marija racconta" apparso nella rivista Medjugorje Torino del maggio 2001, n.99


01/08/2003

Ave Maria,

scusate in anticipo se posso causare qualche fastidio a qualcuno con questa e-mail.
Non posso però farne a meno... il mio scopo, intendo chiarirlo, è solo quello di informare; come a suo tempo sono stato informato io.
Non è mia intenzione discutere ora la "veridicità" del fenomeno Medjugorje ma solamente informare affinché ognuno di noi possa farsi una idea precisa dei fatti per poi decidere liberamente in "coscienza" se ascoltare o meno il materno appello di Maria.

Tempo fa ho sentito una intervista a due dei veggenti (Mirjana e Vicka) che sono coinvolti da ormai 22 anni nelle apparizioni della Madonna a Medjugorje (maggiori informazioni si trovano su www.medjugorje.hr, sito ufficiale gestito dai frati minori e altri collaboratori, presenti sul luogo).
Qualcuno può già conoscere queste informazioni, non è la prima volta che sene parla.


Passo alle informazioni salienti:

A Medjugorje sono stati "affidati" dalla Madonna ai veggenti 10 segreti riguardanti il futuro dell'umanità. Alcuni di loro ne conoscono 9, altri tutti e 10 (sono i veggenti che ora hanno solo una apparizione all'anno).
Questi segreti riguardano avvenimenti di cui loro sanno il luogo e la data.
Prima della rivelazione di ogni segreto, Mirjana dovrà comunicare tutto a un frate minore, P. Peter Ljubcic (attualmente in Germania), insieme attenderanno in digiuno e preghiera il giorno.
Tre giorni esatti prima che ogni cosa prestabilita si compia, questo frate comunicherà al mondo intero quel che la Madonna ha affidato ai veggenti affinché si possa "vedere" e credere" che tutto è opera di Dio e della sua infinita misericordia.
E' stato permesso dalla Madonna che Mirjana abbia svelato qualcosa del terzo e settimo segreto.
Il terzo segreto riguarda un segno (bellissimo) che la Madonna lascerà sulla collina delle apparizioni, sarà permanente, impossibile da realizzare con mani umane, visibile ad occhio nudo da ogni essere umano, credente e non credenti, sarà per la conferma di queste apparizioni e del loro "contenuto", sarà per la Gloria di Dio.
Del settimo segreto si sa solo che è stato "mitigato" da tutte le preghiere e i digiuni che sono state fatte.
Questi particolari hanno preso corpo nel corso del tempo e successivamente Mirjana ha detto che tutti i segreti non si possono più eliminare o ridurre e che tutto si dovrà compiere secondo la Volontà di Dio.

A titolo personale posso dire:
non aspettiamo di giungere a questi "segni" per poterci "decidere" per Dio, per iniziare la nostra "conversione"; il cammino indicato da Maria è per tutti, è il cammino di ogni cristiano che conduce alla santità e all'unione con Dio.
Essendo Mirjana un essere umano, come tutti, e incaricata dalla Madonna di rivelare i segreti, e' plausibile credere che il "compimento di Medugorje" avverrà nell'arco della sua vita.
Mirjana Dragicevic-Soldo è nata il 18.3.1965 a Sarajevo.

28 gennaio 1987 Messaggio della Madonna affidato alla veggente Mirjana Dragicevic, nell'apparizione straordinaria:

"Miei cari figli, sono venuta da voi per condurvi alla purezza dell'anima e dunque verso Dio. Come mi avete accolto? All'inizio senza credere, con paura e sfiducia verso i ragazzi che ho scelto. Poi una maggioranza mi ha accolto nel suo cuore e ha incominciato a mettere in pratica le mie richieste materne. Ma purtroppo questo non è durato a lungo. In qualunque luogo io vada, ed è con me pure mio Figlio, là mi raggiunge anche satana. Voi avete permesso, senza accorgervene, che prendesse il sopravvento in voi, che vi dominasse. Alcune volte capite che qualche vostro gesto non è permesso da Dio, ma rapidamente soffocate questo sentimento. Non cedete, figli miei! Asciugate dal mio volto le lacrime che verso osservando quello che fate. Guardatevi intorno! Trovate il tempo per accostarvi a Dio in Chiesa. Venite nella casa del Padre vostro. Trovate il tempo per riunirvi in famiglia e supplicare la grazia da Dio. Ricordatevi dei vostri morti, date loro gioia con la celebrazione della Messa. Non guardate con disprezzo il povero che vi supplica per una crosta di pane. Non cacciatelo dalla vostra mensa piena. Aiutatelo! E anche Dio aiuterà voi. Forse la benedizione che vi dà invece del ringraziamento, si realizza: forse Dio lo ascolta. Voi,figli miei, avete dimenticato tutto questo. In ciò ha contribuito anche satana. Non cedete! Pregate con me! Non ingannatevi pensando: "lo sono buono, ma il mio fratello che mi sta accanto non vale nulla", non sareste nel giusto. Io, come vostra madre, vi amo e perciò vi ammonisco.
Qui ci sono dei segreti, figli miei! Non si sa di che si tratta; ma quando lo si verrà a sapere, sarà tardi!
Ritornate alla preghiera! Nulla è più importante di essa. Vorrei che il Signore mi permettesse di chiarirvi almeno in parte i segreti; ma sono già troppe le grazie che vi offre. Pensate a quanto voi offrite a Lui. Quando avete rinunciato, l'ultima volta, a qualche cosa per il Signore? Non voglio rimproverarvi ulteriormente; voglio invece invitarvi ancora una volta alla preghiera, al digiuno, alla penitenza. Se col digiuno desiderate ottenere grazia presso Dio, che nessuno sappia che digiunate. Se, con un dono ad un povero, desiderate ottenere grazia presso Dio, che nessuno lo sappia all'infuori di voi e del Signore.
Ascoltatemi, figli miei... riflettete in preghiera su questi miei messaggi!"

Lei ha bisogno di ognuno di noi, sono ancora molti gli uomini che non hanno ancora "conosciuto" l'Amore di Dio, la possibilità di abbandonarsi nel suo Amore che dona Pace, Amore e senso ultimo dell'esistenza umana.
Questo cammino porta all'incontro con Gesù che è Amore.
Il contenuto delle apparizioni, le richieste della Gospa, sono di dominio pubblico; tutto è in perfetta simbiosi con gli insegnamenti della Chiesa e quindi con 2000 anni di cristianesimo.
Nulla di "nuovo" Maria ci chiede ma nuova è "l'urgenza" con cui ella ci sollecita; non è mai accaduto in passato che lei apparisse per 22 anni di seguito sulla terra...Ripeto buona parte dei messaggi si possono trovare sul sito www.medjugorje.hr


Giovedì santo 4 aprile 1985
"Cari figli, vi ringrazio che nei vostri cuori avete cominciato a pensare di più alla gloria di Dio. Oggi è il giorno in cui volevo cessare di darvi dei messaggi, perché alcuni non mi hanno accolto. La parrocchia comunque ha fatto progressi, e desidero darvi dei messaggi come mai è avvenuto in nessun luogo nella storia dall'inizio del mondo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!"

25 agosto 1991
"Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera, adesso come mai prima, quando il mio piano ha cominciato a realizzarsi. Satana è forte e desidera bloccare i progetti della pace e della gioia e farvi pensare che mio Figlio non sia forte nelle sue decisioni. Perciò vi invito, cari figli, a pregare e digiunare ancora più fortemente. Vi invito alla rinuncia durante nove giorni, affinché con il vostro aiuto sia realizzato tutto quello che voglio realizzare attraverso i segreti che ho iniziato a Fatima. Vi invito, cari figli, a comprendere l'importanza della mia venuta e la serietà della situazione. Desidero salvare tutte le anime e presentarle a Dio. Perciò preghiamo affinché tutto quello che ho cominciato sia realizzato completamente. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!"

Nulla di quello che ho scritto è per il "sensazionalismo" o per curiosità mie particolari ma solo per la Gloria di Dio e perché tutti scoprano quanto prima l'Amore che il Signore ha per ognuno di noi.... già adesso, in questa vita, si può "incontrare" il Signore.Tutto ciò è accaduto, sta accadendo, è storia molto recente.

Dio ci benedica tutti, 

Andrea Tomasich.

tomasich@tiscali.it


(Messaggio inviato alla mailing cenacolo2003 il 10/10/2003)

Cari amici,

da molte settimane avevo intenzione di parlarvi di alcuni pensieri su cui medito, rimugino e m'interrogo sovente; pensieri che mi preme condividere con voi perché ritengo che questo che vi voglio portare sia un argomento di interesse comune.

L'argomento in questione è questo:i bambini. La domanda che mi sono posto, invece, è stata:"Che relazione intercorre tra i bambini del mondo e la Storia della Salvezza?". Analizzando la storia che conosciamo con gli occhi della fede, occhi che permettono di vedere oltre le apparenze e le falsità di una visione della storia prettamente atea, mi sono soffermato a meditare su tutto ciò che implica "l'essere bambini oggi" in rapporto alle Verità di Fede che Cristo ha Rivelato e la Chiesa ha tramandato.

Sappiamo perfettamente bene che satana, il grande mentitore, l'omicida fin dal principio, se potesse farlo, se non ci fosse la Potenza di Dio a trattenerlo, ci ucciderebbe immediatamente tutti. Sappiamo anche altrettanto perfettamente che nel momento in cui il Figlio di Dio, il Messia, è giunto su questa terra, la prima cosa che satana ha tentato di fare è stato proprio di eliminare questa terribile minaccia per tutto l'inferno: Gesù Cristo. Quel Cristo che avrebbe patito, come predetto dai Profeti, per la Redenzione del mondo. Nulla era scritto, tutto sarebbe potuto accadere. Il futuro è nelle mani di Dio, ma il futuro deve anche fare i conti con la libertà che Dio stesso ha posto a fondamento di tutta la creazione. E questo satana lo sapeva ed è per questo motivo che ha tentato addirittura il Figlio di Dio. Mi sembra chiaro che se il futuro fosse stabilito, satana avrebbe saputo in anticipo che Gesù non avrebbe accettato le lusinghe sataniche, e quindi non sarebbe andato a perdere tempo nel deserto per tentarlo. Invece lo fece proprio perché ogni uomo, e Gesù era anche uomo, è libero di scegliere se accettare il Bene oppure il male, se rivolgersi verso la Luce oppure verso le tenebre. Sta di fatto che Gesù, come sappiamo bene, resistette a satana e si avviò consapevole verso la Croce. Gesù sconfisse satana con la Sua morte, alla quale seguì la Sua Risurrezione Gloriosa. satana non avrebbe potuto fare più niente per uccidere Gesù, e rivolse le sue attenzioni verso la "Donna vestita di Sole", come descritto nell'Apocalisse di San Giovanni, e verso la Sua discendenza. Cioè i cristiani.

I cristiani, essendo seguaci di quel Cristo morto in Croce, sono i principali obiettivi del maligno e di tutto l'esercito satanico. Ad ogni latitudine e longitudine, se vi è un cristiano che si professa tale e che segue l'esempio di Cristo, allora quel cristiano è oggetto di tutto ciò che satana può escogitare per farlo cadere. E molte volte ci riesce. Guardiamo solo alle grandi persecuzioni che la Chiesa ha subìto nell'ultimo secolo, come se satana fosse stato più libero di agire rispetto al passato, e subisce ancora oggi. I missionari cristiani sono spesso vittime innocenti della crudeltà demoniaca che acceca l'uomo e lo rende una belva incapace di intendere e di volere. Ma non gli può bastare, perché è sempre una strada lunga e faticosa. Nonostante tutto è sempre difficile scatenare l'odio, per causa di quel Dio che agisce con Divina Provvidenza e che in molti casi non permette a satana di agire. E se glielo permette non potrà mai, come già detto, distruggere tutto il genere umano.

Allora quale strada migliore ci sarebbe, per eliminare più cristiani possibili dalla faccia della terra, se non quella di non farli proprio nascere? Già...perché un bambino nato è comunque un potenziale nemico di satana, il quale pur mettendocela tutta dovrà pur sempre fare i conti con quel libero arbitrio di cui ogni essere umano è padrone. Facile, molto più facile, evitare che nascano futuri seguaci del Cristo risorto, futuri catechisti, futuri sacerdoti, futuri padri e future madri di famiglie, futuri santi. satana ha pensato bene di eliminare il "male", il suo male, alla radice. Se agisce in maniera tale nel mondo, di cui è principe, da evitare il maggior numero di nascite allora diminuisce drasticamente la possibilità, per lui, di dover intervenire e ricominciare a lottare per la sua causa, quando è troppo tardi: cioè quando un bambino è nato.

Un bambino che nasce è un possibile santo, a prescindere della religione in cui verrà allevato, perché Dio, quando vuole, suscita i santi anche tra gli inuit dell'Alaska o tra i bantù dell'Africa Nera. Un bambino che non nasce, invece, è sicuramente un santo mancato. Un pensiero in meno per satana.

Oggi uno dei più grandi flagelli dell'umanità sono proprio gli aborti. Milioni di bambini innocenti vengono uccisi nel seno materno, nella culla della vita, senza poter far sentire la propria voce ed il proprio dolore. Questo flagello ha proporzioni ancora inimmaginabili, siamo ancora lontani dal comprendere la vera portata di questo male che avvolge tutta l'umanità. Le cliniche della morte sono tra noi e noi neanche lo sappiamo, i dottori della morte ci sfiorano mentre camminiamo per strada e non ce ne accorgiamo. Magari una di queste cliniche si trova a pochi passi da casa nostra e non ce ne siamo mai accorti, perché non ce ne potremmo mai accorgere. Sono istituti che dietro l'apparenza di servizi sociali e di utilità, di servizi sanitari, celano gli orrori degli orrori. Non parliamo delle cliniche clandestine, manteniamoci sulle realtà che vivono alla "luce del sole".

satana ha lavorato in ogni settore della società moderna, sia occidentale che orientale, sia del mondo ricco che del mondo povero, per inculcare da una parte quell'atteggiamento di distrazione nei confronti di questo problema e dall'altra quell'atteggiamento di necessità nei confronti dello stesso problema. Ha lavorato in maniera tale da creare una sorta di tacito consenso a questa pratica, facendola divenire una necessità in molti casi ed una inevitabilità in tanti altri. Dal suo punto di vista ha raggiunto perfettamente l'obiettivo. Meno nascite, meno problemi nel seguire un'anima tutta la vita per deviarla dalla Luce di Dio.

Sul destino dei bambini abortiti, domanda che ci si pone dopo aver fatto queste considerazioni, come ovvia conseguenza di queste riflessioni, cito il seguente testo del Catechismo della Chiesa Cattolica che enuncia, al paragrafo 1261: "Quanto ai bambini morti senza Battesimo, la Chiesa non può che affidarli alla misericordia di Dio, "il quale vuole che tutti siano salvati" (1 Tm 2,4), e la tenerezza di Gesù verso i bambini, che gli ha fatto dire: "Lasciate che i bambini vengano a me e non glielo impedite" (Mc 10,14), ci consentono di sperare che vi sia una via di salvezza per i bambini morti senza battesimo. Tanto più pressante è perciò l'invito della Chiesa a non impedire che i bambini vengano a Cristo mediante il dono del santo battesimo".

Se possiamo logicamente sperare che la misericordia del Signore porti in Cielo queste anime innocenti, dobbiamo altrettanto logicamente credere nel fatto che satana non sia ossessionato tanto da questo particolare, a noi sicuramente gradito, ma proprio da ciò che sta alla base di questa misericordia del Signore: la Vita. Dio è Vita, e da questa Vita per eccellenza scaturiscono nell'universo creato tutte le vite. Tra tutte le vite, di qualsiasi regno esse siano, quella che più interessa satana è la vita dell'uomo. Creato ad immagine e somiglianza di Dio stesso. Per cui si adopera incessantemente per eliminare il problema alla radice. Non potendo agire direttamente sulla misericordia di Dio, che nella speranza cristiana, come esplicita la dottrina cattolica, vede attirare a sé queste anime, agisce direttamente sulla libertà umana. Quella terribile libertà che permette ad un essere umano libero e cosciente di eliminare, prima che venga alla luce, un altro essere umano. Da qui l'aborto...ma qual'è il passo immediatamente successivo? Non può e non gli è permesso di far abortire tutto il genere umano. Però può fare qualcosa di ancora più terribile e perfido: far nascere esseri umani senza Amore. Dato che il Dio dell'Amore ha concepito la nascita come atto di Amore ecco che la mente bestiale e diabolica ha escogitato il sistema per "scimmiottare" il concepimento voluto da Dio: le nascite pilotate. Quanti bambini nascono oggi in questo modo? Quante tecniche sono state collaudate per permettere ad un essere umano di vedere la luce, senza che vi sia stato Amore per quella nascita. Ma solo una parvenza di amore, una pallida imitazione dell'Amore Divino che crea? Una sozzura dell'atto del concepimento ridotto ad una manipolazione invasiva e spesso vergognosamente imbarazzante? Con tecniche bestiali che riducono la donna ad essere un contenitore vuoto da riempire? Una camera di incubazione di cellule prelevate da chissà chi e da chissà dove? In "banche del seme" a disposizione di chi voglia, pagando, dare la vita ad un essere umano?

Umanamente comprendo il desiderio di una donna che, non potendo avere figli, fa appello alle tecnologie odierne per poter concepire; ma cristianamente sono conscio del fatto che se Dio volesse dare dei figli ad una sterile, come sappiamo aver fatto più volte nel corso della storia, nessuno glieLo potrebbe impedire. Quindi voler ottenere a tutti i costi un figlio, quando se ne potrebbero avere infiniti, spiritualmente parlando, non lo si può concepire. Ma satana fa leva sulle passioni sopite dell'animo umano, sui desideri del cuore, e conduce per mano l'uomo a stuprare la natura per dare alla luce dei bambini. Se per ogni bambino abortito un ghigno satanico si alza dal profondo dell'inferno, ugualmente accade per ogni bambino creato artificialmente con tecniche che conducono ad orrori nel campo sociale. Sappiamo di coppie gay che hanno avuto dei figli tramite inseminazione artificiale e che oggi sono i "genitori" di quei bambini. Cosa sarà di quei bambini? Ecco che torniamo ai bambini, perché è di loro che mi preme innanzitutto parlare. Quali equilibri potrà avere, dal punto di vista psicologico, un bambino che, non appena la sua intelligenza glielo permetterà, verrà a sapere di essere nato in una provetta di vetro? Oppure di essere stato creato tramite la fecondazione artificiale in un utero in affitto da un donatore anonimo? Quale desiderio di amore pervaderà il cuore di questi futuri adulti? Certamente Dio li seguirà con particolare cura, come fa per tutti i Suoi figli, ma le difficoltà saranno molto più ardue per raggiungere le anime. Per raggiungerle con il Suo Amore immenso. E questo satana lo sa, perché conosce bene la natura umana sin dal suo concepimento e dal suo arrivo nel Paradiso Terrestre. Natura umana sublime e divina e nello stesso tempo terribilmente labile, di cui satana approfitta a piene mani.

Il maligno si muove, a suo agio e perfettamente celato, tra i camici bianchi e le ridondanti e pompose conferenze mediche che parlano di vita e nascondono la morte. Dall'altra parte del mondo, dove i camici bianchi scarseggiano, non scarseggia la fame e la miseria, l'ignoranza e la povertà. Terreno fertile, anche questo, per satana. Milioni di bambini che nascono e muoiono poco dopo di fame, di stenti, di malattia, di guerra. Se da una parte del pianeta, la parte ricca, agisce proprio facendo leva sulla ricchezza, dall'altra parte prende facilmente in prestito la povertà. Se non si possono far abortire tutti i bambini del mondo, si possono far soffrire, e possibilmente morire, quelli che nascono.

Da tutta la terra provengono continuamente i gemiti di tanti bambini che non hanno la più vaga idea di cosa sia l'infanzia: bambini rapiti per addestrarli alla guerra; bambini costretti a lavorare come schiavi in condizioni disumane, spesso per le multinazionali occidentali; bambini condotti alla prostituzione, bambini utilizzati per il commercio di droga; bambini drogati; bambini violentati; bambini vittima di abusi di ogni genere; bambini venduti; bambini nati nelle realtà più squallide che assorbono la violenza e divengono a loro volta portatori di violenza...bambini vittime dei pedofili. Bambini vuoti e perduti. Sui bambini si avventa il furore satanico perché sono i più vicini a Dio, sono i più innocenti, sono i più indifesi.

Quando Dio venne sulla terra ci venne sotto forma di bambino. Avrebbe potuto scegliere mille altri modi ma scelse questo: essere un bambino. Essere il Bambino Gesù. Ma questo bambino, oggi, è la vittima preferita del maligno proprio per questo motivo. E se non può far del male a tutti i bambini, perché gli Angeli Custodi vegliano su di loro, cerca di far del male alle loro famiglie. Questo è il passo successivo: distruggere la famiglia. Distruggere la protezione che Dio ha dato ad ogni bambino: la famiglia.

Oggi la famiglia, lo sappiamo, attraversa una crisi profondissima. Le coppie divorziano con incredibile facilità lasciando dietro di sé gli "avanzi" della loro unione: i propri bambini. Bambini che vengono ostentati e utilizzati come armi da portare davanti ai giudici, come pezzi di matrimonio andato in frantumi che servono ai propri interessi personali. Bambini messi in mezzo all'odio dei genitori, quell'odio che satana ha fatto scaturire all'interno del Sacramento del Matrimonio. Dove non giunge ai bambini con altri mezzi eccolo giungere con questo: la distruzione della loro famiglia. La distruzione della loro tranquillità e sicurezza. Ma a questo traguardo il maligno non è giunto facendo leva solo sul discorso spirituale, questo dobbiamo comprenderlo bene. Se pensiamo che egli possa solo "sussurrarci" all'orecchio il male, e che la sua azione inizi e finisca nel campo spirituale, siamo molto lontani dalla realtà delle cose. Il principe di questo mondo, come lo ha definito Gesù stesso, porta a compimento i suoi piani nefasti agendo ed interagendo su ogni piano umano. I prìncipi la sanno lunga...sono machiavellici. egli lavora sul piano sociale, sul piano politico, sul piano economico, sul piano tecnico, sul piano scientifico, sul piano filosofico, sul piano religioso, sul piano naturale, sul piano morale, sul piano etico. L'attacco che egli conduce alla vita umana non è un gioco personale, ma di squadra. Avendo a disposizione l'intero inferno e quella parte di umanità che accetta le sue lusinghe, egli può permettersi di concentrare la sua attività riguardo un obiettivo attaccandolo da più lati. Ci si trova per questo motivo ad avere, per esempio, sul problema degli aborti, una mentalità che è stata preparata e plasmata ad arte nel corso degli ultimi decenni. Mentalità atea e pragmatica che, in caso si avessero ancora dei barlumi di coscienza sopiti, si troverebbero a scontrarsi o per meglio dire ad amalgamarsi, con tutta una serie di fattori che ne determinano il pensiero finale. Cioè si troverebbero a dover fare i conti con delle leggi che ne permettono la pratica, con delle tesi che ne avvallano l'azione, con delle filosofie che ne giustificano il fine, con delle politiche che ne incrementano l'utilizzo. Tutto serve a concorrere al fine ultimo. Tutto progettato ed architettato per eliminare ogni ombra di dubbio dalle coscienze in bilico sull'abisso.

satana non lavora solo negli oscuri antri infernali da cui invia eserciti di demoni a scorazzare per la terra in cerca di anime. No! non solo. egli lavora anche e soprattutto nelle alte sfere della politica, dell'economia e della finanza. Lavora dove tutto sembri essere perfettamente estraneo a discorsi inerenti la fede e le realtà soprannaturali. Il maligno si muove perfettamente a suo agio nelle camere del potere, da cui può in maniera molto più efficace e veloce governare il mondo su cui gli è stato dato il potere di agire.

A questo proposito vorrei fare solo un breve accenno alla massoneria. Non mi dilungherò molto su questo argomento perché esula molto dal discorso iniziale, però credo sia altrettanto importante. Tutti sappiamo che nelle alte sfere il potere vero, quello che opera in maniera occulta e che decide le scelte politiche ed economiche del mondo, è in mano alla massoneria, cioè ad un gruppo ristretto di personaggi che detengono capitali economici impressionanti. La massoneria è nata in Inghilterra nel diciottesimo secolo, ispirata al razionalismo e quindi atea ed espressamente anticristica. tutto ciò che rappresenta Cristo è violentemente combattuto dalla massoneria mondiale, perché le finalità sono completamente divergenti: da una parte si vuole ottenere il potere economico, dall'altra il potere spirituale. La massoneria, questo gruppo che si tiene nell'ombra e che decide molte delle scelte effettuate, tante volte in maniera inconsapevole, dai rappresentanti delle varie autorità mondiali, è spesso in stretto contatto con le pratiche occulte. Una fra tutte l'onomanzia. Questa pratica magica permette di rendere le persone inclini a delle scelte, inconsapevoli, utilizzando, in determinati contesti, delle parole camuffate da altre. Parole che possono essere stampate sui giornali, messe sui manifesti pubblicitari, lette dai notiziari, impresse sulle magliette...etc. Questo per portare intere masse a dire una certa cosa, a pensare in un certo modo, ad agire in un determinato contesto in una maniera del tutto particolare e pilotata. Se io riesco in questo, a far fare alle masse quello che io voglio, ecco che ho in mano il potere. Questo è la massoneria. La quale ha anche lo scopo di annientare Cristo per "incompatibilità di vedute", quindi far agire le masse in maniera tale da offendere Cristo è una grande vittoria del potere occulto massonico. Alle cui spalle opera sempre satana.

Ma torniamo ai bambini. Tutte le forze e le sinergie della società mondiale sembra che abbiano agito a compartimenti stagni ma con lo stesso identico scopo: distruggere i bambini e fare di loro dei futuri adulti che non hanno il senso della famiglia e se lo avranno sarà, nella maggior parte dei casi, un senso di angoscia.

A me vengono continuamente in mente degli esempi...ma parlerei per ore di quello che sento e so che non avrei detto mai abbastanza. Vedo la società in cui viviamo e mi sembra che tutto concorri a fare in modo che non sia preservata la famiglia, la culla dei bambini. Il lavoro che diventa sempre più stressante, la donna che è costretta a lavorare per aiutare il bilancio familiare (non parliamo di emancipazione, per carità! la vera emancipazione femminile sarebbe stata quella di occuparsi con amore dei propri figli e non quella di far carriera a tutti i costi e ritrovarsi a quarant'anni suonati senza un figlio....perché quello era l'obiettivo principale di satana; e lo ha raggiunto!), le politiche sociali che non aiutano le famiglie ad avere figli, le strutture che non aiutano le famiglie a mantenere dei figli. Ci si lamenta del numero sempre minore di figli e, paradossalmente ma, direi, in maniera perfettamente calcolata, non si fa assolutamente niente per aiutare, con politiche e leggi mirate, a poter avere più figli.

Perché tutto questo? Perché oggi, in questo secolo, in questo tempo, si è giunti ad avere questo caos terribile che incombe sulla testa di ognuno di noi? Leggete questo brano che segue e poi ne riparleremo....


MESSAGGIO del 25 dicembre 1992

"Cari figli,

oggi desidero mettervi tutti sotto il mio manto e proteggervi da tutti gli attacchi satanici. Oggi è il giorno della pace, ma in tutto il mondo c'è tanta mancanza di pace. Perciò, v 'invito tutti a costruire con me, attraverso la preghiera, il nuovo mondo della pace. Io non posso farlo senza di voi e perciò v 'invito tutti con il mio amore materno ad aiutarmi; il resto lo farò Dio. Per questo, apritevi ai piani di Dio e ai suoi progetti, per poter collaborare con Lui per la pace e il bene. E non dimenticate che la vostra vita non è vostra, ma un dono con il quale dovete dare gioia agli altri e guidarli verso la vita eterna. Cari figli, che la tenerezza del mio piccolo Gesù vi accompagni sempre.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata".

PIU' FIGLI AVRETE...


Sono le otto.

Come ogni mattina in questi tempi Mirjana esce dalla sua casetta per parlare ad un gruppo di pellegrini. Si è alzata alle cinque per dire il rosario prima che la famiglia si svegli e affronta la sua giornata di madre di famiglia con quella grande pace che dà il "cuore a cuore" con Maria. Ogni pellegrino la scruta attentamente perché, per la maggior parte di loro, vedere un veggente è come vedere un santo o per lo meno un'eccezionale riflesso di Dio.

Mirjana li informa dei messaggi principali e del compito che ha ricevuto dalla Gospa per i non credenti. Il suo discorso è semplice, sobrio e molto succinto. Come il decalogo di Mosè che scendeva dall'Oreb dove aveva conversato con Dio, il messaggio trasmesso dai veggenti sta anche lui in dieci righe. Ma quali righe! Di che rivoluzionare il mondo! Mirjana si ferma con la calma profonda di qualcuno che ha detto tutto l'essenziale. Nella folla un uomo si fa sentire: - Mirjana, che cosa diresti a una giovane sposa che si rifiuta di avere figli? - Avere dei bambini è la cosa più bella del mondo! - replica subito Mirjana, e ciò scatena un'ondata di applausi. L’uomo è contento, aveva ragione, ora ne ha la prova, lo riferirà alla giovane signora. Ma vuol saperne di più... - Se questa giovane donna dice che ha paura perché l'avvenire è oscuro e che è pericoloso avere bambini in un mondo come questo? - Non deve avere paura! Che affidi i suoi bambini a Dio e a Maria. La Gospa dice che non siamo noi che decidiamo il destino dei nostri figli. "Quelli che sentono Dio come Padre, la Chiesa come casa, e me come madre", ci dice, "non hanno niente da temere". - Tuttavia molti genitori oggi hanno paura di avere figli... - La Gospa dice: "Non abbiate paura di avere bambini. Dovreste piuttosto aver paura di non averne! Più figli avrete meglio sarà! I pellegrini cominciano a mormorare fra loro. Non si aspettavano parole così forti da parte della Santa Vergine. E' il contrario della mentalità corrente nella nostra società! - Ma Mirjana ci sono i segreti... Sappiamo che alcuni annunciano cose dure... - Non abbiate paura dei segreti! Affidate i vostri figli alla Gospa e non avrete niente da temere dai segreti. Perché credete che io abbia già due bambini e che speri di averne molti altri? - Il ragionamento è chiaro come un lampo nella notte, è indiscutibile, parla più forte di tutti i volumi sulla fine dei tempi che pullulano in questa fine millennio.

Mentre il gruppo si allontana sulla stradina che ha tanti buchi quanti sassi, chiedo a Mirjana alcune precisazioni su questa storia dei figli. - Capisci, per i nostri paesi occidentali, quello che hai appena detto è una bomba! Annulla tutte le teorie che influssi molto potenti ci impongono da tanto tempo e che i media fanno risuonare ogni giorno nelle coscienze: la famiglia scoppia, il figlio è di troppo.... Bisogna che la voce di Maria domini su quella dei becchini dell'umanità.... - Vieni domani! - Ci ritroviamo il giorno dopo nel suo salotto e, matita alla mano, segno le poche - parole che ci scambiamo. Mirjana distingue molto chiaramente ciò che le ha confidato la Gospa e ciò che viene da lei. Mi ripete le frasi di ieri parola per parola, poi continuiamo: - Miijana, è la Gospa che ti ha detto di sposarti? - No, lei mi ha lasciata libera. Mi ha insegnato però ad ascoltare la voce di Dio, la volontà di Dio nel mio cuore. Dice sempre: "Pregate e saprete cosa fare nel vostro cuore". Nel mio cuore non ho mai avuto l'ispirazione di farmi suora. Conoscevo Marco da sempre, eravamo a scuola insieme. Per quanto mi riguarda, la Gospa non mi ha mai mostrato un'altra via che non fosse il matrimonio. - Poiché cinque veggenti su sei sono sposati, credi che la Madonna voglia dare maggiormente risalto alla famiglia oggi? Si deve vederlo come un segno? - - Niente affatto! La Gospa dice che le due vocazioni sono necessarie nella Chiesa e che le famiglie non possono vivere senza i preti (e i religiosi), cosi come i preti e i religiosi non possono vivere senza le famiglie. I veggenti non sono dei modelli da imitare! - Ieri hai riferito delle dichiarazioni molto forti della Madonna. Per esempio "Non abbiate paura di avere figli, dovreste piuttosto aver paura di non averne".

Si, l'ha detto e Lei sa perché lo dice, e anch'io lo so... ma non posso dirtene di più... Ah...lo sai...! Mirjana annuisce sorridendo e aggiunge con la sicurezza di una professione di fede. - Quando i segreti verranno svelati, si capirà perché era importante avere molti figli. Noi attendiamo tutti il trionfo del Cuore di Maria! - Il mio cuore sobbalza di gioia perché senza quasi averne coscienza, Mirjana conferma la misteriosa parentela fra Fatima e Medjugorje. La guardo e mi convinco che Mirjana vedrà con i suoi occhi questo trionfo. Forse sa anche come succederà...? - Se capisco bene, c'è qualche cosa di molto bello che si prepara per tutti questi bambini che la Gospa ci chiede di avere! - Tu no, spero! Dice questo per le persone sposate! - Era da parte sua un modo delicato e spiritoso di farmi capire che la conversazione finiva lì, che non avrebbe detto niente di più. L’ho lasciata allora a preparare la cena per le sue figlie, fino ad un prossimo incontro. Molte donne ignorano che la spirale non è un mezzo di contraccezione ma uno strumento abortivo: infatti non impedisce la fecondazione dell'ovulo, ma impedisce all'o-vulo già fecondato di impiantarsi nell'utero. Secondo il Codice di Diritto Canonico, la Chiesa ci invita a battezzare i bambini alla nascita anche se non sono vivi e anche nei casi d'aborto: "Se sono vivi, i feti abortiti saranno battezzati quando possibile" (Canone 871).

Tratto dal libro: "Medjugorje: il trionfo del Cuore", di suor Emmanuel. Edizioni Shalom

 


 

Da questo brano comprendiamo una verità che viene dalla viva voce di uno dei veggenti di Medjugorje: durante il tempo dei dieci segreti scopriremo perché la Madonna voleva e pregava gli uomini di fare più figli...e capiremo anche perché satana si è accanito così tanto proprio su di loro.

 
Dopo aver letto questo brano ho ricordato una profezia che avevo letto su un sito che ne raccoglie diverse, molte delle quali non accettate oppure non prese in considerazione dalla Chiesa. Questo intendo precisarlo. Ne parlo semplicemente perché possa essere uno spunto, anche questo, di riflessione. Ma non ha, perlomeno sino ad oggi, nessun fondamento di verità. La profezia è la seguente:
 
Padre Albert Sauvageau (m.1826) fece tali profezie. Era pastore o curato a Montmouson, nella Diocesi di Nantes, nella Francia occidentale.
 
Precedentemente era sopravvissuto alla tortura ad opera dei seguaci della Rivoluzione Francese. La tomba di questo sacerdote, profondamente santo, è centro di devozione nel cimitero del villaggio.
 
Padre Sauvageau predisse che la Francia sarebbe stata invasa nella seconda metà del XIX secolo. L’invasione ad opera delle truppe tedesche ebbe luogo nel 1870. Inoltre predisse che la Francia sarebbe stata invasa due volte nella prima metà del XX secolo. Ciò accadde, ancora da parte degli eserciti tedeschi, nel 1914 e nel 1940.
 
Con una media di "battute" così buona, padre Sauvageau ha predetto che nella seconda metà del XX secolo la religione diventerà molto lassa, la pratica religiosa si abbasserà di molto, l'immoralità nelle famiglie sarà scandalosa e ci sarà un grande aumento di violenza e criminalità. Ci sarà una grande dipendenza dal materialismo e dalle comodità mondane. Ci saranno seri disordini nelle famiglie e nella società in generale.
 

La situazione diventerà così seria che Dio dovrà intervenire e farà ciò nella forma dei TRE GIORNI E TRE NOTTI DI BUIO CONTINUO. Durante i tre giorni e le tre notti niente si accenderà, niente se non le candele benedette, e solo i bambini innocenti o le anime in stato di grazia sapranno accenderle.
 
Ora il vero discorso è questo: qualsiasi cosa debbano fare i bambini noi non lo sappiamo, ma sappiamo che saranno interessati durante i dieci segreti. Questo brano che riporta la profezia di padre Sauvageau, almeno dalle ricerche che ho fatto, non ha nessun fondamento sicuro, né dal punto di vista teologico né dal punto di vista dottrinale. Ma vale come esempio. Eccome se vale. Le parole di Mirjana, una piccola confessione strappata dalle insistenze di suor Emmanuel, ci portano a fare una semplice conclusione: i bambini del mondo, durante i dieci segreti, potranno: o vedere qualcosa, o sentire qualcosa o fare qualcosa che solo loro potranno fare.
 
In fondo il Padre Eterno vuoi che non si serva proprio delle anime innocenti per aiutare il mondo? Dalle Rivelazioni di santa Faustina Kowalska abbiamo appreso che sono proprio le anime innocenti dei bambini che permettono al mondo di non essere distrutto dalla Giustizia di Dio che a stento, proprio per queste anime, viene trattenuta.
 
Forse la frase di Gesù, "Lasciate che i bambini vengano a me e non glielo impedite", era in previsione di qualcosa che avverrà nel nostro prossimo futuro? Non lo so, nessuno lo può sapere se non Dio. Noi però sappiamo una cosa, che è la più importante: i bambini sono e saranno, in ogni caso, la salvezza del mondo.
 
Che il Signore ci aiuti ad amare e rispettare tutti i bambini della terra.
 
Orazio

Dice il prete Amorth:

Tutti gli esorcisti sanno quanto sia efficace, durante gli Esorcismi, invocare la Vergine, per ragioni ben note che il demonio stesso è stato costretto a rivelare. Infatti, talvolta Dio obbliga il Diavolo a dire la verità. Vediamo come in qualche occasione questi sia diventato un ottimo apologista della Madonna. Un giorno Padre Candido, il famoso esorcista della "Scala Santa" a Roma, interrogò il demonio: "Come mai reagisci di più quando invoco la Madonna che quando invoco Gesù?". Ecco la risposta: "Perché sono più umiliato ad esser vinto da una semplice creatura".

Un'altra volta un esorcista bresciano, don Faustino Negrini, impose al demonio di dire che cosa lo spaventa di più in Maria. Il diavolo rispose:

"Perché è la più umile di tutte le creature, mentre io sono il più superbo. È la più ubbidiente e io sono il più ribelle. È la più pura e io sono il più sozzo".

A mia volta, dopo aver ricordato a satana questa sua ultima risposta, in cui la Vergine veniva esaltata come la più umile, la più ubbidiente e la più pura di tute le creature, gli comandai che mi dicesse quale è la quarta virtù per cui ha tanta paura della Madonna. Subito mi rispose: "È la sola creatura che mi vince sempre, perché non è mai stata sfiorata dalla più piccola ombra di peccato".

don Gabriele Amorth

Tratto dalla rivista paolina "Madre di Dio" - Marzo 2004


Le date di Maria:

381    Maria viene proclamata Eternamente Vergine

431    Nel Concilio di Efeso, convocato dall'Imperatore Teodosio I, Maria viene proclamata Madre di Dio

1854  Papa Pio IX conferma la sua Immacolata Concezione

1950  Si conferma l'Assunzione di Maria al cielo(*)

______________________ 

(*) Il dogma dell'Assunzione di Maria SS

Il dogma dell' Assunta è stato solennemente proclamato da Pio XII l'1/11/1950, con la Bolla "Munificentissimus Deus", nella quale il Pontefice definisce la traslazione gloriosa della Beata Vergine Maria, in corpo ed in anima dalla terra al cielo, per virtù divina, a differenza dell'Ascensione di Gesù, il quale salì al cielo per virtù propria.

Il Papa rileva il legame esistente tra l'esenzione dal peccato originale e l'esenzione dalla corruzione corporale, così che il dogma dell'Assunzione ci appare come logica conclusione di quello della Immacolata Concezione: anticipazione della Risurrezione finale.

La "Bolla" non esplicita le modalità del trapasso di Maria, bastando, all'essenza del mistero, il trasferimento della Vergine, in corpo ed anima, nella sede dei Beati.


http://www.mariadinazareth.it/Medjugorje%20-%20Il%20trionfo%20del%20Cuore/

antonio%20socci%20a%20Medjugorje.htm

Medjugorje, viaggio alla ricerca di Maria

di Antonio Socci

Ho fatto circa 2000 chilometri fra terra e mare sulle tracce di una donna. E’ una donna “di una bellezza indescrivibile”, dice chi l’ha incontrata. E per noi curiosi tenta una vaga descrizione: alta circa 1 metro e 65, longilinea, circa 18-20 anni, volto regolare, quasi sempre sorridente, guance rosate, capelli neri ondulati, occhi spiccatamente azzurri, voce dolce da adolescente, vestito molto semplice.

Innamoramento
Ma i testimoni precisano subito che la sua è una bellezza inimmaginabile, nessun volto al mondo è paragonabile al suo. Non stiamo parlando di un sogno o di un'immagine letteraria. Ma di una persona viva, che sorride, parla e ascolta, piange, abbraccia, chiama per nome, che insegna e che implora, che si appassiona ai piccoli problemi di ognuno. Dal 1981 sei ragazzi di un paesetto della Bosnia croata - Medjugorje - la incontrano quasi quotidianamente e lei - a precisa domanda - ha risposto di essere la Vergine Maria. Il punto è che: è viva. E questi sei ragazzi non sono pazzi, sono del tutto normali, anche a giudizio della scienza, perfino dell'ex regime titoista. All'inizio perseguitati dalla polizia comunista, sono cresciuti con lei accanto, hanno fatto l'università, si sono sposati, hanno figli. Non sono degli allucinati (ce ne passano diversi anche da Medjugorje e si riconoscono subito). Invece questi sei - che nel 1981 peraltro non erano fra i ragazzi più assidui in parrocchia - sono tipi equilibrati, razionali, cordiali. Ma, come dice una di loro, Marija, che oggi abita a Monza, "ci siamo in un certo senso innamorati di lei. Specialmente all'inizio, non dico che eravamo dipendenti, tuttavia la bellezza del suo viso e la sua voce quando parlava ci attiravano...Poi, pian piano, ci ha portato verso Gesù, verso la Chiesa, verso l'Eucaristia e ci ha fatto scoprire un mondo così grande, così immenso..."
La sua bellezza e la sua “eterna giovinezza”, sottolinea padre Livio, direttore di Radio Maria, si spiegano col fatto che tutto l’essere di Maria, anima e corpo, risplende di Grazia ed è nella Gloria di Cristo. E’ dunque paradiso. Con i suoi 23 anni di presenza costante, secondo il padre, siamo di fronte a un fatto assolutamente unico nella storia della Chiesa che evidentemente è dovuto a qualcosa di eccezionale, a ciò che deve accadere.

...............................................


ED ORA LE PAROLE DELLA MADRE DI DIO

http://medjugorje.altervista.org/index.php?s=mess&anno=1981&tipo=m&lang=it 

Messaggio del 25 giugno 1981
"Io sono la Beata Vergine Maria." (Dopo aver pregato il Credo e sette Pater, Ave, Gloria, la Madonna intona il canto:"Vieni, vieni, Signore" e poi scompare)

Messaggio del 26 giugno 1981
Pace! Pace! Pace! Riconciliatevi! Riconciliatevi con Dio e tra di voi! E per fare questo e' necessario credere, pregare, digiunare e confessarsi.

Messaggio del 27 giugno 1981
A Vicka che le chiede se preferisce la preghiera o i canti, la Madonna risponde: "Entrambi: pregate e cantate!" (Dopo un po' la Vergine aggiunge) "Che i sacerdoti siano saldi nella fede e proteggano la fede del popolo."

Messaggio del 28 giugno 1981
Che il popolo creda e perseveri nella fede.

Messaggio del 29 giugno 1981
Non c'e' che un solo Dio e una sola fede. Credete fermamente e non abbiate paura!

Messaggio del 3 luglio 1981
Prima dei sette Pater Ave Gloria pregate sempre il Credo.

Messaggio del 13 luglio 1981
Piangendo:"Avete dimenticato la Bibbia!

Messaggio del 19 luglio 1981
Anche quando sulla collina lascero' il segno che vi ho promesso, molti non crederanno. Verranno sulla collina, si inginocchieranno, ma non crederanno. E'ora il tempo di convertirsi e fare penitenza!

Messaggio del 27 luglio 1981
"Cantate insieme a me!" E dopo il canto esorta i veggenti "e' bello sentirvi. Continuate cosi'"

Messaggio del 2 agosto 1981
La Vergine, su richiesta dei veggenti, aveva permesso che tutti i presenti all'apparizione potessero toccarle il vestito che alla fine e' rimasto imbrattato "Coloro che hanno sporcato il mio vestito sono quelli che non sono in grazia di Dio. Confessatevi frequentemente! Non lasciate che nella vostra anima rimanga a lungo anche solo un piccolo peccato. Confessatevi e riparate i vostri peccati."

Messaggio del 8 agosto 1981
Fate penitenza! Rafforzate la vostra fede con la preghiera e i sacramenti!

Messaggio del 13 agosto 1981
"Pregate il rosario ogni giorno! Pregate insieme!" e riapparendo pi tardi, dopo circa due ore, "Grazie per aver risposto alla mia chiamata."

Messaggio del 15 agosto 1981
Mi chiedete della mia assunzione. Sappiate che sono salita al Cielo prima della morte.

Messaggio del 16 agosto 1981
Pregate col cuore! Per questo, prima di iniziare a pregare, chiedete perdono e perdonate a vostra volta.

Messaggio del 29 agosto 1981
Mi domandate di quella donna che vorrebbe lasciare il marito perche' la fa soffrire. Io dico: resti con lui e accetti la sofferenza. Anche Gesu' ha sofferto.

Messaggio del 31 agosto 1981
Perche' quel bambino ammalato possa guarire, e' necessario che i suoi genitori credano fermamente, preghino ardentemente, digiunino e facciano penitenza.

Messaggio del 3 settembre 1981
All'inizio della corona del rosario pregate sempre il Credo.

Messaggio del 8 settembre 1981
Non abbiate paura! Desidero che siate colmi di gioia e che la gioia si legga sul vostro volto!

Messaggio del 15 settembre 1981
Sono venuta a Medjugorje perche' qui ci sono molti buoni credenti. Desidero restare con voi per convertire il maggior numero possibile di persone e ridare la pace a quelli che lhanno perduta.

Messaggio del 19 settembre 1981
Perche' fate tante domande? Ogni risposta e' nel Vangelo.

Messaggio del 10 ottobre 1981
La fede non pu essere viva senza la preghiera. Pregate di piu'!

Messaggio del 12 ottobre 1981
A Vicka che le chiede di proteggere padre Jozo che e' stato ingiustamente imprigionato, la Madonna risponde con un sorriso e poi intona il canto Cristo, nel tuo nome

Messaggio del 30 ottobre 1981
In Polonia tra breve ci saranno gravi conflitti, ma alla fine i giusti prevarranno. Il popolo russo e' il popolo nel quale Dio sara' maggiormente glorificato. L'occidente ha incrementato il progresso, ma senza Dio, come se non fosse lui il Creatore.

Messaggio del 2 novembre 1981
Vi ho fatto vedere il Paradiso per mostrarvi quale felicita' attende coloro che amano Dio.

Messaggio del 3 novembre 1981
La Vergine intona il canto Vieni, vieni, Signore e poi aggiunge: "Io sono spesso sul monte, sotto la croce, per pregare. Mio figlio ha portato la croce, ha sofferto sulla croce e con essa ha salvato il mondo. Ogni giorno io prego mio figlio di perdonare al mondo i vostri peccati."

Messaggio del 13 novembre 1981
Al mio arrivo e quando parto cantate sempre Vieni, vieni, Signore.

Messaggio del 4 novembre 1981
Il Papa e' vostro padre,e' il padre spirituale di tutti. Bisogna pregare molto per lui.

Messaggio del 6 novembre 1981
Avete visto l'inferno, dove vanno a finire i peccatori. Ve l'ho mostrato affinche' conosciate la condizione di quelli che stanno li'.

Messaggio del 16 novembre 1981
Satana tenta di imporvi il suo potere. Non lo permettete! Rimanete saldi nella fede, digiunate e pregate! Io sar sempre accanto a voi, ad ogni vostro passo.

Messaggio del 18 novembre 1981
La Vergine non risponde alle domande dei veggenti ma intona il canto Cristo, nel tuo nome; dopo la prima strofa dice ai veggenti: "Forza, cantate con gioia! Perche' siete cosi' pensierosi?" Dopo aver pregato intona il canto Regina del santo rosario e scompare.

Messaggio del 8 dicembre 1981
Oltre che al cibo, sarebbe bene rinunciare alla televisione, perche' dopo aver guardato i programmi televisivi, siete distratti e non riuscite a pregare. Potreste rinunciare anche all'alcool, alle sigarette e ad altri piaceri. Sapete da voi stessi ci che dovreste fare.

Messaggio del 11 dicembre 1981
Pregate e digiunate! Desidero che la preghiera sia sempre pi radicata nel vostro cuore. Pregate di pi, ogni giorno di pi!

Messaggio del 13 dicembre 1981
Pregate e digiunate! Non voglio dirvi altro!

Messaggio del 14 dicembre 1981
Pregate e digiunate! Vi chiedo solo preghiera e digiuno!

Messaggio del 16 dicembre 1981
Dovete solo pregare e digiunare!

Messaggio del 17 dicembre 1981
Pregate e digiunate!

Messaggio del 21 dicembre 1981
Pregate, pregate, pregate! Solo cosi' io posso proteggervi! Pregate e abbandonate a me i vostri cuori perche' io desidero essere sempre con voi.

Messaggio del 23 dicembre 1981
La messa di Natale sia celebrata a mezzanotte e non alla sera.

Messaggio del 24 dicembre 1981
Festeggiate i prossimi giorni! Rallegratevi per Gesu' che nasce! Dategli gloria amando il vostro prossimo e facendo regnare la pace tra di voi!

Messaggio del 25 dicembre 1981
Amatevi gli uni gli altri! Siate fratelli tra di voi ed evitate ogni litigio! Rendete gloria a Dio, angeli miei, glorificatelo e cantate!

Messaggio del 30 dicembre 1981
In risposta a diverse richieste di guarigione di malati, la Vergine prega il Padre Nostro; poi intona il canto Regina del santo rosario e scompare.

Messaggio del 31 dicembre 1981
Dite a quei sacerdoti che non credono alle mie apparizioni che io da sempre trasmetto al mondo messaggi da parte di Dio. Mi dispiace che non credono, ma non si pu obbligare nessuno a credere.

Messaggio del 4 gennaio 1982
Se volete essere felici, fatevi una vita semplice ed umile. Pregate molto e non vi preoccupate troppo dei vostri problemi: lasciateli risolvere a Dio e abbandonatevi a Lui!

Messaggio del 21 gennaio 1982
Pregate e digiunate perche' tra i sacerdoti regni la pace!

Messaggio del 25 gennaio 1982
Mi commuovono molto le vostre preghiere, specialmente il vostro rosario quotidiano.

Messaggio del 2 febbraio 1982
Vorrei che la festa in onore della Regina della pace fosse celebrata il 25 giugno. Proprio quel giorno, infatti, i fedeli sono venuti per la prima volta sulla collina.

Messaggio del 8 febbraio 1982
Voi mi chiedete il segno perche' si creda alla mia presenza. Il segno verra' Ma voi non ne avete bisogno: voi stessi dovete essere un segno per gli altri!

Messaggio del 10 febbraio 1982
Pregate, pregate, pregate! Credete fermamente, confessatevi con regolarita' e comunicatevi. E questa l'unica via di salvezza.

Messaggio del 16 febbraio 1982
Siate sempre nella gioia!(Poi la Vergine intona sorridendo il canto Cristo, nel tuo nome e scompare)

Messaggio del 19 febbraio 1982
Seguite attentamente la santa messa. Siate disciplinati e non chiacchierate durante la santa messa.

Messaggio del 23 febbraio 1982
Ad una veggente che le chiede come mai ogni religione ha un suo Dio, la Vergine risponde: "C'e' un solo Dio e in Dio non esiste divisione. Siete voi nel mondo che avete creato le divisioni religiose. E tra Dio e gli uomini c'e' un unico mediatore di salvezza: Gesù Cristo. Abbiate fede in Lui!"

Messaggio del 25 febbraio 1982
Ad un veggente che le chiede se tutte le religioni sono buone, la Madonna risponde: "In tutte le religioni c'e' del buono, ma non e' la stessa cosa professare una religione o un'altra. Lo Spirito Santo non agisce con uguale potenza in tutte le comunita' religiose."

Messaggio del 1 marzo 1982
Se sapeste quanto vi amo, piangereste di gioia! Figlioli cari, se qualcuno viene da voi e vi chiede qualcosa, voi gliela date. Ecco: anch'io sto davanti ai vostri cuori e busso, ma molti non si aprono. Io vorrei tutti voi per me, ma molti non mi accettano. Pregate perche' il mondo accolga il mio amore!

Messaggio del 2 marzo 1982
Quando soffrite per una causa giusta, le benedizioni divine saranno per voi sempre piu' abbondanti.

Messaggio del 4 marzo 1982
Angeli miei, non abbiate paura di nulla perche' io vi sono vicina e vi proteggo. Qualunque problema abbiate, chiamatemi ed io verro' subito da voi e vi aiutero' a risolvere le difficolta' nel miglior modo possibile.

Messaggio del 8 marzo 1982
Prima di cominciare la Via Crucis pregate sempre il Credo.

Messaggio del 15 marzo 1982
Prendetemi sul serio! Quando Dio si manifesta al mondo non lo fa' per scherzo ma per dire cose serie.

Messaggio del 11 aprile 1982
E' necessario formare dei gruppi di preghiera e non solo in questa parrocchia. I gruppi di preghiera sono necessari in tutte le parrocchie.

Messaggio del 14 aprile 1982
Dovete sapere che Satana esiste. Egli un giorno si e' presentato davanti al trono di Dio e ha chiesto il permesso di tentare la Chiesa per un certo periodo con l'intenzione di distruggerla. Dio ha permesso a Satana di mettere la Chiesa alla prova per un secolo ma ha aggiunto: Non la distruggerai!: Questo secolo in cui vivete e' sotto il potere di Satana ma, quando saranno realizzati i segreti che vi sono stati affidati, il suo potere verra' distrutto. Gia ora egli comincia a perdere il suo potere e percio' e' diventato ancora più' aggressivo: distrugge i matrimoni, solleva discordie anche tra le anime consacrate, causa ossessioni, provoca omicidi. Proteggetevi dunque con il digiuno e la preghiera, soprattutto con la preghiera comunitaria. Portate addosso oggetti benedetti e poneteli anche nelle vostre case. E riprendete l'uso dell'acqua benedetta!

Messaggio del 17 aprile 1982
Queste mie apparizioni qui a Medjugorje sono le ultime per l'umanità. Affrettatevi a convertirvi!

Messaggio del 21 aprile 1982
Quando qualcuno vi procura delle difficolta' non cercate di difendervi, ma piuttosto pregate.

Messaggio del 26 aprile 1982
Tanti, che si dicono credenti, non pregano mai. La fede non pu mantenersi viva senza la preghiera.

Messaggio del 2 maggio 1982
Sono venuta a chiamare il mondo alla conversione per l'ultima volta. In seguito non appariro' più' sulla terra: queste sono le mie ultime apparizioni.

Messaggio del 14 maggio 1982
I nemici del Papa volevano ucciderlo, ma io l'ho protetto.

Messaggio del 20 maggio 1982
Sulla terra voi siete divisi, ma siete tutti figli miei. Musulmani, ortodossi, cattolici, tutti siete uguali davanti a mio figlio e a me. Siete tutti figli miei! Ci non significa che tutte le religioni sono uguali davanti a Dio, ma gli uomini si. Non basta, per, appartenere alla Chiesa cattolica per essere salvati: occorre rispettare la volonta' di Dio. Anche i non cattolici sono creature fatte ad immagine di Dio e destinate a raggiungere un giorno la salvezza se vivono seguendo rettamente la voce della propria coscienza. La salvezza e' offerta a tutti, senza eccezioni. Si dannano solo coloro che rifiutano deliberatamente Dio. A chi poco e' stato dato, poco sara' chiesto. A chi e' stato dato molto, sara' chiesto molto. Solo Dio, nella sua infinita giustizia, stabilisce il grado di responsabilita' di ogni uomo e pronuncia il giudizio finale.

Messaggio del 10 giugno 1982
Voi sbagliate quando guardate al futuro pensando solo alle guerre, ai castighi, al male. Se pensate sempre al male vi mettete gia' sulla strada per incontrarlo. Per il cristiano c'e' un unico atteggiamento nei confronti del futuro: la speranza della salvezza. Il vostro compito e' quello di accettare la pace divina, viverla e diffonderla. E non a parole, ma con la vita.

Messaggio del 25 giugno 1982
Pregate e digiunate.

Messaggio del 20 luglio 1982
In Purgatorio ci sono tante anime e tra queste anche persone consacrate a Dio. Pregate per loro almeno sette Pater Ave Gloria e il Credo. Ve lo raccomando! Molte anime sono in Purgatorio da molto tempo perche' nessuno prega per loro. Nel Purgatorio ci sono diversi livelli: i pi bassi sono vicini all'Inferno mentre quelli elevati si avvicinano gradualmente al Paradiso.

Messaggio del 21 luglio 1982
Cari figli! Vi invito a pregare e a digiunare per la pace nel mondo. Voi avete dimenticato che con la preghiera e il digiuno si possono allontanare anche le guerre e persino sospendere le leggi naturali. Il digiuno migliore e' quello a pane e acqua. Tutti, eccetto gli ammalati, devono digiunare. L'elemosina e le opere di carita' non possono sostituire il digiuno.

Messaggio del 24 luglio 1982
Al momento della morte si lascia la terra in piena coscienza: quella che abbiamo ora. Al momento della morte si e' coscienti della separazione dell'anima dal corpo. E sbagliato insegnare alla gente che si rinasce piu' volte e che l'anima passa in diversi corpi. Si nasce una volta sola e dopo la morte il corpo si decompone e non rivivra' piu'. Ogni uomo poi ricevera' un corpo trasfigurato. Anche chi ha fatto molto male durante la vita terrena puo' andare diritto in Cielo se alla fine della vita si pente sinceramente dei suoi peccati, si confessa e si comunica.

Messaggio del 25 luglio 1982
Oggi molti vanno all'inferno. Dio permette che i suoi figli soffrano nell'inferno perche' hanno commesso colpe gravissime e imperdonabili. Coloro che vanno all'inferno non hanno piu' possibilita' di conoscere una sorte migliore. Le anime dei dannati non si pentono e continuano a rifiutare Dio. E li lo maledicono ancor piu' di quanto non facessero prima, quando erano sulla terra. Diventano parte dell'inferno e non vogliono essere liberate da quel luogo.

Messaggio del 6 agosto 1982
Bisogna esortare la gente a confessarsi ogni mese, soprattutto il primo venerdi' o il primo sabato del mese. Fate ci che vi dico! La confessione mensile sara' una medicina per la Chiesa d'occidente. Se i fedeli si confesseranno una volta al mese, presto intere regioni potranno essere guarite.

Messaggio del 8 agosto 1982
Meditate ogni giorno sulla vita di Gesu' e sulla mia vita pregando il rosario.

Messaggio del 12 agosto 1982
Pregate! Pregate! Quando vi dico questa parola voi non la comprendete. Tutte le grazie sono a vostra disposizione, ma potete riceverle solo attraverso la preghiera.

Messaggio del 18 agosto 1982
Per la guarigione dei malati e' necessaria una fede salda, una preghiera perseverante accompagnata dall'offerta di digiuni e sacrifici. Non posso aiutare coloro che non pregano e non fanno sacrifici. Anche quelli che sono in buona salute devono pregare e digiunare per i malati. Quanto pi credete fermamente e digiunate per la stessa intenzione di guarigione, tanto piu' saranno grandi la grazia e la misericordia di Dio. E bene pregare imponendo le mani sui malati ed e' bene anche ungerli con olio benedetto. Non tutti i sacerdoti hanno il dono di guarire: per risvegliare questo dono il sacerdote deve pregare con perseveranza, digiunare e credere fermamente.

Messaggio del 31 agosto 1982
Io non dispongo direttamente delle grazie divine, ma ottengo da Dio tutto ci che chiedo con la mia preghiera. Dio ha piena fiducia in me. Ed io intercedo le grazie e proteggo in modo particolare coloro che sono consacrati a me.

Messaggio del 2 settembre 1982
Affrettatevi a convertirvi! Quando si manifestera' sulla collina il segno promesso sara' troppo tardi. Questo tempo di grazia costituisce per voi una grande possibilita' per convertirvi e approfondire la vostra fede.

Messaggio del 7 settembre 1982
Prima di ogni festa liturgica preparatevi con la preghiera e digiunando a pane ed acqua.

Messaggio del 9 settembre 1982:
Oltre al venerdi' digiunate a pane ed acqua un'altro giorno della settimana in onore dello Spirito Santo.

Messaggio del 16 settembre 1982
Vorrei dire anche al Sommo Pontefice la parola che sono venuta ad annunciare qui a Medjugorje: pace, pace, pace! Desidero che egli la trasmetta a tutti. Il mio messaggio particolare per lui e' di riunire tutti i cristiani con la sua parola e la sua predicazione e di trasmettere ai giovani quello che Dio gli ispira durante la preghiera.

Messaggio del 20 settembre 1982
Per ottenere le grazie, la cosa piu' importante e' di credere fermamente, pregare ogni giorno con la stessa intenzione e digiunare il venerdi' a pane e acqua. Per la guarigione di ammalati gravi, pregate di piu' e digiunate di piu'.

Messaggio del 25 settembre 1982
Il Santo Padre continui ad essere instancabile e coraggioso annunciatore di pace e d'amore. Si senta sempre il padre spirituale non solo dei cattolici ma di tutti gli uomini.

Messaggio del 10 ottobre 1982
Troppi basano la propria fede su come si comportano i sacerdoti. Se il sacerdote non sembra all'altezza, allora dicono che Dio non esiste. Non si va in chiesa per vedere come agisce il sacerdote o per indagare sulla sua vita privata. Si va in chiesa per pregare ed ascoltare la Parola di Dio che viene proclamata tramite il sacerdote.

Messaggio del 2 novembre 1982
Le anime del Purgatorio aspettano le vostre preghiere e i vostri sacrifici.

Messaggio del 12 novembre 1982
Non andate in cerca di cose straordinarie, ma piuttosto prendete il Vangelo, leggetelo e tutto vi sara' chiaro.

Messaggio del 23 dicembre 1982
Tutti i segreti che ho confidato si realizzeranno e anche il segno visibile si manifestera' Ma non aspettate questo segno per soddisfare la vostra curiosita'. Questo, prima del segno visibile, e' un tempo di grazia per i credenti. Perci convertitevi e approfondite la vostra fede! Quando verrïa' il segno visibile, per molti sara' gia' troppo tardi.

Messaggio del 8 gennaio 1983
Voi parrocchiani potreste pregare anche quattro ore al giorno. Vi sembra troppo? Ma è appena la sesta parte della giornata! In realtà voi siete perplessi perché pensate di poter vivere solo di lavoro.

Messaggio del 2 febbraio 1983
Compite bene i vostri doveri e fate ciò che la Chiesa vi chiede di fare!

Messaggio del 10 febbraio 1983
E’ giunta l’ora in cui a Satana è consentito di agire con tutte le sue forze e la sua potenza. L’ora presente è l’ora di Satana!

Messaggio del 15 febbraio 1983
Il mondo di oggi vive in mezzo a forti tensioni e cammina sull’orlo di una catastrofe. Può essere salvato solo se troverà la pace. Ma la pace potrà averla soltanto ritornando a Dio.

Messaggio del 18 febbraio 1983
La preghiera più bella è il Credo. Ma tutte le preghiere sono buone e gradite a Dio se vengono dal cuore.

Messaggio del 21 febbraio 1983
Voi non siete veri cristiani se non rispettate i vostri fratelli che appartengono alla altre religioni.

Messaggio del 24 febbraio 1983
Ad una veggente che le chiede consigli per una sua amica cattolica che vorrebbe sposare un ortodosso, la Vergine risponde: Tutti siete figli miei, ma è meglio che lei non sposi quel uomo poiché poi potrebbe avere molto da soffrire insieme ai suoi figli. Difficilmente infatti potrà vivere e seguire il suo cammino di fede.

Messaggio del 1 aprile 1983 Venerdì Santo
Io non piango solamente perché Gesù è morto. Io piango perché Gesù è morto dando fino all’ultima goccia del suo sangue per tutti gli uomini, ma molti miei figli non vogliono da questo trarne alcun beneficio.

Messaggio del 20 aprile 1983
Vorrei convertire tutti i peccatori, ma essi non si convertono! Pregate, pregate per loro! Non aspettate! Ho bisogno delle vostre preghiere e della vostra penitenza.

Messaggio del 25 aprile 1983
Il mio Cuore brucia d’amore per voi. La sola parola che desidero dire al mondo è questa: conversione, conversione! Fatelo sapere a tutti i miei figli. Chiedo solo conversione. Nessuna pena, nessuna sofferenza mi è di troppo pur di salvarvi. Vi prego soltanto di convertirvi! Pregherò mio figlio Gesù di non punire il mondo, ma vi supplico: convertitevi! Voi non potete immaginare ciò che accadrà, né ciò che Dio Padre manderà sul mondo. Per questo vi ripeto: convertitevi! Rinunciate a tutto! Fate penitenza! Ecco, qui c’è tutto ciò che desidero dirvi: convertitevi! Portate il mio ringraziamento a tutti i miei figli che hanno pregato e digiunato. Io presento tutto al mio divin figlio per ottenere che egli mitighi la sua giustizia nei confronti dell’umanità peccatrice.

Messaggio del 2 maggio 1983
Non si vive solo di lavoro, ma anche di preghiera. I vostri lavori non andranno bene senza la preghiera. Offrite il vostro tempo a Dio! Abbandonatevi a Lui! Lasciatevi guidare dallo Spirito Santo! E allora vedrete che anche il vostro lavoro andrà meglio ed avrete pure maggior tempo libero.

Messaggio del 15 maggio 1983
Durante la novena di Pentecoste pregate e digiunate quanto più vi è possibile affinché lo Spirito Santo si diffonda nella Chiesa. Oltre al venerdì, digiunate un’altra volta alla settimana in onore dello Spirito Santo.

Messaggio del 16 giugno 1983
Sono venuta per dire al mondo: Dio esiste! Dio è verità! Solo in Dio c’è la felicità e la pienezza della vita! Io mi sono presentata qui come Regina della pace per dire a tutti che la pace è necessaria per la salvezza del mondo. Solo in Dio si trova la vera gioia dalla quale deriva la vera pace. Perciò chiedo la conversione.

Messaggio del 25 giugno 1983
Se sapeste quanto vi amo, piangereste di gioia!

Messaggio del 26 giugno 1983
Amate i vostri nemici! Pregate per loro e benediteli!

Messaggio del 2 luglio 1983
Ogni famiglia dedichi almeno cinque minuti al giorno di preghiera al Sacro Cuore di Gesù del quale in tutte le case vi sia l’immagine.

Messaggio del 16 luglio 1983
Sappiate che le vostre giornate non sono le stesse se pregate o non pregate. Sarò molto contenta se dedicherete alla preghiera almeno un’ora al mattino e un’ora alla sera.

Messaggio del 26 luglio 1983
Figli cari! Oggi vi invito di nuovo alla penitenza e alla preghiera continua. In modo particolare invito i giovani ad essere più attivi nella preghiera.

Messaggio del 2 agosto 1983
Consacratevi al mio Cuore Immacolato. Abbandonatevi totalmente a me ed io vi proteggerò e pregherò lo Spirito Santo perché si effonda su di voi. Invocatelo anche voi.

Messaggio del 15 agosto 1983
Qui sono felice perché sono molti quelli che mi onorano. Ma non dimenticate che altrove vi sono molte più persone che mi feriscono e mi offendono.

Messaggio del 29 agosto 1983
Sono molti quelli che, arrivati qui, hanno cominciato a pregare e a digiunare come è stato loro indicato, ma poi, tornati a casa, si sono stancati molto rapidamente, perdendo così anche le grazie già acquistate.

Messaggio del 12 settembre 1983
Pregate! Pregate! Quando vi do un messaggio, non limitatevi ad ascoltarlo. Intensificate subito la vostra preghiera e vedrete quanto ciò vi renderà felici. Tutte le grazie sono a vostra disposizione: sta a voi beneficiarne. Per questo vi ripeto: pregate!

Messaggio del 13 settembre 1983
Bisogna annunciare al mondo la realtà, cioè la serietà degli eventi futuri. Però non bisogna togliere la speranza perché Dio ha un suo programma e ciò che realmente conta per la gente è la conversione e la vita di fede.

Messaggio del 26 settembre 1983
Mio figlio Gesù soffre molto perché molti uomini non si convertono. Convertitevi! Riconciliatevi!

Messaggio del 29 settembre 1983
Desidero che in voi crescano una grande pace e un grande amore. Quindi pregate!

Messaggio del 4 ottobre 1983
Dio ha scelto san Francesco come suo eletto. Sarebbe bene imitarne la vita, tuttavia noi dobbiamo fare la volontà di Dio su di noi.

Messaggio del 15 ottobre 1983
Voi non partecipate alla messa come dovreste. Se sapeste quale grazia e quale dono ricevete nell’Eucaristia, vi preparereste ogni giorno per almeno un’ora. Dovreste anche confessarvi una volta al mese. Sarebbe necessario in parrocchia dedicare alla riconciliazione tre giorni al mese: il primo venerdì ed il sabato e la domenica successivi.

Messaggio del 19 ottobre 1983
Desidero che ogni famiglia si consacri ogni giorno al Sacro Cuore di Gesù e al mio Cuore Immacolato. Sarò molto felice se ogni famiglia si riunisce mezz’ora ogni mattina ed ogni sera per pregare unita.

Messaggio del 20 ottobre 1983
Cari miei figli sacerdoti, cercate di diffondere la fede il più possibile. Fate in modo che in tutte le famiglie si preghi di più.

Messaggio del 21 ottobre 1983
La gente si sbaglia quando si rivolge unicamente ai santi per chiedere qualcosa. L’importante è pregare lo Spirito Santo perché scenda su di voi. Avendolo si ha tutto.

Messaggio del 1 novembre 1983
I santi non si pregano, ma si prega con loro!

Messaggio del 2 novembre 1983
La maggior parte degli uomini, quando muore, va in Purgatorio. Un numero pure molto grande va all’Inferno. Soltanto un piccolo numero di anime va direttamente in Paradiso. Vi conviene rinunciare a tutto pur di essere portati direttamente in Paradiso al momento della vostra morte.

Messaggio del 8 novembre 1983
Pregate e digiunate! Tutto ciò che potete fare per me è pregare e digiunare. E’ tutto ciò che mi aspetto da voi.

Messaggio del 10 novembre 1983
La vostra preghiera deve essere una melodia continua.

Messaggio del 11 novembre 1983
Desidero che teniate sempre una immagine dei Cuori di Gesù e Maria nelle vostre case.

Messaggio del 17 novembre 1983
Pregate e digiunate! Se vi ripeto sempre di pregare non pensate che le vostre preghiere non siano buone, ma è perché desidero invitarvi a prolungare la vostra preghiera quotidiana e a pregare più profondamente.

Messaggio del 18 novembre 1983
Qui a Medjugorje molte famiglie avevano cominciato a convertirsi con entusiasmo, ma poi sono tornate agli affanni per le cose materiali, dimenticando così l’unico vero bene. Io non sono contraria a che i fedeli cerchino anche il benessere materiale, però non devono tralasciare la preghiera.

Messaggio del 25 novembre 1983
Cominciate a invocare ogni giorno lo Spirito Santo. La cosa più importante è pregare lo Spirito Santo. Quando lo Spirito Santo discende su di voi, allora tutto si trasforma e vi diventa chiaro.

Messaggio del 26 novembre 1983
Prima della messa bisogna pregare lo Spirito Santo. Le preghiere allo Spirito Santo devono sempre accompagnare la messa.

Messaggio del 27 novembre 1983
Figli miei! Pregate e conservate pura la vostra anima. Io desidero stare sempre con voi.

Messaggio del 28 novembre 1983
Pregate! Pregate! Pregate ogni giorno durante la novena dell’Immacolata le preghiere di consacrazione ai Cuori di Gesù e Maria.

Messaggio del 29 novembre 1983
Vi invito a invocare lo Spirito Santo prima della messa.

Messaggio del 30 novembre 1983
Ho già detto più volte che la pace del mondo è in pericolo. Diventate fratelli tra di voi! Aumentate le vostre preghiere e i digiuni perché il mondo sia salvato!

Messaggio del 1 dicembre 1983
Grazie a tutti voi che venite in chiesa per pregare Gesù nonostante la neve, il gelo e il cattivo tempo. Continuate così e siate perseveranti. Sapete bene che quando un amico vi chiede con insistenza qualcosa, voi gliela date. Lo stesso fa Gesù con voi: quando pregate con perseveranza e venite a messa nonostante la vostra stanchezza, egli vi dà tutto ciò che gli chiedete. Perciò, figli miei, pregate, pregate, pregate

Messaggio del 2 dicembre 1983
Siate buoni e venite a messa senza cercare scuse! Fatemi vedere che avete un cuore generoso!

Messaggio del 4 dicembre 1983
Pregate! Pregate! La preghiera deve costituire per voi non una semplice abitudine ma una fonte di felicità. Dovete veramente vivere di preghiera!

Messaggio del 14 dicembre 1983
Per un sacerdote che aveva abbandonato la Chiesa: Pregate e digiunate. Non forzatelo. Dio ha lasciato a tutti una volontà libera.

Messaggio del 15 dicembre 1983
Quelli che fanno predizioni catastrofiche sono falsi profeti. Essi dicono: “In tale anno, in tale giorno, ci sarà una catastrofe”. Io ho sempre detto che il castigo verrà se il mondo non si converte. Perciò invito tutti alla conversione. Tutto dipende dalla vostra conversione.

Messaggio del 20 dicembre 1983
Per diffondere i miei messaggi, vivete innanzitutto la pace nei vostri cuori. Senza di questa gli uomini non vi crederanno e rifiuteranno le vostre parole. Aprite il vostro cuore a Dio affinché egli vi riversi la sua pace.

Messaggio del 22 dicembre 1983
Pregate! La cosa più importante, anche per il vostro corpo, è la preghiera.

Messaggio del 23 dicembre 1983
Ci sono molti cristiani che non sono più fedeli perché non pregano più. Ricomincino a pregare ogni giorno almeno sette Pater Ave Gloria e il Credo.

Messaggio del 24 dicembre 1983
Figli miei, pregate! Ve lo ripeto: pregate! Non dovete pensare che Gesù si manifesterà nuovamente nel presepe: egli vuol rinnovare la sua nascita nei vostri cuori!

Messaggio del 29 dicembre 1983
La gente prega in modo sbagliato. Si reca nelle chiese e nei santuari per chiedere qualche grazia materiale. Pochissimi, invece, chiedono il dono dello Spirito Santo. La cosa più importante per voi è proprio implorare che discenda lo Spirito Santo perché se avete il dono dello Spirito Santo avete tutto.

Messaggio del 1 marzo 1984
Cari figli; io ho scelto in modo speciale questa parrocchia ed è mio desiderio guidarla. Con amore la proteggo e desidero che tutti siano miei. Grazie per essere venuti qui questa sera. Desidero che vi troviate sempre più numerosi con me e con mio Figlio. Oggi darò un Messaggio particolare per voi.

Messaggio del 8 marzo 1984
Grazie per aver risposto alla mia chiamata. Figli cari, convertitevi tutti nella parrocchia. Questo è il mio secondo desiderio; cosi aiuterete a convertire tutti coloro che verranno qui.

Messaggio del 15 marzo 1984
Anche questa sera, cari figli, vi sono particolarmente riconoscente per essere venuti qui. Adorate senza interruzione il Santissimo Sacramento dell'altare. Io sono sempre presente quando i fedeli sono in adorazione. In quel momento si ottengono grazie particolari.

Messaggio del 22 marzo 1984
Cari figli, questa sera vi invito in particolare ad onorare durante la Quaresima le piaghe che il mio Figlio ha ricevuto per i peccati di questa parrocchia. Unitevi alle mie preghiere per la parrocchia, perché le piaghe gli siano sopportabili. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. Continuate a venire sempre più numerosi!

Messaggio del 29 marzo 1984
Cari figli, desidero in particolare invitarvi questa sera ad essere perseveranti nelle prove. Considerate quanto l'Onnipotente ancor oggi soffre a causa dei vostri peccati. Per questo quando avrete delle sofferenze, offritele in sacrifico a Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 5 aprile 1984
Cari figli, questa sera vi chiedo in particolare di onorare il Cuore del mio Figlio Gesù. Pensate alle ferite inferte al Cuore di mio Figlio, quel Cuore offeso con tanti peccati. Questo Cuore viene ferito da ogni peccato grave. Grazie per venuti anche questa sera!

Messaggio del 12 aprile 1984
Cari figli, oggi vi prego di smettere con i pettegolezzi e di pregare per l'unità della parrocchia, perché io e il mio Figlio abbiamo un progetto speciale nei confronti dei questa parrocchia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 19 aprile 1984
Cari figli, abbiate i miei stessi sentimenti, pregate, pregate, pregate!

Messaggio del 30 aprile 1984
La veggente Marija ha chiesto alla Madonna: "Madonna cara, perché giovedì non mi hai dato nessun Messaggio per la parrocchia?" La Madonna ha risposto così: "Non voglio costringere nessuno a fare ciò che non sente e non desidera da sé, sebbene io abbia avuto per la parrocchia messaggi particolari, coi quali volevo risvegliare la fede di ogni credente?Purtroppo un numero molto esiguo ha raccolto i messaggi del giovedì. All'inizio erano parecchi. Ma poi è diventata come un'abitudine. Ed ora, in questo ultimo periodo, chiedono dei messaggi solo per curiosità, e non per fede e per devozione verso mio Figlio e verso di me"

Messaggio del 10 maggio 1984
Molti fedeli si sono sentiti colpiti dall'ultimo Messaggio della Madonna. Alcuni avevano il presentimento che la Madonna non avrebbe più dato messaggi alla parrocchia. Ma questa sera essa ha detto: "Io vi parlo, e desidero parlarvi anche in avvenire. Voi però procurate di ascoltare i miei consigli!"

Messaggio del 17 maggio 1984
Cari figli, oggi sono molto felice, perché ci sono tanti che desiderano consacrarsi a me. Vi ringrazio! Non vi siete ingannati. Mio Figlio Gesù desidera - per mio tramite - concedervi grazie particolari. Mio Figlio è contento se vi affidate a Lui. Vi ringrazio per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 24 maggio 1984
Cari figli, ve l'ho già detto che vi ho scelti in modo particolare, così come siete. Io sono la Madonna che vi ama tutti. In ogni istante, quando avete delle difficoltà, non abbiate paura, poiché io vi amo anche quando siete lontani da me e dal mio Figlio. Vi prego, non permette che il mio cuore pianga lacrime di sangue per le anime che si perdono nel peccato. Perciò, cari figli, pregate, pregate, pregate! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 2 giugno 1984
Cari figli, questa sera vi voglio dire che - durante questa novena (di Pentecoste) - preghiate per l'effusione dello Spirito Santo sulle vostre famiglie e sulla vostra parrocchia. Pregate, non ve ne pentirete! Dio vi darà dei doni, coi quali lo glorificherete fino al termine della vostra vita terrena. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 9 giugno 1984
Cari figli, domani sera (nella festa di Pentecoste) pregate per avere lo Spirito di verità. Particolarmente voi della parrocchia perché a voi è necessario lo Spirito di verità, in modo che possiate trasmettere i messaggi così come sono, non aggiungendo né togliendo alcunché: così come io li ho dati. Pregate perché lo Spirito Santo vi ispiri lo spirito di preghiera, per pregare di più. Io, che sono la vostra Mamma, mi accorgo che pregate poco. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 21 giugno 1984
Pregate, pregate, pregate! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 5 luglio 1984
Cari figli, oggi voglio dirvi di pregare prima di ogni occupazione, e di terminare ogni vostro lavoro con la preghiera. Se farete così. Dio benedirà voi e il vostro lavoro. In questi giorni voi pregate poco, mentre invece lavorate molto. Perciò pregate! Nella preghiera troverete sollievo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 12 luglio 1984
Cari figli, in questi giorni satana cerca di ostacolare i miei progetti. Pregate che non si realizzi il suo disegno. Io pregherò il mio Figlio Gesù perché vi conceda la grazia di sperimentare - nella prova di satana - la vittoria di Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 19 luglio 1984
Cari figli, in questi giorni avete notato quanto sia attivo satana. Sono sempre con voi; e non abbiate timore delle prove poiché Dio veglia sempre su di voi. E io mi sono donata voi, e vi sono vicina anche nella più piccola prova. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 26 luglio 1984
Cari figli, anche oggi desidero invitarvi alla preghiera costante e alla penitenza. In particolare, la gioventù di questa parrocchia sia più attiva nelle proprie preghiere. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 2 agosto 1984
Cari figli, oggi sono contenta e vi ringrazio delle preghiere. Nei prossimi giorni pregate ancora di più per la conversione dei peccatori. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 11 agosto 1984
Cari figli, pregate, perché satana persiste nel voler mandare a monte i miei progetti. Pregate con il cuore, e nella preghiera offrite voi stessi a Gesù.

Messaggio del 14 agosto 1984
Questa apparizione avvenne inaspettatamente, alla vigilia dell'Assunta. Ivan stava pregando in casa. Poi cominciò a prepararsi per venire in chiesa, alla liturgia serale. Improvvisamente gli apparve la Madonna e gli disse di trasmettere alla gente questo Messaggio: "Vorrei che la gente in questi giorni pregasse con me. E che preghi il più possibile! Che inoltre digiuni il mercoledì e il venerdì; che ogni giorno reciti almeno il Rosario: i misteri gaudiosi dolorosi e gloriosi". La Madonna ci ha chiesto di accogliere questo Messaggio con ferma volontà. Si è rivolta in particolare ai parrocchiani e ai fedeli dei paesi vicini.

Messaggio del 16 agosto 1984
Cari figli, vi prego, specialmente voi della parrocchia, di vivere i miei messaggi e di trasmetterli agli altri, a chiunque incontrerete. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 23 agosto 1984
"Pregate, pregate, pregate!". Marija dice che la Madonna ha inoltre raccomandato alla gente, in particolare ai giovani, di esser disciplinati durante la S.Messa.

Messaggio del 30 agosto 1984
Cari figli, anche la Croce faceva parte del disegno di Dio quando voi l'avete costruita. Particolarmente in questi giorni recatevi sul monte (Krizevac) e pregate sotto la Croce. Le vostre preghiere mi sono necessarie. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 6 settembre 1984
Cari figli, senza preghiera non c'è pace. Perciò vi raccomando, cari figli, di pregare per la pace davanti alla Croce. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 13 settembre 1984
Cari figli, le vostre preghiere mi sono ancora necessarie. Voi vi interrogate: perché tante preghiere? Guardatevi intorno, cari figli, e vedrete quanto è grande il peccato che domina su questa terra. Perciò pregate perché Gesù trionfi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 20 settembre 1984
Cari figli, oggi vi invito ad iniziare a digiunare con il cuore Vi sono molte persone che digiunano, ma fanno questo perché lo fanno gli altri. E' diventata un'abitudine, che nessun vorrebbe interrompere. Chiedo alla parrocchia di digiunare in segno di ringraziamento, perché Dio mi ha permesso di rimanere così a lungo in questa parrocchia. Cari figli, digiunate e pregate con il cuore! Grazie per aver risposto alla mi chiamata!

Messaggio del 27 settembre 1984
Cari figli, mi avete aiutato con la vostra preghiera a realizzare i miei progetti. Continuate a pregare, affinché questi progetti si realizzino pienamente. Chiedo alle famiglie della parrocchia di recitare il Rosario in famiglia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 30 settembre 1984
Ciò che rende triste Gesù è il fatto che gli uomini portano dentro di sè la paura verso di lui vedendolo come un giudice. Egli è giusto, però è anche misericordioso al punto che preferirebbe morire di nuovo piuttosto che perdere una sola anima.

Messaggio del 4 ottobre 1984
Cari figli, oggi desidero dirvi che spesso mi fate gioire con la vostra preghiera, ma ci sono ancora molti anche qui in parrocchia, che non pregano, e il mio cuore ne è rattristato. Pregate affinché io possa presentare al Signore tutti i vostri sacrifici e le vostre preghiere. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 11 ottobre 1984
Dopo le insistenti piogge, che recarono gravi danni ai vigneti la Madonna disse: "Cari figli! Grazie perché offrite al Signore tutta la vostra fatica, anche ora che egli vi prova nei frutti che raccogliete. Sappiate, cari figli, che egli vi ama, e per questo vi mette alla prova. Continuate ad offrire tutti i vostri sacrifici al Signore, e non vi preoccupate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!"

Messaggio del 18 ottobre 1984
Cari figli, oggi vi invito a leggere ogni giorno la Bibbia nelle vostre case: collocatela in un luogo ben visibile, in modo che sempre vi stimoli a leggerla e a pregare. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 ottobre 1984
Cari figli, pregate in questo mese. Dio mi concede ogni giorno di potervi aiutare con delle grazie, per difendervi dal male. Questo è il mio mese! Io ve lo voglio donare. Voi soltanto pregate, e Dio vi concederà le grazie che cercate. Io vi aiuterò in questo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 1 novembre 1984
Cari figli, oggi vi invito a rinnovare la preghiera nelle vostre case. I lavori nei campi sono terminati. Ora dedicatevi alla preghiera. Che la preghiera passi al primo posto nelle vostre famiglie. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 8 novembre 1984
Cari figli, non vi rendete conto dei messaggi che Dio vi manda attraverso di me. Egli vi concede grazie, ma voi non capite. Pregate lo Spirito Santo perché vi illumini. Se sapeste quante grazie vi concede Iddio, voi preghereste senza interruzione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 15 novembre 1984
Cari figli, voi siete un popolo eletto, e Dio vi ha concesso grazie. Non siete coscienti di tutti i messaggi che vi do. Ora desidero dirvi soltanto questo: pregate, pregate, pregate! Non so che cosa dirvi altro, perché io vi amo e desidero che nella preghiera conosciate il mio amore e quello di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 22 novembre 1984
Cari figli, in questi giorni sforzatevi di vivere i messaggi principali e radicateli nel vostro cuore fino a giovedì. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 29 novembre 1984
Cari figli, no, voi non sapete amare e non sapete ascoltare con amore le parole che io vi rivolgo. Siate consapevoli, miei diletti, che io sono la vostra Mamma e che sono venuta sulla terra per insegnarvi ad ascoltare (Dio) per amore, a pregare per amore e non perché spinti dalla croce che portate. Attraverso la croce Dio viene glorificato da qualsiasi persona. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 6 dicembre 1984:
Cari figli, in questi giorni (di Avvento) vi invito alla preghiera in famiglia. Io a più riprese vi ho dato dei messaggi in nome di Dio, ma voi non mi avete ascoltato. Il prossimo Natale sarà per voi indimenticabile, purché accogliate i messaggi che vi do. Cari figli, non permettete che quel giorno di gioia diventi per me il giorno più triste. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 13 dicembre 1984
Cari figli, sapete che si avvicina il tempo della gioia (il Natale), ma senza amore non conseguirete nulla. Perciò prima tutto iniziate ad amare la vostra famiglia, ad amarvi a vicenda nella parrocchia, e dopo potrete amare ed accogliere tutti coloro che vengono qui. Questa settimana sia per voi la settimana in cui dovete imparare ad amare. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 20 dicembre 1984
Cari figli, oggi vi invito a compiere qualcosa di concreto per Gesù Cristo. Desidero che ogni famiglia della parrocchia, in segno di abbandono a Gesù, porti un fiore entro il giorno della gioia (il Natale). Desidero che ogni membro della famiglia abbia un fiore accanto al Presepio, affinché Gesù possa venire e vedere il vostro abbandono a Lui. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 21 dicembre 1984 a Jelena
Desidero che siate come un fiore che fiorisca a Natale per Gesù, un fiore che non cessi di fiorire quando finirà il Natale. Desidero che i vostri cuori siano come i pastori (di Betlemme) davanti a Gesù.

Messaggio del 27 dicembre 1984
Cari figli, nel corso di queste feste di Natale, satana ha tentato in modo particolare di intralciare i piani di Dio. Voi, cari figli, nel giorno stesso del Natale avete riconosciuto satana. Ma Dio ha vinto in tutti i vostri cuori. I vostri cuori continuino a vivere nella gioia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 3 gennaio 1985
Cari figli, in questi giorni il Signore vi ha concesso grandi grazie. Questa settimana sia per voi tempo di ringraziamento per tutte le grazie che Dio vi ha concesso. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 10 gennaio 1985
Cari figli, anche oggi desidero ringraziarvi per tutti i sacrifici; grazie in particolare a quelli che sono diventati cari al mio cuore e che vengono qui volentieri. Ci sono molti parrocchiani che non ascoltano i messaggi; tuttavia, per merito di coloro che sono particolarmente vicini al mio cuore, continuo a dare messaggi alla parrocchia. E li darò anche in seguito poiché vi amo e desidero che diffondiate di cuore i miei messaggi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 14 gennaio 1985
Messaggio della Madonna tramite Vicka:"Miei cari figli! Satana è molto forte, e con tutte le sue energie vuole distruggere i miei piani che ho cominciato a realizzare con voi. Voi pregate, soltanto pregate, e non cessate neppure un istante. Anch'io pregherò per il mio Figlio, perché si realizzino tutti i miei piani che ho intrapreso. Siate pazienti e perseveranti nelle preghiere! E non permettete che satana vi indebolisca. Egli opera molto nel mondo. Siate attenti! "

Messaggio del 17 gennaio 1985
Cari figli, in questi giorni satana si accanisce perfidamente contro questa parrocchia, mentre voi, cari figli, vi siete impigriti nella preghiera e non partecipate numerosi alla Messa. Siate forti nei giorni della prova! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 24 gennaio 1985
Cari figli, in questi giorni avete assaporato la dolcezza di Dio attraverso le giornate di 'rinnovamento spirituale' che si sono tenute in questa parrocchia. Satana vuole operare ancora più intensamente per togliere ad alcuni di voi la gioia. Con la preghiera lo potrete disarmare completamente ed assicurare a voi stessi la felicità. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 31 gennaio 1985
Cari figli, oggi desidero esortarvi ad aprire il vostro cuore a Dio, come si aprono i fiori in primavera alla ricerca del sole. Io sono la vostra Mamma, e sempre desidero che siate più vicini al Padre; che egli conceda sempre ricchi doni ai vostri cuori. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 7 febbraio 1985
Cari figli, in questi giorni satana si manifesta intensamente in questa parrocchia. Pregate, cari figli, perché si adempia il progetto di Dio e che ogni opera di satana finisca a gloria di Dio. Io sono rimasta così a lungo tra voi per aiutarvi nelle prove. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 14 febbraio 1985
Cari figli, oggi è il giorno in cui sono solita darvi un Messaggio per la parrocchia, ma non tutta la parrocchia accoglie i messaggi, né li vive. Io ne sono addolorata e desidero, cari figli, che mi ascoltiate e che viviate i miei messaggi. Ogni famiglia deve pregare unita e leggere la Bibbia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 21 febbraio 1985
Cari figli, di giorno in giorno vi sto pregando di rinnovare la preghiera nella parrocchia, ma non rispondete. Oggi vi invito per l'ultima volta. Adesso è Quaresima, e voi - come parrocchia - potete aderire ora per amore verso la mia chiamata. Se non lo farete non desidero darvi altri messaggi. Ciò mi è consentito da Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 28 febbraio 1985
Cari figli, oggi vi invito a vivere, nel corso di questa settimana, le seguenti parole: IO AMO DIO! Cari figli, con l'amore voi conseguirete tutto, anche ciò che ritenete impossibile. Dio desidera da questa parrocchia che gli apparteniate completamente, e così desidero anch'io. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 7 marzo 1985
Cari figli, oggi vi invito a rinnovare la preghiera nelle vostre famiglie. Cari figli, spronate anche i più piccoli alla preghiera e che i bambini si rechino alla S. Messa. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".

Messaggio del 14 marzo 1985
Cari figli, nella vostra vita tutti avete sperimentato la luce e le tenebre. Dio concede a ogni uomo di conoscere il bene e il male. Io vi invito alla luce, che voi dovete portare agli uomini che vivono nelle tenebre. Ogni giorno nelle vostre case giungono persone che sono nelle tenebre. Cari figli, donate loro la luce. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 21 marzo 1985
Cari figli, desidero continuare a darvi i miei messaggi, e perciò oggi vi invito a vivere e ad accogliere i miei messaggi. Figli, vi amo ed ho scelto in modo speciale questa parrocchia che mi è prediletta in modo particolare, dove sono rimasta volentieri quando l'Altissimo mi ha invitato ad essa. Pertanto vi invito: Accoglietemi, cari figli, perché anche voi siate felici. Ascoltate i miei messaggi! Ascoltatemi! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 24 marzo 1985
Vigilia dell'Annunciazione della Madonna: "Oggi voglio invitare tutti alla Confessione, anche se vi siete confessati solo qualche giorno fa. Desidero che viviate la festa nel vostro cuore. Ma non la potrete vivere, se non vi abbandonate completamente a Dio. Perciò vi invito tutti a riconciliarvi con Dio!"

Messaggio del 28 marzo 1985
Cari figli, oggi voglio rivolgervi questo invito: PREGATE, PREGATE, PREGATE! Nella preghiera sperimenterete una gioia grandissima e troverete la soluzione per ogni situazione difficile. Grazie per i progressi che fate nella preghiera! Ognuno di voi è caro al mio cuore, e ringrazio tutti quelli che hanno incrementato la preghiera nelle loro famiglie. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del Giovedì santo 4 aprile 1985
Cari figli, vi ringrazio che nei vostri cuori avete cominciato a pensare di più alla gloria di Dio. Oggi è il giorno in cui volevo cessare di darvi dei messaggi, perché alcuni non mi hanno accolto. La parrocchia comunque ha fatto progressi, e desidero darvi dei messaggi come mai è avvenuto in nessun luogo nella storia dall'inizio del mondo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del venerdì santo 5 aprile 1985
Messaggio è dato tramite Ivanka: "Voi parrocchiani avete una croce grande e pesante, ma non abbiate paura di portarla. E' con voi il mio Figlio, che vi aiuterà."

Messaggio del 11 aprile 1985
Cari figli, oggi voglio dire a tutti i parrocchiani di pregare lo Spirito Santo in particolare per essere da Lui illuminati. Da oggi Dio vuole provare in modo particolare questa parrocchia, per fortificarla nella fede. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 18 aprile 1985
Cari figli, oggi vi ringrazio per ogni apertura del vostro cuore. Sono pervasa di gioia per ogni cuore che si apre a Dio, particolarmente se è di questa parrocchia. Gioite con me! Tutte le preghiere che fate, offritele per l'apertura dei cuori che sono in peccato. Lo desidero io, e lo desidera Dio attraverso di me. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 aprile 1985
Cari figli, oggi vi voglio dire di cominciare a lavorare nei vostri cuori come lavorate sui vostri campi. Lavorate e trasformate i vostri cuori, perché nei vostri cuori prenda possesso un nuovo spirito che proviene da Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 2 maggio 1985
Cari figli, oggi vi invito alla preghiera fatta col cuore, e non per abitudine. Alcuni vengono, ma non desiderano progredire nella preghiera. Perciò voglio ammonirvi quale Mamma: pregate affinché in ogni istante la preghiera prenda il sopravvento nei vostri cuori. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 9 maggio 1985
Cari figli, no, voi non sapete quante grazie vi dà Dio. Voi non desiderate progredire in questi giorni, in cui lo Spirito Santo opera in modo particolare. I vostri cuori sono rivolti alle cose terrene, e queste vi trattengono. Volgete i vostri cuori alla preghiera e chiedete che lo Spirito Santo si effonda su di voi! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 16 maggio 1985
Cari figli, vi invito ad una preghiera più attiva e all'ascolto della Messa. Desidero che ogni vostra Messa sia esperienza di Dio. Voglio dire in particolare ai giovani: 'siate aperti allo Spirito Santo, poiché Dio vi vuole attirare a sé in questi giorni in cu satana è all'opera'. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 23 maggio 1985
Cari figli, in questi giorni vi invito in particolare ad aprire il vostro cuore allo Spirito Santo (si era nella Novena di Pentecoste). Lo Spirito Santo, particolarmente in questi giorni, opera per mezzo di voi. Aprite il cuore e abbandonate la vostra vita a Gesù, affinché egli operi per mezzo dei vostri cuori e vi fortifichi nella fede. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 30 maggio 1985
Cari figli, vi invito nuovamente alla preghiera del cuore. Che la preghiera, o cari figli, sia nutrimento quotidiano per voi, soprattutto in questi giorni, in cui il lavoro dei campi vi affatica a tal punto da non poter pregare col cuore. Pregate, e così potrete superare ogni stanchezza. La preghiera sarà per voi gioia e riposo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 6 giugno 1985
Cari figli, nei prossimi giorni (per il 4° anniversario dell'inizio delle apparizioni) verranno in questa parrocchia persone di tutte le nazionalità. Ed ora vi invito all'amore: amate prima di tutto i vostri familiari, e così potrete accogliere ed amare tutti coloro che arrivano. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 13 giugno 1985
Cari figli, un invito in preparazione all'anniversario (delle apparizioni): voi, parrocchiani, pregate di più, e la vostra preghiera sia segno del vostro abbandono a Dio. Cari figli, so che siete tutti stanchi: no, non sapete abbandonarvi a me! In questi giorni abbandonatevi completamente a me. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 20 giugno 1985
Cari figli, per questa solennità (4° anniversario dell'inizio delle apparizioni), desidero dirvi di aprire il cuore al Signore di tutti i cuori. Datemi tutti i vostri sentimenti e tutti i vostri problemi. Io voglio consolarvi nelle vostre prove. Desidero colmarvi di pace, di gioia e di amore di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 giugno 1985
4° anniversario delle apparizioni. Alla domanda di Marija Pavlovic: "Che cosa vuoi dire ai sacerdoti?", la Madonna ha risposto così:"Cari figli, vi esorto ad invitare tutti alla preghiera del Rosario. Col Rosario vincerete tutti gli ostacoli che satana in questo momento vuole procurare alla Chiesa cattolica. Voi tutti sacerdoti, recitate il Rosario, date spazio al Rosario. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".

Messaggio del 28 giugno 1985
Cari figli, oggi vi affido un Messaggio con cui desidero invitarvi all'umiltà. In questi giorni avete sperimentato una grande gioia per tutte le persone che sono giunte, e con amore avete raccontato le vostre esperienze. Ora vi invito a continuare nell'umiltà, e a parlare con cuore aperto a tutti coloro che arrivano. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 4 luglio 1985
Cari figli, vi ringrazio per ogni sacrificio che avete offerto. Ora vi esorto ad offrire ogni vostro sacrificio con amore. Desidero che voi, pur sprovvisti di mezzi, cominciate ad aiutare con fiducia, e il Signore vi darà della fiducia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 11 luglio 1985
Cari figli, io amo questa parrocchia e con il mio manto la proteggo da ogni attività di satana. Pregate perché satana si allontani dalla parrocchia e da ogni persona che giunge in questa parrocchia. Così sarete in grado di percepire ogni chiamata di Dio e di rispondervi con la vostra vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 18 luglio 1985
Cari figli, oggi vi invito a collocare nelle vostre case numerosi oggetti sacri, e ogni persona porti addosso qualche oggetto benedetto. Benedite tutti gli oggetti; così satana vi tenterà di meno, perché avrete la necessaria armatura contro satana. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 luglio 1985
Festa di S. Giacomo, titolare della chiesa parrocchiale: "Cari figli, io desidero guidarvi, ma voi non volete ascoltare i miei messaggi. Oggi vi invito ad ascoltare i messaggi, e così potrete vivere tutto quello che Dio mi dice di trasmettervi. Apritevi a Dio, e Dio opererà per mezzo di voi e vi concederà tutto ciò che vi necessita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!"

Messaggio del 1 agosto 1985
Cari figli, desidero dirvi che ho scelto questa parrocchia e che la tengo nelle mie mani come un piccolo fiore che non vuole morire. Io vi invito ad abbandonarvi a me, perché io possa donarvi a Dio freschi e senza peccato. Satana ha preso una parte del mio piano e vuole farlo proprio. Pregate perché ciò non avvenga, poiché io vi voglio per me, per potervi donare a Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 8 agosto 1985
Cari figli, oggi vi invito ad entrare in lotta contro satana per mezzo della preghiera, particolarmente in questo periodo (Novena dell'Assunta). Adesso satana vuole agire di più, dato che voi siete a conoscenza della sua attività. Cari figli, rivestitevi dell'armatura contro satana e vincetelo con il Rosario in mano. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 15 agosto 1985
Cari figli, oggi vi benedico e voglio dirvi che vi amo e che vi esorto a vivere i miei messaggi. Oggi vi benedico tutti con la benedizione solenne che mi ha concesso l'Altissimo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 22 agosto 1985
Cari figli, oggi vi voglio avvertire che Dio desidera inviarvi delle prove: le potrete superare con la preghiera. Dio vi prova nelle vostre occupazioni quotidiane. Perciò pregate, per poter superare in pace ogni prova. Da tutte le situazioni mediante le quali Dio vi prova, uscite più aperti a Dio con amore! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 29 agosto 1985
Cari figli, vi invito a pregare, particolarmente in questo tempo, in cui satana vuole servirsi dei frutti delle vostre vigne. Pregate perché satana non abbia successo nel suo disegno. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!". La Madonna desidera tener lontani i fedeli della parrocchia dalla tentazione di servirsi dei loro prodotti agricoli a scopo di esagerato lucro.

Messaggio del 5 settembre 1985
Cari figli, oggi vi ringrazio per tutte le preghiere che avete fatto. Pregate ancora e sempre di più, in modo che satana stia lontano da questo luogo. Cari figli, il piano di satana è fallito! Pregate che si realizzi tutto ciò che Dio si propone di compiere in questa parrocchia. Ringrazio particolarmente i giovani per i sacrifici che hanno offerto! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 12 settembre 1985
Cari figli, in questi giorni (Novena per la festa dell'Esaltazione della Croce) voglio invitarvi a porre al centro di tutto la Croce. Pregate in particolare davanti alla Croce, da cui derivano grandi grazie. In questi giorni fate nelle vostre case una consacrazione speciale alla Croce. Promettete di non offendere Gesù e la Croce e di non arrecargli ingiurie. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 20 settembre 1985
Cari figli, oggi vi invito a vivere nell'umiltà tutti i messaggi che vi sto dando. Cari figli, non vi insuperbite per il fatto di vivere i messaggi. Non andate in giro, dicendo: noi li viviamo! Se porterete nei vostri cuori i messaggi e li vivrete, tutti se ne accorgeranno e non ci sarà bisogno di parole, le quali servono soltanto a coloro che non ascoltano. Per voi non c'è bisogno di dirlo con le parole. Voi, cari figli, dovrete soltanto vivere e con la vita testimoniare! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 26 settembre 1985
Cari figli, vi ringrazio di tutte le preghiere, grazie di tutti i sacrifici. Desidero invitarvi, cari figli, a rinnovare i messaggi che vi sto dando. Soprattutto praticate il digiuno, perché col digiuno conseguirete e mi darete la gioia di vedere realizzato interamente il progetto che Dio ha su Medjugorje. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 3 ottobre 1985
Cari figli, desidero invitarvi a ringraziare Iddio per tutte le grazie che Egli vi ha dato. Rendete grazie a Dio per tutti i frutti, e dategli gloria. Cari figli, imparate ad essere riconoscenti nelle cose piccole, e così saprete rendere grazie anche per le cose grandi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 10 ottobre 1985
Cari figli, anche oggi desidero invitarvi a vivere i messaggi in parrocchia. Voglio invitare particolarmente i giovani della parrocchia, che mi è cara. Cari figli, se vivrete i messaggi, voi vivrete il seme della santità. Come Mamma, desidero chiamarvi tutti alla santità, perché la possiate comunicare agli altri. Voi siete uno specchio per gli altri. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 17 ottobre 1985
Cari figli, ogni cosa ha il suo tempo. Oggi vi esorto ad iniziare a lavorare nei vostri cuori. Ormai tutti i lavori dei campi sono terminati. Voi trovate il tempo per ripulire anche i locali più nascosti, ma il cuore lo lasciate da parte. Lavorate di più, e con amore ripulite ogni angolino del vostro cuore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 24 ottobre 1985
Cari figli, di giorno in giorno desidero rivestirvi di santità, di bontà, di docilità e di amor di Dio, in modo che di giorno in giorno siate più belli e più disponibili per il vostro Signore. Cari figli, ascoltate e vivete i miei messaggi. Io desidero essere la vostra guida. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 31 ottobre 1985
Cari figli, oggi vi invito a lavorare nella Chiesa. Io vi amo tutti in modo uguale, e desidero che tutti lavoriate, ciascuno secondo le sue capacità. Io so, cari figli, che potete ma non lo fate, perché non ve la sentite. Dovete essere coraggiosi e offrire piccoli sacrifici per la Chiesa e per Gesù, affinché entrambi siano contenti. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 7 novembre 1985
Cari figli, vi esorto all'amore verso il prossimo, e soprattutto all'amore verso chi vi procura del male. Così, con l'amore, potrete apprezzare le intenzioni del cuore. Pregate ed amate, cari figli: con l'amore potrete fare anche ciò che vi sembrava impossibile. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 14 novembre 1985
Cari figli, io, vostra Madre, vi amo e desidero spronarvi alla preghiera. Io, cari figli, sono instancabile e vi chiamo anche quando siete lontani dal mio cuore. Sono madre, e pur provando dolore per chiunque si allontana dalla strada giusta, perdono volentieri e sono contenta per ogni figlio che ritorna a me. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 21 novembre 1985
Cari figli! Desidero ricordarvi che questo è un tempo privilegiato per voi della parrocchia. D'estate dite che siete molto occupati. Adesso non avete particolari lavori nei campi; perciò lavorate su di voi personalmente! Venite a Messa, perché questo è un tempo che vi è dato in dono. Cari figli, sono in molti a venire regolarmente (a Messa), anche se fa cattivo tempo, perché mi vogliono bene e desiderano manifestare in modo speciale il loro amore. Vi chiedo di dimostrare il vostro amore col venire a Messa; il Signore vi ricompenserà largamente. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 28 novembre 1985
Cari figli, desidero ringraziare tutti, particolarmente i giovani, per ciò che avete fatto per me. Vi prego, cari figli, di accostarvi sempre con cosciente partecipazione alla preghiera. In essa scoprirete la grandezza di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 5 dicembre 1985
Cari figli, vi invito a prepararvi al Natale con la penitenza, la preghiera e le opere di carità. Non guardate, cari figli, alle cose materiali, perché allora non potrete gustare il Natale. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 12 dicembre 1985
Cari figli, il mio invito per Natale è questo: glorifichiamo insieme Gesù. Io quel giorno ve lo dono in modo particolare: vi invito a glorificare quel giorno, Gesù e la sua nascita! Cari figli, quel giorno pregate di più e pensate di più a Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 19 dicembre 1985
Cari figli, oggi desidero invitarvi all'amore verso il prossimo. Se amerete il vostro prossimo, sentirete di più Gesù. Specialmente a Natale, Dio vi concederà grandi doni, se vi abbandonerete a Lui. Desidero per Natale dare in modo particolare alle mamme la mia speciale benedizione materna. Gesù benedirà gli altri con la sua benedizione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 26 dicembre 1985
Cari figli, desidero ringraziare tutti coloro che hanno ascoltato i miei messaggi e che nel giorno di Natale hanno vissuto ciò che vi ho detto. Adesso, purificati dai vostri peccati, voglio guidarvi avanti nell'amore. Abbandonate i vostri cuori a me. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 2 gennaio 1986
Cari figli, vi invito a decidervi totalmente per Dio, vi prego, cari figli, di donarvi totalmente, e così sarete capaci di vivere tutto ciò che io vi dico. Non vi sarà difficile donarvi totalmente a Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 9 gennaio 1986
Cari figli, vi invito ad aiutare Gesù con le vostre preghiere nella realizzazione di tutti i piani che sta facendo qui. Offrite anche sacrifici a Gesù, affinché si realizzi tutto come Lui ha programmato, cosicché satana non possa fare nulla. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 16 gennaio 1986
Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Ho bisogno delle vostre preghiere perché attraverso di voi Dio sia glorificato. Cari figli, vi supplico di ascoltare e di vivere il mio invito materno, invito dettato solo dall'amore per potervi aiutare. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 23 gennaio 1986
Cari figli, vi invito ancora alla preghiera del cuore. Cari figli, se pregate col cuore, si scioglierà il ghiaccio nei vostri fratelli e scomparirà ogni barriera. La conversione sarà facile per tutti quelli che vorranno accoglierla. Questo è un dono che dovete implorare per il vostro prossimo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 30 gennaio 1986
Cari figli, oggi vi invito tutti a pregare, affinché si realizzino i progetti del Signore su di voi e tutto ciò che Dio desidera compiere per mezzo di voi. Aiutate gli altri a convertirsi, specialmente coloro che vengono a Medjugorje. Cari figli, non permettete che satana si impadronisca dei vostri cuori, sì da diventare sua immagine anziché mia. Vi invito a pregare, perché possiate diventare testimoni della mia presenza. Senza di voi il Signore non può realizzare ciò che desidera. Il Signore ha dato a ciascuno una volontà libera, e voi la state usando. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 6 febbraio 1986
Cari figli, questa parrocchia che ho scelto è una parrocchia speciale, che si distingue dalle altre. Io do grandi grazie a tutti quelli che pregano con il cuore. Cari figli, io do i messaggi prima ai parrocchiani, poi a tutti gli altri. Spetta a voi per primi accogliere i messaggi, e poi agli altri. Voi ne sarete responsabili davanti a me e davanti a mio Figlio Gesù.

Messaggio del 13 febbraio 1986
Cari figli, questa Quaresima è per voi uno speciale stimolo al cambiamento di vita. Cominciate fin da questo momento! Spegnete il televisore e lasciate in disparte le varie cose che non sono utili per voi. Cari figli, vi invito alla conversione individuale. Questo tempo è per voi! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!.

Messaggio del 20 febbraio 1986
Cari figli, il secondo Messaggio per i giorni di Quaresima è questo: rinnovate la preghiera davanti alla Croce. Cari figli, io vi sto dando grazie particolari, e Gesù dalla Croce vi dà doni particolari. Accoglieteli e viveteli! Meditate la passione di Gesù, e unitevi a Gesù nella vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 27 febbraio 1986
Cari figli, vivete in umiltà i messaggi che io vi do. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 6 marzo 1986
Cari figli, anche oggi vi invito ad aprirvi di più a Dio affinché Egli possa agire attraverso voi. Nella misura in cui vi aprite, coglierete i frutti. Desidero di nuovo invitarvi alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 13 marzo 1986
Cari figli, oggi vi invito a vivere la Quaresima con i vostri piccoli sacrifici. Grazie per ogni piccolo sacrificio che avete offerto a me. Cari figli, vivete così anche in avanti e con l'amore aiutatemi ad offrire il sacrificio. Dio ve ne darà il premio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 20 marzo 1986
Cari figli, oggi vi invito ad essere attivi nella preghiera. Voi desiderate vivere quello che io dico, ma non riuscite perché non pregate. Cari figli, vi prego: apritevi e cominciate a pregare. La preghiera sarà per voi gioia: se cominciate, non proverete noia, perché pregherete con gioia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del Giovedì santo 27 marzo 1986
Cari figli, Desidero ringraziarvi per tutti i sacrifici e vi invito al più grande sacrificio: il sacrificio dell'amore. Senza amore non potete accettare né me né mio Figlio. Senza amore non potete trasmettere agli altri le vostre esperienze. Perciò vi invito, cari figli, a cominciare a vivere l'amore nei vostri cuori. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 3 aprile 1986
Cari figli, Vi invito a vivere la Santa Messa. Molti di voi ne hanno sperimentato la bellezza,ma ciò sono anche coloro che non vengono volentieri. Io vi ho scelto, cari figli, e Gesù nella Santa Messa vi da le sue grazie. Perciò vivete coscientemente la Santa Messa e la vostra venuta sia piena di gioia. Venite con amore ed accogliete in voi la Santa Messa. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 10 aprile 1986
Cari figli, desidero invitarvi a crescere nell'amore. Un fiore non può crescere bene senz'acqua. Così neppure voi, cari figli, potete crescere senza la benedizione di Dio. Dovete ogni giorno chiedere la benedizione per poter crescere bene e per poter compiere con Dio i vostri impegni. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 17 aprile 1986
Cari figli, voi siete troppo presi dalle cose materiali, e per esse perdete tutto quello che Dio desidera darvi. Vi invito a chiedere i doni dello Spirito Santo, che adesso vi sono necessari per poter testimoniare la mia presenza e tutto quello che io vi do. Cari figli, abbandonatevi totalmente a me, perché io possa guidarvi pienamente. Non preoccupatevi delle cose materiali. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 24 aprile 1986
Cari figli, oggi vi invito a pregare. Voi dimenticate, cari figli, che siete tutti importanti. In modo particolare sono importanti nella famiglia gli anziani: incitateli a pregare. Tutti i giovani siano con la propria vita di esempio agli altri e diano testimonianza per Gesù. Cari figli, vi supplico: cominciate a cambiare voi stessi mediante la preghiera e vi sarà chiaro ciò che dovete fare. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 1 maggio 1986
Cari figli, vi prego, cominciate a cambiare vita in famiglia. Che la famiglia sia un fiore armonioso che io desidero dare a Gesù. Cari figli, ogni famiglia sia attiva nella preghiera. Io desidero che un giorno si vedano i frutti nella famiglia: solo così potrò donarli come petali a Gesù per la realizzazione del piano di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 8 maggio 1986
Cari figli! Voi siete responsabili dei messaggi. Qui si trova la fonte della grazia, e voi cari figli siete i vassoi nei quali vengono trasmessi questi doni. Perciò, cari figli, vi invito a compiere questo servizio con responsabilità. Ognuno risponderà secondo la propria capacità. Vi invito a distribuire i doni agli altri con amore, e a non conservarli per voi soli. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 15 maggio 1986
Cari figli, oggi vi invito ad offrirmi il vostro cuore, affinché io possa cambiarlo e farlo simile al mio cuore. Voi mi domandate, cari figli, perché non potete soddisfare le mie richieste; voi non potete fare perché non mi avete dato il vostro cuore affinché io lo cambi. Voi parlate, ma non fate. Vi invito a fare tutto quello che vi dico; così sarò con voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 22 maggio 1986
Cari figli, oggi desidero donarvi il mio amore. Voi non sapete, cari figli, quanto è grande il mio amore e non sapete accoglierlo. In diversi modi io desidero manifestarvelo, però voi, cari figli, non lo riconoscete. Voi non capite le mie parole col cuore, perciò non capite neanche il mio amore. Cari figli, accettatemi nella vostra vita e allora potrete accettare tutto quello che io vi dico e tutto ciò a cui vi invito. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 29 maggio 1986
Cari figli, oggi vi invito tutti a vivere l'amore verso Dio e verso il prossimo nel!a vostra vita. Senza amore, cari figli, voi non potete fare nulla. Perciò vi invito, cari figli, a vivere l'amore reciproco. Solo così potrete amare ed accettare me e tutti quelli che vengono nella vostra parrocchia: tutti sentiranno il mio amore attraverso di voi. Perciò vi prego, cari figli, di cominciare da oggi ad amare con amore fervente, con quell'amore con cui vi amo io. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 5 giugno 1986
Cari figli, oggi vi invito a decidervi se desiderate vivere i messaggi che vi sto dando. Desidero che siate attivi nel vivere e nel comunicare i messaggi. In modo particolare, cari figli, desidero che tutti siate il riflesso di Gesù il quale illuminerà questo mondo infedele che cammina nel buio. Desidero che tutti siate luce a tutti e che testimoniate nella luce. Cari figli, non siete chiamati al buio ma alla luce, per questo vivete la luce con la vostra vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 12 giugno 1986
Cari figli, oggi vi invito a cominciare a dire il Rosario con fede viva, così io potrò aiutarvi. Voi, cari figli, desiderate ricevere grazie, ma non pregate, io non vi posso aiutare dato che voi non desiderate muovervi. Cari figli, vi invito a pregare il Rosario; il Rosario sia per voi un impegno da eseguire con gioia, così comprenderete perché sono da così tanto tempo con voi: desidero insegnarvi a pregare. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 19 giugno 1986
Cari figli, in questi giorni il mio Signore mi ha permesso di ottenervi molte grazie. Per questo, cari figli, desidero invitarvi di nuovo a pregare. Pregate continuamente, così vi darò la gioia che il Signore dona a me. Con queste grazie, cari figli, desidero che le vostre sofferenze diventino gioia. Io sono vostra Mamma e desidero aiutarvi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 26 giugno 1986
Cari figli, Dio mi permette di realizzare con Lui questa oasi di pace. Desidero invitarvi a conservarla in modo che sia sempre pura. Ci sono di quelli che con il loro disinteresse annientano la pace e la preghiera. Vi invito a testimoniare e ad aiutare con la vostra vita a conservare la pace. Grazie per risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 3 luglio 1986
Cari figli, oggi vi invito tutti alla preghiera. Senza la preghiera, cari figli, non potete sentire né Dio né me, né la grazia che vi dono. Perciò vi invito a far sì che all'inizio e al termine della vostra giornata ci sia sempre la preghiera. Cari figli, desidero guidarvi di giorno in giorno il più possibile alla preghiera. Se non crescete è perché non lo desiderate. Vi invito, cari figli, a far sì che al primo posto ci sia sempre la preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 10 luglio 1986
Cari figli, oggi vi invito alla santità. Senza santità non potete vivere. Per questo vincete con l'amore ogni peccato e con l'amore superate tutte le difficoltà che incontrate. Cari figli, vi prego di vivere l'amore in voi stessi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 17 luglio 1986
Cari figli, oggi vi invito a riflettere perché io sono da tanto tempo con voi. Io sono la Mediatrice tra voi e Dio. Per questo, cari figli, vi invito a vivere sempre con amore tutto ciò che Dio vi chiede. Cari figli, vivete nell'umiltà perfetta tutti i messaggi che io vi sto dando. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 24 luglio 1986
Cari figli, sono piena di gioia per tutti voi che vi trovate sul cammino della santità. Vi prego di aiutare con la vostra testimonianza tutti quelli che non sanno vivere nella santità. Perciò, cari figli, la vostra famiglia sia il luogo dove nasce la santità. Aiutatemi tutti a vivere la santità specialmente nella vostra famiglia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 31 luglio 1986
Cari figli! L'odio crea discordia e non vede nulla e nessuno. Io vi invito a portare sempre la concordia e la pace. Specialmente dove vivete, operate con amore. L'amore sia sempre l'unico vostro mezzo. Con l'amore cambiate in bene tutto ciò che satana vuole distruggere e di cui vuole appropriarsi. Solo così sarete completamente miei, ed io potrò aiutarvi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 7 agosto 1986
Cari figli, sapete che vi ho promesso un'oasi di pace, ma sapete che accanto all'oasi esiste il deserto, dove satana sta in agguato e cerca di tentare ciascuno di voi. Cari figli, solo tramite la preghiera potrete vincere ogni influenza di satana nel luogo in cui vivete. Io sono con voi, ma non posso privarvi della vostra libertà. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 14 agosto 1986
Cari figli, vi invito a far sì che la vostra preghiera sia la gioia dell'incontro con il Signore. Non posso guidarvi fino a traguardo finché voi stessi non sentite la gioia nella preghiera. Io desidero guidarvi di giorno in giorno sempre più nella preghiera, ma non desidero forzarvi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 21 agosto 1986
Cari figli, vi ringrazio per l'amore che mi dimostrate. Voi sapete, cari figli, che io vi amo immensamente e che ogni giorno prego il Signore che vi aiuti a capire l'amore che vi porto. Perciò, cari figli, pregate, pregate, pregate! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 28 agosto 1986
Cari figli, vi invito ad essere modello per gli altri, in tutto, specialmente nella preghiera e nella testimonianza. Cari figli, io non posso aiutare il mondo senza di voi. Desidero che collaboriate con me in tutto, anche nelle cose piccole. Per questo, cari figli, fate in modo che la vostra preghiera venga dal cuore, abbandonandovi totalmente a me, così potrò istruirvi e guidarvi sulla strada che ho cominciato con voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 4 settembre 1986
Cari figli, vi invito oggi alla preghiera e al digiuno. Sapete, cari figli, che col vostro aiuto io posso fare tutto e costringere satana a non indurvi al male e ad allontanarsi da questo luogo. Satana, cari figli, sta in agguato contro ognuno di voi, soprattutto desidera disturbare tutti nelle cose quotidiane. Perciò vi invito, cari figli, a far sì che la vostra giornata sia solo preghiera e abbandono totale a Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 11 settembre 1986
Cari figli! In questi giorni, mentre festeggiate la Croce, desidero che anche per voi la vostra croce diventi gioia. In modo particolare, cari figli, pregate per poter accettare la malattia e le sofferenze con amore, come le ha accettate Gesù. Soltanto così potrò, con gioia, darvi grazie e guarigioni che Gesù mi permette. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 18 settembre 1986
Cari figli, anche oggi vi ringrazio per tutto quello che in questi giorni avete fatto per me. In modo particolare, cari figli, vi ringrazio a nome di Gesù per i sacrifici offerti nella settimana scorsa. Cari figli, voi dimenticate che io attendo sacrifici per aiutarvi e per allontanare satana da voi. Perciò vi invito di nuovo affinché con particolare devozione verso Dio offriate sacrifici. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 settembre 1986
Cari figli, vi invito ad aiutare tutti con la vostra pace, perché la vedano e comincino a cercarla. Voi siete, cari figli, nella pace. E non potete capire cosa significhi non averla. Perciò vi invito, ad aiutare con la vostra preghiera e con la vostra vita, ad annientare nella gente tutto ciò che è male e a scoprire l'inganno di cui si serve satana. Pregate perché la verità prevalga in ogni cuore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 2 ottobre 1986
Cari figli, anche oggi vi invito a pregare. Voi, cari figli, non siete in grado di comprendere quanto valore ha la preghiera finché non dite a voi stessi: Adesso è il tempo di pregare. Adesso null'altro e importante per me. Adesso per me nessuna persona è importante all'infuori di Dio. Cari figli, dedicatevi alla preghiera con amore particolare, così Dio potrà ricompensarvi con le sue grazie. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 9 ottobre 1986
Cari figli, voi sapete che io desidero guidarvi sulla strada della santità, però non desidero costringervi ad essere santi per forza. Io desidero che ciascuno di voi aiuti se stesso e me, per mezzo dei propri piccoli sacrifici, in modo che io vi possa guidare ad essere di giorno in giorno più vicini alla santità. Perciò, cari figli, non desidero neppure costringervi a vivere i miei messaggi, ma questo lungo tempo in cui sto con voi è segno che io vi amo immensamente e desidero che ciascuno di voi diventi santo. Grazie per aver risposto alla mia chiama

Messaggio del 16 ottobre 1986
Cari figli anche oggi desidero mostrarvi quanto vi amo. Però mi dispiace di non poter aiutare ciascuno di voi a comprendere il mio amore. Perciò, cari figli, vi invito alla preghiera e all'abbandono totale a Dio perché satana desidera allontanarvi da Dio attraverso le cose quotidiane e prendere il primo posto nella vostra vita. Per questo, cari figli, pregate in continuazione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 23 ottobre 1986
Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera: in modo particolare vi invito, cari figli, a pregare per la pace. Senza le vostre preghiere, cari figli, non posso aiutarvi a realizzare il Messaggio datomi dal Signore per voi. Perciò, cari figli, pregate perché nella preghiera conosciate ciò che Dio vi dà. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 30 ottobre 1986
Cari figli, anche oggi desidero invitarvi a prendere e vivere sul serio i messaggi che vi do. Cari figli, a causa vostra sono restata così a lungo per aiutarvi a mettere in pratica tutti i messaggi che io vi do. Perciò, cari figli, vivete con amore verso di me tutti i messaggi che io vi do. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 6 novembre 1986
Cari figli, Oggi desidero invitarvi a pregare ogni giorno per le anime del Purgatorio. Ad ogni anima è necessaria la preghiera e la grazia per giungere a Dio e all'amore di Dio. Con questo anche voi, cari figli, ricevete nuovi intercessori, che vi aiuteranno nella vita a capire che le cose della terra non sono importanti per voi; che solo il cielo è la meta a cui dovete tendere. Perciò, cari figli, pregate senza sosta affinché possiate aiutare voi stessi e anche gli altri, ai quali le preghiere porteranno la gioia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 13 novembre 1986
Cari figli, oggi vi invito tutti a pregare con tutto il cuore e a cambiare di giorno in giorno la vostra vita. Specialmente vi invito, cari figli, a incominciare a vivere santamente con le vostre preghiere e sacrifici, perché desidero che ognuno di voi, che è stato a questa fonte di grazia, arrivi in Paradiso con il dono speciale che è stato dato a me, cioè la santità. Perciò cari figli, pregate e cambiate ogni giorno la vostra vita affinché diventiate santi. Io sarò sempre vicino a voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 20 novembre 1986
Cari figli, anche oggi vi invito a vivere e a seguire con particolare amore tutti i messaggi che vi do. Cari figli, Dio non vuole che siate tiepidi e indecisi, ma che siate completamente abbandonati a Lui. Voi sapete che io amo e che ardo d'amore per voi. Perciò, cari figli, decidete anche voi per l'amore, per poter ardere e conoscere ogni giorno l'amore di Dio. Cari figli, decidetevi per l'amore affinché l'amore prenda il sopravvento in tutti voi, non però l'amore umano, ma l'amor divino. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 27 novembre 1986
Cari figli, anche oggi vi invito a consacrare la vostra vita a me con amore, così che io vi possa guidare con amore. Io vi amo, cari figli, con un amore speciale e desidero condurre tutti in cielo a Dio. Io desidero che comprendiate che questa vita dura poco in paragone a quella del cielo: perciò, cari figli, decidetevi oggi di nuovo per Dio. Solo così potrò mostrarvi quanto mi siete cari e quanto desidero che siate tutti salvi e siate con me in cielo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 4 dicembre 1986
Cari figli, anche oggi vi invito a preparare i vostri cuori per questi giorni, in cui il Signore desidera in modo particolar purificarvi da tutti i peccati del vostro passato. Voi, cari figli, non potete farlo da soli, perciò sono qua io ad aiutarvi. Pregate, cari figli, solo così potete conoscere tutto il male che sta in voi e presentarlo al Signore in modo che il Signore possa purificare del tutto i vostri cuori. Perciò, cari figli, pregate senza sosta e preparate i vostri cuori nella penitenza e nel digiuno. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 11 dicembre 1986
Cari figli, vi invito a pregare in modo particolare in questo tempo (di Avvento) per essere in grado di gustare la gioia dell'incontro con Gesù che nasce. Io, cari figli, desidero che viviate questi giorni come li vivo io, con gioia. Desidero guidarvi e mostrarvi la gioia alla quale io desidero condurre ognuno di voi. Perciò, cari figli, pregate e abbandonatevi a me totalmente. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 18 dicembre 1986
Cari figli, di nuovo oggi desidero invitarvi alla preghiera. Quando pregate, voi siete molto più belli: come i fiori che dopo la neve mostrano tutta la loro bellezza e tutti i colori diventano indescrivibili. Così anche voi, cari figli, dopo la preghiera mostrate davanti a Dio tutta la bellezza per divenirgli cari. Perciò, cari figli, pregate e aprite il vostro interno al Signore perché Lui faccia di voi un armonioso e bel fiore per il Paradiso. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 dicembre 1986
Cari figli, anche oggi ringrazio il Signore per tutto quello che sta facendo, in modo particolare per il dono di poter stare anche oggi con voi. Cari figli, questi sono i giorni in cui il Padre offre grazie particolari a tutti coloro che gli aprono il cuore. Io vi benedico e desidero che anche voi, cari figli, conosciate le grazie e tutto mettiate a disposizione di Dio, perché Lui sia glorificato attraverso voi. Il mio cuore segue attentamente i vostri passi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 1 gennaio 1987
Cari figli, oggi desidero invitarvi tutti a vivere, nell'anno nuovo, tutti i messaggi che vi do. Cari figli, sapete che sono restata a lungo a causa vostra per potervi insegnare come muovere i vostri passi sulla via della santità; perciò, cari figli, pregate senza sosta e vivete tutti i messaggi che vi do, perché io faccio questo con grande amore verso Dio e verso di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 8 gennaio 1987
Cari figli, desidero ringraziarvi per ogni risposta ai messaggi. Specialmente, cari figli, vi ringrazio per tutti i sacrifici e le preghiere che mi avete offerto. Cari figli, desidero dare d'ora in avanti i messaggi non più, cari figli, tutti i giovedì ma ad ogni 25 del mese. E' arrivato il tempo in cui si è compiuto tutto quello che il mio Signore ha desiderato. Da oggi darò meno messaggi, ma sono con voi; perciò, cari figli, vi supplico: ascoltate i miei messaggi e viveteli affinché io vi possa guidare. Cari figli, grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 gennaio 1987
Cari figli, vi voglio invitare ad incominciare, da oggi, a vivere una nuova vita. Cari figli, voglio che comprendiate che Dio ha scelto ognuno di voi nel suo piano di salvezza per l'umanità. Voi non potete capire quanto grande sia la vostra persona nel disegno di Dio. Perciò, cari figli, pregate affinché nel pregare comprendiate ciò che poi dovete fare secondo il piano di Dio. Io sono con voi perché possiate tutto realizzare. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Da altro sito: http://www.mariadinazareth.it/dieci%20segreti.htm 

28 gennaio 1987 Messaggio della Madonna affidato alla veggente Mirjana Dragicevic, nell'apparizione straordinaria:

"Miei cari figli, sono venuta da voi per condurvi alla purezza dell'anima e dunque verso Dio. Come mi avete accolto? All'inizio senza credere, con paura e sfiducia verso i ragazzi che ho scelto. Poi una maggioranza mi ha accolto nel suo cuore e ha incominciato a mettere in pratica le mie richieste materne. Ma purtroppo questo non è durato a lungo. In qualunque luogo io vada, ed è con me pure mio Figlio, là mi raggiunge anche satana. Voi avete permesso, senza accorgervene, che prendesse il sopravvento in voi, che vi dominasse. Alcune volte capite che qualche vostro gesto non è permesso da Dio, ma rapidamente soffocate questo sentimento. Non cedete, figli miei! Asciugate dal mio volto le lacrime che verso osservando quello che fate. Guardatevi intorno! Trovate il tempo per accostarvi a Dio in Chiesa. Venite nella casa del Padre vostro. Trovate il tempo per riunirvi in famiglia e supplicare la grazia da Dio. Ricordatevi dei vostri morti, date loro gioia con la celebrazione della Messa. Non guardate con disprezzo il povero che vi supplica per una crosta di pane. Non cacciatelo dalla vostra mensa piena. Aiutatelo! E anche Dio aiuterà voi. Forse la benedizione che vi dà invece del ringraziamento, si realizza: forse Dio lo ascolta. Voi,figli miei, avete dimenticato tutto questo. In ciò ha contribuito anche satana. Non cedete! Pregate con me! Non ingannatevi pensando: "lo sono buono, ma il mio fratello che mi sta accanto non vale nulla", non sareste nel giusto. Io, come vostra madre, vi amo e perciò vi ammonisco.
Qui ci sono dei segreti, figli miei! Non si sa di che si tratta; ma quando lo si verrà a sapere, sarà tardi!
Ritornate alla preghiera! Nulla è più importante di essa. Vorrei che il Signore mi permettesse di chiarirvi almeno in parte i segreti; ma sono già troppe le grazie che vi offre. Pensate a quanto voi offrite a Lui. Quando avete rinunciato, l'ultima volta, a qualche cosa per il Signore? Non voglio rimproverarvi ulteriormente; voglio invece invitarvi ancora una volta alla preghiera, al digiuno, alla penitenza. Se col digiuno desiderate ottenere grazia presso Dio, che nessuno sappia che digiunate. Se, con un dono ad un povero, desiderate ottenere grazia presso Dio, che nessuno lo sappia all'infuori di voi e del Signore.
Ascoltatemi, figli miei... riflettete in preghiera su questi miei messaggi!"

Messaggio del 25 febbraio 1987
Cari figli, desidero avvolgervi con il mio manto e condurvi tutti verso la via della conversione. Cari figli, vi prego, date al Signore tutto il vostro passato, tutto il vostro male che si è accumulato nei vostri cuori. Desidero che ognuno di voi sia felice; ma con il peccato nessuno può esserlo. Perciò, cari figli, pregate e nella preghiera conoscerete la nuova vita della gioia. La gioia si manifesterà nei vostri cuori e così potrete essere testimoni gioiosi di ciò che Io e mio Figlio desideriamo da ognuno di voi. Vi benedico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 marzo 1987
Cari figli, oggi vi ringrazio per la vostra presenza in questo luogo nel quale vi offro grazie speciali. Invito ognuno di voi a incominciare a vivere la vita che Dio desidera da voi e ad incominciare a fare buone opere d'amore e di misericordia. Non desidero che voi, cari figli, viviate i messaggi e nello stesso tempo facciate il peccato, che non mi è gradito. Perciò, cari figli, desidero che ognuno di voi cominci una nuova vita senza distruggere tutto quello che Dio opera in voi e che vi sta dando. Vi do la mia benedizione speciale e resto con voi sulla strada della conversione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 aprile 1987
Cari figli, anche oggi vi invito tutti alla preghiera. Sapete, cari figli, che Dio concede grazie speciali nella preghiera; perciò cercate e pregate, perché possiate comprendere tutto ciò che vi offro qui. Io vi invito, cari figli, alla preghiera col cuore; sapete che senza preghiera non potete comprendere tutto ciò che Dio programma attraverso ciascuno di voi: perciò pregate. Desidero che attraverso ognuno si realizzi il disegno di Dio, che cresca tutto ciò che Dio vi ha dato nel cuore. Perciò pregate, perché la benedizione di Dio possa proteggere ognuno di voi da tutto il male che vi minaccia. Io vi benedico, cari figli. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 maggio 1987
Cari figli! Invito ognuno di voi a cominciare a vivere nell' amore di Dio. Cari figli, voi siete pronti a commettere il peccato e a mettervi nelle mani di Satana, senza riflettere. Io invito ciascuno di voi a decidersi coscientemente per Dio e contro Satana. Io sono vostra Madre; perciò desidero condurvi tutti alla santità completa. Desidero che ognuno di voi sia felice qui sulla terra e che ognuno di voi sia con me in cielo. Questo è, cari figli, lo scopo della mia venuta qui e il mio desiderio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 giugno 1987
6° Anniversario:"Cari figli! Oggi vi ringrazio e desidero invitarvi tutti alla pace del Signore. Desidero che ognuno di voi sperimenti nel proprio cuore quelle pace che Dio dà. Oggi voglio benedirvi tutti; vi benedico con la benedizione del Signore. E vi supplico, cari figli, di seguire e di vivere la mia strada. Io vi amo, cari figli; e perciò chissà quante volte vi invito. e vi ringrazio per tutto quello che state facendo secondo le mia intenzioni. Vi supplico, aiutatemi, perché vi possa offrire al Signore e perché vi salvi e vi guidi sulla strada della salvezza. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!"

Messaggio del 25 luglio 1987
Cari figli! Vi prego di accogliere da oggi la via della santità. Vi amo, e per questo desidero che siate santi. Non voglio che Satana vi ostacoli su tale strada. Cari figli, pregate ed accogliete tutto ciò che Dio vi porge su questa via, che è dolorosa, ma per chi comincia a percorrerla Dio ne rivela tutta la dolcezza, in modo che risponderà volentieri ad ogni sua chiamata. Non date importanza alle piccole cose (di quaggiù) Tendete al cielo! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 agosto 1987
Cari figli, anche oggi vi chiamo tutti, perché ognuno si decida a vivere i messaggi. Dio mi ha concesso anche in quest'anno, che la Chiesa mi ha consacrato, di potervi parlare e di potervi incitare alla santità. Cari figli, cercate presso Dio le grazie, che lui vi concede attraverso di me. Io sono pronta ad intercedere presso Dio per tutto ciò che cercate, perché Dio mi ha permesso di ottenervi le grazie. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 settembre 1987
Cari figli, anche oggi desidero invitarvi tutti alla preghiera. Che la preghiera sia per voi vita. Cari figli, dedicate il tempo solo a Gesù, e Lui vi darà tutto ciò che cercate, Lui vi si rivelerà in pienezza. Cari figli, satana è forte, e aspetta ciascuno di voi per provarlo. Pregate! Così non potrà nuocerci, né ostacolarvi sulla via della santità. Cari figli, crescete di giorno in giorno attraverso la preghiera, sempre più verso Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 ottobre 1987
Cari figli, oggi desidero invitarvi tutti a far sì che ognuno di voi si decida per il Paradiso. Il cammino è difficile per tutti coloro che non si sono decisi per Dio. Cari figli, decidetevi, e credete che Dio vi si offre nella sua pienezza. Voi siete invitati, e bisogna che rispondiate al Padre che vi invita attraverso di me. Pregate, perché nella preghiera ognuno di voi potrà raggiungere l'amore completo. Vi benedico, e desidero aiutarvi a far sì che ognuno di voi sia sotto il mio manto. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 novembre 1987
Cari figli, anche oggi invito ciascuno di voi a decidersi di nuovo ad abbandonarsi completamente a me. Solo così potrò anch'io presentare ognuno di voi a Dio. Cari figli, voi sapete che io vi amo immensamente e che desidero ognuno di voi per me. Ma Dio ha dato a tutti la libertà, che io rispetto con tutto l'amore; ed io mi sottometto - nella mia umiltà - alla vostra libertà. Io desidero che voi, cari figli, facciate in modo che si realizzi tutto ciò che Dio ha programmato in questa parrocchia. Se non pregate, non sarete capaci di scoprire il mio amore ed i progetti che Dio ha con questa parrocchia e con ognuno di voi. Pregate, affinché satana non vi attiri con il suo orgoglio e con la sua falsa forza. Io sono con voi, e desidero che mi crediate che vi amo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 dicembre 1987
Cari figli, rallegratevi con me: il mio cuore si rallegra a causa di Gesù. Da oggi desidero darvelo. Desidero, cari figli, che ciascuno di voi apra il proprio cuore a Gesù, e io ve lo darò con amore. Desidero, cari figli, che Gesù vi trasformi, vi istruisca e vi custodisca. Oggi prego per ognuno di voi in modo speciale, e vi presento al Signore perché si riveli in voi. Vi invito alla preghiera sincera del cuore, così che la vostra preghiera sia un incontro con il Signore. Date al Signore il primo posto nel lavoro e nella vita quotidiana. Oggi vi invito sul serio ad obbedirmi e a fare tutto quello che vi dico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 gennaio 1988
Cari figli, anche oggi vi invito alla conversione totale: essa è difficile per tutti coloro che non hanno scelto Dio. Vi invito, cari figli, a convertirvi totalmente a Dio. Dio può darvi tutto quello che gli chiedete; ma voi cercate Dio solo quando vengono malattie, problemi, difficoltà, e pensate che Dio è lontano da voi e che non vi ascolta e non esaudisce le vostre preghiere. No, cari figli, questo non è vero! Se voi state lontani da Dio, non potrete riceverne grazie, perché non lo cercate con fede ferma. Io prego per voi ogni giorno e desidero avvicinarvi a Dio sempre più, ma non posso se voi non lo desiderate. Perciò, cari figli, mettete la vostra vita nelle mani di Dio. Vi benedico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 febbraio 1988
Cari figli, anche oggi desidero invitarvi alla preghiera e all'abbandono totale a Dio. Sapete che vi amo e per amore vengo qua per mostrarvi la strada della pace e della salvezza delle vostre anime. Desidero che mi obbediate e non permettiate a satana di sedurvi. Cari figli, satana è forte, e per questo chiedo le vostre preghiere e che me le offriate per quelli che stanno sotto il suo influsso, perché si salvino. Testimoniate con la vostra vita e sacrificate le vostre vite per la salvezza del mondo. Io sono con voi e vi ringrazio. Poi nel cielo riceverete dal padre la ricompensa che vi ha promesso. Perciò, figlioli, non preoccupatevi. Se pregate, satana non può intralciarvi minimamente, perché voi siete figli di Dio e Lui tiene il suo sguardo su di voi. Pregate! La corona del Rosario sia sempre nelle vostre mani, come segno per satana che appartenete a me. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 marzo 1988
Cari figli, anche oggi vi invito all'abbandono totale a Dio. Cari figli, non siete consapevoli del grande amore con cui Dio vi ama: è per questo che mi permette di essere con voi, per istruirvi ed aiutarvi a trovare la strada della pace. Voi però non potrete scoprire questa strada se non pregate. Per questo, cari figli, lasciate tutto e dedicate il tempo a Dio, e Dio vi ricompenserà e vi benedirà. Figliolini, non dimenticate che la nostra vita passa come un fiorellino di primavera, che oggi è meraviglioso e domani non se ne trova traccia. Per questo pregate in modo tale che la vostra preghiera e il vostro abbandono diventino un indicatore di strada. Così la vostra testimonianza non sarà solo un valore per voi attualmente, ma per tutta l'eternità. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 aprile 1988
Cari figli, Dio desidera farvi santi, perciò attraverso me vi invita all'abbandono totale. La santa Messa sia per voi vita! Cercate di comprendere che la Chiesa è la casa di Dio, il luogo dove io vi riunisco e desidero mostrarvi la strada che conduce a Dio. Venite e pregate! Non osservate gli altri e non criticateli. La vostra vita sia invece una testimonianza sulla strada della santità. Le Chiese sono degne di rispetto e consacrate, perché Dio - che si è fatto uomo - sta dentro di esse giorno e notte. Perciò figlioli, credete, e pregate che il Padre vi accresca la fede, e poi chiedete ciò che vi è necessario. Sono con voi e gioisco per la vostra conversione. Vi proteggo con il mio manto materno. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 maggio 1988
Cari figli, vi invito all'abbandono totale a Dio. Pregate, figlioli, perché satana non vi scuota come rami al vento. Siate forti in Dio. Desidero che attraverso voi il mondo intero conosca il Dio della gioia. Testimoniate con la vostra vita la gioia divina, non siate angosciati e preoccupati. Dio vi aiuterà e vi mostrerà la strada. Desidero che amiate tutti, buoni e cattivi, con il mio amore. Solo così l'amore prenderà il sopravvento nel mondo. Figlioli, voi siete miei: io vi amo, e desidero che vi abbandoniate a me, perché io vi possa condurre a Dio. Pregate incessantemente perché satana non possa trarre vantaggi da voi. Pregate, perché comprendiate che siete miei. Vi benedico con la benedizione della gioia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 giugno 1988
7° Anniversario:"Cari figli, oggi vi invito all'amore, che è gradito e caro a Dio. Figlioli, l'amore accetta tutto, tutto ciò che è duro e amaro, a motivo di Gesù che è amore. Perciò, cari figli, pregate Dio che venga in vostro aiuto: ma non secondo i vostri desideri, bensì secondo il suo amore! Abbandonatevi a Dio, perché Egli possa guarirvi, consolarvi e perdonarvi tutto ciò che in voi è di impedimento sulla strada dell'amore. Così Dio potrà plasmare la vostra vita e voi crescerete nell'amore. Glorificate Dio, figlioli, con l'INNO ALLA CARITA' (1 Cor 13), perché l'amore di Dio possa crescere in voi di giorno in giorno fino alla sua pienezza. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!"

Messaggio del 25 luglio 1988
Cari figli, oggi vi invito all'abbandono totale a Dio. Tutto ciò che fate e tutto ciò che possedete, datelo a Dio, affinché Lui possa regnare nella vostra vita come Re di tutto. Non abbiate paura, perché io sono con voi anche quando pensate che non esiste via d'uscita e che satana regna. Io vi porto la pace, io sono la vostra Madre e la Regina della Pace. Vi benedico con la benedizione della gioia, affinché Dio sia tutto per voi nella vita. Solo così il Signore potrà guidarvi attraverso me nelle profondità della vita spirituale. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 agosto 1988
Cari figli, oggi vi invito a gioire per la vita che Dio vi dà. Figlioli, rallegratevi in Dio creatore, perché vi ha creati in maniera così meravigliosa. Pregate perché la vostra vita sia un gioioso ringraziamento, che scorre dal vostro cuore come un fiume di gioia. Figlioli, rendete grazie senza sosta per tutto ciò che possedete, per ogni piccolo dono che Dio vi dà. Così la benedizione della gioia di Dio scenderà sempre sulla vostra vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 settembre 1988
Cari figli, vi invito tutti, senza distinzioni, al cammino della santità nella vostra vita. Dio vi ha concesso il dono della santità. Pregate per poterlo conoscere meglio e così poter dare testimonianza per Dio con la vostra vita. Cari figli, vi benedico e intercedo per voi presso Dio, perché il vostro cammino e la vostra testimonianza siano completi e siano una gioia per Dio. Grazie per aver risposto alla mi chiamata!

Messaggio del 25 ottobre 1988
Cari figli, il mio invito a vivere i messaggi che vi do, è quotidiano. In modo particolare, figlioli, vorrei avvicinarvi di più al Cuore di Gesù. Perciò, figlioli, oggi vi invito alla preghiera indirizzata al mio caro Figlio Gesù, affinché tutti i vostri cuori siano suoi. E inoltre vi invito a consacrarvi al mio Cuore immacolato. Desidero che vi consacriate personalmente, come famiglie e come parrocchie, in modo tale che tutto appartenga a Dio attraverso le mie mani. Perciò, figlioli, pregate in modo da capire il valore di questi messaggi che io vi do. Non chiedo nulla per me stessa, ma chiedo tutto per la salvezza delle vostre anime. satana è forte; e perciò, figlioli, accostatevi al mio Cuore materno con una preghiera incessante. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 novembre 1988
Cari figli, vi invito alla preghiera affinché nella preghiera abbiate l'incontro con Dio. Dio si offre e si dona a voi, ma da voi desidera che nella vostra libertà rispondiate alla sua chiamata. Perciò, figlioli, durante la giornata trovate il tempo per poter pregare nella pace e nell'umiltà ed incontrarvi con Dio Creatore. Io sono con voi ed intercedo per voi presso Dio. Perciò vegliate perché ogni incontro, nella preghiera, sia una gioia per avere incontrato Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 dicembre 1988
Cari figli, vi chiamo dalla pace, vivete la pace nel vostro cuore e nel vostro ambiente, affinché tutti possano conoscere la pace che non viene da Voi, ma da Dio. Figlioli, oggi è una grande giornata: gioite con Me; celebrate la nascita di Gesù con la Mia pace con la quale sono venuta come vostra Madre: Regina della Pace. Oggi vi do la Mia benedizione speciale: portatela ad ogni creatura, affinché abbia la pace. Grazie per aver risposto alla Mia chiamata.

Messaggio del 25 gennaio 1989
Cari figli, anche oggi vi chiamo sulla strada della santità. Pregate per conoscere la bellezza e la grandezza di questo cammino dove Dio si manifesta a voi in modo particolare. Pregate per poter essere aperti a tutto ciò che Dio opera attraverso di voi e per poter, nella vostra vita, ringraziare Dio e rallegrarvi per tutto ciò che Egli fa mediante ciascuno di voi. Io vi benedico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 febbraio 1989
Cari figli, oggi vi invito alla preghiera del cuore. Durante questo tempo di grazia, desidero che ognuno di voi si unisca a Gesù. Senza la preghiera incessante non potete sentire la bellezza e la grandezza che Dio vi offre. Perciò, figlioli, tutto il tempo riempite il vostro cuore anche con le più piccole preghiere. Io sono con voi e veglio incessantemente su ogni cuore che si dona a me. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 marzo 1989
Cari figli, vi invito all'abbandono totale in Dio. Vi invito alla grande gioia e alla pace che soltanto Dio dona. Io sono con voi e intercedo ogni giorno per voi presso Dio. Vi invito figlioli, ad ascoltarmi e a vivere i messaggi che io vi do. Già da anni siete invitati alla santità, però siete ancora lontani. Io vi benedico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 aprile 1989
Cari figli, vi invito all'abbandono totale in Dio. Tutto ciò che possedete sia nelle mani di Dio. Soltanto così avrete la gioia nel cuore. Figlioli, rallegratevi di tutto quello che avete. Ringraziate Dio perché tutto è un suo dono a voi. Così potrete nella vita ringraziare per tutto e scoprire Dio in tutto, anche nel più piccolo fiore. Scoprirete Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 maggio 1989
Cari figli, vi invito ad aprirvi a Dio. Vedete, figlioli, come la natura si apre e dona la vita e i frutti, così anch'io vi invito alla vita con Dio, e all'abbandono totale a Lui. Figlioli, io sono con voi e desidero continuamente introdurvi nella gioia della vita. Desidero che ciascuno di voi scopra la gioia e l'amore che si trovano soltanto in Dio e che soltanto Dio può dare. Dio da voi non desidera nulla, soltanto il vostro abbandono. Perciò, figlioli, decidetevi seriamente per Dio, perché tutto il resto passa, solo Dio rimane. Pregate per poter scoprire la grandezza e la gioia della vita che Dio vi dà. Grazie aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 giugno 1989
8°Anniversario: "Cari figli, oggi vi invito tutti a vivere i messaggi che vi ho dato durante gli otto anni passati. Questo è un tempo di grazia e desidero che la grazia di Dio sia grande per ognuno di voi. Vi benedico e vi amo con un amore speciale. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!"

Messaggio del 25 luglio 1989
Cari figli, oggi vi invito a rinnovare il vostro cuore. Apritevi a Dio e date a Lui tutte le vostre difficoltà e le vostre croci affinché Lui possa trasformare tutto in gioia. Figlioli, voi non potete aprirvi a Dio se non pregate. Perciò, da oggi in avanti, decidetevi a consacrare un tempo del giorno per l'incontro con Dio nel silenzio. Così, con Dio, sarete capaci di testimoniare la mia presenza qui. Figlioli, non desidero costringervi, però date liberamente il vostro tempo a Dio, come figli di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 agosto 1989
Cari figli, vi invito a pregare. Figlioli, tramite la preghiera ricevete gioia e pace. Tramite la preghiera siete più ricchi di grazia divina. Perciò, figlioli, la preghiera sia vita per ognuno di voi. Vi invito,in particolare, a pregare per tutti coloro che sono lontani da Dio, affinché si convertano. Allora i nostri cuori saranno più ricchi, perché Dio regnerà nei cuori di tutti gli uomini. Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate! La preghiera regni in tutto il mondo! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 settembre 1989
Cari figli, vi invito a ringraziare Dio per tutti i doni che avete scoperto durante la vostra vita, anche per il dono più piccolo che avete percepito. Io rendo grazie insieme a voi, e desidero che tutti sentiate la gioia dei doni e che Dio sia tutto per ognuno di voi. Allora, figlioli, potrete crescere incessantemente sul cammino della santità. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 ottobre 1989
Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Io vi invito ripetutamente, ma voi siete ancora lontani. Perciò decidetevi da oggi, seriamente, a consacrare del tempo a Dio. Io sono con voi e desidero insegnarvi a pregare con il cuore. Nella preghiera del cuore incontrerete Dio. Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 novembre 1989
Cari figli, da anni io vi invito attraverso i messaggi che vi do. Figlioli, attraverso i messaggi desidero creare un bellissimo mosaico nei vostri cuori, affinché io possa offrire ognuno di voi come un'immagine originale a Dio. Perciò, figlioli, desidero che le vostre decisioni siano libere davanti a Dio, perché Egli vi ha dato la libertà. Pregate, dunque, affinché possiate decidervi solamente per Dio, senza alcuna influenza satanica. Io prego per voi al cospetto di Dio e chiedo il vostro abbandono a Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 dicembre 1989
Cari figli, oggi vi benedico in modo speciale con la mia benedizione materna, e intercedo per voi presso Dio perché vi doni la conversione del cuore. Vi invito da anni e vi esorto ad una vita spirituale profonda, nella semplicità. Ma voi siete così freddi! Perciò, figlioli, vi prego di accogliere e vivere i messaggi sul serio, perché la vostra anima non sia triste quando non sarò più con voi e quando non vi guiderò più come bambini insicuri nei primi passi. Per questo, figlioli, leggete ogni giorno i messaggi che vi ho dati e trasformateli in vita. Vi amo, e perciò vi invito tutti sul cammino della salvezza con Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 gennaio 1990
Cari figli, oggi vi invito a decidervi di nuovo per Dio e a scegliere Dio prima di tutto e sopra tutto, perché Lui possa compire meraviglie nella vostra vita e perché di giorno in giorno la vostra vita diventi gioia per Lui. Perciò, figlioli, pregate, e non permettete a satana di operare nella vostra vita attraverso malintesi, incomprensioni e mancanza di accoglienza degli uni da parte degli altri. Pregate per poter comprendere la grandezza e la bellezza del dono della vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 febbraio 1990
Cari figli, vi invito all'abbandono in Dio. In questo tempo (dell'imminente Quaresima) desidero che specialmente rinunciate a quelle cose a cui siete attaccati e che danneggiano la vostra vita spirituale. Perciò, figlioli, decidetevi completamente per Dio e non permettete a satana di entrare nella vostra vita attraverso quelle cose che danneggiano voi e la vostra vita spirituale. Figlioli, Dio si offre in pienezza e voi potete scoprirLo e conoscerLo solo nella preghiera. Perciò decidetevi per la preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 marzo 1990
Cari figli, io sono con voi anche se non ne siete coscienti. desidero proteggervi da tutto ciò che satana vi offre e attraverso cui vi vuole distruggere. Come ho portato Gesù nel mio grembo (era la festa dell'Annunciazione), così, cari figli, desidero portare anche voi verso la santità. Dio vi vuole salvare e vi manda messaggi attraverso gli uomini, attraverso la natura e attraverso molte altre cose che vi possono aiutare a comprendere che dovete cambiare la direzione della vostra vita. Perciò, figlioli, comprendete anche la grandezza del dono che Dio vi dà per mezzo mio, che vi proteggo con il mio manto e vi conduco verso la gioia della vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 aprile 1990
Cari figli, oggi vi invito ad accogliere seriamente e a vivere i messaggi che io vi do. Io sono con voi e desidero, cari figli, che ciascuno di voi sia il più possibile vicino al mio cuore. Perciò, figlioli, pregate e cercate la volontà di Dio nella vostra vita quotidiana. Desidero che ciascuno di voi scopra la via della santità e cresca in essa fino all'eternità. Pregherò per voi e intercederò davanti a Dio affinché comprendiate la grandezza di questo dono che Dio mi dà di poter essere con voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 maggio 1990
Cari figli, vi invito a decidervi a vivere con serietà questa novena (di Pentecoste). Consacrate il tempo alla preghiera e al sacrificio. Io sono con voi e desidero aiutarvi, affinché cresciate nella rinuncia e nella mortificazione per poter capire la bellezza della vita di quelle persone che si donano a me in modo speciale. Cari figli, Dio vi benedice di giorno in giorno e desidera il cambiamento della vostra vita. Perciò pregate per poter avere la forza di cambiare la vostra vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 giugno 1990
9° Anniversario:"Cari figli, oggi desidero ringraziarvi per tutti i sacrifici e le preghiere. Vi benedico con la mia speciale benedizione materna. Vi invito tutti a decidervi per Dio e a scoprire, di giorno in giorno, la sua volontà nella preghiera. Desidero, cari figli, chiamarvi tutti alla conversione totale affinché la gioia sia nei vostri cuori. Sono contenta che siate così numerosi qui, oggi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!"

Messaggio del 25 luglio 1990
Cari figli oggi vi invito alla pace. Sono venuta qui come Regina della Pace e desidero arricchirvi con la mia pace materna. Cari figli, Io vi amo e desidero guidarvi tutti verso la pace che solo Dio può dare e che arricchisce ogni cuore. Vi invito a diventare i portatori e i testimoni della mia pace in questo mondo senza pace. Io vi benedico con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 agosto 1990
Cari figli, oggi desidero invitarvi ad accettare con serietà e a realizzare nella vita i messaggi che vi sto dando. Voi sapete, figlioli, che io sono con voi e desidero guidarvi verso il cielo sulla strada che è bella per tutti coloro che la scoprono nella preghiera. Perciò, figlioli, non dimenticate che questi messaggi che vi sto dando bisogna realizzarli nella vita quotidiana affinché possiate dire:' Ecco, io ho preso i messaggi e ho provato a metterli in pratica '. Cari figli, io vi proteggo con le mie preghiere davanti al Padre celeste. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 settembre 1990
Cari figli, vi invito alla preghiera con il cuore affinché la vostra preghiera sia un dialogo con Dio. Io desidero che ognuno di voi consacri più tempo a Dio. Satana è forte e desidera distruggervi ed ingannarvi in molti modi, perciò, miei cari figli, pregate ogni giorno affinché la vostra vita sia un bene per voi e per tutti quelli che incontrate. Io sono con voi e vi proteggo nonostante che satana desideri distruggere i miei progetti e fermare i desideri che il Padre celeste vuole realizzare qui. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 ottobre 1990
Cari figli, oggi vi chiamo a pregare in modo speciale e ad offrire sacrifici e buone opere per la pace nel mondo. Satana è forte e con tutta la sua forza desidera distruggere la pace che viene da Dio. Perciò, cari figli, pregate con me in modo speciale per la pace. Io sono con voi e desidero aiutarvi con le mie preghiere e condurvi sulla via della pace. Io vi benedico con la mia benedizione materna. Non dimenticate di vivere i messaggi della pace Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 novembre 1990
Cari figli, oggi vi invito a fare opere di misericordia con amore e per amore, verso di me e verso i vostri e i miei fratelli e sorelle. Cari figli, tutto quello che fate agli altri fatelo con grande gioia e umiltà verso Dio. Io sono con voi e di giorno in giorno offro i vostri sacrifici e preghiere a Dio per la salvezza del mondo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 dicembre 1990
Cari figli, oggi vi invito a pregare in modo speciale per la pace. Cari figli, senza la pace non potete sperimentare la nascita del piccolo Gesù, né oggi né nella vostra vita quotidiana. Per questo pregate il Signore della Pace perché vi protegga sotto il suo manto e vi aiuti a capire la grandezza e l'importanza della pace nei vostri cuori, così da poterla diffondere dai vostri cuori nel mondo intero. Io sono con voi e intercedo per voi presso Dio. Pregate, perché satana desidera distruggere i miei progetti di pace. Riconciliatevi gli uni con gli altri e offrite la vostra vita per far regnare la pace su tutta la terra. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 gennaio 1991
Cari figli, oggi come mai prima vi invito alla preghiera. Che la vostra preghiera sia preghiera per la pace. Satana é forte e desidera distruggere non solo la vita umana ma anche la natura e il pianeta su cui vivete. Perciò, cari figli, pregate per poter essere protetti attraverso la preghiera con la benedizione della pace di Dio. Dio mi ha mandato tra voi per aiutarvi. Se volete, afferrate il Rosario; già solo il Rosario può fare i miracoli nel mondo e nella vostra vita. Io vi benedico e rimango con voi finché Dio lo vuole. Grazie perché non tradirete la mia presenza qui. Grazie perché la vostra risposta serve al bene e alla pace. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 febbraio 1991
Cari figli, oggi vi invito a decidervi per Dio, perché l'allontanamento da Dio è frutto della mancanza di pace nei vostri cuori. Dio solo è pace. Per questo avvicinatevi a Lui tramite la vostra preghiera personale e dopo vivete la pace nei vostri cuori. Così la pace dai vostri cuori potrà correre come un fiume in tutto il mondo. Non parlate di pace, ma praticatela. Io benedico ognuno di voi e ogni vostra buona decisione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 marzo 1991
Cari figli, anche oggi vi invito a vivere la Passione di Gesù nella preghiera e nell'unione con Lui. Decidetevi a donare più tempo a DIO che vi ha dato questi giorni di grazia. Perciò, cari figli, pregate e in modo speciale rinnovate l'amore per Gesù nei vostri cuori. Io sono con voi e vi accompagno con la Mia benedizione e le Mie preghiere. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 aprile 1991
Cari figli, oggi vi invito tutti affinché la vostra preghiera sia preghiera del cuore. Ognuno di voi trovi il tempo per la preghiera per poter scoprire Dio nella preghiera. Non desidero che parliate della preghiera, ma desidero che preghiate. Che ogni giorno per voi sia riempito della preghiera di ringraziamento a Dio per la vita e per tutto quello che avete. Non desidero che la vostra vita trascorra nelle parole, ma glorificate Dio con le opere. Io sono con voi e ringrazio Dio per ogni momento speso con voi Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 maggio 1991
Cari figli, vi invito tutti voi che avete sentito il mio Messaggio della pace a realizzarlo con serietà e amore nella vita. Molti sono quelli che pensano di fare molto parlando dei messaggi, ma non li vivono. Io vi invito, cari figli, alla vita e al cambiamento di tutto ciò che di negativo è in voi, affinché tutto si trasformi in positivo e in vita. Cari figli, io sono con voi e desidero aiutare ognuno di voi a vivere e con la vita testimoniare la bella notizia. Cari figli, io sono con voi per aiutarvi e per condurvi al cielo. In cielo c'è la gioia: attraverso di essa potete già vivere il cielo fin da ora. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 giugno 1991
10° Anniversario:"Cari figli, oggi nel grande giorno che mi avete regalato, desidero benedire tutti, dirvi che questi giorni in cui sto con voi sono giorni di grazia. Io desidero insegnarvi ed aiutarvi a camminare sulla strada della santità. Ci sono molti che non vogliono sentire i miei messaggi né accettare con serietà quello che io dico, ma per questo invito voi e prego affinché con la vostra vita e nella vita quotidiana testimoniate la mia presenza. Pregate,Dio vi aiuterà a scoprire la vera ragione della mia venuta. Perciò, figlioli, pregate e leggete la Sacra Scrittura perché, attraverso la mia venuta, possiate scoprire nella Sacra Scrittura il Messaggio che è per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!"

Messaggio del 25 luglio 1991
Cari figli oggi vi invito a pregare per la pace. In questo tempo la pace è minacciata in un modo particolare e chiedo da voi di rinnovare il digiuno e la preghiera nelle vostre famiglie. Cari figli, io desidero che voi capiate la serietà della situazione e che molto di quello che accadrà dipende dalla vostra preghiera, ma voi pregate poco. Cari figli, io sono con voi e vi invito che con serietà cominciate a pregare e a digiunare come i primi giorni della mia venuta. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 agosto 1991
Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera, adesso come mai prima, quando il mio piano ha cominciato a realizzarsi. Satana è forte e desidera bloccare i progetti della pace e della gioia e farvi pensare che mio Figlio non sia forte nelle sue decisioni. Perciò vi invito, cari figli, a pregare e digiunare ancora più fortemente. Vi invito alla rinuncia durante nove giorni, affinché con il vostro aiuto sia realizzato tutto quello che voglio realizzare attraverso i segreti che ho iniziato a Fatima. Vi invito, cari figli, a comprendere l'importanza della mia venuta e la serietà della situazione. Desidero salvare tutte le anime e presentarle a Dio. Perciò preghiamo affinché tutto quello che ho cominciato sia realizzato completamente. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 settembre 1991
Cari figli, vi invito tutti in modo speciale alla preghiera e alla rinuncia perché, adesso come mai prima, satana desidera sedurre più gente possibile sul cammino della morte e del peccato. Perciò, cari figli, aiutate il mio Cuore Immacolato affinché trionfi in un mondo di peccato. Chiedo a tutti voi di offrire le preghiere e i sacrifici per le mie intenzioni affinché io possa offrirli a Dio per quello che è più necessario. Dimenticate i vostri desideri e pregate, cari figli, per quello che Dio vuole e non per quello che voi desiderate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 ottobre 1991
Cari figli, pregate, pregate, pregate!

Messaggio del 25 novembre 1991
Cari figli, anche questa volta vi chiamo alla preghiera. Pregate affinché siate capaci di capire quello che Dio desidera dire attraverso la mia presenza e attraverso i messaggi che io vi do. Desidero avvicinarvi sempre di più a Gesù e al suo cuore ferito affinché siate capaci di capire l'amore senza misura che si è dato per ognuno di voi. Per questo, cari figli, pregate affinché dai vostri cuori sgorghi una fonte di amore su ogni uomo e su quelli che vi odiano e vi disprezzano; così, con l'amore di Gesù, sarete capaci di vincere ogni miseria in quel mondo doloroso che è senza speranza per quelli che non conoscono Gesù. Io sono con voi e vi amo con l'amore di Gesù senza misura. Grazie per tutti i vostri sacrifici e preghiere; pregate affinché io possa aiutarvi ancora di più Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 Dicembre 1991
Cari figli, oggi in modo speciale vi porto il piccolo Gesù perché vi benedica con la Sua benedizione di pace e di amore. Cari figli, non dimenticate che questa e' una grazia che molta gente non comprende e non accetta. Perciò voi, che dite di essere Miei e chiedete il Mio aiuto, date tutto di voi stessi, anzitutto date il vostro amore e l'esempio nelle vostre famiglie. Voi dite che Natale e' la festa della famiglia; allora cari figli, mettete Dio nelle vostre famiglie al primo posto, affinché Egli possa donarvi la pace e proteggervi non solo dalla guerra ma, anche in tempo di pace, da ogni assalto satanico. Se Dio e' con voi avete tutto, mentre quando non lo avete, siete poveri e persi e non capite dalla parte di chi state. Perciò, cari figli, decidetevi per Dio e poi riceverete tutto. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 gennaio 1992
Cari figli, oggi vi invito al rinnovamento della preghiera nelle vostre famiglie, affinché ogni famiglia diventi la gioia per mio figlio Gesù. Perciò, cari figli, pregate e cercate più tempo per Gesù; così sarete capaci di capire e accettare tutto: le malattie e le croci, anche le più pesanti. Io sono con voi e desidero prendervi nel mio cuore e proteggervi, però non vi siete ancora decisi. Perciò, cari figli, vi chiedo di pregare affinché attraverso la preghiera mi permettiate di aiutarvi. Cari figliolini miei, pregate affinché la preghiera diventi il vostro cibo quotidiano. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 febbraio 1992
Cari figli, oggi vi invito ad avvicinarvi ancora di più a Dio attraverso la preghiera; solo così potrò aiutarvi e proteggervi da ogni attacco satanico. Io sono con voi e intercedo per voi presso Dio affinché Lui vi protegga; però mi sono necessarie le vostre preghiere e il vostro 'sì'. Voi vi perdete facilmente nelle cose materiali e umane e dimenticate che Dio è il vostro più grande amico. Perciò, cari figlioli, avvicinatevi a Dio affinché Lui vi protegga e vi preservi da ogni male. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 marzo 1992
Cari figli, oggi come mai prima vi invito a vivere i miei messaggi e a metterli in pratica nella vostra vita. Io sono venuta a voi per aiutarvi e perciò vi invito a cambiare vita, perché avete preso un misero cammino: la via della rovina. Quando vi ho detto:'pregate, digiunate, riconciliatevi ', avete preso questi messaggi superficialmente. Voi avete iniziato a viverli per poi, però, lasciarli perché era difficile. No, cari figli! Quando qualcosa è bene, occorre perseverare nel bene e non pensare:'Dio non mi vede, non ascolta, non aiuta '. Così vi siete allontanati da Dio e da me per il vostro misero interesse. Io desideravo fare di voi un'oasi di pace, di amore, di bontà. Dio desiderava che voi con il vostro amore e con il suo aiuto faceste miracoli e deste l'esempio; perciò ecco che cosa vi dico:satana si prende gioco di voi e delle vostre anime e io non posso aiutarvi perché siete lontani dal mio cuore. Perciò pregate e vivete i miei messaggi e così vedrete i miracoli dell'amore di Dio nella vostra vita quotidiana. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 aprile 1992
Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Solo con la preghiera e l digiuno si può fermare la guerra; perciò, cari figlioli miei, pregate e testimoniate con la vostra vita che siete miei, che mi appartenete, perché satana in questi giorni torbidi vuole sedurre quante più anime possibile. Perciò vi invito a decidervi per Dio e Lui vi proteggerà e mostrerà cosa dovete fare e per quale via andare. Invito tutti coloro che mi hanno detto di sì a rinnovare la consacrazione a mio figlio Gesù, al suo cuore e a me, così che possiamo prendervi ancor più ardentemente come strumenti di pace in questo mondo senza pace. Medjugorje è per voi tutti un invito a pregare e anche a vivere giorni di grazia che Dio vi dà; perciò, cari figli, accettate l'invito alla preghiera con serietà. Io sono con voi e la vostra sofferenza è la mia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 maggio 1992
Cari figli, anche oggi vi invito di nuovo alla preghiera perché attraverso la preghiera vi avviciniate di più a Dio. Io sono con voi e desidero condurvi tutti sulla via della salvezza che Gesù vi dà. Di giorno in giorno vi sono sempre più vicina, anche se non siete coscienti e non volete riconoscere che con la preghiera siete poco legati a me. Quando vengono le prove e i problemi, allora dite:'Dio! Madre! Dove siete?'. Io aspetto solo che voi mi diate il vostro sì per porgerlo a Gesù, affinché Egli vi ricolmi della sua grazia. Perciò accettate ancora una volta il mio invito a cominciare di nuovo a pregare finché la preghiera diventerà per voi gioia; allora scoprirete che Dio è onnipotente nella vostra vita quotidiana. Io sono con voi e vi aspetto. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 giugno 1992
11° anniversario: Cari figli oggi sono felice, anche se nel mio cuore c'è ancora un pò di tristezza per tutti coloro che hanno iniziato questo cammino, e poi lo hanno abbandonato la mia presenza qua è quindi per guidarvi su un nuovo cammino, un cammino di salvezza. Perciò vi invito di giorno in giorno alla conversione; però se non pregate non potete dire che vi convertite. Io prego per voi e intercedo per la pace presso Dio, prima nei vostri cuori, e poi anche intorno a voi: che Dio sia la vostra pace. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!". La Madonna, al termine del Messaggio, ha dato a tutti la sua benedizione speciale!

Messaggio del 25 luglio 1992
Cari figli anche oggi vi invito di nuovo ad una preghiera, alla preghiera della gioia, affinché in questi giorni tristi nessuno di voi si senta la tristezza nella preghiera, ma un incontro gioioso con il suo Dio Creatore. Pregate, figlioli, per poter essermi più vicini e sentire tramite la preghiera ciò che lo desidero a voi. Io sono con voi e ogni giorno vi benedico con la mia materna benedizione, affinché il Signore vi riempia con l'abbondanze della grazia per la vostra vita quotidiana. Ringraziate Dio per il dono di poter essere con voi perché vi dico: questa è una grande grazia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 agosto 1992
Cari figli, oggi desidero dirvi che io vi amo. Io vi amo con il mio materno amore e vi invito ad aprirvi completamente a me, affinché io possa, attraverso voi, convertire e salvare il mondo, in cui vi sono molti peccati e molto di ciò che non è bene. Perciò, cari figlioli miei, apritevi completamente a me affinché io possa sempre di più guidare tutti voi verso quel meraviglioso amore di Dio creatore, che si rivela di giorno in giorno a voi. Io sono con voi e desidero rivelarvi e mostrarvi il Dio che vi ama. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 settembre 1992
Cari figli, anche oggi desidero dirvi: Io sono con voi anche in questi giorni inquieti, nei quali satana vuole distruggere tutto quello che Io e mio Figlio Gesù stiamo costruendo. Egli principalmente vuol rovinare le vostre anime e condurvi il più lontano possibile dalla vita cristiana e dai comandamenti che la Chiesa vi chiama a vivere. Satana vuole distruggere tutto quello che è santo in voi e attorno a voi. Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate per poter comprendere tutto quello che Dio vi dà attraverso le mie venute. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 ottobre 1992
Cari figli, vi invito alla preghiera ora che satana è forte e vuole appropriarsi delle anime quando più è possibile. Pregate, cari figli, e abbiate più fiducia in Me perché Io sono qui con voi per aiutarvi e per guidarvi sulla nuova strada, verso una vita nuova. Perciò, cari figlioli, ascoltate e vivete ciò che vi dico, perché per voi sarà importante, quando non sarò più con voi, ricordarvi delle mie parole, di tutto quello che vi ho detto. Io vi invito a cominciare da capo a cambiare la vostra vita e a decidervi per la conversione, non a parole ma con la vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 novembre 1992
Cari figli, oggi come mai vi invito a pregare. La vostra vita diventi in pienezza la preghiera. Senza amore non potete pregare. Perciò vi invito per prima cosa ad amare Dio, Creatore della vostra vita e dopo riconoscerete ed amerete Dio in tutti, come Lui ama voi. Cari figli, questo è grazia: che Io sono con voi. Perciò accettate e vivete i miei messaggi per il vostro bene. Io vi amo e perciò sono con voi per insegnarvi e condurvi verso una nuova vita di rinuncia e di conversione. Solo così scoprirete Dio e tutto quello che adesso vi è lontano. Perciò pregate, figlioli. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 dicembre 1992
Cari figli, oggi desidero mettervi tutti sotto il mio manto e proteggervi da tutti gli attacchi satanici. Oggi è il giorno della pace, ma in tutto il mondo c'è molta mancanza di pace. Perciò vi invito tutti a costruire con me, attraverso la preghiera, il nuovo mondo della pace. Io non posso farlo senza di voi e perciò vi invito tutti con il mio amore materno e il resto lo farà Dio. Perciò apritevi ai piani di Dio e ai suoi progetti per poter collaborare con lui per la pace e il bene e non dimenticate che la vostra vita non è vostra ma un dono con il quale dovete dare gioia agli altri e guidarli verso la vita eterna. Cari figli, che la tenerezza del mio piccolo Gesù vi accompagni.

Messaggio del 25 gennaio 1993
Cari figli, oggi vi invito ad accettare e vivere i miei messaggi con serietà. Questi giorni sono i giorni in cui dovete decidervi per Dio, per la pace e per il bene. Che ogni odio e gelosia escano dalla vostra vita e dai vostri pensieri e che vi risieda soltanto amore per Dio ed il prossimo. Così, solo così sarete capaci di discernere i segni di questo tempo. Io sono con voi e vi guido verso un nuovo tempo, tempo che Dio vi dà come grazia per conoscerlo ancora di più Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 febbraio 1993
Cari figli, oggi vi benedico con la mia benedizione materna e vi invito tutti alla conversione. Io desidero che ognuno di voi si decida a cambiare la sua vita e che ognuno di voi lavori di più nella chiesa, non con le parole o con il pensiero, ma con l'esempio. Che la vostra vita sia una gioiosa testimonianza di Gesù. Non potete dire che siete convertiti, perché la vostra vita deve diventare conversione quotidiana. Per comprendere che cosa dovete fare, figlioli, pregate e Dio vi darà a capire cosa occorre concretamente che facciate e dove avete bisogno di cambiare. Io sono con voi e vi metto tutti sotto il mio manto. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 marzo 1993
Cari figli, oggi come mai prima d'ora vi invito a pregare per la pace: la pace nei vostri cuori, la pace nelle vostre famiglie e la pace nel mondo intero; perché satana vuole la guerra, vuole la mancanza della pace e desidera distruggere tutto ciò che è buono. Perciò cari figli pregate, pregate, pregate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 aprile 1993
Cari figli, oggi vi invito tutti a risvegliare i vostri cuori all'amore. Andate nella natura e guardate come la natura si sta svegliando; questo sarà per voi un aiuto per aprire i vostri cuori all'amore di Dio creatore. Desidero che voi risvegliate l'amore nelle vostre famiglie in modo che laddove ci sono odio e mancanza di pace regni l'amore e quando c'è l'amore nei vostri cuori c'è anche la preghiera. Allora cari figli non dimenticate che io sono con voi e che vi aiuto con la mia preghiera, perché il Signore vi dia la forza per amare. Vi benedico e vi amo con il mio amore materno.

Messaggio del 25 maggio 1993
Cari figli, oggi vi invito ad aprirvi a Dio attraverso la preghiera: che lo Spirito Santo in voi e attraverso di voi possa cominciare ad operare dei miracoli. Io sono con voi ed intercedo presso Dio per ognuno di voi perché, cari figli, ognuno di voi è importante nel mio piano di salvezza. Io vi invito ad essere portatori del bene e della pace. Dio può dare la pace soltanto se vi convertite e pregate. Perciò, cari figlioli miei, pregate, pregate, pregate e fate ciò che lo Spirito Santo vi ispira. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 giugno 1993
Cari figli, anche oggi gioisco per la vostra presenza qui. Io vi benedico con la mia benedizione materna ed intercedo per ognuno di voi presso Dio. Vi invito nuovamente a vivere i miei messaggi e metterli in pratica nella vostra vita. Sono con voi e vi benedico tutti di giorno in giorno. Cari figli, questi tempi sono particolari, per questo sono con voi, per amarvi e proteggervi, per proteggere i vostri cuori da satana e per avvicinarvi tutti sempre più al cuore del mio Figlio Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 luglio 1993
Cari figli, vi ringrazio per le vostre preghiere e per l'amore che mi mostrate. Vi invito a decidervi a pregare per le mie intenzioni. Cari figli, offrite delle novene sacrificandovi la dove vi sentite più legati. Io desidero che la vostra vita sia legata a me; sono vostra madre e desidero, cari figlioli, che satana non vi distolga perché lui desidera portarvi sulla cattiva strada, ma non lo può se voi non glielo permettete. Per questo figlioli rinnovate la preghiera nei vostri cuori e così capirete la mia chiamata e il mio vivo desiderio di aiutarvi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 agosto 1993
Cari figli, io desidero che voi capiate che io sono vostra madre e che desidero aiutarvi ed invitarvi alla preghiera. Soltanto attraverso la preghiera potete capire, accettare i miei messaggi e metterli in pratica nella vostra vita. Leggete la Santa Scrittura, vivetela e pregate per poter capire i segni di questo tempo. Questo è un tempo particolare; per questo sono con voi, per avvicinarvi al mio cuore e al cuore del mio figlio Gesù. Cari figlioli, desidero che voi siate figli della luce e non delle tenebre. Per questo vivete ciò che vi dico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 settembre 1993
Cari figli, io sono vostra madre; vi invito ad avvicinarvi a Dio tramite la preghiera, perché solo lui è la vostra pace e il vostro salvatore. Perciò, figlioli, non cercate la consolazione materiale, ma cercate Dio. Io prego per voi ed intercedo presso Dio per ognuno di voi. Io chiedo la vostra preghiera, affinché mi accettiate e accettate anche i miei messaggi come i primi giorni delle apparizioni; e solamente quando aprite i cuori e pregate succederanno miracoli. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 ottobre 1993
Cari figli, in questi anni vi ho invitato a pregare e a vivere quello che vi dico, ma voi vivete poco i miei messaggi. Voi parlate ma non vivete: è per quello, figliuoli, che questa guerra dura così a lungo. Vi invito ad aprirvi a Dio e a vivere con Dio nel vostro cuore, praticando il bene e testimoniando i miei messaggi. Io vi amo e desidero proteggervi da ogni male, ma voi non volete! Cari figli, non posso aiutarvi se non vivete i comandamenti di Dio, se non vivete la messa, se non rigettate il peccato. Vi invito a diventare apostoli dell'amore e della bontà. In questo mondo senza pace, testimoniate Dio e il suo amore; e Dio vi benedirà e vi darà quello che gli chiedete. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 novembre 1993
Cari figli, vi invito a preparavi in questo tempo, come mai prima d'ora per la venuta di Gesù. Che il piccolo Gesù regni nei vostri cuori e sarete felici solo quando Gesù è vostro amico. Non vi sarà difficile né pregare, né offrire sacrifici, né testimoniare la grandezza di Gesù nella vostra vita, perché lui vi darà la forza e la gioia in questo tempo. Io vi sono vicina con la mia intercessione e la preghiera. Vi amo e benedico tutti. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 dicembre 1993
Cari figli, oggi gioisco con il piccolo Gesù e desidero che la gioia di Gesù entri in ogni cuore. Figliuoli, con il Messaggio io con il mio figlio Gesù, vi do la benedizione: che in ogni cuore regni la pace. Io vi amo, figlioli, e vi invito tutti ad avvicinarvi a me tramite la preghiera. Voi parlate, parlate ma non pregate. Perciò, figlioli, decidetevi per la preghiera, solo così sarete felici e Dio vi darà ciò che chiederete a lui. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 gennaio 1994
Cari figli, voi tutti siete miei figlioli. Vi amo, perciò figlioli non dovete dimenticare che senza preghiera non potete essermi vicini. In questo tempo satana vuole creare disordine nei vostri cuori e nelle vostre famiglie. Figliuoli, non cedete, non dovete permettere che egli diriga voi stessi e la vostra vita. Io vi amo e intercedo per voi presso Dio. Figlioli, pregate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 febbraio 1994
Cari figli, oggi vi ringrazio per le vostre preghiere. Voi tutti mi avete aiutata affinché questa guerra finisca il più presto possibile. Io vi sono vicina e prego per ognuno di voi e vi supplico: pregate, pregate, pregate. Solo attraverso la preghiera possiamo vincere il male e proteggere tutto quello che satana desidera distruggere nella vostra vita. Io sono vostra madre e vi amo tutti ugualmente ed intercedo per voi presso Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 marzo 1994
Cari figli, oggi gioisco con voi. Vi invito ad aprirvi a me, a diventare uno strumento nelle mie mani per la salvezza del mondo. Desidero, figlioli, che voi tutti che avete sentito l'odore della santità tramite i messaggi che vi do, la portiate in questo mondo affamato di Dio e d'amore di Dio. Io ringrazio tutti voi che avete risposto in tale numero e vi benedico tutti con la mia materna benedizione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 aprile 1994
Cari figli, oggi vi invito tutti a decidervi a pregare secondo la mia intenzione. Figlioli, invito ognuno di voi ad aiutarmi perché si realizzi il mio piano tramite questa parrocchia. Adesso vi invito in modo speciale, figlioli, che vi decidiate a percorrere il cammino della santità. Solo così mi sarete vicini. Vi amo e desidero condurvi tutti con me in paradiso. Però, se non pregate e se non siete umili ed obbedienti ai messaggi che vi do, non posso aiutarvi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 maggio 1994
Cari figli, vi invito tutti ad avere più confidenza in me e a vivere più profondamente i miei messaggi. Io sono con voi ed intercedo per voi presso Dio, però aspetto che anche i vostri cuori si aprano ai miei messaggi. Gioite perché Dio vi ama e vi dà ogni giorno la possibilità che vi convertiate e crediate di più in Dio creatore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 giugno 1994
Cari figli, oggi gioisco nel mio cuore guardandovi tutti qui presenti. Vi benedico e vi invito tutti a decidervi a vivere i miei messaggi che vi do qui. Io desidero, figlioli, guidarvi tutti a Gesù perché egli è la vostra salvezza. Perciò figlioli, quanto più pregate tanto più sarete miei e di mio Figlio Gesù. Vi benedico tutti con la mia benedizione materna e vi ringrazio per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 luglio 1994
Cari figli, oggi vi invito a decidervi ad offrire il tempo pazientemente per la preghiera. Figlioli, voi non potete dire che siete miei, che avete vissuto la conversione tramite i miei messaggi se non siete pronti ad offrire ogni giorno il tempo a Dio. Io vi sono vicina e vi benedico tutti. Figlioli non dimenticate: se non pregate non siete vicini né a me, né allo Spirito Santo che vi guida sulla via della santità. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 agosto 1994
Cari figli, oggi sono unita con voi nella preghiera in modo speciale, pregando per il dono della presenza del mio amato figlio nella vostra patria. Pregate figlioli, per la salute del mio figlio più amato che soffre, che io però ho scelto per questi tempi. Io prego ed intercedo presso mio figlio Gesù che si realizzi il sogno che i vostri padri hanno avuto. Pregate figlioli in modo speciale perché Satana è forte e desidera distruggere la speranza nel vostro cuore. Io vi benedico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 settembre 1994
Cari figli, gioisco con voi e vi invito alla preghiera. Figlioli, pregate secondo la mia intenzione. Le vostre preghiere mi sono necessarie. Attraverso di esse desidero avvicinarvi a Dio: Lui è la vostra salvezza. Dio mi manda per aiutarvi e condurvi verso il paradiso che è la vostra meta. Perciò figlioli pregate, pregate, pregate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 ottobre 1994
Cari figli! Io sono con voi e anche oggi gioisco perché l'Altissimo mi ha fatto dono di stare con voi, di istruirvi e di guidarvi sulla via della perfezione. Figlioli, desidero che voi siate un meraviglioso mazzo di fiori da offrire a Dio nel giorno di tutti i Santi. Vi invito ad aprirvi e a prendere i Santi come vostri modelli. La Madre Chiesa li ha scelti perché siano per voi uno stimolo per la vita quotidiana. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 novembre 1994
Cari figli! Oggi vi invito alla preghiera. Io sono con voi e vi amo tutti. Io sono vostra madre e desidero che i vostri cuori siano simili al mio cuore. Figlioli, senza la preghiera non potete vivere né dire che siete miei. La preghiera è gioia. La preghiera è ciò che il cuore umano desidera. Perciò avvicinatevi, figlioli, al mio cuore immacolato e scoprirete Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 dicembre 1994
Cari figli! Oggi gioisco con voi prego con voi per la pace: pace nei vostri cuori, pace nelle vostre famiglie, pace nei vostri desideri, pace in tutto il mondo. Il Re della pace oggi vi benedica e vi dia la pace. Io vi benedico e porto ognuno di voi nel mio cuore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 gennaio 1995
Cari figli! Vi invito ad aprire la porta del vostro cuore a Gesù come il fiore si apre al sole. Gesù desidera riempire i vostri cuori di pace e di gioia. Non potete, figlioli, realizzare la pace se non siete in pace con Gesù. Perciò vi invito alla confessione affinché Gesù sia la vostra verità e pace. Figlioli, pregate per avere la forza di realizzare ciò che vi dico. Io sono con voi e vi amo. Grazie di aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 febbraio 1995
Cari figli, oggi vi invito a diventare missionari di miei messaggi che vi do qui, attraverso questo posto a me caro. Dio mi ha permesso di rimanere così a lungo con voi e perciò, figlioli, vi invito a vivere con amore i messaggi che vi do e a trasmetterli in tutto il mondo, così che un fiume d'amore scorra tra la gente piena di odio e senza pace. Vi invito, figlioli, a diventare pace dove non c'è pace, e luce dove c'è tenebra affinché ogni cuore accetti la luce e la via della salvezza. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 marzo 1995
Cari figli, oggi vi invito a vivere la pace nei vostri cuori e nelle famiglie. Non c'è pace, figlioli, dove non si prega e non c'è amore dove non c'è fede. Perciò, figlioli, vi invito tutti a decidervi, oggi di nuovo, per la conversione. Io vi sono vicina e vi invito tutti, figlioli, nelle mie braccia, per aiutarvi, ma voi non volete e così satana vi tenta, e nelle più piccole cose la vostra fede scompare. Perciò, figlioli, pregate e attraverso la preghiera avrete la benedizione e la pace. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 aprile 1995
Cari figli! Oggi vi invito all'amore. Figlioli, senza l'amore non potete vivere ne con Dio ne con i fratelli. Perciò vi invito tutti ad aprire i vostri cuori all'amore di Dio che è tanto grande ed aperto per ognuno di voi. Dio, per amore dell'uomo, mi mando in mezzo a voi per mostrarvi la via della salvezza, la via dell'amore. Se prima non amate Dio, non potrete amare il prossimo ne colui che odiate. Perciò, figlioli, pregate e attraverso la preghiera scoprirete l'amore. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 maggio 1995
Cari figli! Vi invito figlioli: aiutatemi con le vostre preghiere, ad avvicinare quanti più cuori possibile al mio Cuore Immacolato. Satana è forte e con tutte le forze vuole avvicinare quante più persone possibile a se ed al peccato. Per questo sta in agguato per carpirne ogni momento di più. Vi prego figlioli, pregate ed aiutatemi ad aiutarvi. Io sono vostra madre e vi amo e perciò desidero aiutarvi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 giugno 1995
Cari figli, oggi sono felice di vedervi in così gran numero, che avete risposto e che siete venuti per vivere i miei messaggi. Vi invito, figlioli, ad essere i miei gioiosi portatori di pace in questo mondo inquieto. Pregate per la pace, affinché quanto prima regni un tempo di pace, che il mio cuore attende con impazienza. Io vi sono vicina , figlioli, e intercedo davanti all'altissimo per ognuno di voi e vi benedico tutti con la mia benedizione materna. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 luglio 1995
Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera perché solamente nella preghiera potrete capire la mia venuta qui. Lo Spirito Santo vi illuminerà nella preghiera, affinché capiate, che dovete convertirvi. Figlioli, desidero fare di voi un bouquet molto bello preparato per l'eternità, ma voi non volete accettare la via della conversione, via di salvezza, che io vi offro tramite queste apparizioni. Figlioli, pregate, convertite i vostri cuori e avvicinatevi a me. Che il bene superi il male. Io vi amo e vi benedico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 agosto 1995
Cari figli, oggi vi invito alla preghiera. Che la preghiera sia per voi vita. Una famiglia non può dire che é nella pace se non prega. Perciò che la vostra mattina cominci con la preghiera del mattino e la sera finisca con il ringraziamento. Figlioli io sono con voi e vi amo e vi benedico e desidero che ognuno di voi sia nel mio abbraccio. Non potete essere nel mio abbraccio se non siete pronti a pregare ogni giorno. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 settembre 1995
Cari figli! Oggi v'invito ad innamorarvi del Santissimo Sacramento dell'altare. Adoratelo, figlioli, nelle vostre parrocchie e così sarete uniti con tutto il mondo. Gesù vi diventerà amico e non parlerete di lui come di qualcuno che appena conoscete. L'unità con Lui sarà per voi gioia e diventerete testimoni dell'amore di Gesù, che ha per ogni creatura. Figlioli quando adorate Gesù siete vicini anche a me. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 ottobre 1995
Cari figli! Oggi vi invito ad andare nella natura perché là incontrerete Dio il Creatore. Figlioli, oggi vi invito a ringraziare Dio per tutto ciò che vi dà. Ringraziandolo, voi scoprirete l'Altissimo e tutti i beni che vi circondano. Figlioli, Dio è grande ed il suo amore è grande per ogni creatura. Perciò, pregate per poter comprendere l'amore e la bontà di Dio. Nella bontà e l'amore di Dio Creatore, anch'io sono con voi come un dono. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 novembre 1995
Cari figli! Oggi invito ciascuno di voi a ricominciare di nuovo ad amare: prima Dio, che ha salvato e redento ciascuno di voi, e poi i fratelli e le sorelle che vi sono vicini. Senza amore, figlioli, non potete crescere nella santità e non potete fare opere buone. Perciò, figlioli, pregate, pregate senza sosta, perché Dio vi riveli il suo amore. Io vi ho invitati tutti ad unirvi a Me e ad amare. Anche oggi sono con voi e vi invito a scoprire l'amore nei vostri cuori e nelle vostre famiglie. Perché Dio possa vivere nei vostri cuori, dovete amare. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 dicembre 1995
Cari figli! Anche oggi gioisco con voi e vi porto il piccolo Gesù perché vi benedica. Vi invito, cari figli, affinché la vostra vita sia unita a Lui. Gesù è il Re della Pace e solo Lui può darvi la pace che voi cercate. Io sono con voi e vi presento a Gesù in un modo speciale, adesso in questo nuovo tempo in cui bisogna decidersi per Lui. Questo tempo è il tempo della grazia. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 gennaio 1996
Cari figli! Oggi vi invito a decidervi per la pace. Pregate Dio di darvi la vera pace. Vivete la pace nei vostri cuori e capirete, cari figli, che la pace è dono di Dio. Cari figli, senza amore non potete vivere la pace. Il frutto della pace è l'amore e il frutto dell'amore è il perdono. Io sono con voi e vi invito tutti, figlioli, perché per prima cosa perdoniate in famiglia, e allora sarete capaci di perdonare agli altri. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 febbraio 1996
Cari figli! Oggi vi invito alla conversione. Questo è il Messaggio più importante che vi ho dato qui . Figlioli, desidero che ognuno di voi sia portatore dei miei messaggi. Vi invito, figlioli, a vivere i messaggi che vi ho dato durante questi anni. Questo tempo è tempo di grazia. Specialmente adesso che anche la Chiesa vi invita alla preghiera e alla conversione. Anch'io, figlioli, vi invito a vivere i miei messaggi che vi ho dato durante questo tempo da quando appaio qui. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 marzo 1996
Cari figli! Vi invito a decidervi di nuovo ad amare Dio al di sopra di tutto. In questo tempo in cui, a causa dello spirito consumistico, si dimentica cosa significa amare ed apprezzare i veri valori, io vi invito di nuovo, figlioli, a mettere Dio al primo posto nella vostra vita. Che satana non vi attiri con le cose materiali ma, figlioli, decidetevi per Dio che è libertà e amore. Scegliete la vita e non la morte dell'anima. Figlioli, in questo tempo in cui meditate la passione e la morte di Gesù, vi invito a decidervi per la vita che è rifiorita con la resurrezione e che la vostra vita oggi si rinnovi attraverso la conversione che vi condurrà alla vita eterna. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 aprile 1996
Cari figli! Oggi vi invito di nuovo a mettere la preghiera al primo posto nelle vostre famiglie. Figlioli, se Dio è al primo posto, allora, in tutto ciò che fate, voi cercherete la volontà di Dio. Così, la vostra conversione quotidiana sarà più facile. Figlioli, con umiltà cercate ciò che non è in ordine nei vostri cuori e capirete ciò che bisogna fare. La conversione sarà per voi un dovere quotidiano che adempirete con gioia. Figlioli, io sono con voi, vi benedico tutti e vi invito a diventare miei testimoni attraverso la preghiera e la conversione personale. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 maggio 1996
Cari figli! Oggi desidero ringraziarvi per tutte le vostre preghiere e i sacrifici che avete offerto in questo mese a me consacrato. Figlioli, desidero che anche tutti voi siate attivi in questo tempo che, attraverso di me, è unito al cielo in modo speciale. Pregate per poter capire che bisogna che voi tutti collaboriate, con la vostra vita e col vostro esempio, all'opera della salvezza. Figlioli, io desidero che gli uomini si convertano e vedano in voi me ed il mio figlio Gesù. Io intercederò per voi e vi aiuterò a diventare luce. Aiutate gli altri, perché, aiutandoli, anche la vostra anima troverà la salvezza. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 giugno 1996
Cari figli! Oggi vi ringrazio per tutti i sacrifici che mi avete offerto in questi giorni. Figlioli, vi invito ad aprirvi a me e a decidervi per la conversione. I vostri cuori, figlioli, non sono completamente aperti a me, per questo vi invito di nuovo ad aprirvi alla preghiera, perché lo Spirito Santo vi aiuti nella preghiera affinché i vostri cuori diventino di carne e non di pietra. Figlioli, grazie per avere risposto alla mia chiamata e per avere deciso di camminare con me verso la santità.

Messaggio del 25 luglio 1996
Cari figli! Oggi vi invito a decidervi per Dio ogni giorno. Figlioli, voi parlate molto di Dio e testimoniate poco con la vostra vita. Per questo, figlioli, decidetevi per la conversione affinché, la vostra vita sia vera davanti a Dio, in modo che, nella verità della vostra vita testimoniate della bellezza che Dio vi ha donato. Figlioli, vi invito di nuovo a decidervi per la preghiera perché nella preghiera potrete vivere la conversione. Ognuno di voi diventerà, nella semplicità, simile ad un bambino che è aperto all'amore del Padre. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 agosto 1996
Cari figli! Ascoltate, perché desidero parlarvi e invitarvi ad avere più fede e fiducia in Dio che vi ama senza misura. Figlioli, voi non sapete vivere nella grazia di Dio, perciò vi chiamo tutti di nuovo a portare la parola di Dio nel vostro cuore e nei pensieri. Figlioli, mettete la Sacra Scrittura in un posto visibile nelle vostre famiglie, leggete e vivetela. Insegnate i vostri figli purché se voi non siete un esempio per loro, i figli si allontanano nell'assenza di Dio. Riflettete e pregate e così Dio nascerà nel vostro cuore e il vostro cuore sarà gioioso. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 settembre 1996
Cari figli! Oggi vi invito ad offrire le vostre croci e le vostre sofferenze per le mie intenzioni. Figlioli, io sono vostra madre e desidero aiutarvi chiedendo per voi la grazia presso Dio. Figlioli, offrite le vostre sofferenze come dono a Dio perché, diventino un bellissimo fiore di gioia. Perciò, figlioli, pregate per poter capire che la sofferenza può diventare gioia e la croce la via della gioia. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 ottobre 1996
Cari figli! Oggi vi invito ad aprirvi a Dio Creatore perché vi cambi. Figlioli, voi mi siete cari, vi amo tutti e vi invito ad essermi più vicini; che il vostro amore per il mio Cuore Immacolato sia più fervente. Desidero rinnovarvi e condurvi col mio Cuore al Cuore di Gesù che ancora oggi soffre per voi e vi invita alla conversione ed al rinnovamento. Tramite voi desidero rinnovare il mondo. Comprendete, figlioli che oggi voi siete il sale della terra e la luce del mondo. Figlioli, vi invito e vi amo ed in un modo speciale vi supplico: convertitevi. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 novembre 1996
Cari figli! Oggi vi invito di nuovo alla preghiera, affinché vi prepariate alla venuta di Gesù, con la preghiera, il digiuno ed i piccoli sacrifici. Figlioli, che questo tempo sia per voi un tempo di grazia. Approfittate di ogni momento e fate il bene perché solo così potrete sentire nei vostri cuori la nascita di Gesù. Se voi con la vostra vita date l'esempio e diventate segno dell'amore di Dio, la gioia prevarrà nei cuori degli uomini. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 dicembre 1996
Cari figli! Oggi sono con voi in modo speciale tenendo Gesù Bambino in braccio, e vi invito, figlioli, ad aprirvi al Suo invito. Lui vi invita alla gioia. Figlioli, vivete gioiosamente i messaggi del vangelo, che ripeto dal tempo in cui sono con voi. Figlioli, io sono vostra madre e desidero svelarvi il Dio dell'amore e il Dio della pace. Non desidero che la vostra vita sia nella tristezza ma che sia realizzata nella gioia secondo il vangelo per l'eternità. Solo così la vostra vita avrà senso. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 gennaio 1997
Cari figli, vi invito a riflettere sul vostro futuro. Voi state creando un nuovo mondo senza Dio, solamente con le vostre forze ed è per questo che non siete contenti, e non avete la gioia nel cuore. Questo tempo è il mio tempo perciò, figlioli, vi invito di nuovo a pregare. Quando troverete l'unità con Dio, sentirete la fame per la parola di Dio, ed il vostro cuore, figlioli, traboccherà dalla gioia. Testimonierete ovunque sarete l'amore di Dio. Io vi benedico e vi ripeto che sono con voi per aiutarvi. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 febbraio 1997
Cari figli, anche oggi vi invito in modo particolare ad aprirvi a Dio Creatore e diventare attivi. In questo tempo vi invito, figlioli, a vedere chi ha bisogno del vostro aiuto spirituale o materiale. Attraverso il vostro esempio, figlioli, voi sarete le mani tese di Dio, che l´umanità cerca. Solo cosi voi capirete che siete chiamati a testimoniare ed a diventare gioiosi portatori della parola e dell'amore di Dio. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 marzo 1997
Cari figli, oggi vi invito in un modo speciale a prendere la croce nelle mani e a meditare sulle piaghe di Gesù. Chiedete a Gesù di guarire le vostre ferite, che voi, cari figli, avete ricevuto durante la vostra vita a causa dei vostri peccati o a causa dei peccati dei vostri genitori. Solo cosi capirete, cari figli, che al mondo è necessaria la guarigione della fede in Dio creatore. Attraverso la passione e la morte di Gesù in croce, capirete che solo con la preghiera potete diventare anche voi veri apostoli della fede, vivendo nella semplicità e nella preghiera la fede che è un dono. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 aprile 1997
Cari figli, oggi vi invito ad unire la vostra vita a Dio Creatore, poiché solo così la vostra vita avrà un senso e capirete che Dio è amore. Dio mi manda tra voi per amore, per aiutarvi a capire che senza Lui non c'è futuro ne gioia, ma sopratutto non c'è salvezza eterna. Figlioli, vi invito a lasciare il peccato e ad accettare la preghiera in ogni tempo; affinché nella preghiera possiate riconoscere il senso della vostra vita. Dio si dona a colui che lo cerca. Grazie per avere risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 maggio 1997
Cari figli, oggi vi invito a glorificare Dio; che il nome di Dio sia Santo nei vostri cuori e nella vostra vita. Figlioli, quando siete nella santità di Dio, Dio è con voi e vi dona la pace e la gioia che vengono da Lui, solo tramite la preghiera. Perciò, figlioli, rinnovate la preghiera nelle vostre famiglie e il vostro cuore glorificherà il Santo nome di Dio e il paradiso regnerà nel vostro cuore. Io vi sono vicina e intercedo davanti a Dio per voi. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 giugno 1997
Cari figli, oggi sono con voi in un modo speciale e vi porto la mia benedizione materna della pace. Io prego per voi e intercedo per voi presso Dio affinché capiate che ognuno di voi è portatore di pace. Non potete avere la pace se il vostro cuore non è in pace con Dio. Per questo, figlioli, pregate, pregate, pregate perché la preghiera è il fondamento della vostra pace. Aprite il vostro cuore e date del tempo al Signore, che Lui sia il vostro amico. Quando si crea una vera amicizia con Dio, nessuna tempesta può distruggerla. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 luglio 1997
Cari figli, oggi vi invito a rispondere al mio invito alla preghiera. Io desidero, cari figli, che in questo tempo troviate un angolo per la preghiera personale. Desidero guidarvi verso la preghiera del cuore. Solo così capirete che la vostra vita è vuota senza la preghiera. Voi scoprirete il senso della vostra vita quando avrete scoperto Dio nella preghiera. Perciò figlioli aprite la porta dei vostri cuori e capirete che la preghiera è gioia, senza la quale non potete vivere. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 agosto 1997
Cari figli, Dio mi concede questo tempo quale dono per voi, affinché possa istruirvi e condurvi sulla strada della salvezza. Ora, cari figli, non comprendete questa grazia, ma presto verrà il momento in cui rimpiangerete tali messaggi. Per questo, figlioli, vivete tutte le parole che vi ho donato in questo periodo di grazia e rinnovate la preghiera, fino a quando questa non diventerà gioia per voi. Invito in modo particolare quanti si sono consacrati al mio cuore Immacolato ad essere di esempio per gli altri. Invito tutti i sacerdoti, i religiosi e le religiose a recitare il Rosario e ad insegnare agli altri a pregare. Figlioli, il Rosario mi è particolarmente caro. Per mezzo del rosario apritemi il vostro cuore ed io posso aiutarvi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 settembre 1997
Cari figli, oggi vi invito a comprendere che senza amore non potete capire che Dio deve essere al primo posto nella vostra vita. Per questo, figlioli, vi invito tutti, ad amare non con amore umano ma con l'amore di Dio. Così la vostra vita sarà più bella e non interessata. Capirete che Dio si dona a voi per amore nel modo più semplice. Figlioli, per poter capire le mie parole, che vi dono per amore, pregate, pregate, pregate, e potrete accettare gli altri con amore e perdonare a tutti coloro che vi hanno fatto del male. Rispondete con la preghiera, la preghiera è il frutto dell'amore verso Dio Creatore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 ottobre 1997
Cari figli, oggi sono con voi e vi invito tutti a rinnovarvi vivendo i miei messaggi. Figlioli, che la preghiera sia per voi vita. Siate di esempio per gli altri. Figlioli, desidero che diventiate portatori di pace e della gioia di Dio nel mondo di oggi senza pace. Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate, io sono con voi e vi benedico con la mia pace materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 novembre 1997
Cari figli,Oggi vi invito, a comprendere la vostra vocazione cristiana. Figlioli, io vi ho guidato e vi sto guidando in questo tempo di grazia, affinché diventiate coscienti della vostra vocazione cristiana. I santi martiri morivano testimoniando: Io sono cristiano ed amo Dio sopra ogni cosa. Figlioli, anche oggi vi invito a gioire e a diventare cristiani gioiosi, responsabili e coscienti che Dio vi ha invitati in modo speciale a diventare mani gioiosamente estese verso coloro che non credono e che con l'esempio della vostra vita ricevano fede ed amore per Dio. Perciò pregate, pregate, pregate affinché il vostro cuore si apra e sia sensibile per la parola di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 dicembre 1997
Cari figli,anche oggi gioisco con voi e vi invito al bene. Desidero, che ognuno di voi mediti e porti la pace nel suo cuore e dica: 'Io desidero mettere Dio al primo posto nella mia vita!' Così figlioli, ognuno di voi diventerà santo. Dite figlioli, ad ognuno: 'ti voglio bene ' e questi vi ricambierà col bene ed il bene, figlioli, dimorerà nel cuore di ogni uomo. Stasera, figlioli, vi porto il bene di mio figlio che ha dato la sua vita per salvarvi. Perciò, figlioli, gioite e tendete le mani a Gesù, che è solo bene. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 gennaio 1998 (Commento)
Cari figli, oggi vi invito tutti di nuovo alla preghiera. Solo con la preghiera, cari figli, il vostro cuore cambierà e diventerà migliore e più sensibile alla parola di Dio. Figlioli, non permettete che Satana vi trascini e faccia di voi quello che vuole. Io vi invito a diventare responsabili e decisi e a consacrare a Dio ogni giorno, nella preghiera. La santa Messa non sia per voi un'abitudine, ma vita; vivendo ogni giorno la santa Messa voi sentirete il bisogno della santità e crescerete nella santità. Io vi sono vicina e intercedo presso Dio per ognuno di voi, affinché vi dia la forza per cambiare il vostro cuore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 febbraio 1998 (Commento)
Cari figli, anche oggi sono con voi, e vi invito tutti di nuovo ad avvicinarvi a me tramite le vostre preghiere. In modo speciale vi invito alla rinuncia in questo tempo di grazia. Figlioli, meditate e vivete tramite i vostri piccoli sacrifici la passione e la morte di Gesù per ognuno di voi. Soltanto se vi avvicinate a Gesù capirete l'amore incommensurabile che Lui ha per ognuno di voi. Attraverso la preghiera e i vostri sacrifici diventerete più aperti al dono della fede, all'amore per la Chiesa e alla gente che è attorno a voi. Vi amo e vi benedico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 marzo 1998 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito al digiuno e alla rinuncia. Figlioli, rinunciate a ciò che vi impedisce ad essere più vicini a Gesù. In modo speciale vi invito: pregate, perché soltanto con la preghiera potrete vincere la vostra volontà e scoprire la volontà di Dio anche nelle più piccole cose. Con la vostra vita quotidiana, figlioli, voi diventerete di esempio e testimonierete che vivete per Gesù oppure contro di lui e contro la sua volontà. Figlioli, desidero che voi diventiate apostoli dell'amore. Dal vostro amore, figlioli, si riconoscerà che siete miei. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 aprile 1998 (Commento)
Cari figli, oggi vi invito ad aprirvi a Dio con la preghiera come un fiore si apre ai raggi del sole del mattino. Figlioli non abbiate paura. Io sono con voi e intercedo presso Dio per ognuno di voi, perché il vostro cuore accetti il dono della conversione. Solo così, figlioli, capirete l'importanza della grazia in questi tempi e Dio vi diventerà più vicino. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 maggio 1998 (Commento)
Cari figli,oggi vi invito a prepararvi, attraverso la preghiera e il sacrificio, alla venuta dello Spirito Santo. Figlioli, questo è un tempo di grazia e per questo vi invito di nuovo a decidervi per Dio Creatore. PermetteteGli di trasformarvi e di cambiarvi. Che il vostro cuore sia pronto ad ascoltare e a vivere tutto ciò che lo Spirito Santo ha nel Suo progetto per ognuno di voi. Figlioli, permettete allo Spirito Santo di guidarvi sulla strada della verità e della salvezza, verso la vita eterna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 giugno 1998 (Commento)
Cari figli, oggi vi voglio ringraziare perché vivete i miei messaggi. Vi benedico tutti con la mia benedizione materna e vi porto tutti davanti al mio figlio Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 luglio 1998 (Commento)
Cari figli, oggi, figlioli, vi invito, ad essere con Gesù attraverso la preghiera, per poter scoprire la bellezza delle creature di Dio tramite l'esperienza personale nella preghiera. Non potete parlare né testimoniare della preghiera se non pregate, perciò, figlioli, nel silenzio del cuore rimanete con Gesù, perché Lui vi cambi e vi trasformi con il Suo Amore. Questo è per voi, figlioli, un tempo di grazia. Approfittatene per la conversione personale, perché quando avete Dio, avete tutto. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 agosto 1998 (Commento)
Cari figli!Oggi vi invito ad avvicinarvi a Me ancora di più tramite la preghiera. Figlioli, Io sono vostra Madre, vi amo e desidero che ognuno di voi si salvi e sia con Me nel Paradiso. Percio,figlioli, pregate, pregate, pregate fin quando la vostra vita diventi preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 settembre 1998 (Commento)
Cari figli!Oggi vi invito a diventare miei testimoni vivendo nella fede dei vostri padri. Figlioli, voi cercate i segni e i messaggi e non vedete che Dio vi invita con il sorgere del sole al mattino, che voi vi convertiate e ritorniate sul cammino della verità e della salvezza. Voi parlate troppo, figlioli, ma lavorate poco sulla vostra conversione. Perciò, convertitevi e cominciate a vivere i miei messaggi non con le parole ma con la vita. Così avrete la forza, figlioli, a decidervi per la vera conversione del cuore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 ottobre 1998 (Commento)
Cari figli! oggi vi invito ad avvicinarvi al mio Cuore Immacolato. Vi invito a rinnovare nelle vostre famiglie il fervore dei primi giorni, quando vi ho invitato al digiuno, alla preghiera e alla conversione. Figlioli, voi avete accettato i miei messaggi con un cuore aperto, malgrado non sapevate cosa è la preghiera. Oggi vi invito ad aprirvi completamente a me perché io possa trasformarvi e condurvi al Cuore di mio Figlio Gesù, perché vi riempia del Suo Amore. Solo così, figlioli, troverete la vera Pace, la Pace che solo Dio vi dà. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 novembre 1998 (Commento)
Cari figli! Oggi vi invito a prepararvi alla venuta di Gesù. In modo particolare preparate i vostri cuori. Che la santa confessione sia per voi il primo passo della conversione, e quindi, cari figli, decidetevi per la santità. Che la vostra conversione e la decisione per la santità cominci oggi e non domani. Figlioli, io vi invito tutti sulla via della salvezza e desidero mostrarvi la strada verso il paradiso. Perciò, figlioli, siate miei e decidetevi con me per la santità. Figlioli, accettate la preghiera con serietà e pregate, pregate, pregate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 dicembre 1998 (Commento)
Cari figli! In questa gioia natalizia desidero benedirvi con la mia benedizione. In maniera particolare, figlioli, vi dò la benedizione del piccolo Gesù. Che lui vi riempia con la sua pace. Oggi, figlioli, non avete pace, ma aspirate ad essa. Per questo con mio figlio Gesù in questo giorno vi invito: pregate, pregate, pregate, perchè senza preghiera non avete nè gioia, nè pace, nè futuro. Aspirate alla pace e cercatela, Dio è la vera pace. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 gennaio 1999 (Commento)
Cari figli,vi invito di nuovo alla preghiera. Voi non avete la scusa che dovete lavorare di più, perché ancora la natura dorme un sonno profondo. Apritevi nella preghiera. Rinnovate la preghiera nelle vostre famiglie. Mettete la Sacra Scrittura in un luogo visibile nelle vostre famiglie, leggetela, meditatela e imparate come Dio ama il suo popolo. Il suo amore si mostra anche nei tempi odierni poiché manda me per invitarvi al cammino della salvezza. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 febbraio 1999 (Commento)
Cari figli, anche oggi sono con voi in un modo speciale meditando e vivendo nel mio cuore la passione di Gesù. Figlioli aprite i vostri cuori e datemi tutto ciò che vi è in essi: le gioie, le tristezze ed ogni dolore anche il più piccolo, perché io possa offrirli a Gesù, affinché Egli con il suo amore incommensurabile bruci e trasformi le vostre tristezze nella gioia della sua resurrezione. Ecco perché adesso vi invito, figlioli, in modo particolare ad aprire i vostri cuori alla preghiera, cosicché attraverso essa diventiate amici di Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 marzo 1999 (Commento)
Cari figli, vi invito alla preghiera col cuore. In modo particolare, figlioli, vi invito a pregare per la conversione dei peccatori, di quelli che trafiggono il mio Cuore e il Cuore di mio figlio Gesù, con la spada dell'odio e della bestemmia quotidiana. Preghiamo, figlioli, per coloro che non vogliono conoscere l'amore di Dio, pur essendo nella Chiesa. Preghiamo che si convertano; che la Chiesa risusciti nell'amore. Solo con l'amore e la preghiera, figlioli, potete vivere questo tempo che vi è donato per la conversione. Mettete Dio al primo posto e allora Gesù risorto diventerà vostro amico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 aprile 1999 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Figlioli, siate portatori gioiosi della pace e dell'amore in questo mondo senza pace. Testimoniate con il digiuno e la preghiera che siete miei e che vivete i miei messaggi. Pregate e cercate! Io prego e intercedo per voi presso Dio affinché vi convertiate e perché la vostra vita e il vostro comportamento siano sempre cristiani. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 maggio 1999 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito a convertirvi e a credere più fortemente in Dio. Figlioli, voi cercate la pace e pregate in diversi modi, ma non avete ancora dato i vostri cuori a Dio affinché li riempia del suo Amore. Ecco, per questo io sono con voi, per insegnarvi ed avvicinarvi all'Amore di Dio. Se amate Dio al di sopra di tutto, sarà facile per voi pregare ed aprirgli il vostro cuore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 giugno 1999 (Commento)
Cari figli, oggi vi ringrazio perché vivete e testimoniate con la vostra vita i miei messaggi. Figlioli, siate forti e pregate perché la vostra preghiera vi dia forza e gioia. Solo così ciascuno di voi sarà mio ed io lo guiderò sulla strada della salvezza. Figlioli, pregate e testimoniate con la vostra vita la mia presenza qui. Che ogni giorno sia per voi una gioiosa testimonianza dell'amore di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 luglio 1999 (Commento)
Cari figli, Anche oggi, gioisco con voi e vi invito tutti alla preghiera col cuore. Vi invito, cari figli, a ringraziare tutti Dio, qui con me, per le grazie che vi dà attraverso di me. Desidero che comprendiate che qui non voglio soltanto realizzare un luogo di preghiera, ma anche l'incontro dei cuori. Desidero che il mio cuore, il Cuore di Gesù, e il vostro cuore si fondano in un unico cuore di amore e di pace. Per questo, figlioli, pregate e gioite per tutto ciò che Dio opera qui, nonostante satana provochi litigi ed inquietudine. Io sono con voi e vi guido tutti sulla via dell'amore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 agosto 1999 (Commento)
Cari figli, Anche oggi vi invito a dare gloria a Dio Creatore nei colori della natura. Attraverso il più piccolo fiore vi parla della Sua bellezza e della profondità dell'amore con cui vi ha creati. Figlioli che la preghiera sgorghi dal vostro cuore come acqua fresca da una sorgente. Che i campi di grano vi parlino della misericordia di Dio verso ogni creatura. Perciò rinnovate la preghiera di ringraziamento per tutto quello che vi da. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 agosto 1999 (Commento)
Cari figli, Anche oggi vi invito a dare gloria a Dio Creatore nei colori della natura. Attraverso il più piccolo fiore vi parla della Sua bellezza e della profondità dell'amore con cui vi ha creati. Figlioli che la preghiera sgorghi dal vostro cuore come acqua fresca da una sorgente. Che i campi di grano vi parlino della misericordia di Dio verso ogni creatura. Perciò rinnovate la preghiera di ringraziamento per tutto quello che vi da. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 settembre 1999 (Commento)
Cari figli, oggi di nuovo vi invito a diventare portatori della mia Pace in modo speciale ora che si dice che Dio e' lontano,in verità Lui non vi e' mai stato così vicino. Vi invito a rinnovare la Preghiera nelle vostre famiglie leggendo la sacra Scrittura e a sperimentare la gioia nell'incontro con Dio il quale ama infinitamente le sue creature. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 ottobre 1999 (Commento)
Cari figli, Non dimenticate: questo è un tempo di grazia, per questo, pregate pregate, pregate! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 novembre 1999 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. In questo tempo di grazia, che la croce sia per voi il segno indicatore dell'amore e dell'unità attraverso le quali viene la vera pace. Perciò, figlioli, pregate in questo tempo specialmente perché nei vostri cuori nasca il piccolo Gesù, Creatore della pace. Soltanto attraverso la preghiera voi potrete diventare i miei apostoli della pace in questo mondo senza pace. Per questo pregate fin quando la preghiera diventi per voi gioia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 dicembre 1999 (Commento)
Cari figli, Questo è tempo di grazia. Figlioli oggi, in modo speciale assieme a Gesù Bambino che tengo fra le braccia, vi do la possibilità di decidervi per la pace. Attraverso il vostro "si" alla pace e la vostra decisione per Dio vi si apre una nuova possibilità per la pace. Solo cosi figlioli il tempo di questo secolo sarà per voi un tempo di pace e di prosperità. Perciò mettete il neonato Gesù bambino al primo posto nella vostra vita ed egli vi condurrà sulla via della salvezza. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 gennaio 2000 (Commento)
Cari figli, vi invito, figlioli, alla preghiera incessante. Se pregate siete vicini a Dio e Lui vi guiderà sulla via della pace e della salvezza. Perciò oggi vi invito a dare la pace agli altri. Solo in Dio è la vera pace. Aprite i vostri cuori e diventate donatori di pace, e gli altri, in voi e attraverso di voi, scopriranno la pace e così testimonierete la pace e l'amore che Dio vi dà. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 febbraio 2000 (Commento)
Cari figli, svegliatevi dal sonno dell'incredulità e del peccato, perché questo è un tempo di grazia che Dio vi dà. Utilizzate questo tempo e cercate la grazia della guarigione del vostro cuore da Dio, affinché voi possiate guardare col cuore Dio e gli uomini. Pregate in modo particolare per coloro che non hanno conosciuto l'amore di Dio, e testimoniate con la vostra vita perché anche loro possano conoscere Dio e il suo incommensurabile amore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 marzo 2000 (Commento)
Cari figli, pregate e utilizzate questo tempo, perché è tempo di grazia. Io sono con voi e intercedo davanti Dio per ognuno di voi affinché il vostro cuore si apra a Dio e all'amore di Dio. Figlioli pregate incessantemente fino a che la preghiera diventi gioia per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 aprile 2000 (Commento)
Cari figli, vi invito anche oggi alla conversione. Siete troppo preoccupati delle cose materiali e poco delle cose spirituali. Aprite i vostri cuori e di nuovo lavorate di più per la vostra conversione personale. Decidetevi ogni giorno a dedicare un tempo a Dio e alla preghiera, finché la preghiera diventi per voi un incontro gioioso con Dio. E' solamente così che la vostra vita avrà senso e contemplerete con gioia la vita eterna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 maggio 2000 (Commento)
Cari figli, gioisco con voi e in questo tempo di grazia vi invito ad un rinnovamento spirituale. Pregate, cari figli, che lo Spirito Santo dimori in pienezza in voi così che siate capaci di testimoniare nella gioia a tutti coloro che sono lontani dalla fede. Pregate, cari figli, specialmente per i doni dello Spirito Santo, affinché nello spirito dell' amore ogni giorno ed in ogni situazione siate più vicini al fratello e nella sapienza e nell' amore superiate ogni difficoltà. Io sono con voi ed intercedo per ognuno di voi presso Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 giugno 2000 (Commento)
Cari figli, Oggi vi invito alla preghiera. Chi prega non ha paura del futuro. Figlioli non dimenticate: Io sono con voi e vi amo tutti. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 luglio 2000 (Commento)
Cari figli, non dimenticate che qui sulla terra siete in cammino verso l'eternità e che la vostra dimora è in Cielo. Perciò, figlioli, siate aperti all'amore di Dio e lasciate l'egoismo e il peccato. Che la vostra gioia sia solamente scoprire Dio nella preghiera quotidiana. Dunque utilizzate questo tempo e pregate, pregate, pregate, e Dio è vicino a voi nella preghiera e attraverso la preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 agosto 2000 (Commento)
Cari figli, desidero condividere con voi la mia gioia. Nel mio Cuore Immacolato io sento che ci sono tanti che si sono avvicinati a me e portano in maniera particolare nei loro cuori la vittoria del mio Cuore Immacolato pregando e convertendosi. Desidero ringraziarvi e stimolarvi a lavorare di più per Dio e il suo Regno con l'amore e la forza dello Spirito Santo. Io sono con voi e vi benedico con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 settembre 2000 (Commento)
Cari figli, oggi vi invito ad aprirvi alla preghiera. Che la preghiera diventi la vostra gioia. Rinnovate la preghiera nelle vostre famiglie e formate gruppi di preghiera, cosi sperimenterete la gioia nella preghiera e comunione. Tutti quelli che pregano e sono membri di gruppi di preghiera, nel cuore sono aperti alla volontà di Dio e testimoniano gioiosamente l'amore di Dio. Io sono con voi a vi porto tutti nel mio cuore e vi benedico con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 ottobre 2000 (Commento)
Cari figli, oggi desidero aprire a voi il mio cuore materno e vi invito tutti a pregare per le mie intenzioni. Con voi desidero rinnovare la preghiera e invitarvi al digiuno che desidero offrire a mio Figlio Gesù per la venuta di un nuovo tempo, un tempo di primavera. In questo anno giubilare tanti cuori si sono aperti a me e la Chiesa si sta rinnovando nello Spirito. Gioisco con voi e ringrazio Dio per questo dono e vi invito figlioli, pregate, pregate, pregate affinché la preghiera diventi gioia per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 novembre 2000 (Commento)
Cari figli, oggi quando il Cielo vi è vicino in modo speciale vi invito alla preghiera, così che attraverso la preghiera mettiate Dio al primo posto. Figlioli, oggi vi sono vicino e benedico ognuno di voi con la mia benedizione materna perché abbiate forza e amore per tutte le persone che incontrerete nella vostra vita terrena e perché possiate dare l'amore di Dio. Gioisco con voi e desidero dirvi che vostro fratello Slavko è nato al Cielo e che intercede per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 dicembre 2000 (Commento)
Cari figli, oggi quando Dio mi ha concesso di poter essere con voi, con il piccolo Gesù in braccio gioisco con voi e ringrazio Dio per tutto ciò che ha fatto in questo anno giubilare. Ringrazio Dio in modo particolare per tutte le vocazioni di coloro che hanno detto " sì " a Dio in pienezza. Benedico tutti voi con la mia benedizione e con la benedizione del neonato Gesù. Prego per tutti voi affinché nasca la gioia nei vostri cuori e perché anche voi nella gioia portiate la gioia che oggi io ho. In questo bambino vi porto il Salvatore dei vostri cuori e colui il quale vi invita alla santità della vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 gennaio 2001 (Commento)
Cari figli, oggi vi invito a rinnovare la preghiera e il digiuno con ancora più entusiasmo, affinché la preghiera diventi gioia per voi. Figlioli, chi prega non ha paura del futuro e chi digiuna non ha paura del male. Vi ripeto ancora una volta: solo con la preghiera e il digiuno anche le guerre si possono fermare, le guerre della vostra incredulità e della paura per il futuro. Sono con voi e vi insegno figlioli: in Dio è la vostra pace e la vostra speranza. Per questo avvicinatevi a Dio e mettetelo al primo posto nella vostra vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 febbraio 2001 (Commento)
Cari figli, questo è un tempo di grazia. Per questo pregate, pregate, pregate finché non comprendete l'amore di Dio per ognuno di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 marzo 2001 (Commento)
Cari figli, vi invito anche oggi ad aprirvi alla preghiera. Figlioli, vivete in un tempo nel quale Dio vi dona grandi grazie, ma voi non sapete utilizzarle. Vi preoccupate di tutto il resto, e dell'anima e della vita spirituale il minimo. Svegliatevi dal sonno stanco della vostra anima e dite a Dio con tutta la forza Si. Decidetevi per la conversione e la santità. Sono con voi, figlioli, e vi invito alla perfezione della vostra anima e di tutto quello che fate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 aprile 2001 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Figlioli, la preghiera opera miracoli. Quando siete stanchi e malati e non sapete il senso della vostra vita, prendete il rosario e pregate; pregate finché la preghiera diventi un'incontro gioioso con il vostro Salvatore. Sono con voi e intercedo e prego per voi, figlioli. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 maggio 2001 (Commento)
Cari figli, in questo tempo di grazia vi invito alla preghiera. Figlioli, lavorate tanto ma senza la benedizione di Dio. Benedite e cercate la sapienza dello Spirito Santo affinchè vi guidi in questo tempo per poter comprendere e vivere nella grazia di questo tempo. Convertitevi, figlioli, e inginocchiatevi nel silenzio del vostro cuore. Mettete Dio al centro del vostro essere cosicché possiate testimoniare nella gioia le bellezze che Dio vi dona continuamente nella vostra vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 giugno 2001 (Commento)
Cari figli, sono con voi e vi benedico tutti con la mia benedizione materna. In modo particolare oggi che Dio vi da grazie abbondanti pregate e cercate Dio attraverso me. Dio vi da grandi grazie, perciò figlioli, utilizzate questo tempo di grazia e avvicinatevi al mio cuore affinché possa guidarvi a mio Figlio Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 luglio 2001 (Commento)
Cari figli, in questo tempo di grazia vi invito ad avvicinarvi ancora di più a Dio attraverso la vostra preghiera personale. Utilizzate bene il tempo di riposo e donate alla vostra anima e ai vostri occhi il riposo in Dio. Trovate la pace nella natura e scoprirete Dio il Creatore al quale potrete rendere grazie per tutte le creature; allora troverete la gioia nel vostro cuore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 agosto 2001 (Commento)
Cari figli, oggi vi invito tutti a decidervi per la santità. Figlioli, che la santità sia sempre al primo posto nei vostri pensieri e in ogni situazione, nel lavoro e nei discorsi. Così la metterete in pratica un po alla volta e passo per passo entrerà nella vostra famiglia la preghiera e la decisione per la santità. Siate veri con voi stessi e non legatevi alle cose materiali ma a Dio. E non dimenticate, figlioli, che la vostra vita è passeggera come un fiore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 settembre 2001 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera, particolarmente oggi quando Satana vuole la guerra e l’odio. Io vi invito di nuovo, figlioli: pregate e digiunate affinché Dio vi dia la pace! Testimoniate la pace a ogni cuore e siate portatori di pace in questo mondo senza pace. Io sono con voi e intercedo presso Dio per ognuno di voi. E voi non abbiate paura perché chi prega non ha paura del male e non ha l’odio nel cuore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 ottobre 2001 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito a pregare con tutto il cuore e ad amarvi gli uni gli altri. Figlioli, voi siete scelti per testimoniare la pace e la gioia. Se la pace non c'è pregate e la riceverete. Attraverso voi e la vostra preghiera, figlioli, la pace comincerà a scorrere nel mondo. Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate perché la preghiera opera miracoli nel cuore degli uomini e nel mondo. Io sono con voi e ringrazio Dio per ognuno di voi che con serietà ha accolto e vive la preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 novembre 2001 (Commento)
Cari figli, in questo tempo di grazia vi invito di nuovo alla preghiera. Figlioli pregate e preparate i vostri cuori per la venuta del Re della Pace, affinché con la sua benedizione dia la pace a tutto il mondo. L’inquietudine ha cominciato a regnare nei cuori e l’odio regna nel mondo. Perciò voi che vivete i miei messaggi siate luce e mani tese verso questo mondo non credente affinché tutti possano conoscere il Dio dell’amore. Non dimenticate figlioli, io sono con voi e vi benedico tutti. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 dicembre 2001 (Commento)
Cari figli, oggi vi invito e vi esorto alla preghiera per la pace. In particolare vi invito oggi, portandovi nelle mie mani il Neonato Gesù, ad unirvi a Lui attraverso la preghiera e a diventare segno per questo mondo inquieto. Esortatevi gli uni gli altri, figlioli, alla preghiera e all'amore. La vostra fede sia un'esortazione per gli altri affinché credano e amino di più. Vi benedico tutti e vi invito ad essere più vicino al mio cuore e al cuore del piccolo Gesù. Grazie per aver risposto.

Messaggio del 25 gennaio 2002 (Commento)
Cari figli, in questo tempo, mentre voi ancora guardate indietro l'anno passato, io vi invito figlioli a guardare profondamente nel vostro cuore e a decidervi di essere più vicini a Dio e alla preghiera. Figlioli voi siete ancora legati alle cose terreni e poco alla vita spirituale. Che anche questo mio invito di oggi sia per voi uno stimolo a decidervi per Dio e per la conversione quotidiana. Non potete convertirvi figlioli se non lasciate i peccati e non vi decidete per l' amore verso Dio ed il prossimo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 2 febbraio 2002 (Commento)
Cari figli, in questo tempo di grazia vi invito a diventare amici di Gesù. Pregate per la pace nei vostri cuori e lavorate sulla conversione personale. Figlioli, solo così potrete diventare testimoni della pace e dell'amore di Gesù nel mondo. Apritevi alla preghiera perché la preghiera diventi per voi un bisogno. Convertitevi, figlioli, e lavorate affinché più anime possibili incontrino Gesù e il suo amore. Io sono vicino a voi e vi benedico tutti. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 marzo 2002 (Commento)
Cari figli, oggi vi invito ad unirvi con Gesù nella preghiera. Apriteli il vostro cuore e donategli tutto quello che vi è dentro: le gioie, le tristezze e le malattie. Che questo sia per voi il tempo della grazia. Pregate, figlioli, e che ogni momento sia di Gesù. Sono con voi ed intercedo per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 aprile 2002 (Commento)
Cari figli, gioite con me in questo tempo di primavera quando tutta la natura si risveglia e i vostri cuori anelano al cambiamento. Apritevi figlioli e pregate. Non dimenticate io sono con voi e desidero portarvi tutti a mio Figlio affinché lui vi faccia dono dell’amore sincero verso Dio e verso tutto quello che viene da lui. Apritevi alla preghiera e chiedete a Dio la conversione dei vostri cuori, e tutto il resto lui vede e provvede. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 maggio 2002 (Commento)
Cari figli, oggi vi invito a mettere la preghiera al primo posto nella vostra vita. Pregate e che la preghiera figlioli, sia per voi gioia. Io sono con voi ed intercedo per tutti voi, e voi figlioli, siate gioiosi portatori dei miei messaggi. Che la vostra vita con me sia gioia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 giugno 2002 (Commento)
Cari figli, oggi prego per voi e con voi che lo Spirito Santo vi aiuti e aumenti la vostra fede affinché accettiate ancor di più i miei messaggi che vi do qui in questo luogo santo. Figlioli, comprendete che questo è il tempo della grazia per ognuno di voi, e con me figlioli siete sicuri. Desidero condurvi tutti sulla via della santità. Vivete i miei messaggi e mettete nella vita ogni parola che io vi do. Siano preziose per voi perché vengono dal cielo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 luglio 2002 (Commento)
Cari figli, oggi gioisco con il vostro patrono e vi invito ad essere aperti alla volontà di Dio in modo che cresca la fede in voi e, attraverso di voi, nelle persone che incontrerete nella vostra vita quotidiana. Figlioli, pregate finché la preghiera diventi per voi gioia. Chiedete attraverso i vostri santi protettori, affinché vi aiutino a crescere nell’amore verso Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 agosto 2002 (Commento)
Cari figli, anche oggi sono con voi nella preghiera affinché Dio vi dia una fede ancora più forte. Figlioli, la vostra fede è piccola e voi non siete nemmeno coscienti di quanto, nonostante questo, non siete pronti a cercare da Dio il dono della fede. Per questo sono con voi per aiutarvi a comprendere, figlioli, i miei messaggi e a metterli nella vita. Pregate, pregate, pregate e soltanto nella fede e attraverso la preghiera la vostra anima troverà la pace e il mondo la gioia di essere con Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 settembre 2002 (Commento)
Cari figli,anche in questo tempo di inquietudine vi invito alla preghiera. Figlioli, pregate per la pace affinché nel mondo ogni uomo senta l'amore per la pace. Soltanto quando l'anima trova la pace in Dio si sente contenta e l'amore scorrerà per il mondo. E in modo speciale, figlioli, siete chiamati a vivere e a testimoniare la pace, pace nei vostri cuori e nelle famiglie, e attraverso voi la pace scorrerà anche per il mondo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 ottobre 2002 (Commento)
Cari figli, vi invito anche oggi alla preghiera. Figlioli, credete che con la preghiera semplice si possono fare dei miracoli. Attraverso la vostra preghiera, voi aprite il vostro cuore a Dio e Lui opera miracoli nella vostra vita. Guardando i frutti, il vostro cuore si riempie di gioia e di gratitudine verso Dio per tutto quello che fa nella vostra vita e attraverso voi per gli altri. Pregate e credete figlioli, Dio vi da delle grazie e voi non le vedete. Pregate e le vedrete. Che la vostra giornata sia riempita di preghiera e ringraziamento per tutto quello che Dio vi da. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 novembre 2002 (Commento)
Cari figli, vi invito anche oggi alla conversione. Aprite il vostro cuore a Dio, figlioli, attraverso la santa confessione e preparate la vostra anima affinché il piccolo Gesù possa nuovamente nascere nel vostro cuore. Permettetegli di trasformarvi e di condurvi sulla strada della pace e della gioia. Figlioli, decidetevi per la preghiera. In modo particolare adesso, in questo tempo di grazia, che il vostro cuore aneli alla preghiera. Io vi sono vicina e intercedo davanti a Dio per tutti voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 dicembre 2002 (Commento)
Cari figli, questo è il tempo di grandi grazie, ma anche il tempo di grandi prove per tutti coloro che vogliono seguire la via della pace. Per questo, di nuovo vi invito, figlioli, pregate, pregate, pregate, non con le parole ma con il cuore. Vivete i miei messaggi e convertitevi. Siate consapevoli del dono che Dio mi ha concesso di essere con voi, specialmente oggi quando fra le mie mani ho il piccolo Gesù, il Re della pace. Desidero darvi la pace, e voi portatela nei vostri cuori e donatela agli altri, fino a quando la pace di Dio regni nel mondo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 gennaio 2003 (Commento)
Cari figli, con questo messaggio vi invito di nuovo a pregare per la pace. Specialmente adesso quando la pace è in crisi, voi siate quelli che pregano, e testimoniano la pace. Figlioli, siate pace in questo mondo inquieto. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 febbraio 2003 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito a pregare e a digiunare per la pace. Come vi ho già detto, anche adesso vi ripeto, figlioli, solo con la preghiera e il digiuno anche le guerre possono essere fermate. La pace è un dono prezioso di Dio. Cercate, chiedete e la riceverete. Parlate della pace e portate la pace nei vostri cuori. Abbiatene cura come di un fiore che ha bisogno di acqua, tenerezza e luce. Siate coloro che portano la pace agli altri. Io sono con voi e intercedo per tutti voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 marzo 2003 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito a pregare per la pace. Pregate con il cuore, figlioli, e non perdete la speranza, perché Dio ama le sue creature. Egli vuole salvarvi uno per uno attraverso le mie venute qui. Vi invito sulla strada della santità. Pregate, e nella preghiera siete aperti alla volontà di Dio, e così in tutto quello che fate realizzate il piano di Dio in voi e attraverso di voi.Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 aprile 2003 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito ad aprirvi alla preghiera. Nel tempo di quaresima passato avete capito quanto siete piccoli e quanto piccola è la vostra fede. Figlioli, decidetevi anche oggi per Dio, affinchè Lui in voi e attraverso di voi cambi i cuori degli uomini e anche i vostri cuori. Siate gioiosi portatori del Gesù risorto in questo mondo inquieto, che anela a Dio e a tutto ciò che è da Dio. Io sono con voi, figlioli, e vi amo con un amore particolare. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 maggio 2003 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Rinnovate la vostra preghiera personale, e in modo particolare pregate lo Spirito Santo affinché vi aiuti a pregare col cuore. Intercedo per tutti voi, figlioli, e vi invito tutti alla conversione. Se vi convertite anche tutti coloro che sono attorno a voi saranno rinnovati, e la preghiera sarà per loro gioia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 giugno 2003 (Commento)
Cari figli, anche oggi con grande gioia vi invito a vivere i miei messaggi. Sono con voi e vi ringrazio perchè avete messo in pratica nella vostra vita quello che vi dico. Vi invito a vivere ancor più i miei messaggi con nuovo entusiasmo e nuova gioia . Che la preghiera sia la vostra quotidianità. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 luglio 2003 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Figlioli, pregate fino a che la preghiera non diventi per voi gioia. Solo così ognuno di voi scoprirà la pace nel cuore e la vostra anima sarà contenta. Sentirete il bisogno di testimoniare agli altri l’amore che sentite nel vostro cuore e nella vostra vita. Io sono con voi e intercedo davanti a Dio per tutti voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 agosto 2003 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito a ringraziare Dio nel vostro cuore per tutte le grazie che vi dà anche attraverso i segni e i colori che sono nella natura. Dio desidera avvicinarvi a sé e vi esorta a dare a Lui gloria e lode. Perciò vi invito di nuovo, figlioli, pregate, pregate, pregate e non dimenticate: Io sono con voi! Intercedo presso Dio per ognuno di voi fino a che la vostra gioia in Lui sia piena. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 settembre 2003 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito ad avvicinarvi al mio cuore. Solo così comprenderete il dono della mia presenza qui in mezzo a voi. Desidero guidarvi, figlioli, al cuore di mio figlio Gesù, ma voi fate resistenza e non volete aprire i vostri cuori alla preghiera. Io vi invito di nuovo, figlioli: non siate sordi, ma comprendete che il mio invito è salvezza per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 ottobre 2003 (Commento)
Cari figli, vi invito nuovamente a consacrarvi al mio cuore e al cuore di mio figlio Gesù. Desidero , figlioli, condurvi tutti sulla via della conversione e della santità. Solo così, attraverso di voi, possiamo condurre quante più anime possibile sulla via della salvezza. Non indugiate, figlioli, ma dite con tutto il cuore: Desidero aiutare Gesù e Maria affinchè quanti più fratelli e sorelle conoscano la via della santità. Così sentirete la contentezza di essere amici di Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 novembre 2003 (Commento)
Cari figli, vi invito che questo tempo sia per voi un incentivo ancor più forte alla preghiera. In questo tempo, figlioli, pregate affinchè Gesù nasca in tutti i cuori, particolarmente in quelli che non lo conoscono. Siate amore, gioia e pace in questo mondo senza pace. Io sono con voi e intercedo presso Dio per ognuno di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 dicembre 2003 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi benedico tutti con il mio Figlio Gesù in braccio e vi porto Lui che è il Re della Pace, affinchè vi doni la sua pace. Sono con voi e vi amo tutti, figlioli. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 gennaio 2004 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito a pregare. Pregate, figlioli, in modo particolare per tutti quelli che non hanno conosciuto l’amore di Dio. Pregate affinchè i loro cuori si aprano e si avvicinino al mio cuore e al cuore di mio Figlio Gesù, così che possiamo trasformarli in uomini di pace e di amore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 febbraio 2004 (Commento)
Cari figli, anche oggi, come mai fino ad ora, vi invito ad aprire i vostri cuori ai miei messaggi. Figlioli, siate quelli che attirano le anime a Dio e non quelli che le allontanano. Io sono con voi e vi amo tutti con un amore particolare. Questo è tempo di penitenza e di conversione. Dal profondo del mio cuore vi invito: siate miei con tutto il cuore e allora vedrete che il vostro Dio è grande perché vi darà abbondanza di benedizioni e di pace. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 marzo 2004 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito ad aprirvi alla preghiera. In modo particolare adesso, in questo tempo di grazia, aprite i vostri cuori, figlioli, ed esprimete il vostro amore al Crocifisso. Solo così scoprirete la pace e la preghiera comincerà a scorrere dal vostro cuore nel mondo. Siate d’esempio, figlioli, e un incentivo per il bene. Io vi sono vicino e vi amo tutti. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 aprile 2004 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito a vivere ancor più fortemente i miei messaggi nell’umiltà e nell’amore affinchè lo Spirito Santo vi riempia con la sua grazia e forza. Solo così sarete testimoni della pace del perdono. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 maggio 2004 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi esorto a consacrarvi al mio cuore e al cuore di mio figlio Gesù. Solo così sarete ogni giorno più miei e vi inciterete gli uni gli altri sempre più alla santità. Così la gioia regnerà nei vostri cuori e sarete portatori di pace e di amore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 giugno 2004 (Commento)
Cari figli, anche oggi c’è gioia nel mio cuore. Desidero ringraziarvi perchè rendete relizzabile il mio progetto. Ognuno di voi è importante, perciò figlioli, pregate e gioite con me per ogni cuore che si è convertito ed è diventato strumento di pace nel mondo. I gruppi di preghiera sono forti: attraverso di loro posso vedere, figlioli, che lo Spirito Santo opera nel mondo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 luglio 2004 (Commento)
Cari figli, di nuovo vi invito: siate aperti ai miei messaggi. Desidero, figlioli, avvicinarvi tutti a mio figlio Gesù, perciò voi pregate e digiunate. Vi invito in modo particolare a pregare per le mie intenzioni, cosicchè possa presentarvi a mio figlio Gesù, e Lui trasformi e apra i vostri cuori all'amore. Quando avrete amore nel cuore, in voi regnerà la pace. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 agosto 2004 (Commento)
Cari figli, vi invito alla conversione del cuore. Decidetevi, come nei primi giorni della mia venuta qui, al totale cambiamento della vostra vita. Così, figlioli, avrete la forza di inginocchiarvi e davanti a Dio aprire i vostri cuori. Dio sentirà le vostre preghiere e le esaudirà. Io davanti a Dio intercedo per ognuno di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 settembre 2004 (Commento)
Cari figli, vi invito anche oggi ad essere amore laddove c’è odio, e cibo laddove c’è fame. Aprite, figlioli, i vostri cuori e che le vostre mani siano protese e generose cosicchè ogni creatura attraverso di voi ringrazi Dio Creatore. Pregate, figlioli, e aprite il cuore all’amore di Dio, ma non potete se non pregate. Perciò pregate, pregate, pregate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 ottobre 2004 (Commento)
Cari figli, questo è tempo di grazia per la famiglia, perciò vi invito a rinnovare la preghiera. Nel cuore della vostra famiglia ci sia Gesù. Imparate nella preghiera ad amare tutto cio' che è santo. Imitate la vita dei santi, che loro siano per voi un incentivo e maestri sulla via della santita'. Che ogni famiglia diventi testimone dell’amore in questo mondo senza preghiera e senza pace. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 novembre 2004 (Commento)
Cari figli, in questo tempo vi invito tutti a pregare per le mie intenzioni.In modo particolare, figlioli, pregate per coloro che non hanno conosciuto l’amore di Dio e non cercano Dio Salvatore.Siate voi, figlioli, le mie mani tese; con il vostro esempio avvicinateli al mio cuore e al cuore di mio Figlio. Dio vi ricompenserà con grazie e ogni benedizione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 dicembre 2004 (Commento)
Cari figli, con grande gioia anche oggi vi porto tra le mie braccia mio Figlio Gesù, che vi benedice e vi invita alla pace. Pregate figlioli e siate coraggiosi testimoni del lieto annunzio in ogni situazione. Solo così Dio vi benedirà e vi darà tutto ciò che cercate da Lui nella fede. Io sono con voi finchè l’Altissimo lo permette. Con grande amore intercedo per ognuno di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 gennaio 2005 (Commento)
Cari figli, in questo tempo di grazia di nuovo vi invito alla preghiera. Pregate, figlioli, per l´unità dei cristiani affinché siate tutti un cuor solo. L’unità sarà reale tra di voi nella misura in cui voi pregherete e perdonerete. Non dimenticate: l’amore vincerà solo se pregherete e i vostri cuori si apriranno. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 febbraio 2005 (Commento)
Cari figli, oggi vi invito ad essere le mie mani tese in questo mondo che mette Dio all’ultimo posto. Voi, figlioli, mettete Dio al primo posto nella vostra vita. Dio vi benedirà e vi darà la forza di testimoniare il Dio d’amore e di pace. Io sono con voi e intercedo per tutti voi. Figlioli, non dimenticate che vi amo con amore tenero. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 marzo 2005 (Commento)
Cari figli, oggi vi invito all’amore. Figlioli, amatevi con l’amore di Dio. In ogni momento, nella gioia e nella tristezza, prevalga l’amore e così l’amore comincerà a regnare nei vostri cuori. Gesù risorto sarà con voi e voi i suoi testimoni. Io gioirò con voi e vi proteggerò col mio manto materno. Particolarmente, figlioli, guarderò con amore la vostra conversione quotidiana. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 aprile 2005 (Commento)
Cari figli, anche oggi vi invito a rinnovare la preghiera nelle vostre famiglie.Con la preghiera e la lettura della Sacra Scrittura entri nella vostra famiglia lo Spirito Santo che vi rinnoverà.Così diventerete insegnanti della fede nelle vostra famiglia.Con la preghiera e il vostro amore il mondo andrà su una via migliore e l' amore comincerà a regnare nel mondo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 maggio 2005 (Commento)
Cari figli, di nuovo vi invito a vivere nell’umiltà i miei messaggi. Particolarmente testimoniateli adesso che ci avviciniamo all’anniversario delle mie apparizioni.Figlioli, siate segno per coloro che sono lontani da Dio e dal suo amore.Io sono con voi e vi benedico tutti con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 25 giugno 2005 (Commento)
Cari figli, oggi vi ringrazio per ogni vostro sacrificio che avete offerto per le mie intenzioni. Vi invito, figlioli, ad essere miei apostoli di pace e d’amore nelle vostre famiglie e nel mondo. Pregate che lo Spirito Santo vi illumini e vi guidi sulla via della santità. Io sono con voi e vi benedico tutti con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

MESSAGGIO DEL 25 luglio 2005
"Cari figli, anche oggi vi invito a riempire la vostra giornata con
brevi e ardenti preghiere. Quando pregate, il vostro cuore è aperto e
Dio vi ama con amore particolare e vi dona grazie particolari.
Perciò utilizzate questo tempo di grazia e dedicatelo a Dio, come mai
prima d´ora. Fate novene di digiuno e di rinunce affinchè satana sia
lontano da voi e la grazia sia intorno a voi. Io vi sono vicina e
intercedo presso Dio per ognuno di voi. Grazie per aver risposto
alla mia chiamata."

MESSAGGIO DEL 25 AGOSTO 2005
CARI FIGLI! ANCHE OGGI VI INVITO A VIVERE I MIEI MESSAGGI.
DIO VI HA DONATO QUESTO TEMPO COME TEMPO DI GRAZIA.
PERCIÒ, FIGLIOLI, SFRUTTATE OGNI MOMENTO E PREGATE! PREGATE! PREGATE! IO VI BENEDICO E INTERCEDO DAVANTI ALL’ALTISSIMO PER OGNUNO DI VOI.
GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.

MESSAGGIO DEL 25 SETTEMBRE 2005
CARI FIGLI! CON AMORE VI CHIAMO:
CONVERTITEVI, ANCHE SE SIETE LONTANI DAL MIO CUORE.
NON DIMENTICATE: IO SONO VOSTRA MADRE E SENTO DOLORE PER OGNUNO DI VOI CHE È LONTANO DAL MIO CUORE; MA IO NON VI ABBANDONO. CREDO CHE POTETE LASCIARE LA VIA DEL PECCATO E DECIDERVI PER LA SANTITÀ.
GRAZIE
PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.

 

MESSAGGIO DEL 25 OTTOBRE 2005
"FIGLIOLI, CREDETE, PREGATE E AMATE E DIO VI SARÀ VICINO.
VI DONERÀ TUTTE LE GRAZIE CHE DA LUI CERCATE.
IO SONO PER VOI DONO,
POICHÈ DIO MI PERMETTE DI ESSERE CON VOI DI GIORNO IN GIORNO
E AMARE OGNUNO DI VOI CON AMORE INFINITO.
PERCIÒ, FIGLIOLI, NELLA PREGHIERA E NELL’UMILTÀ
APRITE I VOSTRI CUORI E SIATE TESTIMONI DELLA MIA PRESENZA.
GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA."

MESSAGGIO DEL 25 NOVEMBRE 2005
"CARI FIGLI! ANCHE OGGI VI INVITO: PREGATE! PREGATE! PREGATE!
FINO A CHE LA PREGHIERA NON DIVENTI VITA.
FIGLIOLI, IN QUESTO TEMPO IN MODO PARTICOLARE, PREGO DAVANTI A DIO, AFFINCHÈ VI DONI IL DONO DELLA FEDE.
SOLO NELLA FEDE SCOPRIRETE LA GIOIA DEL DONO DELLA VITA, CHE DIO VI HA DONATO.
IL VOSTRO CUORE SARÀ GIOIOSO PENSANDO ALL´ETERNITÀ.
IO SONO CON VOI E VI AMO CON AMORE TENERO.
GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA."

 

MESSAGGIO DEL 25 DICEMBRE 2005
"Cari figli, anche oggi vi porto tra le braccia il piccolo Gesù, Re della
pace, che vi benedice con la sua pace. Figlioli, in modo particolare oggi vi
invito ad essere miei portatori di pace in questo mondo senza pace.
Dio vi benedirà. Figlioli non dimenticate: io sono vostra madre.
Col piccolo Gesù tra le mie braccia vi benedico tutti con una speciale benedizione.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata."

 

MESSAGGIO DEL 25 GENNAIO 2006
Cari figli, anche oggi vi invito ad essere portatori del Vangelo nelle vostre famiglie.
Non dimenticate, figlioli, di leggere la Sacra Scrittura.
MetteteLa in un luogo visibile e testimoniate con la vostra vita che credete e vivete la Parola di Dio.
Io vi sono vicino con il mio amore e intercedo davanti a mio Figlio per ognuno di voi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

MESSAGGIO DEL 25 Febbraio 2006
Cari figli, in questo tempo di grazia quaresimale vi invito ad aprire i vostri cuori ai doni che Dio desidera darvi.
Non siate chiusi, ma con la preghiera e la rinuncia dite sì a Dio e Lui vi darà in abbondanza.
Come in primavera la terra si apre al seme e porta frutto, il centuplo, così il Padre vostro celeste vi darà in abbondanza. Io sono con voi e vi amo, figlioli, con amore tenero.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

 

MESSAGGIO DEL 25 Marzo 2006
Coraggio, figlioli! Ho deciso di guidarvi sulla via della santità! Rinunciate al peccato e incamminatevi sulla via della salvezza, la via che ha scelto mio Figlio.
Attraverso le vostre tribolazioni e sofferenze, Dio troverà per voi la via della gioia.
Perciò, figlioli, pregate! Noi vi siamo vicini con il nostro amore.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

MESSAGGIO DEL 25 Aprile 2006
Cari figli! Anche oggi vi invito ad avere più fiducia in me e in mio figlio.
Lui ha vinto con la Sua morte e risurrezione e vi invita ad essere, attraverso di me, parte della Sua gioia.
Voi non vedete Dio, figlioli, ma se pregate sentirete la sua vicinanza.
Io sono con voi e intercedo, davanti a Dio, per ognuno di voi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

MESSAGGIO DEL 25 MAGGIO 2006
“CARI FIGLI, ANCHE OGGI VI INVITO A METTERE IN PRATICA E A VIVERE I MIEI MESSAGGI CHE IO VI DO.
DECIDETEVI PER LA SANTITÁ, FIGLIOLI, E PENSATE AL PARADISO.
SOLO COSÌ AVRETE NEI VOSTRI CUORI LA PACE CHE NESSUNO POTRÁ DISTRUGGERE.
LA PACE É UN DONO CHE DIO DÀ NELLA PREGHIERA.
FIGLIOLI, CERCATE E LAVORATE CON TUTTE LE FORZE, AFFINCHÈ LA PACE VINCA NEI VOSTRI CUORI E NEL MONDO.
GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.”

MESSAGGIO DEL 25 GIUGNO 2006
CARI FIGLI! CON GRANDE GIOIA NEL MIO CUORE, VI RINGRAZIO PER TUTTE LE PREGHIERE CHE AVETE OFFERTO PER LE MIE INTENZIONI, IN QUESTI GIORNI. SAPPIATE, FIGLIOLI, CHE NON VI PENTIRETE NÈ VOI, NÈ I VOSTRI FIGLI.
DIO VI RICOMPENSERÀ CON GRANDI GRAZIE E MERITERETE LA VITA ETERNA.
IO VI SONO VICINA E RINGRAZIO TUTTI COLORO CHE, DURANTE QUESTI ANNI, HANNO ACCETTATO I MIEI MESSAGGI, LI HANNO TRASFORMATI IN VITA E HANNO DECISO PER LA SANTITÀ E LA PACE.
GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.

Messaggio del 2 luglio 2006
Cari figli, Dio vi ha creato con la libera volontà perché conosciate e scegliete la Vita o la Morte. Io come madre, con amore materno, desidero aiutarvi nella conoscenza e nella scelta della vita. Figli miei, non ingannatevi con la pace falsa e la gioia falsa. Permettete figlioli miei, che io vi mostri la vera via, la via che conduce alla vita: a mio Figlio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 7 luglio 2006
Cari figli, anche oggi vi invito, specialmente durante questo tempo pregate nelle vostre famiglie. Cari figli, riportate la preghiera nelle vostre famiglie, pregate insieme con i figli. Cari figli, che ogni vostra famiglia cresca così nella santità. Grazie cari figli perché avete risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 14 luglio 2006
Pace, pace, pace cari figli, pregate con la Madre per la pace nel mondo!

Messaggio del 25 luglio 2006
Cari figli, in questo tempo non pensate solo al riposo del vostro corpo ma, figlioli, cercate tempo anche per l’anima. Che nel silenzio lo Spirito Santo vi parli e permetteteGli di convertirvi e cambiarvi. Io sono con voi e davanti a Dio intercedo per ognuno di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 2 agosto 2006
Cari figli, in questi tempi inquieti, Io vengo a voi per mostrarvi la via verso la pace. Vi amo con amore immenso e desidero che anche voi vi amiate gli uni gli altri e che in tutti vediate il mio Figlio, l' Amore immenso. La via verso la Pace passa solo, solo tramite l'amore. Date la mano a me, alla vostra Madre e permettetemi di guidarvi. Io sono la Regina della Pace. Vi ringrazio.

Messaggio del 4 agosto 2006
Cari figli anche oggi la Madre con serietà vi invita: pregate, cari figli, per la pace. Pace, pace, pace! Che sia la pace, cari figli! La Madre intercede presso suo Figlio per ciascuno di voi, la Madre prega per ciascuno di voi. Pregate insieme con la Madre, specialmente in questo tempo, per la pace. Grazie, cari figli, perchè avete risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 11 agosto 2006
Cari figli, anche oggi vi invito a pregare per la pace, pregate per la pace nel mondo, pregate per la pace nelle vostre famiglie! Grazie, cari figli, perché avete risposto alla mia chiamata!

Messaggio del 25 agosto 2006
Cari figli, anche oggi vi invito: pregate, pregate, pregate. Solo nella preghiera sarete vicino a me e a mio Figlio e vedrete come è breve questa vita. Nel vostro cuore nascerà il desiderio del cielo. La gioia comincerà a regnare nel vostro cuore e la preghiera scorrerà come un fiume. Nelle vostre parole ci sarà solo gratitudine verso Dio perchè vi ha creati, e il desiderio di santità diventerà per voi realtà. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 28 agosto 2006
Cari figli, anche oggi vi invito: pregate secondo le mie intenzioni, pregate, pregate, pregate. La Madre pregherà per voi e intercederà presso il suo figlio per voi. Grazie, cari figli, perchè avete risposto alla mia chiamata.



Non crediate che io segua aggiornando questa pagina per farvi leggere clamorose novità. Se volete andate a leggervi i messaggi successivi nei siti citati.

Roberto Renzetti

 

 

 

 

Torna alla pagina principale