FISICA/MENTE

 

SANTUARI DELLA MADONNA IN SPAGNA

 

Roberto Renzetti

 

Sembrerebbe incredibile ma in Spagna si venerano 55000 (cinquantacinquemila) Madonne. Vi sono cioè 55000 nomi diversi con cui si venera la madre di Cristo. La notizia proviene da un libro edito in Spagna nel 1990 per i tipi della Mondadori España: Ramos Pereira - Las creencias de los españoles: La tierra de Marίa Santίsima. Il libro è pieno di notizie relative alla marianizzazione della Spagna attraverso la sostituzione di molti miti pagani preesistenti, come quello di dedicare a Maria il mese di maggio, precedentemente dedicato alla dea romana Diana e all'equivalente greca Artemide. Con, alla fine, tutti i giorni del calendario impegnati non con una ma con molte vergini Maria. Riporto di seguito il solo elenco dei 1300 santuari di Maria in Spagna. Ma ve ne sono altri 20000 (ventimila) meno importanti. Nel libro vi sono elencati i 3000 complimenti che vengono fatti alle statue di Maria che vanno in processione, alcuni dei quali un poco blasfemi, come il  guapa nelle processioni di Siviglia per la Settimana Santa (a tale complimento ritmato da migliaia di persone la statua della Vergine risponde ballando). Ed anche le 7000 frasi che descrivono i titoli infiniti di Maria.

Il libro illustra molte cose di interesse e, tra di esse, la supplica di Franco a Pio XII (23 gennaio 1947) per rendere verità rivelata da Dio, l'assunzione del corpo di Maria al cielo, supplica accolta il 18 luglio del 1950 quando Pio XII affermò ex cathedra il dogma dell'Assunzione. Ma le cose non restano così semplici perché vi furono gravi problemi tra il 1981 ed il 1983 quando in missioni spagnole africane vi furono apparizioni della Vergine (fin qui niente di straordinario) con Vergini con il tipo centrafricano. Che dire ? Offrire questa Madonna ai bianchi ariani o nascondere la cosa ? La seconda cosa che ho scritto.

Non mancano le migliaia di apparizioni di Vergini bianche sul territorio europeo. Tali apparizioni sono sempre con persone di basso livello culturale ed avvengono sempre in quattro luoghi privilegiati: vicino ad acqua, su un albero, su una roccia, ad un incrocio. Naturalmente molte Vergini piangono e mai si è saputo di qualcuno che almeno sorridesse (ma sempre tutto male va ?).

Un posto particolare ha la Vergine del Pilar, quella del Santuario di Saragozza. Quella Vergine è venerata per via di un pilastro (il pilar). Questo pilastro è di provenienza della casa della Madonna in Palestina. Si, perché sembra che quando questa casa era in volo dalla Palestina a Loreto, non si sa bene dove, ma un pilastro di tale casa abbia preso la destinazione di Saragozza. Poco importa se alla Casa di Loreto non mancano pilastri e comunque lo stile è del tutto differente. La fede verso questa Madonna è imponente come le ricchezze accumulate (tra cui una delle varie corone che ha 15000 pietre preziose di cui 3000 diamanti ed una di Gesù bambino che ha solo 800 pietre preziose; oltre a ciò moltissimi monili e collane d'oro con perle e pietre preziose, regali di varie monarchi tra cui Amedeo di Savoia). Da non disdegnare gli oltre 400 mantelli di cui dispone, tutti di stoffe regali, filati in oro e argento con ampie bordadure d'oro e d'argento. Uno di questi manti fu dato amorosamente a Franco, prima che morisse (nel letto di una clinica !) perché tal sant'uomo fosse coperto da tale manto e protetto dalla Vergine in persona.

Altra vergine straricca è la sivigliana Virgen de los Gitanos (o Maria Santisima de las Angustias). Il giornale spagnolo ABC (quello dove scriveva l'opusdeista Navarro Valls, prima di diventare portavoce del Papa polacco), un foglio fascista, dedicò l'8 aprile del 1966 varie pagine ad elencare le gioie di tale Vergine.

Altre Vergini spagnole sono piuttosto minacciose verso gli avversari politici (i comunisti ed i repubblicani) ed alcune sono addirittura Vergini guerriere che dovevano essere invocate prima della battaglia perché, si sa, la Vergine è con la Spagna. Una delle regole era:

Antes del crimen, invoquese el dulce nombre de Maria

che significa, Prima di portare a termine un crimine, invoca il dolce nome di Maria.

E naturalmente la Vergine è fascista. Almeno così la descrive la stampa spagnola durante i 40 anni di franchismo. I titoli sono di questo tipo:

Las tropas de Franco protegidas por Nuestra Señora de Africa pasan el Estrecho de Giblaltar

che vuol dire, Le truppe di Franco, protette da Nostra Signora d'Africa, attraversano lo Stretto di Gibilterra. Il fascismo della Vergine è soprattutto testimoniato dai vari preti che affiggevano sulle porte delle chiese messaggi come questi:

"El Ejército del Glorioso Movimiento Nacional dirigido por el Caudillo designado por Dios ...

Dios y la Virgen dieron aliento y protección a aquel Ejército liberador ...

El Cura Parróco

Manuel Cartona Aradas"

che significa:

"L'esercito del Glorioso Movimento Nazionale diretto per il Duce designato da Dio ...

Dio e la Vergine hanno dato sostegno e protezione a quell'esercito di liberazione ...

Il curato parroco

Manuel Cartona Aradas".

La novità qui è la diretta chiamata in causa di Dio. Ed è forse pensando a Dio, a qualche sua riconoscenza, che generali spagnoli (come il Generale Castaños) hanno più volte decorato al valor militare la Vergine, perché, senza di lei, quella battaglia contro i francesi non si sarebbe vinta. E' il caso della Virgen de Zozueca che (non è colpa mia) vuol dire desolazione e rovina.

Sembra impossibile che a questo punto non vi siano pure decorazioni naziste. Infatti vi è la croce di ferro alla Virgen de los Llanos (delle pianure) di Albacete.

Ma la Vergine con il maggior numero di decorazioni è quella de los Reyes della cattedrale di Siviglia.

Altre prodezze delle Vergini spagnole sono i gradi militari. Molte ne hanno ad alto livello. La Virgen de la Fuencisla, patrona di Segovia, ha il grado di generale, di modo che, per quanto è dovuto a quel grado, ogni volta che la statua esce in processione, tutto il percorso deve essere presidiato da truppe di fanteria ed una scorta armata deve seguire la statua in processione.

La Virgen del Pilar ha grado più elevato. E' infatti Generalissima di Spagna (lo stesso grado che aveva Franco, e la Virgen non può essere da meno). Con tale grado deve ricevere tutti gli onori della più alta categoria militare di Spagna e la cosa fu stabuilita con un regio decreto del 1908.

Di fronte a tanti onori anche la Chiesa di Palmar de Troya doveva darne a Franco. Ed infatti non li lesinava, fino al punto di farlo Dottore Universale della Chiesa del Palmar di Troya (Santa Sede Apostolica di Siviglia, Papa Gregorio XVII, 9 agosto 1990). Qui occorre però spiegare che Gregorio XVII era un vero e proprio antipapa autoproclamatosi tale  a seguito di, anche qui, varie apparizioni della Virgen. L'autore dice qui che ci manca solo qualche miracolo fatto da Franco e ce lo troviamo santo.

Prima di chiudere un solo cenno ai molti affari che si fanno con la Virgen utilizzata per pubblicizzare vari prodotti (anche banche), alle infinite reliquie esistenti (peli e latte, lacrime ed indumenti), ai moltissimi ex voto.

Vi è un'ultima cosa da sottolineare perché un poco oscena e scandalosa. In Spagna vi sono anche le Vergini incinte (sono generalmente chiamate Vergini della Speranza, sottintendendo del Parto). Una ha anche la pancia aperta dentro la quale c'è il feto di Gesù. Qui riporto le foto perché rischio di non essere creduto:

Virgen de la Esperanza al Museo Provinciale di Girona

Virgen de Lledó patrona di Castellón

Virgen de la Esperanza del Monastero di San Juan de las Abadesas

In conclusione si tratta di un  libro estremamente interessante che sarebbe simpatico si potesse leggere dalle parti nostre ma, noi siamo molto meno liberi in queste cose di quanto non lo siano in Spagna. Anche se qualcuno si mettesse a fare una ricerca su queste cose in Italia, chi gliela pubblicherebbe ?

Roberto Renzetti


Ed ora la lista dei 1300 santuari mariani in Spagna:

 

Torna alla pagina principale